Pittura per facciate: tipi e loro caratteristiche

La facciata di una casa è uguale al volto di una persona, non basta solo tenerla in ordine, bisogna anche “servirla con profitto”. Sono stati pensati molti modi per farlo, sono state create una serie di soluzioni decorative. Ma tra questi, la pittura delle facciate occupa un posto speciale. Deve essere fatto secondo le regole e il più attentamente possibile..

Peculiarità

La vernice per facciate (è anche vernice per uso esterno) si distingue sia per l’attrattiva esterna che per un eccellente livello di resistenza, resistenza all’umidità. Un importante indicatore di qualità è l’eccellente adesione, che svolge un ruolo molto più significativo rispetto alla vernice per interni.. Il resto delle caratteristiche viene selezionato individualmente, a seconda di quale base sarà al di sotto e in quale zona climatica si trova l’edificio..

Se la facciata è intonacata, ricoperta di stucco o realizzata con tavole (tronchi), la resistenza ai raggi UV è di grande importanza..

La composizione applicata a un mattone, legno o intonaco dovrebbe essere il più forte possibile, altrimenti qualsiasi tocco porterà al suo sgretolamento e alla violazione dell’integrità del rivestimento. La specifica predefinita richiesta è la capacità di resistere a forti urti, vibrazioni e attriti. Per scoprire come una particolare vernice può resistere a tali influenze pericolose, un certificato di conformità aiuta.

Se il venditore si rifiuta di fornirlo, è meglio rifiutarsi di acquistare..

Visualizzazioni

L’enorme varietà di marchi e modifiche delle vernici per l’edilizia non dovrebbe essere intimidatoria o fuorviante, alla fine, quasi tutte le opzioni sono idrosolubili o ottenute con l’uso di solventi organici. Oltre a loro, sono state create molte altre pitture minerali a base di calce e cemento, sono ecologiche, ma hanno una nicchia molto stretta. Le proprietà riflettenti consentono di ottenere vernici opache, lucide e semilucide. Le formulazioni idrosolubili si dividono in:

  • lattice (il componente principale è la resina acrilica);
  • silicone (anche con resine, ma già silicone);
  • silicato (base – “vetro liquido”).

Tali rivestimenti decorativi possono essere utilizzati anche per recinzioni, panchine, cancelli, recinzioni. L’aggiunta di una maggiore quantità di resina garantisce un’ottima resistenza all’acqua, e la maggiore introduzione del pigmento rende il colore più brillante. Il lattice e le miscele acriliche consentono di rimuovere facilmente l’eccesso, durano a lungo e si asciugano rapidamente. Possono essere applicati anche su una superficie umida, ma non sulla pittura ad olio. L’odore è molto debole, l’elasticità è abbastanza decente.

La vernice per facciate a base acquosa è diventata lo standard de facto, e qualsiasi sua composizione deve essere resistente alla luce solare e alle radiazioni ultraviolette. Una proprietà molto importante per le composizioni con cui viene dipinta la facciata è anche la resistenza agli agenti atmosferici..

Inoltre, va notato la permeabilità al vapore, l’adesione significativa, la portata minima e l’elevata velocità di essiccazione. È quasi sempre possibile conoscere le reali caratteristiche pittoriche della pittura solo empiricamente, valutando l’uniformità di posa sulla superficie, il numero di macchie.

È bene trattare con vernici all’acqua:

  • Di legno;
  • mattone;
  • Malta;
  • metallo (solo dopo aver applicato un primer secondo la tecnologia).

Non è necessario diluire tali miscele coloranti, se si lavora correttamente si forma uno strato sottile uniforme. Non si screpola e la tintura non sbiadisce nemmeno sotto il luminoso sole del sud.

Coloranti ad olio e alchidici essiccano molto lentamente (almeno 12 ore, e alcune varietà fino a 4 giorni anche in condizioni ideali). Il loro odore è molto pesante e sgradevole, è abbastanza difficile pulire la superficie verniciata. Quando la gamma di pitture e vernici gestite dall’industria era molto più piccola di quella moderna, non c’erano alternative speciali. Ma oggi, anche l’elevata resistenza e l’eccellente adesione alla calce non giustificano l’uso di tali materiali..

