Vantaggi degli stucchi a base di PVA: dove vengono utilizzati e puoi farlo da solo?

Esistono diversi tipi di riempitivi, ma le miscele a base di PVA sono le più versatili. Hanno un’eccellente adesione a vari materiali da costruzione, pur essendo facili da usare e convenienti..

Caratteristiche e composizione

Il legante principale è il polivinilacetato, che è la famosa colla PVA (GOST n. 520-20 del 2003). È questa sostanza che fornisce un’elevata adesione. Il gesso è usato come riempitivo. Può essere aggiunto del talco in quanto fornisce una frazione fine per creare una superficie uniforme senza graffi o bolle..

Per rendere lo stucco a base di PVA più facile da macinare, alla sua composizione vengono aggiunti plastificanti. Ad esempio, la carbossimetilcellulosa (CMC) conferisce morbidezza e, dopo l’essiccazione, richiede uno sforzo minore per la carteggiatura. I plastificanti a base di lattice, invece, prevengono le fessurazioni..

Inoltre, per migliorare la qualità, il prodotto contiene un antisettico che protegge dalle muffe e possono essere utilizzati vari additivi, additivi da insetti e roditori.. Una diversa percentuale di determinati additivi nella composizione influisce sulla qualità dello stucco stesso e sulle sue prestazioni.

Le miscele pronte sono prodotte in lattine di plastica del peso da 0,5 a 3 kg. Lo stucco secco viene prodotto in sacchi fino a 15 kg.

Vantaggi e svantaggi

Lo stucco a base di PVA ha una composizione a grana fine, che conferisce al rivestimento una superficie perfettamente liscia. Pertanto, è eccellente per dipingere pareti o incollare con carta da parati sottile e in tessuto. È universale, quindi è ampiamente utilizzato. Un altro punto importante: le pareti trattate sono esclusivamente bianche, il che consente l’uso di tonalità chiare di materiali nelle finiture decorative..

Si possono distinguere i seguenti vantaggi della composizione:

  • un alto grado di adesione con quasi tutti i materiali da costruzione conosciuti;
  • facilità di applicazione, non richiede competenze professionali;
  • disponibilità, costo contenuto;

  • consumo economico (fino a 1 kg per 1 mq);
  • asciugatura rapida (non più di un giorno);
  • compatibilità ambientale (solo ingredienti naturali nella composizione);
  • mancanza di odori sgradevoli e fumi tossici;
  • resistenza al gelo;
  • conservato a lungo all’asciutto senza umidità;
  • resistenza all’abrasione.

Allo stesso tempo, lo stucco presenta alcuni svantaggi che ne limitano l’uso. Ad esempio, a causa dell’igroscopicità, non viene utilizzato in ambienti con elevata umidità (bagno, sauna, scantinati, ecc.). Si sconsiglia inoltre di utilizzare questa composizione sotto piastrelle di ceramica..

Questo mastice non può essere utilizzato per livellare le pareti. Uno strato troppo spesso potrebbe rompersi.

Applicazione

Lo stucco a base di PVA viene utilizzato esclusivamente per la decorazione di interni con umidità normale. Grazie alle sue proprietà ecologiche, è perfetto per decorare le pareti dei bambini e dei soggiorni. Inizialmente, c’è un leggero odore inerente alla colla PVA, ma mentre si asciuga, evapora e non appare più.

Lo stucco a base di PVA aderisce perfettamente a varie superfici: sia cemento che legno, compreso il truciolare, nonché vetro-magnesio e schiuma. Puoi applicare la composizione su una superficie precedentemente dipinta, anche se si tratta di pittura ad olio. Si adatta perfettamente al muro a secco e sigilla i giunti tra le lastre.

Le miscele secche sono più spesso utilizzate nel settore delle costruzioni, poiché la diluizione della composizione richiede una stretta aderenza alla tecnologia. Qualsiasi modifica influisce sulla qualità della finitura. Per l’uso domestico, è meglio acquistare formulazioni pronte per l’uso..

A causa della sua fragilità, non è consigliabile utilizzare questo materiale per creare elementi decorativi sulle pareti, possono facilmente rompersi. Ma questo materiale è ampiamente utilizzato per la fabbricazione di vari mestieri ed elementi decorativi volumetrici, in particolare nel decoupage.

