Mixborders: bellissime opzioni di progettazione del paesaggio

L’arte della progettazione del paesaggio offre una soluzione versatile in cui qualsiasi sito, cottage o giardino apparirà ben curato e piacevole alla vista. Questa soluzione è chiamata l’arte di combinare le piante, in altre parole – mixborder.

Cos’è?

Nella progettazione del paesaggio, il concetto di “mixborder” è noto fin dal XVII secolo. Divenne molto diffuso nei giardini d’Inghilterra, ma la parola stessa derivava dalla lingua francese. Questo concetto può essere tradotto come “confusione dei confini”. In altre parole, un mixborder è un’aiuola composta in modo complesso, che può includere piantagioni annuali, perenni, arbusti, erbe. Differisce nella combinazione di diversi tipi di spazi verdi, diversi per dimensioni, forma, colore, consistenza delle foglie. È ancora popolare nei cottage estivi del XXI secolo..

Il mixborder differisce dal solito cordolo, cioè le piante di cordolo che delimitano il club, o il rabatka, in quanto le piantagioni in esso sono realizzate in uno stile naturale libero, come se questo elemento di design crescesse da solo sul sito. Allo stesso tempo, gli elementi sono piantati secondo un piano rigorosamente congegnato e tenendo conto di molte sfumature complesse, che verranno discusse di seguito..

Tipi di mixborder

Un giardino fiorito di combinazioni libere – questo è anche chiamato questo elemento del design del paesaggio, differisce per stili e colori.

Prima di posizionare un mixborder sul sito, devi decidere in quale stile sarà.

Gli stili possono essere molto diversi:

  • Inglese o giardino. Il dispositivo di un tale giardino fiorito combina rigore e naturalezza. Corone tagliate figurate di arbusti e conifere, ad esempio bosso o tuia, sono adiacenti a cereali di campo e cultivar di fiori decorativi, come dalie, flox, peonie.

  • Lugovoi. Presuppone un’abbondanza di piante naturali che si trovano nel loro ambiente naturale, come lino, camomilla, fiordalisi, erbe.

  • Rustico o di campagna. Rigogliose varietà fiorite come crisantemi, peonie, erbe aromatiche, melissa, uva spina o cespugli di ribes sono abbondantemente piantate in questo stile..

  • Giardino. Può essere definita una variante in stile country. La differenza principale è che è integrato con colture di ortaggi e bacche: fragole, zucchine, cavoli. Queste piantagioni possono rompere, ad esempio, calendule arancioni o altri fiori decorativi..

  • Arbusto. Il dispositivo di un tale mixborder è molto semplice. Queste possono essere varietà perenni con fogliame interessante, fiorito o sempreverde, che non perdono la loro attrattiva in inverno. L’unico avvertimento – se c’è un albero nella piantagione, dovrebbe essere in una singola copia – come accento.

  • Da collezione o misto. Il nome di questo stile parla da solo. Il mixborder raccoglie piante e fiori appositamente selezionati, raccolti da giardinieri, esemplari rari. Un tale giardino fiorito può essere definito unico..

Per i principianti, un arbusto o un mixborder di conifere sarà il minimo fastidio. Ad esempio, caprifoglio, cipresso, ginepro, abete, tasso, bosso, edera. Le conifere appariranno eleganti tutto l’anno e non richiederanno molta manutenzione..

Anche i mixborder sono divisi in tipi in base alla combinazione di colori. Qualsiasi ingresso alla casa delizierà l’occhio se c’è un giardino fiorito nelle vicinanze, che tiene conto delle sfumature delle piantagioni e della loro combinazione tra loro. Pertanto, nella prima fase è necessario elaborare un progetto in cui è necessario indicare la tavolozza dei colori dei rappresentanti della flora, il tempo della loro fioritura:

  • Aspetto contrastante. Perfetto per piccoli impianti. Vale la pena soffermarsi sui colori contrastanti. Ad esempio, grigio e rosso.
  • Aspetto monocromatico. Presuppone di piantare una pianta dello stesso colore, ma in diverse tonalità.
  • Aspetto policromo. Qui sono piantati colori complementari tra loro, ma non più di cinque: verde come base, bianco come accenti, lilla, viola.

