Sottigliezze dell’installazione di rivestimenti in metallo

Il rivestimento è il materiale per facciate più comune e ha diverse varietà. Uno di questi è il rivestimento in metallo.

Peculiarità

Il rivestimento in metallo è un materiale di rivestimento per facciate sotto forma di pannelli utilizzati per proteggere e decorare le pareti esterne. La base del materiale è l’acciaio legato e uno speciale rivestimento polimerico offre resistenza agli agenti atmosferici e un aspetto attraente. Un elemento indispensabile del materiale è uno strato anticorrosivo, grazie al quale il materiale non arrugginisce e non si deteriora sotto l’influenza dell’umidità.

Il rivestimento in metallo è resistente agli agenti atmosferici, ha un’elevata resistenza al gelo, non teme l’esposizione ai raggi UV. Rispetto all’analogo in vinile, è più durevole e resistente ai danni meccanici, ha una durata maggiore (50-70 anni).

Il materiale è bioresistente, non combustibile, ecologico. Ha un peso maggiore rispetto al vinile, quindi in alcuni casi è richiesto il rafforzamento preliminare delle pareti, nonché la ricerca di assistenti per l’installazione.

Visualizzazioni

Attualmente, ci sono diversi tipi di rivestimenti metallici sul mercato delle costruzioni.

  • “Bordo della nave”. I pannelli hanno una superficie in legno liscia simile a quella del ponte di una nave. Crepe decorative, disegno strutturato possono andare sul legno, il che rende l’imitazione più realistica.
  • “Spina di pesce”. Rivestimenti lisci con fondo leggermente sporgente e curvo. Visivamente sembra un’onda che scorre sulla riva (superficie piatta e curva piegata verso il basso). Possono esserci da 1 a 3 di queste “onde”, che influenzano l’aspetto e la larghezza del materiale..

  • “Blocco casa”. In questo caso, il metallo imita un tronco, cioè la sua superficie esterna è convessa, è un elemento emisferico. Può anche avere varie sfumature, che vanno dal chiaro (ad esempio “legno sbiancato”) allo scuro, quasi nero (“ciliegio”, “wenge”).

  • Rivestimenti in pietra. È un pannello che imita una superficie in pietra naturale. I più popolari sono modelli come l’imitazione per ardesia, ciottoli, marmo, granito.

  • Rivestimenti in mattoni. Tali pannelli imitano la muratura. Di norma, la dimensione dei “mattoni” corrisponde a quella reale, quindi la superficie appare il più naturale ed efficace possibile. Il mattone simulato può essere liscio o strutturato, avere una spruzzatura di ardesia e una finitura lucida. Dovremmo anche menzionare i pannelli con l’imitazione del mattone invecchiato.

A seconda del luogo di applicazione, il raccordo è diviso in muro e seminterrato. Quest’ultimo è utilizzato nell’area del seminterrato, la parte della casa tra la fondazione e la facciata. Come sapete, questa zona è più suscettibile a danni meccanici, congelamento, umidità e componenti chimici, sollevamento del suolo..

Tutto ciò determina la maggiore resistenza e spessore del rivestimento del seminterrato. La sua altezza corrisponde solitamente all’altezza dello zoccolo (dimensioni tipiche 40-60 cm), esternamente i pannelli sono rettangolari. Questo modulo è più conveniente per l’installazione in questa parte della casa..

Per il rivestimento di superfici orizzontali viene utilizzato un tipo speciale di rivestimento in metallo: gli intradossi. Tali pannelli possono essere perforati (forniscono ulteriore ventilazione e rimozione dell’umidità) o essere lisci.

L’uso di rivestimenti metallici isolati consente di semplificare il processo di erigere una facciata calda. Tali pannelli hanno una base metallica, a cui è fissato in fabbrica lo strato di isolamento richiesto, sopra di esso è presente uno strato protettivo interno, la parte esterna è uno strato polimerico. L’uso di pannelli termoisolanti elimina la necessità di installazione aggiuntiva di uno strato di isolamento e protezione dal vento.

A seconda delle caratteristiche del modello che si sta formando, si distinguono i rivestimenti orizzontali e verticali. Quest’ultimo consente di ottenere l’aspetto originale di una casa inguainata, ma viene utilizzato raramente a causa di una possibile violazione della tenuta tra le articolazioni e dell’umidità che penetra negli spazi vuoti. Se viene utilizzato il raccordo verticale, viene combinato con l’orizzontale.

