Caratteristiche e portata di GVL

Caratteristiche e portata di GVL

GVL è considerato uno dei materiali moderni più popolari per la decorazione d’interni. Questa abbreviazione sta per foglio di fibra di gesso, che è un materiale di finitura denso fatto di gesso e cellulosa. È un materiale durevole comunemente usato per il rivestimento di pareti e massetti..

Peculiarità

La caratteristica principale e il vantaggio della fibra di gesso sono la resistenza e la duttilità. La composizione omogenea del pannello GVL ti consente persino di piantarci dei chiodi, come in un albero. Nella stanza viene mantenuto un microclima speciale, decorato con pannelli in fibra di gesso, poiché il materiale è in grado di assorbire l’umidità in eccesso o di cederla. Pertanto, la fibra di gesso è un regolatore di umidità naturale..

Il cartongesso può essere lavorato in diversi modi. Ad esempio, il segno “Ш” sulla confezione significa che i fogli sono levigati e “NSh” è una superficie non lucidata. Quando si sceglie GVL non per una finitura ruvida, ma per la verniciatura o per la carta da parati, vengono spesso scelti fogli con una superficie lucida, ma se è necessario incollare del materiale di finitura aggiuntivo (pannelli o piastrelle) sopra GVL, quindi un piatto con una superficie non lucidata è più adatta.

Se è necessario che i giunti dei fogli GVL siano completamente invisibili durante la finitura, è necessario scegliere i pacchetti contrassegnati con “FK” – fogli con smussi speciali per un giunto poco appariscente. Se vengono utilizzati fogli ordinari, i giunti devono essere stuccati utilizzando uno speciale nastro di rinforzo.

La fibra di gesso non funziona bene con i coloranti ai silicati e le vernici a base di vetro ad acqua. È possibile utilizzare qualsiasi altra vernice: alchidica, dispersa e così via..

La maggior parte dei produttori è interessata all’alta qualità del materiale da costruzione fabbricato, pertanto, al momento dell’acquisto di GVL, è possibile richiedere in sicurezza i certificati di conformità GOST e altri documenti che confermano la qualità dei prodotti. Se non ci sono documenti, è meglio rifiutare l’acquisto: il materiale potrebbe essere di scarsa qualità.

Vantaggi e svantaggi

I pannelli in fibra di gesso presentano molti vantaggi rispetto al muro a secco e ad altri materiali di finitura..

Consideriamo più in dettaglio i vantaggi di questo materiale:

  • il materiale ha eccellenti qualità termoisolanti e insonorizzanti, quindi è adatto per l’uso della decorazione interna delle case di campagna e per l’installazione di pareti divisorie interne;
  • alti tassi di resistenza al fuoco, confermati da certificati speciali;
  • le piastre sono igroscopiche, cioè sono in grado di assorbire l’umidità dall’aria e, se necessario, di darla via;
  • la resistenza all’umidità dei pannelli in fibra di gesso è migliore di quella del cartongesso o dei pannelli di fibra;

  • lastre ad alta resistenza, molto dense, ma anche flessibili allo stesso tempo;
  • nessuna deformazione del materiale dovuta a variazioni delle condizioni di temperatura non ti minaccia;
  • è un materiale ecologico contenente gesso e cellulosa;
  • facilmente montabile sia su un telaio in legno che su uno in metallo;
  • le giunzioni delle piastre sono facilmente mascherabili;
  • anche un artigiano domestico può utilizzare le lastre nella costruzione e nella decorazione;
  • nessuno spreco significativo, polvere o sporco.

La tela GVL ha anche degli svantaggi, ma ce ne sono pochissimi:

  • i piatti sono piuttosto pesanti;
  • GVL è più costoso del muro a secco;
  • se non si seguono le regole per l’installazione di GVL, durante ulteriori operazioni il materiale potrebbe rompersi o rompersi;
  • non sono necessari strumenti speciali per montare o tagliare le schede GVL.

Qual è la differenza da GCR?

Le lastre GVL sono simili ai materiali di finitura per cartongesso e vetro-magnesio, ma hanno le loro caratteristiche.