Coloro che vogliono ancora usare la pittura ad olio dovrebbero essere consapevoli che non è adatto per acciaio zincato e muratura fresca. Il rivestimento applicato dovrà essere protetto dall’ingresso di acqua fino all’indurimento finale. Alla luce diretta del sole, la vernice si brucerà e l’ossidazione con l’ossigeno atmosferico porterà a screpolature dopo qualche tempo..

Tipo di vernice “Acrilico” assorbe poca acqua e quasi non lascia passare il vapore acqueo. Il vantaggio principale di un tale rivestimento è la sua elevata resistenza allo sporco. Può essere applicato su qualsiasi superficie, ad eccezione di calce e silicato.

La vernice perclorovinilica è diluita con xilene e solvente, grazie a questa proprietà può essere applicata anche con gelo di 20 gradi.

Ma se la temperatura supera i +30 gradi, non è possibile utilizzare una tale composizione colorante; tuttavia, con alcune riserve, questa composizione può essere definita un all-season.

La vernice in PVC reagisce con solventi organici come xilene e solvente. A differenza delle miscele di acqua, viene efficacemente applicato al muro a una temperatura di meno 20 gradi. Ma se la temperatura supera i +4 gradi, le vernici che si dissolvono nei liquidi organici si asciugheranno troppo rapidamente e la facciata si macchia..

Il tipo strutturato di vernici è uno degli ultimi sviluppi in questo settore.. Il suo vantaggio è che la superficie non solo cambia colore, ma acquisisce anche uno schema caotico. È già stato creato un numero enorme di coloranti testurizzati, la differenza nelle loro proprietà di design è dovuta al tipo di riempitivo. Tali composizioni sono efficacemente utilizzate insieme agli intonaci decorativi e possono essere applicate a qualsiasi facciata..

Vernice silossanica differisce per la resistenza simultanea alla luce ultravioletta, all’acqua e alle variazioni di temperatura. Vari materiali di finitura e costruzione, altri tipi di vernici e persino intonaco ordinario possono servire come base..

Miscele coloranti organosilicio contengono una vasta gamma di pigmenti e altri componenti, che consente loro di avere qualità pratiche molto preziose. Esistono due livelli di resistenza al calore delle pitture per facciate in organosilicio: alcuni sono in grado di sopravvivere a un riscaldamento superiore a 150 gradi, mentre altri in tali condizioni saranno irrimediabilmente danneggiati.

La vernice di gomma è simile al lattice, anch’essa realizzata sulla base della gomma artificiale. Grazie a lui, dopo l’essiccazione, lo strato di vernice:

  • elastico;
  • aderisce bene alla superficie;
  • si screpola un po’;
  • permeabile al vapore.

Un altro prodotto va detto – vernice strutturale. Queste possono essere miscele coloranti della composizione chimica più varia, unite da una proprietà: la formazione di una superficie attraente nella struttura che copre in modo affidabile piccoli difetti nella base. Lo strato esterno è affidabile e meccanicamente resistente, pochissima abrasione.

Tipi di superfici

Le vernici per esterni possono essere applicate solo su tipi di superfici rigorosamente definiti ed è consigliabile utilizzare la stessa vernice applicata l’ultima volta. Accade così che sia difficile capire quale composizione sia stata utilizzata in precedenza, quindi è consigliabile utilizzare coloranti alchidici.

Meglio ancora, rimuovere completamente il vecchio strato di vernice e vernice, carteggiare la superficie e adescare di nuovo.

La rimozione della vecchia superficie è strettamente necessaria se si sgretola e contiene sporco ostinato. Spesso lo strato superficiale della facciata della casa deve essere rinforzato, fessurato e ricoperto di intonaco. Se verrà tinteggiata una casa al primo o al secondo piano, sarà necessario utilizzare una scala a pioli e una scala a pioli. Non basta pulire la superficie, è necessario salvarlo dagli urti, dallo spargimento, deve essere uniforme e completamente asciutto al momento della verniciatura.

Di grande difficoltà è la superficie combinata, per la cui decorazione è stata utilizzata una varietà di materiali. A volte solo gli specialisti addestrati possono scegliere una soluzione (scegliere correttamente un colorante), è impossibile farlo da soli. In tali situazioni è necessaria la presenza personale di un esperto presso la struttura, la consultazione telefonica non aiuta.

La vernice metallica dovrebbe essere non solo durevole, ma anche resistente al forte calore, a volte è necessario valutare la resistenza al fuoco.

