Dove viene utilizzato lo smalto epossidico nelle costruzioni?

Dove viene utilizzato lo smalto epossidico nelle costruzioni?

Il moderno mercato delle costruzioni offre una vasta gamma di pitture e vernici. Lo smalto epossidico, che ha indicatori di alta qualità, è molto popolare tra i consumatori..

Peculiarità

Per le sue caratteristiche tecniche, lo smalto epossidico è ampiamente utilizzato nei lavori di costruzione e restauro. Tale rivestimento può sopportare carichi pesanti e non è soggetto a danni meccanici (abrasione), pertanto questo materiale viene utilizzato anche nelle condizioni più severe..

Il componente principale dello smalto è la resina epossidica, che non viene utilizzata nella sua forma pura, riceve proprietà preziose solo dopo essere stata combinata con un indurente e il processo di polimerizzazione è completamente completato. A seconda del rapporto tra resina e indurente, si ottengono materiali con proprietà diverse, fornendo un rivestimento duro, come metallo o elastico, gommoso, gomma.

Lo smalto a resina epossidica ha elevate proprietà impermeabilizzanti. L’uso di un tale prodotto consente di dimenticare un problema come l’impermeabilizzazione di scarsa qualità di varie superfici. Inoltre, questo prodotto è adatto a quasi tutti i tipi di superfici: cemento, legno, metallo, plastica.

Lo smalto epossidico ha guadagnato la domanda tra gli acquirenti grazie ai suoi vantaggi:

  • Questo prodotto per pittura e vernice protegge in modo affidabile la superficie verniciata dagli effetti di acidi, alcali.
  • Grazie all’elevato livello di adesione, è garantita un’adesione affidabile della vernice a qualsiasi superficie..
  • La vernice epossidica non è influenzata da vari tipi di solventi e altri prodotti petroliferi. Di conseguenza, viene utilizzato anche nell’industria automobilistica..
  • Il rivestimento epossidico protegge la superficie da muffe, funghi, ruggine.

Ma questo prodotto per pittura e vernice presenta degli svantaggi nell’applicazione, che includono:

  • scarso livello di protezione contro l’esposizione ai raggi UV;
  • le superfici verniciate esposte a un forte calore ingialliscono nel tempo;
  • il tempo di asciugatura dello smalto è di almeno 24 ore;
  • la necessità di lavori preparatori (pulizia della superficie dalla contaminazione);
  • è possibile lavorare con un prodotto epossidico solo nel rispetto di un certo regime di temperatura.

Visualizzazioni

Esiste un numero enorme di tipi di smalto epossidico, che differiscono per le loro caratteristiche tecniche:

  • VDEP R-270 – smalto bicomponente, utilizzabile sia all’interno che all’esterno. Indicato per la verniciatura di superfici in calcestruzzo, metallo, legno e cartongesso. La vernice viene applicata in 2 strati, il tempo di asciugatura del prodotto è di circa 2 ore. Lo smalto è realizzato in bianco, nero, marrone, blu, beige.
  • EP-1236. Questo tipo di vernice è destinato alla verniciatura di superfici in fibra di vetro, alluminio, metallo. È caratterizzato da asciugatura rapida, consumo minimo e ha un odore specifico. L’applicazione può essere eseguita in 3 metodi: rullo, pennello, spruzzo.
  • EP-773 È un prodotto studiato per il trattamento di superfici metalliche che interagiscono con varie soluzioni alcaline in condizioni di alta temperatura. Il tempo di asciugatura varia da 2 a 24 ore.

  • EP-5116 – vernice nera. Viene utilizzato principalmente per la verniciatura di superfici metalliche. Ha un alto livello di protezione dalla corrosione, quindi questa vernice viene applicata a prodotti metallici che spesso interagiscono con l’acqua. Dopo la completa asciugatura, si trasforma in un rivestimento a film denso.
  • EP-140 M – un prodotto epossidico protettivo resistente all’usura che viene utilizzato per superfici pretrattate con una miscela di primer. Viene utilizzato per rivestimenti in metallo e cemento, ha alti indicatori di sicurezza antincendio.
  • E 203 grigio f ma – vernice epossidica esente da cromati destinata al trattamento del rovescio delle superfici (alluminio, acciaio zincato). Fornisce una buona adesione alla schiuma PU e all’adesivo PU.
  • Isolep-mastice – primer-smalto per proteggere i materiali metallici dalla corrosione.