Lavoro preparatorio

Per il rivestimento della facciata con rivestimenti, è necessario preparare in anticipo il numero richiesto di pannelli, elementi aggiuntivi e elementi di fissaggio – di solito si tratta di viti autofilettanti zincate.

Se è necessario fissare gli elementi attraverso il pannello (cosa sconsigliata, poiché porta alla sua fessurazione), è necessario utilizzare viti autofilettanti zincate con guarnizione. In questo caso, la guarnizione in gomma impedirà all’umidità di penetrare nello spazio intorno alla vite autofilettante. Invece di viti autofilettanti, puoi usare chiodi, ma solo zincati.

Infine, acquista in anticipo la vernice per rivestimenti metallici.. Fornirà una protezione anticorrosiva del materiale in caso di danneggiamento dello strato esterno e sarà anche necessario per elaborare i punti di taglio dei pannelli..

La corretta installazione comporta il taglio preliminare di profili ed elementi aggiuntivi: ciò accelererà e semplificherà direttamente il fissaggio del raccordo. I pannelli possono essere tagliati con le forbici o una sega per metalli. Ma l’uso di una smerigliatrice, anche con un ugello speciale, dovrebbe essere abbandonato, poiché il suo utilizzo spesso causa danni allo strato frontale e, di conseguenza, aumenta il rischio di corrosione del pannello..

Nel processo, potrebbe essere necessario creare ulteriori fori, quindi è logico preparare un punzone. Per avvitare le viti autofilettanti è necessario un cacciavite. Se si usano chiodi, è indispensabile un martello. Puoi avvitare viti autofilettanti con guarnizione usando un trapano con un ugello speciale.

Puoi allineare profili e altri elementi utilizzando una livella. Inoltre, avrai bisogno di un quadrato, un filo a piombo e un metro a nastro. Per evitare di graffiare lo strato esterno del materiale, utilizzare un panno o un nastro di silicone, nonché un quadrato di plastica o di legno anziché di metallo..

La superficie della facciata stessa non ha bisogno di molta preparazione. Sarà sufficiente rimuovere il vecchio rivestimento (non è possibile rimuovere i rivestimenti “a contatto”), chiudere grandi crepe e rinforzare le parti sgretolate. Poiché l’installazione viene eseguita su un sottosistema, è possibile non allineare accuratamente dislivelli e piccoli difetti.

Nella fase di preparazione per l’installazione, è necessario montare il tornio su cui verranno fissati i pannelli a parete. Tale base è assemblata da profili zincati, che vengono posati in direzione orizzontale e verticale mediante ancore..

C’è anche un’opzione per un telaio in legno più leggero, ma meno resistente e durevole. È fatto di blocchi di legno asciutti (umidità non superiore al 14%) che misurano 50 per 50 mm. Prima che i ritardi vengano montati nel sottosistema, sono impregnati di ritardanti di fiamma e antisettici..

Installazione

L’installazione di rivestimenti metallici non è molto complicata: può essere eseguita a mano. Allo stesso tempo, non è necessario avere le competenze di un costruttore professionista: un’istruzione passo passo per il materiale di solito stabilisce chiaramente i principi generali dell’installazione del raccordo..

Dovresti iniziare dalla barra di partenza. È montato ad un’altezza di 30-40 cm dal punto più basso dell’oggetto rispetto all’orizzonte. La posizione degli elementi rimanenti dipende da quanto sarà piatta la barra di partenza. A questo proposito, è meglio dedicare più tempo all’allineamento accurato di questo elemento piuttosto che provare a correggere la distorsione dei pannelli a parete in futuro..

Il fissaggio della barra di avviamento viene effettuato con incrementi di 30-40 cm, inoltre è possibile fissare i pannelli a queste guide. Tuttavia, i professionisti consigliano di riparare prima i componenti (elementi aggiuntivi) per la progettazione di angoli complessi. Allo stesso tempo, la distanza tra le viti autofilettanti è ridotta a 20-30 cm, a garanzia di un fissaggio di alta qualità degli elementi di configurazione più complessi del sistema.

Dopo che gli angoli complessi sono stati progettati, puoi immediatamente montare i profili che incorniciano le aperture di finestre e porte. È più conveniente farlo anche con l’aiuto di speciali elementi aggiuntivi: strisce di riflusso (platband), strisce di pendenza. Il primo viene selezionato tenendo conto della larghezza dell’apertura, il secondo è fissato nella parte inferiore dell’apertura.