Metodo di applicazione

Lo stucco a base di PVA viene applicato solo sulla superficie intonacata o sopra quella di base. Questo tipo di stucco non può essere applicato in uno strato spesso, quindi non è adatto per livellare e riempire crepe.. La superficie per la finitura deve essere preparata con cura.

  • Se sulla superficie sono presenti macchie grasse o oleose, vengono rimosse con solventi organici. Grandi spazi e crepe possono essere riparati con sigillante usando una pistola da costruzione. La base deve essere pulita dalla polvere. Come primer, puoi usare la colla PVA diluita con acqua in un rapporto da 1 a 4.
  • Lo stucco richiede una spatola larga per coprire un’ampia area del muro. In questo caso, lo strumento dovrebbe essere usato pulito, poiché i grani secchi lasciano solchi sulla superficie. Le formulazioni a base di PVA di solito non delaminano, ma si consiglia di miscelarle prima dell’applicazione. Questo può essere fatto usando un mixer da costruzione e uno speciale accessorio per trapano..

  • È imperativo coprire il pavimento. La soluzione di PVA si assorbe bene e sarà difficile rimuovere le macchie dal pavimento. Per protezione, puoi stendere un involucro di plastica e fissarlo con del nastro adesivo. Nonostante la resistenza al gelo dello stucco stesso, si consiglia di applicarlo in una stanza calda a una temperatura di 20-30 gradi Celsius.
  • Il riempitivo deve essere applicato in uno strato sottile di 0,5 mm. Possono esserci fino a 4 strati in totale. È pericoloso fare troppo spesso: il materiale si screpola quando si asciuga e può rompersi in pezzi. Quando lo strato è asciutto carteggiarlo con frattazzo in poliuretano per ottenere una superficie perfetta. Molte recensioni dei costruttori affermano che non puoi aspettare la completa asciugatura, quindi sarà molto più facile carteggiare.
  • Dopo la completa asciugatura, puoi applicare uno strato decorativo. Se sta dipingendo, puoi anche applicare un primer fatto di PVA diluito. Per incollare con carta da parati, non è necessario un primer, la sua funzione sarà eseguita dalla colla per carta da parati.

Come farsi?

Un altro vantaggio dello stucco a base di PVA è che può essere fatto in casa. Tutti gli ingredienti sono facilmente acquistabili nei negozi di ferramenta e nei reparti di prodotti chimici per la casa..

Come riempimento, puoi usare il gesso con l’aggiunta di talco o polvere per bambini, polvere di segatura o stucco di gesso secco pronto. Come plastificante, puoi aggiungere CMC (colla per carta da parati a secco) o olio essiccante. A volte allo stucco fatto in casa vengono aggiunti sapone liquido o domestico, detersivo in polvere e persino vernice alla caseina..

Non ignorare gli integratori per l’elasticità, altrimenti la levigatura di una superficie asciutta sarà piuttosto laboriosa..

Il rapporto proporzionale degli ingredienti nel mastice è il seguente:

  • Soluzione al 10% di colla PVA – 1 parte;
  • gesso o segatura – 2,5 parti;
  • plastificanti e altri additivi – 0,05 parti.

Innanzitutto, i componenti secchi vengono miscelati, solo allora la soluzione viene versata nella miscela di gesso e additivi. Se si utilizza CMC, deve essere prima diluito. La miscela risultante dovrebbe assomigliare alla panna acida in densità. Troppo liquido può causare cedimenti. Lo stucco pronto in un contenitore chiuso viene conservato per non più di 12 ore.

Se è necessaria pochissima stucco, ad esempio per l’applicazione su un’area limitata o per scopi decorativi, è meglio acquistare una versione già pronta. Il mastice su PVA è economico ed è più redditizio acquistare già pronto che preoccuparsi della sua produzione. Ad esempio, un marchio di mastice “Collection” costa circa 100 rubli per 1,5 kg. Lo stucco secco in sacchi può essere ancora più economico. Il prezzo è influenzato esclusivamente dalla presenza di alcuni additivi che migliorano la qualità del materiale.

Per informazioni su come stuccare correttamente le pareti, guarda il prossimo video.