Con un mixborder policromo, la parte principale dovrebbe essere sfumature calme e il verde dovrebbe essere lo sfondo. È importante tenere conto che al tramonto, l’ultima delle ombre “si spegne” bianca.

Scegliere una posizione

I giardinieri esperti notano che il posto più vantaggioso per un giardino fiorito di composizioni libere è nascosto dai raggi cocenti del sole.. I designer più spesso pianificano le piantagioni:

  • lungo la facciata della casa;
  • sul pendio,
  • lungo la recinzione;
  • vicino ai binari.

Un mixborder, piantato lungo la facciata della casa, richiede di tenere conto dell’altezza delle finestre in modo che il livello superiore non le copra. Lungo il perimetro della recinzione, le piantine verdi devono essere piantate a distanza l’una dall’altra. Questo darà loro l’opportunità di crescere..

Un mix di atterraggi lungo le recinzioni è il più comune. Ciò consente di nascondere l’aspetto spesso sgradevole della recinzione e di rimuovere visivamente i bordi. Appare un muro di contenimento in corrispondenza dell’elemento paesaggistico, che costituisce il “piano” superiore della piantumazione.

È opportuno rompere un piccolo giardino fiorito su un pendio. Aiuterà a nascondere le imperfezioni del paesaggio e renderle piacevoli alla vista. E lungo la pista, si adatterà un mixborder aperto, visto da tutti i lati.

L’uso del pezzo d’angolo può risolvere il problema dei luoghi sul sito, come il compost o l’angolo della recinzione. In altre parole, le piantagioni rigogliose saranno in grado di mascherare ciò che non dovrebbe essere esposto al pubblico..

Se il sito cade per lo più sul lato ombreggiato, questo non è un motivo per abbandonare l’elemento paesaggistico.. Un mixborder luminoso risulterà in ombra parziale dalla flora, che tollera bene l’assenza di luce. Questi possono essere: crespino, rododendro, mughetto, hosta.

Impianti

Dopo aver scelto uno stile e pianificato un piano di semina, è importante scegliere un assortimento. La selezione avviene in diverse categorie:

  • Altezza. Le piante del livello superiore non possono essere più alte di un metro e mezzo. Se ciò accade, devono essere tagliati in modo tempestivo..
  • Per decoratività. La selezione viene effettuata in base alla forma delle foglie e dei fiori, alla loro consistenza, al colore. È importante tenere conto di questo aspetto in modo che in seguito il mixborder non sembri caotico..
  • Per tempo di fioritura. Dato questo parametro, puoi creare un giardino fiorito a fioritura continua che delizierà l’intera stagione, dalla primavera al tardo autunno..
  • Dalle peculiarità della cura. Le piante devono tollerare la stessa acidità del suolo, irrigazione e risposta al sole.

Ecco alcuni esempi. Quando si crea un mix di piante perenni, è opportuno piantare sullo sfondo arbusti di clematide, le cui infiorescenze hanno un delicato colore rosa e un numero di arbusti di conifere verdi. Nel piano centrale, i cespugli di crespino avranno un bell’aspetto, che conservano le loro bacche rosso scuro anche in inverno. Una buona combinazione di crespino darà alti daylilies. I cereali aggiungeranno composizioni della natura, il fiordaliso dei prati diventerà una cornice al confine.

Gli amanti delle rose possono formare una composizione della regina dei fiori, ad esempio, in questo modo: con rose rampicanti, che sono piantate sul livello superiore, peonie, cespugli di ortensie, flox, che si differenziano per sfumature delicate, adatte per la fila centrale, guarda armonioso. Petunia si adatterà anche per creare cascate profumate di livello inferiore. Le calendule gialle possono dare alla composizione un gioioso umore solare.