I coloranti ad olio vengono facilmente distrutti dall’umidità, per questo motivo non è consigliabile utilizzarli per rifinire una superficie metallica.. Le vernici alchidiche sono più pratiche, ma bisogna tener conto della loro maggiore tossicità e osservare le regole di sicurezza. La scelta della vernice deve corrispondere alle caratteristiche architettoniche dell’edificio, gli arredi classici sono poco compatibili con eventuali sperimentazioni progettuali.

La composizione minerale si adatta bene su cemento e mattoni e se si desidera rendere più vivaci e resistenti le vecchie facciate, è consigliabile utilizzare coloranti al silicone. È meglio applicare la vernice acrilica sopra il cemento armato o l’intonaco decorativo. Si consiglia di rivestire legno e metallo con coloranti universali a base di varie resine. I composti di organosilicio sono preferibili per i muri adiacenti alla carreggiata, in quanto non sono ricoperti di sporco.

Se nella costruzione di una casa viene utilizzata pietra selvaggia o intonaco decorativo, la loro trama dovrebbe essere enfatizzata dalla composizione colorante selezionata. Se la superficie esterna della casa è liscia, devi scegliere una vernice strutturata che ti permetta di formare contrasti espressivi..

Non è auspicabile condurre esperimenti molto attivi con la pittura di singole sezioni del muro.. Si distinguono pendii e fondazioni, imposte, elementi in stucco, lesene, archi e l’ingresso principale. Secondo i progettisti, non è desiderabile inserire più di tre colori su un piano..

Colori

Ringhiere bianche e telai di finestre simili si abbinano alla facciata bianca o crema. Ma per selezionare un colore della vernice di alta qualità, è necessario tenere conto di molte altre circostanze:

  • regione geografica;
  • condizioni climatiche;
  • funzioni pratiche della casa e delle sue parti;
  • la dimensione dell’edificio e degli edifici circostanti;
  • tipi di elementi strutturali;
  • tipo di rivestimento;
  • caratteristiche cromatiche dello spazio circostante.

Inoltre, tengono conto dell’illuminazione (naturale e artificiale), della differenza nella percezione del colore nelle diverse ore del giorno. Le parti metalliche devono essere rivestite con acciaio e vernice nera. Nella maggior parte dei casi, i toni chiari sono più pratici ed eleganti di quelli molto accesi (creano un aspetto positivo e, allo stesso tempo, si sporcano relativamente poco). Se è difficile trovare la combinazione ottimale di colori diversi, è necessario concentrarsi sulle sfumature prodotte dallo stesso colore..

Pensando alla combinazione di vernici, è necessario tenere conto degli aspetti positivi e mascherare le imperfezioni della superficie con il suo aiuto.

I designer consigliano di utilizzare vernici marroni, rosse o gialle.

Un buon risultato è fornito dai coloranti bianchi e grigi. Non è auspicabile introdurre troppi toni scuri, altrimenti ci sarà una sensazione di malinconia e persino un cattivo gusto accentuato. La facciata verde si sposa bene con i paesaggi naturali, con parchi, frutteti e orti. Sostituti più moderni, appropriati nelle composizioni moderniste, sono il viola e il nero.

La tonalità terracotta è al culmine della moda ora, che è facile da usare in sostituzione di qualsiasi motivo autunnale:

  • carota;
  • arancio brillante;
  • mattone.

Con l’aiuto di tali vernici, è possibile creare un’atmosfera rilassata e calma e puoi persino variare i toni spessi e indeboliti. La facciata marrone, contrariamente alla credenza popolare, non è necessariamente monotona e noiosa, perché questa vernice può essere molto specifica: rame, cioccolato, una serie di altri toni che separano queste due varianti. Solo le superfici che non sono decorate con complesse composizioni architettoniche dovrebbero essere rese marroni.. Altrimenti, non saranno percepiti altrettanto..

È necessario prendere in considerazione non solo le raccomandazioni dei designer, è necessario prestare attenzione a come esattamente il colore influenzerà la psiche. Ad alcune persone piace di più il rosso, ad altri il verde, ad altri ancora il crema e così via..

È anche necessario prestare attenzione alle proprie preferenze, poiché non saranno i costruttori e i progettisti a utilizzare la casa, ma i proprietari. Per quanto riguarda la scelta della gamma (monocromatica, acromatica, contrastante), qui è già necessario essere guidati dalle raccomandazioni degli specialisti, poiché questa non è una decisione facile.

