Quanti rivestimenti ci sono in un cubo?

I lavori di costruzione stanno arrivando alla sua logica conclusione e decidi che eseguirai i lavori di finitura con l’aiuto del rivestimento. Per evitare costi inutili quando si acquista materiale, è importante capire quanto rivestimento corrisponde a un metro cubo..

Peculiarità

A seconda del tipo di lavoro di finitura, il calcolo della dimensione richiesta del rivestimento ha una serie di caratteristiche proprie. Quindi, per calcolare il numero di schede per la decorazione d’interni, è necessario stilare un elenco di stanze da riparare..

Quindi determinano in quale stanza decorerai il pavimento o il soffitto e in quale decorerai le pareti.. Successivamente si disegnano le planimetrie delle superfici da decorare. Inoltre, per ogni parete, dovrebbe essere raffigurato un piano separato, tenendo conto delle aperture di finestre e porte..

Successivamente, dovresti prendere le misure, annotando il risultato ottenuto in un piano pre-preparato..

Se hai intenzione di finire il pavimento, misura la lunghezza e la larghezza della stanza dalle pareti. Se necessario, gli stessi dati possono essere inseriti nel progetto del controsoffitto..

Se il lavoro imminente riguarda i muri, sono necessari i parametri di ciascuno di essi.. Ma potresti anche aver bisogno dell’altezza e della larghezza della porta, della distanza da essa a una qualsiasi delle pareti adiacenti. Le finestre vengono misurate in modo simile, determinando inoltre la distanza dal pavimento alla parte inferiore dell’apertura della finestra.

La fase finale dei calcoli consiste nel calcolare l’area delle superfici da modellare. Vengono eseguiti separatamente per ogni stanza, sottraendo l’area delle aperture delle finestre e delle porte dall’area delle pareti. I numeri risultanti si sommano, aggiungendo il 10 percento al totale in caso di emergenza..

Il calcolo per l’esterno di una casa, un fienile, uno stabilimento balneare o qualsiasi altro edificio suburbano viene eseguito allo stesso modo.. L’unica differenza è che un frontone attico triangolare è considerato come il metraggio di un triangolo: la lunghezza dovrebbe essere moltiplicata per l’altezza e divisa per due. Determinare il volume richiesto del rivestimento consentirà l’area calcolata della facciata, moltiplicata per lo spessore di un certo tipo di questo materiale.

Puoi scoprire quanti pezzi di cartone o pannelli di plastica hai bisogno usando la stessa area calcolata divisa per l’area di un pannello.

E, infine, se hai intenzione di collegare il rivestimento usando il metodo groove-tenon, escludi le parti sporgenti dei tenoni dai parametri della larghezza delle tavole..

Pagamento

Indipendentemente dal tipo di lavoro scelto, è necessario calcolare il numero di rivestimenti in un cubo e determinare il numero di quadrati in un metro cubo.

Nel primo caso, il tipo e il tipo di legno o il tipo di plastica non giocano alcun ruolo, è importante calcolare solo le superfici di lavoro dei pannelli. Sono anche chiamati lunghezza e larghezza. Il calcolo viene eseguito come segue: viene calcolato il volume di un foglio di rivestimento, quindi un metro cubo viene diviso per il numero risultante, arrotondando il risultato a numeri interi.

La quadratura ti permette di capire quali sono le dimensioni dell’area inguainata, permettendoti di calcolare il numero di metri quadrati in un cubo. Per eseguire il calcolo, dovresti decidere lo spessore del futuro materiale di finitura. Il valore di questo indicatore varia da dodici a venti millimetri, che dovrebbe essere convertito in metri. Bene, allora un metro cubo viene diviso per il valore risultante.

Questi calcoli sono validi per stanze di 20 o 15 metri quadrati. m, e per un’area più piccola. I calcoli possono essere effettuati sia in modo indipendente che su un calcolatore online inserendo i dati necessari nei campi appropriati.

Le operazioni di calcolo auto eseguite aiuteranno a evitare non solo pagamenti in eccesso, ma anche possibili frodi da parte dei venditori, molti dei quali tendono ad arrotondare i valori..

La dimensione

La dimensione del rivestimento stesso influisce in modo significativo sulla correttezza e la correttezza dei calcoli. Ci sono molte tabelle differenti che contengono i dati richiesti. Ma daremo i parametri principali, di cui non puoi fare a meno..

Secondo GOST, la larghezza del legname è di quarantacinque – centoventi, e lo spessore è nell’intervallo da tredici a sedici millimetri. Sono consentite piccole deviazioni per questi parametri, non più di un millimetro..

Lo standard non regola la lunghezza del rivestimento in legno, ma questo indicatore va da due a sei metri, il che consente a tutti di scegliere il materiale in base alle proprie esigenze.

Se decidi di rivestire la casa con pannelli MDF – lastre costituite da trucioli e segatura a media densità, decidi sulla scelta del produttore.

Questo è un punto importante, poiché ogni azienda offre i propri standard per queste schede..

  • La lunghezza standard dell’MDF prodotta dall’azienda polacca Kronospan è di 260 centimetri. La larghezza varia da 20 a 15,3 e lo spessore va da 14 a 7 cm.
  • L’azienda tedesca HDM offre pannelli con una lunghezza di 130 e 260 centimetri, ma la loro larghezza e spessore sono fissi – 19,8 centimetri e 600 millimetri.
  • Il produttore nazionale di pannelli MDF “Soyuz” fornisce al mercato merci con le stesse dimensioni: lunghezza – 260, larghezza – 23,8 e spessore – 0,7 centimetri.

