Tipi di primer epossidici, loro proprietà e caratteristiche

Tipi di primer epossidici, loro proprietà e caratteristiche

Per migliorare il livello di adesione della superficie e della finitura, vengono utilizzate attivamente varie miscele di primer. Uno dei tipi più popolari di tale materiale è un primer epossidico..

I tipi di primer epossidici, le loro proprietà e caratteristiche saranno considerati più in dettaglio in questo articolo..

Caratteristiche del materiale

La miscela epossidica è realizzata a base di resina con l’aggiunta di componenti speciali per migliorare le proprietà protettive del materiale. Questo rivestimento viene utilizzato principalmente per superfici in calcestruzzo e metallo.. Le proprietà del primer dipenderanno completamente dal tipo specifico e dallo scopo della miscela..

Il primer a base epossidica resiste bene agli sbalzi di temperatura ed è anche resistente alle sollecitazioni meccaniche. Il materiale non si delamina sulla superficie dopo l’applicazione. Questo primer funziona bene con pitture e vernici a base epossidica..

Cosa sono?

Le miscele di primer epossidici presentano alcune differenze nella composizione, che influiscono sulle loro principali caratteristiche tecniche..

I seguenti fattori influenzano la classificazione del suolo:

  • materiale di cui è composta la struttura da lavorare: cemento o metallo;
  • regime di temperatura al quale la miscela inizia a solidificarsi;
  • componenti che sono inclusi nella composizione come indurente;

  • la capacità di utilizzare con varie pitture e vernici;
  • nella composizione si distinguono i tipi a un componente e a due componenti;
  • produttore.

Monocomponente

Il primer a base epossidica è più spesso disponibile come miscela a due componenti. L’eccezione sono le miscele epossidiche, che vengono applicate come pre-rivestimento sulla carrozzeria.. Principalmente il primer monocomponente viene prodotto sotto forma di aerosol..

Per molti aspetti, il materiale è inferiore alle miscele bicomponenti, quindi non è molto popolare tra i proprietari di auto.

La miscela monocomponente per calcestruzzo, oltre al suo scopo principale, può essere utilizzata per la lavorazione del legno. Le strutture in legno con rivestimento epossidico ottengono una buona resistenza all’umidità.

Inoltre, le malte monocomponenti vengono utilizzate per supporti in calcestruzzo difficili e per migliorare il livello di adesione con materiali come:

  • piastrelle di ceramica;
  • Di legno;
  • linoleum.

I primer monocomponenti non contengono indurenti, il che influisce negativamente sul tempo di asciugatura della miscela. Per questo motivo questo tipo di materiale non viene spesso utilizzato..

Bicomponente

Le miscele bicomponenti sono le più popolari per la lavorazione del metallo e del calcestruzzo. Si ritiene che una tale composizione abbia una qualità migliore e prestazioni più elevate rispetto a un primer monocomponente..

I proprietari di auto preferiscono questo particolare tipo di primer. Oltre alle eccellenti proprietà protettive del rivestimento, le composizioni bicomponenti per auto possono essere verniciate con paste speciali per migliorare il colore dello strato di vernice finale..

Per metallo

Il primer epossidico per superfici metalliche, soprattutto, ha buone proprietà anticorrosive. Oltre alle resine epossidiche, questa miscela contiene elementi come zinco e acido fosforico, grazie ai quali il primer impedisce la formazione di corrosione.. Il primer a resina epossidica per metallo è disponibile principalmente in forma bicomponente.

La malta epossidica per metallo non è combinata con tutte le pitture e vernici. Vernici alchidiche e PVC non devono essere applicate su tale rivestimento..

Se necessario, puoi ricoprire lo strato epossidico con un primer acrilico.

Zincato

Miscela bicomponente epossidica ricca di zinco utilizzata come rivestimento per la successiva verniciatura con vernici epossidiche e poliuretaniche. Questo materiale può essere utilizzato anche come finitura per strutture metalliche soggette a influenze ambientali negative..

A causa dell’elevato contenuto di elementi di zinco, un tale primer protegge perfettamente le superfici in acciaio dalla corrosione. Questo rivestimento durerà più di dieci anni come strato di base e più di venti anni in combinazione con altri composti protettivi..

Per calcestruzzo

Primer epossidico per pavimenti e pareti in calcestruzzo. A loro volta, le miscele di calcestruzzo hanno la loro classificazione:

  • universale. Questo tipo di terreno è perfetto come rivestimento per pavimenti autolivellanti..
  • Configurazione “inverno”. Il primer invernale è adatto per il funzionamento a temperature zero e negative.
  • Miscela di primer veloce. Questo tipo si distingue per un’elevata velocità di polimerizzazione. Non contiene solventi.
  • Composti che inibiscono la corrosione.

Vantaggi e svantaggi

Le caratteristiche del primer epossidico dipendono direttamente da quelle sostanze che sono incluse nella miscela, nonché dal produttore del materiale.

Le miscele di primer per metallo presentano i seguenti vantaggi:

  • Alto livello di resistenza all’umidità. Dopo che la miscela si asciuga, sulla superficie si forma un denso film idrorepellente. Grazie a questo film, anche con una prolungata esposizione all’umidità, sul metallo non appariranno formazioni corrosive.
  • Indicatori di forza eccellenti.