Per tua informazione: una casa dipinta a due o tre colori sembra molto più bella di una a un colore. Le tonalità scure nelle regioni settentrionali possono essere utilizzate più attivamente rispetto alla corsia centrale e nelle regioni meridionali. Colori saturi e piccoli elementi di design si contraddicono a vicenda, devi scegliere l’uno o l’altro.

Come calcolare il consumo?

Se alla fine vengono selezionati il ​​tipo di vernice e il suo colore, è necessario calcolare il consumo della composizione colorante. Questo è importante sia per il lavoro indipendente (per sapere quanta vernice dovrà essere acquistata), sia quando si ordinano i servizi dei pittori (per controllare le loro azioni e non pagare più del dovuto inutilmente).

  • Il tasso di consumo di vernice a base d’acqua è di 0,3 kg per 1 mq. m. Ciò significa che per ogni 10 mq. m dovrai acquistare almeno 3 kg della composizione colorante, è meglio acquistarlo con un margine. Dopotutto, il consumo reale sarà quasi inevitabilmente superiore agli indicatori calcolati. Le superfici delle pareti delle case (a differenza di quelle utilizzate nei calcoli dei produttori) sono inevitabilmente irregolari in un modo o nell’altro, eterogenee.
  • La vernice acrilica si consuma meno della vernice a base d’acqua (nella maggior parte dei casi 0,15-0,2 kg per 1 mq). Aumentando o diminuendo la brillantezza del tono, è possibile variare la portata. Dovremo fare i conti, però, con l’impossibilità di determinare il consumo reale di vernice prima di iniziare i lavori. Solo nel corso di essi diventa chiaro quanta tintura verrà effettivamente utilizzata. Ottenendo la tonalità richiesta con l’aiuto di uno o due strati, si consumano 130-170 g per 1 m2; se devi aggiungere più vernice, puoi concentrarti sulla cifra di 0,2 kg.

  • I colori ad olio, se sono densi, devono essere diluiti in anticipo. Come nel caso dei composti acrilici, durante il calcolo è necessario prestare attenzione alla saturazione del colore richiesta. Quindi, quando si applica una piccola quantità di colorante verde, si ottiene un’insalata o un muro verde chiaro. Se lo strato sottostante è intonacato, il consumo minimo di colori ad olio parte da 0,15 kg per 1 mq. m.
  • I coloranti alchidici vengono consumati in modi diversi, a seconda che siano diluiti con trementina, olio essiccante o cherosene. Nella maggior parte dei casi, la verniciatura della facciata richiede circa 1 kg di vernici alchidiche per 10 mq. m. Anche se prima dovevi usare lo stesso tipo di vernici per la decorazione d’interni, non puoi estendere questa esperienza e il calcolo per decorare la facciata.

Si dovrebbe notare che il consumo di vernice è ridotto se il muro è molto ben preparato e accuratamente preparato per la finitura. Prendersi il tempo necessario per chiudere crepe e buche sulla superficie e aspettare che la superficie si asciughi è il modo migliore per ridurre il consumo di vernice. Se il muro è ricoperto di ruggine, funghi microscopici, questo aumenta significativamente il costo della riparazione.

Suggerimenti e trucchi

Devi sapere quanto segue:

  • Secondo i professionisti, è necessario dipingere la facciata tenendo conto se si trova sul lato soleggiato o ombreggiato del sito. In questi due casi sono preferibili tonalità completamente diverse e lo stesso colore è categoricamente inaccettabile. Puoi anche prestare attenzione alla corrispondenza del colore delle pareti con il tono del tetto. Se la parte superiore dell’edificio verrà presto aggiornata, è più corretto selezionarne il colore contemporaneamente alla selezione del tono per le pareti..
  • In modo da non dover lavare via, pulire ancora una volta lo strato di vernice applicato, spendere tempo e denaro per esperimenti ancora e ancora, è meglio sperimentare con le fotografie (cartaceo, ancora meglio – elettronico). Anche per gli smartphone esistono molte applicazioni che permettono di scoprire esattamente come apparirà un determinato colore nella realtà..

La vernice ai silicati è molto più facile da pulire rispetto ad altre formulazioni. La primissima pioggia laverà via l’inquinamento in modo indipendente, liberando in gran parte le persone dalla risoluzione di questo problema..