  • Il cartongesso è un “sandwich” di due strati di cartone e uno strato di gesso, e i fogli di cartongesso sono solidi, poiché le fibre di cellulosa vengono aggiunte alla miscela di gesso, pressate ed essiccate. Ecco perché GVL è più forte del muro a secco.
  • I materiali di finitura del vetro-magnesio (MSL) differiscono dal GVL per una maggiore resistenza al fuoco, ma sono inferiori per “naturalezza”, poiché contengono, oltre ai leganti, ossido di magnesio e cloruro di magnesio, e le fibre presenti nella composizione di GVL sono un prodotto di lavorazione della carta da macero.

  • GVL è un materiale durevole, quindi, a differenza del GCR, resisterà bene ai danni accidentali. Chiunque abbia avuto a che fare con il muro a secco sa che anche un leggero colpo accidentale può danneggiare questo materiale. Con i fogli GVL, puoi essere certo che né un tappo accidentale di champagne, né un giocattolo per bambini lanciato senza successo causeranno gravi danni al muro. Poiché le differenze tra GVL e GCR sono associate proprio alla forza, allora è importante notare che i pannelli in fibra di gesso possono essere utilizzati quando si livella il pavimento, e il muro a secco non funzionerà per questo. Quando si sceglie un foglio di cartongesso, è necessario tenere conto delle dimensioni della stanza e dell’altezza dei soffitti, poiché un muro tagliato con un foglio è molto più resistente di uno tagliato con più. Una parete in fibra di gesso può essere composta da più elementi, questo non ne viola la forza.

  • Il muro a secco spesso si sbriciola durante il taglio, e con la fibra di gesso, non puoi aver paura di questo: non ci saranno sbriciolamenti o scheggiature durante il taglio. La fibra di gesso può essere tagliata secondo necessità. È necessario parlare solo di una grande quantità di polvere durante il taglio, quindi tutto il lavoro è fatto meglio con gli occhiali..
  • Anche se il cartongesso è bagnato, non perderà le sue proprietà – per qualche tempo diventerà semplicemente più plastico e dopo l’essiccazione tornerà alla sua forza standard. A proposito, se hai intenzione di incollare sulla superficie con carta da parati, ricorda che il cartongesso può assorbire la colla.
  • La differenza tra questi due materiali consente loro di essere utilizzati per strutture con scopi diversi..
  • I pannelli di gesso sono molto più difficili da piegare., rispetto al muro a secco, quindi la decorazione d’interni con curve e linee oblique è fatta meglio con il muro a secco.

  • La fibra di gesso differisce dal muro a secco per una maggiore resistenza alle temperature estreme, in particolare al congelamento.
  • Per l’installazione di cartongesso e cartongesso è necessaria una cornice. Sia questi che altri materiali da costruzione richiedono la produzione preliminare di una struttura portante in metallo o legno. Per le piastre GVL, la struttura del telaio deve essere più robusta e il profilo deve avere uno spessore di almeno 0,5 mm, poiché le piastre stesse sono piuttosto pesanti.

A causa del grande peso dei pannelli in fibra di gesso, può essere difficile per un maestro lavorare con loro. Se devi fare affidamento solo su te stesso, scegli le opzioni di piccolo formato per i fogli GVL.

Specifiche

La composizione del materiale (carta da macero riciclata e gesso) conferisce un colore bianco-grigio a tutti i fogli di cartongesso. Il rapporto tra gesso e fibra di cellulosa per i pannelli in fibra di gesso è di circa l’80% al 20%. La densità dei pannelli in fibra di gesso è circa la metà di quella del mattone rosso.

La resistenza alla trazione del foglio GVL è molto elevata: in curva, l’indicatore sarà 53 kg / cm2 e in compressione – 100 kg / cm2. La conduttività termica del materiale raggiunge 0,36 W / mK ed è simile alla conduttività termica del calcestruzzo argilloso espanso. Caldo al tatto.

L’isolamento acustico del pannello in fibra di gesso è di buon livello: l’assorbimento acustico raggiunge i 40 dB e dipende dallo spessore del materiale.

Ci sono GVL impermeabili e convenzionali. Il rigonfiamento di GVL in acqua sarà dell’1,5% in un giorno.

Le lastre GVL sono disponibili in diverse dimensioni, ma più spesso in vendita troviamo lastre sotto forma di rettangoli da 2 a 3 metri di lunghezza e da 60 centimetri a 1,5 metri di larghezza. Lo spessore della lamiera può essere di 10, 12, 14, 16 o 19 mm. Nella decorazione interna dei locali, viene solitamente utilizzato il materiale dei seguenti parametri: 10 o 12 mm di spessore, 2500 mm per 1200 mm. Più grande e spessa è la piastra GVL, più pesa.