    • Resistenza ai prodotti chimici domestici. Il terreno non è influenzato da alcali e acidi.
    • Resistente agli agenti atmosferici. Il primer è ben tollerato da sbalzi di temperatura, esposizione alla luce solare diretta e precipitazioni atmosferiche.
    • La composizione ha un’ottima adesione alla superficie.

    Il primer per strutture metalliche presenta anche alcuni svantaggi..

    I principali svantaggi sono:

    • Velocità di asciugatura lenta. I tempi di asciugatura possono variare a seconda del produttore del materiale. La miscela si asciuga in media entro dodici ore..
    • Non è possibile accelerare con forza il processo di essiccazione. Questo tipo di esposizione può portare a una solidificazione irregolare e alla comparsa di vesciche sulla superficie..

    Tutte le miscele epossidiche per calcestruzzo rafforzano principalmente il supporto e migliorano l’adesione della superficie alla finitura..

    Altri vantaggi di tali soluzioni includono le seguenti caratteristiche:

    • le formulazioni monocomponenti sono completamente ignifughe;
    • buona resistenza all’usura;
    • resistenza alle sollecitazioni meccaniche;

    • aumento della durata della superficie del calcestruzzo;
    • indurimento del calcestruzzo e prevenzione della sua possibile fessurazione e distacco;
    • alta velocità di asciugatura completa.

    Area di applicazione

    L’ambito di applicazione del primer epossidico dipende principalmente dal suo scopo originale. Le miscele per metallo e calcestruzzo vengono utilizzate per scopi completamente diversi..

    Un primer metallico epossidico bicomponente utilizzato principalmente per creare un rivestimento anticorrosivo.

    Questa miscela può essere applicata ai seguenti materiali:

    • Cink acciaio;
    • strutture in acciaio;
    • metalli neri;

      • materiali a base di metalli leggeri;
      • stucchi bicomponenti a base di resine poliestere insature.

      L’epossidico per metallo è particolarmente comunemente usato come rivestimento automobilistico.

      Per i substrati in calcestruzzo, il primer epossidico viene utilizzato per i seguenti scopi:

      • rafforzamento del calcestruzzo;
      • trattamento di pareti e pavimenti prima dell’applicazione della finitura;
      • come base per pavimenti autolivellanti.

      Raccomandazioni per la selezione

      La scelta del primer epossidico è principalmente influenzata dal tipo di superficie su cui verrà applicata la miscela. Prima dell’acquisto, si consiglia di verificare con i produttori famosi di questo materiale. Cos’altro dovresti prestare attenzione è la composizione della miscela, nonché le caratteristiche tecniche specifiche che saranno indicate sulla confezione della merce..

      Considera altri suggerimenti per scegliere la composizione giusta:

      • La miscela dovrebbe funzionare bene con il soprabito. In questo caso, saranno convenienti le composizioni universali combinate con tutti i tipi di rivestimenti di vernice e vernice..
      • Per la decorazione d’interni, è meglio usare primer senza solventi organici. Tali materiali sono i più sicuri e non danneggiano la salute umana..
      • Il primer non deve contenere componenti dannosi che vengono rilasciati nell’aria dopo che il rivestimento si è indurito. Soprattutto quando si tratta di decorazione d’interni.

      • È desiderabile che la miscela abbia una buona resistenza agli acidi e agli alcali..
      • Il terreno di alta qualità avrà necessariamente proprietà come resistenza all’usura e resistenza. Al momento dell’acquisto leggere le caratteristiche dichiarate dal produttore sulla confezione del prodotto.

      Suggerimenti per l’applicazione

      La tecnologia di applicazione delle miscele a base epossidica dipende dal tipo di superficie da trattare..

      Il rivestimento di substrati metallici con primer epossidico è il seguente:

      • La base viene pulita da ruggine e altri contaminanti, dopodiché la superficie viene sgrassata.
      • Il prossimo passo è preparare la miscela per l’applicazione. La composizione monocomponente in una bomboletta spray viene semplicemente agitata abbastanza bene. Le miscele bicomponenti devono essere preparate per l’applicazione secondo le istruzioni sulla confezione..
      • È più conveniente applicare la soluzione sulla superficie con una pistola a spruzzo o un pennello. Il primer viene applicato in tre strati. L’ultimo strato deve essere carteggiato bene.

        L’applicazione del primer sul calcestruzzo ha le sue caratteristiche. Si consiglia di eseguire tale lavoro a una temperatura di almeno quindici gradi. Sotto l’influenza delle basse temperature, alcune sostanze che fanno parte del suolo perdono le loro proprietà positive.

        Fanno eccezione alcuni tipi di materiale che si adattano a temperature più basse, ad esempio il primer invernale.

        Questo tipo di rivestimento può essere applicato a una temperatura non inferiore a meno tre gradi..

            Prima di finire il lavoro, la superficie del calcestruzzo viene pulita dal vecchio rivestimento e da vari contaminanti. Il prossimo passo è preparare la miscela di primer per l’applicazione. A questo proposito, le formulazioni a un componente sono più convenienti delle formulazioni a due componenti, poiché sono già pronte per l’uso..

            Una soluzione di miscele bicomponenti viene preparata secondo le istruzioni indicate sulla confezione del materiale.. Il primer viene steso sulla superficie con un rullo o una pistola a spruzzo.

            Per una master class sull’applicazione di un primer epossidico, vedere il seguente video.