È prodotto in 2 tipi: con e senza polvere di alluminio. Viene utilizzato come rivestimento indipendente o come primer.

  • Akzo nobel е203 – smalto epossidico, che protegge le superfici dalla corrosione, dagli influssi ambientali negativi e fornisce una buona adesione ai pannelli minerali.
  • EP-5287 – smalto grigio, che viene utilizzato per proteggere le superfici in calcestruzzo e vari materiali: ghisa, acciaio, alluminio. Inoltre, questo prodotto viene utilizzato per decorare materiali.
  • Smalto B-EP-5297 destinato al trattamento delle superfici interne di contenitori in acciaio e cemento, in cui sono conservate bevande alcoliche, acqua potabile, succhi. Inoltre, questo prodotto viene utilizzato per il restauro di vasche da bagno, la verniciatura di pareti, nonché per la protezione del sistema fognario..
  • EP-5285 Viene utilizzato per la finitura di strutture di edifici e superfici esterne di dispositivi e condutture nelle centrali nucleari. Resiste a temperature superficiali non superiori a 80 gradi.

Per la finitura di pavimenti in calcestruzzo, pareti e altre superfici a base di cemento, vengono spesso utilizzati composti epossidici a base d’acqua..

Confezione

Fondamentalmente, lo smalto epossidico è offerto dai produttori in tre tipi, che differiscono per forma di rilascio, composizione e volume..

  • Prodotti in polvere, che vengono utilizzati per la lavorazione di prodotti in metallo nell’industria. Non vengono utilizzati a casa, poiché saranno necessarie attrezzature speciali per preparare la miscela. La vernice in polvere crea una protezione duratura delle superfici non solo da danni meccanici, ma anche dall’influenza di condizioni di alta temperatura (fino a 1000 gradi).
  • Smalto bicomponente è un materiale versatile, perché può essere utilizzato sia in ambito domestico che industriale. Disponibile in 2 componenti separati, che devono essere miscelati prima dell’applicazione. Questo tipo di vernice contiene pigmenti coloranti. Può essere applicato su prodotti in calcestruzzo, legno e metallo.

  • Vernice spray progettato per il trattamento di punti difficili da raggiungere che non possono essere raggiunti con una spazzola o un rullo. Grazie alla spruzzatura, viene applicato un rivestimento perfettamente uniforme. Lo smalto aerosol non è soggetto a macchie e inoltre non si deforma sotto l’influenza delle alte temperature.

Questa vernice è prodotta in 3 tipi: lucida, opaca, madreperla.

Colori

I colori base dello smalto epossidico sono:

  • Marrone, fondamentalmente, questa tonalità viene utilizzata per dipingere pavimenti in cemento in un garage o in un’officina, perché i vari contaminanti sono meno evidenti su un colore scuro;
  • Grigio, la tonalità di smalto più richiesta, perché si adatta a quasi ogni stanza e immagine interna;
  • bianco – la versione classica, si consiglia di utilizzarla in ambienti con illuminazione insufficiente;
  • verde, questo colore viene utilizzato principalmente per dipingere palestre, asili nido, istituti prescolari;
  • blu, usato per trattare pareti, pavimenti e soffitti in ospedali, ospedali, cliniche.

Strumenti

Per applicare lo smalto epossidico, è necessario utilizzare i seguenti strumenti:

  • miscelatore da costruzione o trapano con un ugello speciale per mescolare la vernice;
  • Spatola;
  • rullo, pennello;
  • dispositivi di protezione delle vie respiratorie e della pelle.