Il primo posto nel mercato delle costruzioni russo è occupato dalle schede Knauf GVL, quindi saremo guidati da loro nel determinare il rapporto standard tra le dimensioni e il peso di un pannello..

Il rapporto tra dimensioni e peso per i fogli convenzionali di cartongesso:

  • piatto 250x120x1 cm – 36 kg;
  • piatto 250x120x1,25 cm – 45 kg.

Il rapporto tra le dimensioni e il peso dei fogli GVL per massetto a secco:

  • piatto 120x 120×1 cm – 17,5 kg;
  • piatto 120x120x2 cm – 17,5 kg.

Le piastre GVL sono materiali resistenti al fuoco, incapaci di autoaccensione. La fiamma non si diffonde sulla superficie del materiale. La categoria di resistenza al fuoco G-1 (poco combustibile) è indicata sulla confezione del materiale e nei documenti di certificazione.

La resistenza all’umidità e alla deformazione è assicurata da una lavorazione speciale.

Al fine di aumentare la resistenza all’umidità e la resistenza alla deformazione, la fibra di gesso viene impregnata di speciali composti di lattice già durante la sua produzione. Questo trattamento idrofobico non solo aumenterà la resistenza all’acqua, ma fornirà anche un’adesione ottimale ad altri materiali di finitura e verniciatura..

Visualizzazioni

I materiali in fibra di gesso differiscono l’uno dall’altro in base a due criteri: dimensioni e scopo..

Su appuntamento sono assegnati:

  • Standard Pannelli GVL utilizzati per lavori di costruzione e finitura in ambienti con indicatori di umidità standard. I materiali durevoli, sicuri per la salute umana, sono ampiamente utilizzati per l’installazione di pareti divisorie interne e altri lavori di riparazione.
  • Resistente all’umidità Targhe GVLV. Possono resistere a lungo all’umidità elevata, quindi vengono utilizzati nella decorazione di cucine, bagni, persino saune e bagni. La resistenza all’umidità si acquisisce lavorando il materiale con speciali mescole idrorepellenti.

  • Lastre GVL- “superpol”. Prodotto da Knauf. Lastre molto resistenti e durevoli, ideali per la lavorazione di massetti a secco. Le lastre Superpol sono due lastre saldate di cartongesso, mentre sono leggermente sfalsate l’una rispetto all’altra per facilitare l’installazione e ottenere una superficie affidabile di alta qualità con un’eccellente resistenza alla trazione. Le dimensioni dei fogli GVL sono determinate dai requisiti di GOST, mentre, come già accennato in precedenza, alcune caratteristiche del materiale dipenderanno dalle dimensioni:
  • Standard le lastre 1200 × 1500 mm vengono utilizzate per la finitura o la costruzione di qualsiasi superficie. È con loro che si allineano i muri.
  • Piccolo formato piatti. Per la pavimentazione vengono solitamente utilizzate lastre dense e pesanti. Di solito hanno un sistema di cucitura (“nella serratura”) quando sono collegati tra loro.

Ambito di applicazione

L’ambito di applicazione di GVL è molto ampio e sta diventando sempre più ampio. Negli ultimi due decenni nel nostro paese, il volume della “costruzione a secco” è notevolmente aumentato, cioè senza l’uso di miscele, quindi la domanda di fibra di gesso è in costante crescita. Quindi, i materiali GVL vengono utilizzati:

  • nei lavori di costruzione e riparazione di locali residenziali e pubblici;
  • per la decorazione murale nelle imprese industriali, nonché nei pavimenti commerciali e negli hangar;
  • durante il rivestimento di strutture del telaio e pareti della costruzione;
  • per l’installazione di pareti divisorie all’interno;
  • per lavori di finitura quando le pareti devono essere livellate;
  • durante l’installazione di rivestimenti per pavimenti;