La dimensione più popolare del rivestimento in PVC è di dieci per duecentocinquanta millimetri. Allo stesso tempo, non esiste uno standard chiaro per i materiali di finitura in plastica, la loro lunghezza va da tre a sei metri, lo spessore è 5-10 e la larghezza è 100-250 mm..

Anche il rivestimento europeo non ha uno standard specifico.. Quindi, la sua lunghezza non dovrebbe essere inferiore a 120 e superiore a 400 centimetri, ma un certo numero di produttori produce guaine lunghe fino a sei metri. La dimensione della larghezza del profilo del rivestimento Euro varia da 10 a 12 centimetri e la lunghezza delle punte raggiunge da otto a nove millimetri.

La questione non si limita ad alcuni standard: quando si scelgono i materiali di finitura, assicurarsi di interessarsi al metodo, all’ambiente e alla durata della loro conservazione e chiarire anche la tecnologia di essiccazione.

Quest’ultimo vale per coloro che hanno deciso di finire con assi in legno naturale.. Dopotutto, il livello di umidità del legname consente di determinare quanto pesa un metro cubo: questo indicatore è anche chiamato peso volumetrico.

Quindi, se il contenuto di umidità del legno va dal dieci al diciotto percento, il peso volumetrico di faggio, carpino e quercia raggiunge 700, larice – 600, pino e ontano – 500, cedro, tiglio e abete rosso – 450 chilogrammi per metro cubo. Con un contenuto di umidità del 19-23 percento, questi indicatori aumentano di 50 chilogrammi, l’umidità del 24-45 percento aumenta il peso volumetrico della stessa cifra.

Se il contenuto di umidità è superiore al 45 percento, il peso volumetrico del legno di faggio, carpino e quercia è di 1000 chilogrammi per metro cubo. Il peso di un metro cubo di larice sarà 900, pino, ontano, cedro, tiglio e abete rosso – 800 chilogrammi per metro cubo.

Materiale

In un modo o nell’altro, il prezzo e la qualità del materiale influiscono sui calcoli e sul costo finale del lavoro. Ad esempio, pannelli di legno così popolari sono molto più costosi delle loro controparti in plastica. Non è un caso: il legno è un materiale ecologico che trattiene il calore e mantiene l’umidità costante nella stanza. Le resine e gli oli in esso contenuti creano un piacevole aroma legnoso e un microclima sano nella stanza, e il bellissimo motivo del legno naturale diventerà un’accogliente aggiunta all’interno..

Spesso, l’assicella di legno è rivestita nelle stanze di una casa di campagna e di edifici di campagna per enfatizzare l’unità dello stile rustico..

Per non rimanere delusi dal risultato, è necessario sapere in quale stanza deve essere posizionato l’uno o l’altro pannello di legno..

  • Il rivestimento in pino può essere utilizzato per lavori di decorazione sia interni che esterni, poiché il pino è un materiale resistente e durevole. Questo tipo di rivestimento richiede una lavorazione obbligatoria, altrimenti cambierà colore.
  • Il legno di quercia con una trama interessante è resistente alla decomposizione. I muri rivestiti di quercia sopravviveranno a diverse generazioni, ma il suo costo elevato non lo rende un materiale generalmente disponibile.
  • Il rivestimento in frassino è molto bello, non è facile da lavorare, ma è perfetto per le stanze asciutte. Ma se hai intenzione di rivestire un bagno con assicelle, scegli un tiglio, che attecchisce bene in stanze con elevata umidità..

Le proprietà di alcuni tipi di legno devono soddisfare determinati standard di qualità. Ad esempio, un rivestimento di alta qualità è un legno di alta qualità senza nodi e intoppi..

Anche i prodotti di classe A sono di ottima qualità, i difetti ammissibili non superano il due percento. La classe B consente la presenza di piccoli difetti sulle superfici dei pannelli, e la classe C è il legno più economico, su cui sono comuni irregolarità e nodi.

Prima e dopo l’installazione, i pannelli in legno devono essere trattati con speciali composti protettivi contro fuoco, acqua, roditori e piccoli parassiti. Al termine dei lavori di installazione, il legno deve essere verniciato o verniciato. Ma anche con l’elaborazione più attenta, la loro durata non supererà i dieci anni. Per tutto il tempo si dovrebbe prestare attenzione alle pareti rivestite in legno naturale, ispezionandole, se necessario, sostituendo i pannelli usurati con quelli nuovi..

      Le controparti in plastica sono considerate più pratiche, poiché non necessitano di ulteriori elaborazioni. Sono facili da usare e non richiedono una preparazione speciale delle superfici per l’installazione, livellano le pareti e nascondono i loro difetti. I pannelli di plastica non temono l’acqua, quindi come cura possono essere semplicemente puliti con un panno umido.

      Oggi i produttori presentano un’ampia selezione di rivestimenti in PVC e MDF, da cui è possibile scegliere qualsiasi colore per incarnare le idee di design più audaci. Oltre a tutti i tipi di colori, ci sono trame che ripetono i motivi del legno naturale.

      Se lo desideri, puoi sempre decorare l’interno della tua casa con un “campione” di quercia o frassino, tiglio o cedro. Dai la preferenza ai produttori di fiducia in modo che l’atmosfera accogliente della tua casa non sia interrotta dall’odore sgradevole della plastica di bassa qualità.

      Per come calcolare il rivestimento, guarda il prossimo video.