Vernici acriliche per metallo: caratteristiche e caratteristiche

Le vernici acriliche sono leader di mercato nel trattamento delle superfici metalliche. In termini di costi, superano gli analoghi, grazie al loro alto livello di adesione alle superfici dei prodotti in metalli ferrosi e non ferrosi..

I coloranti di questa serie si distinguono per una durata significativamente più lunga rispetto agli analoghi di altri gruppi di materiali di verniciatura.

Vantaggi dei coloranti a base acrilica

Le vernici acriliche sono vernici a base d’acqua. Contengono pigmenti coloranti, poliacrilati e acqua. In un tale sistema di tintura a base d’acqua, le molecole della sostanza polimerica vengono raccolte in particelle arrotondate che formano una miscela di dispersione con l’acqua.

Se, fino a poco tempo fa, venivano utilizzate vernici acriliche per decorare superfici in cemento, mattoni o legno, recentemente sono state utilizzate sempre più attivamente per la lavorazione dei metalli. Un ruolo essenziale in questa scelta è stato giocato dal fatto che dopo l’essiccazione, le idropitture acriliche formano un rivestimento che non si screpola agli sbalzi di temperatura di natura stagionale e quotidiana, e le loro qualità decorative persistono per diversi anni.

I produttori di materiali da costruzione e finitura di questo gruppo, tenendo conto della capacità della superficie dei prodotti in metallo di corrodersi, hanno incluso nella composizione dei coloranti acrilici sostanze speciali che interagiscono con i prodotti arrugginiti al fine di prevenire la desquamazione dello strato decorativo.

Un vantaggio significativo dei coloranti acrilici è la capacità di lavare facilmente con acqua subito dopo la fine del lavoro, tutti quegli strumenti che sono stati coinvolti nel processo della loro applicazione..

La principale proprietà negativa della maggior parte delle superfici metalliche, a meno che, ovviamente, non si parli di alluminio o argento, è la loro capacità di entrare in interazione chimica con l’umidità atmosferica, a seguito della quale lo strato superiore del prodotto metallico è ricoperto da una crosta di ossidi, cioè si corrode.

La sostanza anticorrosiva presente nella composizione delle vernici acriliche in dispersione acquosa entra in reazione chimica con elementi di ossidazione, ne neutralizza l’effetto e forma sulla superficie verniciata un composto con proprietà inerti.

Oltre all’ottima adesione alla superficie trattata, detta adesione, e alla presenza in tali prodotti di componenti anticorrosivi, il film che si forma dopo il rivestimento delle superfici metalliche con vernice e l’evaporazione dell’acqua è altamente elastico. È in grado di resistere a temperature estreme e variazioni di deformazione in un prodotto in metallo, espresso nel suo allungamento e compressione. Questo è un indicatore molto significativo, perché tutti i metalli hanno un alto coefficiente di espansione lineare, che è il risultato delle variazioni di temperatura..

Un altro vantaggio molto significativo dei coloranti acrilici a base d’acqua è l’assenza di sostanze tossiche e composti infiammabili in essi contenuti. La base d’acqua li rende coloranti inodori, quindi possono essere tranquillamente utilizzati per lavori interni. Per lo stesso motivo, possono coprire superfici metalliche senza la necessità di utilizzare dispositivi di protezione individuale, necessari, ad esempio, quando si lavora con vernici alla nitro..

I coloranti acrilici possono essere utilizzati senza preoccuparsi della sicurezza e per lavori esterni sulla decorazione di impianti di stoccaggio di petrolio e gas, stazioni di servizio, contenitori con combustibili e lubrificanti.

Per diluire questi prodotti, non è necessario utilizzare un solvente per vernici acriliche, l’acqua normale è abbastanza adatta. Pertanto, anche l’azione della radiazione solare diretta non porta al burnout di tali coloranti, poiché non vi sono componenti che contribuiscono a ciò nella loro composizione..

Tecnologia applicativa su una superficie metallica

Prima di applicare la vernice acrilica, la superficie da trattare deve essere accuratamente pulita da tracce di corrosione (se presente) utilizzando una spazzola metallica, un convertitore di ruggine o una punta da trapano.

Non è necessario innescare una tale superficie, ma è necessario pulirla da sporco e grasso e asciugarla., poiché la durata del rivestimento dipende dalla qualità della sua preparazione.

La vernice deve essere mescolata e lo strato liquido superiore dalla sua superficie, formato da un lungo stoccaggio, non deve essere drenato.

La vernice viene applicata a una temperatura di +5 +40 gradi Celsius.. In questo caso, il consumo del colorante dovrebbe variare, a seconda delle caratteristiche della struttura e del profilo della superficie del prodotto da tingere..

Il colorante viene applicato al metallo in due o tre strati. Questa operazione deve essere eseguita su una superficie assolutamente asciutta, tenendo conto dell’umidità dell’aria consigliata dal produttore..

La tintura strato per strato viene eseguita tenendo conto del tempo raccomandato che dovrebbe essere assegnato per l’asciugatura intercalare..

Un’ampia scelta di soluzioni cromatiche (comprese le tonalità del gruppo “metallico”) e la possibilità di correggere in loco la tonalità della vernice mediante sottotinta, consentono di ottenere uno strato decorativo estetico con elevate qualità protettive.

Per informazioni su come dipingere l’auto da soli con vernice acrilica, guarda il prossimo video..