  • come decorazione per pareti in legno e altri nelle case di campagna;
  • nei servizi igienici (in bagno, doccia o WC) per la successiva piastrellatura;
  • di fronte a locali tecnici – magazzini, soffitte, ecc .;
  • quando si finiscono scantinati con umidità standard e alta;
  • nella decorazione del balcone e della loggia – come finitura indipendente o ruvida;
  • per la finitura di locali con requisiti speciali di sicurezza antincendio, ad esempio vani ascensore e corridoi di evacuazione;

  • grazie alla sua compatibilità ambientale, può essere utilizzato nella decorazione dei locali di scuole e asili (la radiazione di fondo naturale è tre volte inferiore a quella del mattone ampiamente utilizzato);
  • per la posa di pavimenti in palestre e sale da ballo;
  • quando si installa il riscaldamento a pavimento, poiché i fogli GVL hanno una buona capacità termica;
  • nelle stanze in cui è necessario posizionare un pensile, scaffali o porte pesanti sulle pareti – la fibra di gesso può sopportare facilmente carichi anche molto gravi;
  • quando si creano armadi e scatole per nascondere l’impianto idraulico e altre comunicazioni;
  • la fibra di gesso impregnata di agenti antimicotici viene utilizzata nei lavori di costruzione e riparazione in istituti medici e piscine.

In generale, possiamo affermare con sicurezza che i materiali in fibra di gesso consentono di eseguire lavori di costruzione o finitura di alta qualità in quasi tutte le stanze, mentre il proprietario della stanza può contare sulla loro durata e resistenza..

Cosa tagliare?

Quando si eseguono lavori di costruzione o di finitura con le proprie mani, è spesso necessario tagliare le lastre GVL. I professionisti notano che, in generale, questo lavoro è simile al taglio del muro a secco, ma è comunque necessario ricordare alcune delle funzionalità. Quindi, la fibra di gesso si piega molto peggio del muro a secco. Pertanto, se si posiziona senza successo il foglio davanti al taglio (ad esempio, se il bordo della lama si abbasserà fortemente dal taglio), potrebbe rompersi o rompersi..

Gli strumenti che possono e devono essere utilizzati durante il taglio di materiali per cartongesso includono coltello da costruzione con lame sostituibili (le lame devono avere uno spessore minimo di 12 mm) o un seghetto speciale che ti permetta di tagliare GVL quasi senza polvere (puoi anche usare un normale seghetto affilato, ma in questo caso sarà necessaria la polvere).

Può essere utilizzato smerigliatrice o sega circolare, È vero, questo metodo, sebbene sia considerato il più veloce, è il più polveroso e rumoroso. Naturalmente, se la stanza è facile da ventilare, allora ha senso usare questi strumenti, assicurati di proteggere le vie respiratorie con un respiratore e occhiali speciali – visione.

I professionisti usano spesso un seghetto alternativo con un aspirapolvere incorporato, ma la diffusione della polvere non può ancora essere evitata: l’aspirapolvere non ha il tempo di assorbire l’intero volume. Utilizzare una sega da legno standard con un passo di almeno 4 mm per il seghetto alternativo e non dimenticare di indossare occhiali protettivi e un respiratore.

Quando si lavora con qualsiasi strumento, è necessario osservare le precauzioni di sicurezza e si consiglia di preparare il materiale GVL. Quindi, si consiglia di ammorbidire il foglio prima di iniziare a segarlo. Quindi la polvere sarà meno e sarà molto più facile tagliarla. Usa una regola o un righello per segnare la linea di ricognizione.

Lungo la linea di marcatura, è necessario eseguire più volte con un coltello da costruzione (è necessario eseguire più di una volta, ma fino a quando non viene indicata una scanalatura profonda sul foglio – almeno 2/3 dello spessore del foglio). Mettiamo una guida speciale sotto la linea di taglio e tagliamo nettamente il materiale. Pieghiamo il foglio verso l’alto, non verso il basso!

Una questione così difficile come il taglio dei fogli di fibra di gesso è compensata dalla formazione di un bordo liscio e uniforme dei pannelli di fibra di gesso tagliati, che non necessitano di ulteriore lavorazione..

Se, tuttavia, non hai avuto successo in modo molto fluido, l’adattamento può essere eseguito utilizzando una pialla per sgrossatura convenzionale e un coltello o uno scalpello aiuteranno a preparare la piega..

Sottigliezze di installazione

L’installazione di piastre GVL per pareti e pavimenti ha le sue sottigliezze. Tuttavia, questi lavori possono essere eseguiti a mano..