Selezione e applicazione

Le seguenti superfici possono essere trattate con smalto epossidico:

  • metallo;
  • plastica;
  • calcestruzzo;
  • piastrella;
  • ceramica;
  • Malta.

Per scegliere il giusto prodotto di vernice epossidica e vernice, è necessario familiarizzare con alcune delle sfumature:

  • Tipo di superficie. Prima di acquistare lo smalto, è necessario decidere su quale superficie verrà applicata la vernice. Per i prodotti in metallo, è meglio usare lo smalto aerosol, è altamente resistente alla corrosione. Va inoltre tenuto presente che le vernici epossidiche non possono essere applicate su rivestimenti in vinile, gomma clorurata, nitrocellulosa. Si possono formare dei difetti.
  • Posizione della superficie. È possibile utilizzare un prodotto in polvere in un edificio residenziale solo se è disponibile una camera di riscaldamento. La composizione in polvere può essere sostituita con uno smalto bicomponente.
  • Carico superficiale. Per i locali esposti a sostanze chimiche, è necessario acquistare un prodotto in grado di resistere a tale esposizione..

  • Fase preparatoria. La superficie di lavoro deve essere pulita da vari tipi di contaminazione (detriti, polvere, vecchio rivestimento). La superficie troppo grassa deve essere sgrassata. Lo smalto viene accuratamente miscelato fino ad ottenere una consistenza omogenea..
  • Imbottitura. È assolutamente necessario adescare le superfici in calcestruzzo, perché il calcestruzzo è un materiale poroso. Lo smalto si applica solo su primer completamente essiccato.

Dopo aver eseguito i lavori preparatori, puoi iniziare ad applicare il prodotto per pittura e vernice. E’ necessario applicare qualsiasi tipo di prodotto epossidico a pennello o rullo, e si può anche usare una pistola a spruzzo.

  • Pittura a pennello o rullo. Il pennello viene abbassato di circa la metà nella vernice, il materiale in eccesso viene accuratamente rimosso. Il rullo è impregnato di uno strato uniforme in modo che le gocce di vernice in eccesso non gocciolino. Questo metodo di pittura richiede 2 mani di vernice..
  • Applicazione dello smalto con pistola a spruzzo. Per fare ciò, nel serbatoio viene versato un prodotto colorante e l’ulteriore utilizzo avviene secondo le istruzioni..

Produttori e recensioni famosi

Sul mercato nazionale delle costruzioni viene presentato un vasto assortimento di produttori russi di smalto epossidico, che non sono in alcun modo inferiori nella qualità dei materiali ai produttori stranieri..

Prendi in considerazione alcuni marchi famosi e i loro campioni di prodotto che hanno ricevuto le recensioni più entusiastiche dai consumatori:

  • Monopoli. L’azienda propone uno smalto epossidico bicomponente Monopol 3 EP, destinato al trattamento del calcestruzzo e dei prodotti a mosaico da usura. Il rivestimento sottile ha una bassa abrasione sotto vari carichi.
  • Marchio “KrasKo” presenta uno smalto epossidico lucido bicomponente “Epoxypol”, utilizzato per il trattamento di massetti cementizi, superfici in calcestruzzo bituminoso dagli effetti di fluidi aggressivi, usura.

Utilizzato anche come rivestimento decorativo per pavimenti.

  • “Arcobaleno”. Epox vd-ep 270 è uno smalto epossidico impermeabile applicabile su qualsiasi prodotto (cemento, legno, cartongesso, metallo). Applicabile per uso interno ed esterno.
  • Smalto del marchio Epovin (BEP-5297) – un prodotto bicomponente utilizzato per la verniciatura di superfici interne (contenitori per la conservazione di bevande alcoliche, succhi, prodotti contenenti grassi).
  • Primapox Metallbase ZP 80 (marchio Primatec) è un prodotto epossidico bicomponente utilizzato come primer in ambienti industriali o marini.

Nel prossimo video troverai una recensione dello smalto epossidico per il restauro del bagno..