Un orto fiorito sarà appropriato lungo i sentieri. Cavolo, cipolle, lattuga, girasole, erbe medicinali: tutto questo può essere combinato con fiori varietali.

Non è raro che i designer creino mixborder da un solo tipo. Ad esempio, host o pennisetum. I Pennisetum, come piante perenni, raggiungendo altezze fino a 130 cm, possono essere sia piante per il livello superiore, sia per quello medio. Le loro qualità decorative sono piuttosto elevate a causa delle infiorescenze con soffici pannocchie di diverse tonalità..

Modelli di atterraggio

Le regole di base per l’atterraggio in un mixborder si riducono al principio del rapporto aureo. Questo può essere chiaramente descritto come segue:

  • Il livello superiore è costituito da piante da un metro a un metro e mezzo di altezza.
  • Il livello intermedio ha elementi alti fino a un metro.
  • Il livello inferiore è riempito con coperture del terreno, che formano un bordo, e vegetazione alta fino a 60 cm.

Il calcolo della sezione zloty viene eseguito secondo lo schema:

a: b = c: d.

Dove a è la forma, che è divisa in parti proporzionali: b, c, d.

La riga superiore dovrebbe essere riempita con elementi con foglie grandi o infiorescenze. Ad esempio, lupini a fioritura lunga, malva, digitale o rudbeckia, erba piuma. Inoltre, giardinieri e designer consigliano di mescolare le piante in base al tempo di fioritura in modo che lo sfondo non sembri nudo..

La riga centrale è la base del mixborder, che crea pompa e volume. Pertanto, è importante piantare la flora a questo livello, che si prenderà cura anche dopo che è sbiadita. Ad esempio, aster, crisantemo. È opportuno alternare gli impianti con specie più corte come cataratta, piombo, lavanda, hosta, erica.

La riga o il bordo inferiore completano l’intera composizione. Spirea giapponese, boltonia, stella alpina sono adatte a lui.

Quando si costruisce un mixborder, è importante considerare che dovrebbe essere basato su atterraggi “scheletrici”. Con il loro aiuto, viene creata l’altezza e il contorno del futuro giardino fiorito. Gli elementi scheletrici dovrebbero essere chiaramente visibili dal punto di vista principale, ovvero tutte le piante nel mixborder dovrebbero essere visibili e non creare una sensazione di accumulo.

Non rendere il mixborder troppo lungo e con spigoli vivi. Lascia che sia semplificato. Per il confine, gli esperti di progettazione del paesaggio consigliano di scegliere piante perenni tappezzanti e esemplari con foglie ricci.

È abbastanza difficile per un principiante creare un mixborder da zero con le proprie mani, e quindi ci sono schemi già pronti, in seguito ai quali puoi facilmente creare un bellissimo elemento paesaggistico.

Ad esempio, per una trama con un’area ombreggiata, è adatto il seguente schema:

  • Il terzo livello è un albero di accento in una singola copia, attorno al quale è assemblato un mixborder.
  • Il secondo livello può essere riempito con felce alta, pennisetum o asclepiade.
  • Lascia l’host blu appena sotto.
  • Nel livello inferiore, posiziona una sassifraga o una rogeria pennuta
  • Qualsiasi fiore tappezzante o sottodimensionato è adatto per il confine, ad esempio fiordalisi, viole del pensiero, calendule.

Evita ampi bordi di fiori che devi calpestare per raggiungere le piante sullo sfondo.