Installazione di piastre GVL alle pareti in più fasi:

  • preparare fogli di GVL (segare, marcare);
  • preparare la superficie (pulizia, livellamento);
  • segnare i profili;
  • incollare uno speciale nastro sigillante sul profilo;
  • fissare i profili alle pareti utilizzando viti autofilettanti; utilizzare tasselli se necessario;
  • fissare le lastre in gessofibra sui profili mediante viti speciali, utilizzare solo viti per cartongesso!;
  • la testa della vite è “incassata” nella lamiera di circa 1 mm, mentre è importante assicurarsi che le viti entrino nel materiale perpendicolarmente, e il passo di fissaggio non deve essere inferiore a 25 cm;
  • elaboriamo giunti e viti con stucco, dopodiché eseguiamo l’adescamento.

I pannelli di gesso possono essere fissati alle pareti e con la colla di montaggio. In questo caso, il telaio non è necessario e la tecnologia per eseguire il lavoro è la seguente:

  • preparare fogli di GVL (taglio, marcatura);
  • preparare la parete di base (pulire e livellare la superficie);
  • leggere attentamente le istruzioni per l’applicazione della colla da costruzione, poiché ci sono tipi di colla che vengono applicati attorno al perimetro e strisce al centro (rete) usando una spatola dentata e ci sono tipi che vengono applicati in modo puntuale;
  • applicare la colla da costruzione sui fogli GVL;
  • premere i pannelli contro le pareti;
  • sigillare i giunti con stucco e primer.

L’installazione di GVL sul pavimento viene utilizzata prima della posa di laminati e altri materiali di finitura. La fibra di gesso aiuta a livellare il pavimento, rafforzarlo, renderlo resistente all’umidità e ignifugo.

La tecnologia per l’installazione delle piastre GVL sul pavimento è la seguente:

  • Se necessario, smontare il vecchio rivestimento del pavimento, compresi i vecchi tronchi.
  • Rimuovere detriti di costruzione e polvere.
  • Riparare le lacune nei vecchi pavimenti. Per questo, puoi usare alabastro, miscela di montaggio o cemento a presa rapida..
  • Contrassegnare il livello di riempimento utilizzando un livello dell’acqua. È consigliabile che la differenza nei segni che hai messo non fosse superiore a 6 cm.Preparati al fatto che ci sarà ancora una differenza, poiché l’irregolarità dei pavimenti è una cosa comune.

  • Installare il materiale impermeabilizzante. Il primo strato è polietilene denso, glassine o feltro per tetti (il materiale deve essere scelto in base allo scopo della stanza e ricordare che questo strato funge da barriera al vapore). Posare polietilene o altro materiale con una sovrapposizione e incollare i bordi con nastro di montaggio. L’impermeabilizzazione viene posata in modo che i suoi bordi vadano sulle pareti (facciamo una specie di ciotola) sopra i segni del livello di impermeabilizzazione. Anche i bordi del film devono essere incollati al muro. Il secondo strato è l’isolamento/impermeabilizzazione. Molti artigiani preferiscono l’argilla espansa, poiché ha buone caratteristiche prestazionali. Viene posato un basamento in legno o cemento armato con uno strato di materiale impermeabilizzante.
  • Appiattire l’argilla espansa. Per questi lavori, utilizzare i fari da un profilo metallico guida e un livello, prestando particolare attenzione agli angoli della stanza e allo spazio vicino alle pareti..
  • Se la tua stanza ha bisogno di ulteriore isolamento acustico, utilizza fogli di polistirene espanso per questo, posandoli tra argilla espansa e pannelli GVL.
  • Tra argilla espansa e GVL, è necessario posare tutte le comunicazioni necessarie, per le quali è necessario utilizzare tubi corrugati speciali.