  • Quando si sceglie la vernice per le pareti esterne devi tenere conto di quei punti che non sono essenziali all’interno della stanza. Pertanto, i coloranti termoplastici si ammorbidiscono sotto l’influenza della luce solare. E se applichi la vernice a dispersione, potresti incontrare l’emergere di boschetti di muschio sulla superficie del muro. I rivestimenti in silicato diventano più morbidi quando riscaldati, iniziano ad attaccarsi: di conseguenza, la facciata della casa è ricoperta di polvere, che è abbastanza difficile da rimuovere.
  • Se uno dei lati della casa non può essere portato immediatamente alla perfezione, non puoi affrettarti e affrontare il prossimo. Correggere una piccola area è più facile e più facile che ridipingere l’intera struttura. È inaccettabile dipingere in caso di pioggia o gelo. È meglio aspettare un po ‘dopo che le precipitazioni sono cadute e dipingere il muro già asciutto. Se è stato precedentemente riscontrato che l’acidità del muro è aumentata e ciò porterà in futuro a un deterioramento accelerato della vernice, è necessario impregnare e rafforzare completamente la base.

La preparazione di alta qualità per la pittura implica anche:

  1. eliminazione di tutte le macchie grasse, lucide e di ruggine;
  2. rimuovere eventuali viti e chiodi;
  3. intonacare.

Per eliminare le macchie di sporco, vale la pena usare una spatola e una spazzola metallica. Un’opzione alternativa è quella di soffiare le pareti con aria compressa.. Per aumentare la presa, è necessario strofinare la superficie con carta vetrata. Le facciate lisce sono rivestite con primer con l’aggiunta di sabbia di quarzo fine. Il controllo dell’integrità delle facciate viene effettuato utilizzando martelli di legno, i minimi rigonfiamenti o crepe devono essere riparati immediatamente, questo aumenta la durata del rivestimento.

Un errore comune è ignorare le istruzioni di verniciatura di marca. Molte persone hanno perso molto tempo ed energie invano a causa della sfiducia nelle informazioni del produttore. È estremamente importante considerare se è consentito diluire la vernice, in quale proporzione, su quale base applicare la composizione.

Se devi eseguire lavori di verniciatura in quota, devi preparare con molta attenzione gli strumenti (scale, scalette) e controllarli prima del sollevamento. È consigliabile coinvolgere un assistente, non solo velocizzerà il lavoro (fornisce vernice e pennello, riprendendoli), ma garantirà anche sicurezza, aiuto in caso di incidente.

Produttori

Ci sono molte aziende che forniscono pitture e vernici per la finitura delle facciate delle case.. Ma non tutti sono in grado di risolvere il compito davvero bene e in modo duraturo..

  • Ditta “Tex” offre il suo prodotto ad un prezzo ottimale che corrisponde pienamente alla sua qualità. L’intera linea di questo produttore serve per almeno 7 anni, grazie a un film polimerico eccezionalmente forte con elevata permeabilità al vapore. L’azienda commercializza pitture e vernici acriliche e silossaniche, silicatiche e siliconiche; esistono composizioni e miscele universali per la verniciatura di facciate operate in condizioni estreme.
  • Tra le migliori vernici ci sono i prodotti con il marchio Terraco. Questo produttore produce vernici opache a base d’acqua per uso interno, silicone e acrilico per uso esterno. La vernice universale vinilica “Terralux” con effetto opaco è adatta a quasi tutte le superfici all’interno e all’esterno della casa.

  • Prodotti Caparol sono in produzione da oltre cento anni e l’azienda ha seguito costantemente le ultime innovazioni tecniche. Ogni opzione soddisfa pienamente i requisiti del marchio “Blue Angel”, che denota un livello molto elevato di proprietà ambientali..
  • Prodotti di marca Ceresit molto resistente agli acidi e agli alcali, all’abrasione meccanica. Anche altre prestazioni e opzioni di colore sono molto elevate. Il rivestimento viene fornito in lattine con una capacità di 15 litri ciascuna, ovvero la maggior parte delle pareti può essere verniciata con il contenuto di una lattina.
  • Marca “Dalì” È una vernice resistente al gelo in grado di creare un rivestimento di alta qualità a temperature fino a -20 gradi. La sua durata è piuttosto elevata, anche a contatto con l’acqua. A temperature da -50 a + 50 gradi, il periodo di garanzia è di almeno 10 anni.

Di seguito puoi trovare molti consigli importanti per la scelta della vernice per facciate..