Dopo che tutti gli elementi complessi sono stati montati, procedere all’installazione dei pannelli a parete su sezioni piane della facciata.. La fase di installazione è di 20-30 cm A differenza dei rivestimenti in vinile, l’unione dei rivestimenti in metallo non implica la conservazione degli spazi vuoti, poiché ha un coefficiente di espansione insignificante. Il giunto di testa a volte viene lasciato solo per non danneggiare lo strato frontale del materiale durante la posa, così come nel caso di lavori di posa a temperature zero o negative.

L’hardware deve essere inserito nel mezzo del foro appositamente progettato per questo. Il fissaggio deve essere effettuato dall’alto verso il basso, dal centro ai bordi. I pannelli adiacenti sono uniti mediante un meccanismo di bloccaggio. Collegali finché non fanno clic. Se necessario, la parte inferiore dei pannelli può essere leggermente battuta con un martello fino a sentire un caratteristico clic..

Si consiglia di controllare ogni 3a riga utilizzando un livello. La deviazione consentita non deve superare il 2%. L’installazione dell’ultimo pannello viene eseguita utilizzando una striscia di finitura. È attaccato sopra la penultima fila di rivestimenti, dopo di che il pannello a parete viene tagliato nella dimensione desiderata. Da un lato si unisce e si incastra con la penultima fila, dall’altro entra nella piega della barra di arrivo.

I lavori di installazione sono in fase di completamento installando faretti sull’area di cornicioni, sbalzi, frontoni dell’edificio.

Nelle condizioni del clima domestico, i rivestimenti metallici sono combinati con l’isolamento termico della facciata, viene utilizzata la tecnologia della facciata ventilata. In questo caso, uno strato di isolamento viene posato sulla superficie delle pareti tra gli elementi del telaio. I suoi bordi dovrebbero adattarsi perfettamente agli elementi del telaio, altrimenti non si può evitare la formazione di “ponti freddi” in questi luoghi.

Solitamente viene utilizzato l’isolamento in lana minerale (è meglio dare la preferenza a lana di roccia più resistente all’umidità) o polistirene espanso (qui è preferibile fare una scelta a favore del polistirene espanso estruso, che ha proprietà prestazionali più elevate rispetto alla schiuma).

Nel caso di posa dell’isolante in 2 file, è necessario assicurarsi che i giunti della prima fila non coincidano con gli spazi della seconda fila. In altre parole la seconda fila va posata con un leggero sfalsamento per eliminare il rischio della formazione di “ponti freddi”.

Lo strato successivo è impermeabile e antivento. Per questo viene utilizzata una membrana superdiffusa o un film impermeabilizzante convenzionale. Viene venduto in rotoli e sovrapposto. Le giunture, oltre a danneggiamenti accidentali, vanno incollate con nastro adesivo.

L’isolamento viene prima fissato con tasselli di plastica temporanei e quindi, insieme al film impermeabilizzante, “sfonda” con una vite a piastra autofilettante. Bastano 2-3 viti per foglio di isolamento, una delle quali dovrebbe essere installata al centro.

Il lavoro è in fase di completamento con l’installazione di pannelli di raccordo sui listelli. Allo stesso tempo, dovrebbe essere mantenuto un traferro (3-5 cm) tra lo strato isolante e il rivestimento. Vedrai come rivestire una casa con rivestimenti in metallo con le tue mani nel prossimo video..

Suggerimenti e trucchi

I professionisti consigliano di seguire alcuni suggerimenti per ottenere la massima efficienza del rivestimento e semplificare il processo di installazione..

  • Quando si riveste un edificio in mattoni, è importante assicurarsi che i tasselli non cadano nei giunti della muratura. È inammissibile forare blocchi cavi e mattoni.
  • È meglio prendere un isolamento morbido (lana minerale, ad esempio) 0,5-1 cm più largo del gradino di tornitura. Il materiale in eccesso può essere facilmente piegato, “adattandosi” alla larghezza esistente.
  • Per fissare il materiale termoisolante, è necessario utilizzare elementi di fissaggio, la cui lunghezza è 50 mm più lunga dello spessore dell’isolamento.
  • Per le pareti in legno, è meglio utilizzare l’isolamento in lana minerale, che ha una migliore capacità di rimuovere il vapore acqueo. Sotto le lastre di polistirolo espanso, il legno comincia a bagnarsi e a marcire.
  • Il film impermeabilizzante o membrana diffusa viene posato direttamente sull’isolante, mantenendo una sovrapposizione di dieci centimetri. Il film (membrana) può essere fissato con nastro adesivo (a un telaio metallico) o staffe (a un sottosistema di legno).