  • Iniziare l’installazione di materiali in fibra di gesso. Installazione di un sottofondo in cartongesso di medie dimensioni. Si tratta di un procedimento semplice e veloce per la posa di lastre di piccole e medie dimensioni da unire tra loro con bordi ripiegati.. Se le estremità delle lastre non sono piegate, posare semplicemente le lastre in due strati in modo che le giunture delle lastre del primo e del secondo strato non coincidano. Molto spesso vengono utilizzate lastre con uno spessore da 1 a 2 cm, rettangolari 1,5 mx 1 m..
  • Il riscaldamento a pavimento, che oggi sta guadagnando sempre più popolarità, è montato tra le piastre GVL e la finitura..
  • Dopo aver posato le piastre GVL, è necessario stuccare le cuciture e i punti in cui vengono avvitate le viti. Nelle cucine e nei bagni, le giunzioni tra le lastre necessitano di ulteriore impermeabilizzazione.
  • Un giorno dopo la fine del lavoro con il cartongesso, puoi iniziare la finitura finale del pavimento, compresa la posa delle piastrelle..

Per il lavoro avrai bisogno dei seguenti strumenti e materiali: un coltello o un seghetto, metro a nastro, colla di montaggio, varie spatole (dentate e ordinarie), nastro sigillante, nastro da costruzione, livello, viti autofilettanti, viti speciali per cartongesso , Perni. Faciliterà e velocizzerà il lavoro del seghetto alternativo e del trapano.

Suggerimenti e trucchi

Presentiamo le raccomandazioni più rilevanti degli installatori GVL esperti:

  • Tutti i calcoli per la quantità di materiali devono essere eseguiti in anticipo, questo aiuterà a evitare spese inutili, perché i fogli GVL non sono materiali economici.
  • Prima di acquistare le lastre, si consiglia di ispezionarle per crepe e scheggiature. I fogli incrinati non possono essere utilizzati nella costruzione e i trucioli ti causeranno molti problemi quando si adattano le lastre l’una all’altra.
  • Quando acquisti la colla, assicurati che sia adatta per lavorare con GVL. Altrimenti, il materiale può essere rovinato..
  • Se le piastrelle verranno posate sul pavimento ricoperto di cartongesso, si consiglia di fare una pausa di tre giorni tra l’installazione del cartongesso e la posa.
  • Assicurati di legare le lastre prima di tagliare il bordo di giunzione adiacente alle pareti..

  • Consiglio prezioso: rivestire le giunture piegate con la colla, in modo che la connessione “lucchetto” diventerà molto più affidabile. Se c’è troppa colla e “esce” dalle cuciture, prova a rimuovere l’eccesso il prima possibile: puoi usare una spugna o un panno asciutto.
  • Se le lastre GVL vengono posate sul pavimento in due strati, si consiglia di prendere lastre di piccolo formato per lo strato inferiore e quelle standard per quello superiore. Un tale pavimento si rivelerà più affidabile e resistente, non “respirerà”.
  • L’adesivo per piastrelle che applicherai ai fogli GVL si asciuga molto rapidamente. Non spalmare l’intera superficie in una volta.!
  • Se si utilizza GVL per un pavimento con piastrelle, è consigliabile adescare il pavimento prima di posare le piastrelle. Dopo l’adescamento, controllare se la superficie respira..

  • Se non è possibile utilizzare l’argilla espansa per l’isolamento, dare la preferenza alla lana minerale.
  • Il mastice “Fugenfüller GV” è più adatto per la finitura dei giunti dei pannelli in fibra di gesso.
  • Gli ambienti umidi richiedono l’installazione di soli fogli GVL resistenti all’umidità. Le lastre ordinarie, ovviamente, dureranno anche per un po’, ma questa sarà una misura temporanea e presto dovranno essere sostituite..
  • Se il piano principale è complesso e irregolare, a volte devi posare non due, ma tre strati di lastre GVL. È vero, in questa situazione devi pensare all’installazione aggiuntiva di un ritardo, perché il pavimento diventerà molto più pesante.

  • I lavori di costruzione e riparazione con cartongesso, compresa la riparazione dei pavimenti, possono essere eseguiti sia in privati ​​che in condomini..
  • Le lastre GVL possono essere un ottimo sostituto dei tradizionali pavimenti in legno..
  • Le lastre GVL per pavimento sono perfette per la costruzione di pavimenti ad acqua calda o elettrici.
  • Le giunture tra i pannelli in un bagno o in una cucina devono essere trattate con miscele impermeabilizzanti di alta qualità, poiché l’acqua che cade sul pavimento non dovrebbe penetrare tra le piastre.
  • Le piastre GVL sono adatte per versare il popolare “pavimento liquido”, poiché sono in grado di sopportare un carico serio.

Vedi sotto per ulteriori dettagli.