Per rimuovere gli angoli della trama e riempirli, si consiglia di procedere secondo il seguente schema:

  • l’angolo è “delineato” da arbusti, la cui corona è tagliata, ad esempio, bosso o cespugli di crespino;
  • quindi una conifera o una latifoglia, ad esempio un salice nano, viene piantata esattamente al centro dell’angolo;
  • ai numeri 10 e 2 – quinoa rossa;
  • 11 – astri;
  • 9 – erba piuma;
  • accanto al numero 8 – astilbe rosa;
  • 7 – erba gatta;
  • 6 – la viola a due corna o la genziana si adatteranno bene;
  • le file numerate 5 e 3 possono accogliere esemplari da 40 a 60 cm di altezza, ad esempio echinacea e flox;
  • numero 4 – chiodi di garofano o sassifraga e numero 1 – peonie o daylilies.

Se sul sito è presente una fontana o un’altra piccola forma architettonica, l’altezza del terzo livello non deve essere superiore alla struttura e ostacolare gli oggetti. Per rendere conveniente la coltivazione di fiori e piante in grandi mixborder, puoi creare piccoli percorsi come “passo d’oca” all’interno dell’elemento.

Se rimangono “lacune” nel mixborder, possono essere riempite con piante perenni striscianti a bassa crescita.

Consigli per la cura

Le piantagioni a bassa manutenzione faranno sicuramente risparmiare energia al giardiniere., ma anche per loro c’è un minimo, senza il quale il mixborder appassirà rapidamente:

  • Irrigazione. Se gli spazi verdi sono poco radicati, necessitano ovviamente di annaffiature regolari, tenendo conto del tempo. È meglio farlo la sera o la mattina. Per i cespugli perenni, purché si tratti di esemplari già adulti, saranno necessari fino a 10 litri di acqua. Se il mixborder è disposto sotto un grande albero, vale la pena considerare che le sue radici “prendono” acqua dai fiori, il che significa che hanno bisogno di ulteriore umidità. L’irrigazione viene eseguita meglio con un annaffiatoio in modo che l’acqua non lavi via il terreno..
  • Allentando il terreno. In modo che dopo aver annaffiato la terra non si formino grumi, il terreno deve essere allentato non appena si asciuga. Dopo l’elaborazione, si consiglia ai giardinieri di concimare il terreno con il compost. Non appena la flora cresce, l’allentamento del terreno può essere interrotto..
  • Rimozione delle erbacce. Questo flagello di tutti i giardinieri interferisce con le piantagioni per crescere correttamente, mangiare e il giardino fiorito perde rapidamente il suo aspetto presentabile. Le erbacce possono essere rimosse allentando il terreno e gli esemplari alti possono essere rimossi con cura con le mani con la radice, ma in modo da non danneggiare la coltura nel mixborder. Gli erbicidi non dovrebbero essere usati nel controllo delle erbe infestanti, altrimenti danneggeranno le colture principali..

  • La fertilizzazione è necessaria durante la fioritura. Venti o trenta grammi per dieci litri d’acqua. I fertilizzanti contenenti potassio e fosforo vengono applicati in piena estate. In autunno e in primavera, il mixborder richiede l’alimentazione con pacciame o compost. Se dopo lo svernamento le piante vengono “congelate”, in primavera i germogli possono essere spruzzati con uno stimolante della crescita. Ad esempio, epin.
  • Controllo dei parassiti. Letame e prodotti chimici possono aiutare a ridurre il rischio di malattie.
  • Potatura di foglie secche, infiorescenze e rami. È importante rimuovere i germogli vecchi e deboli all’inizio della primavera. Durante tutta la stagione, rimuovere le infiorescenze secche che rovinano l’aspetto. Gli arbusti che necessitano di potatura devono essere accorciati o modellati a corona.

Bellissimi esempi

Secondo i paesaggisti, i mixborder sono gli elementi più popolari per creare un bellissimo sito e trasformare un giardino. È abbastanza semplice creare un tale giardino fiorito se segui i suggerimenti e le regole. Di seguito sono riportati bellissimi esempi di mixborder che possono spingerti a nuove idee fresche..

Un mixborder può essere usato per decorare non solo l’angolo della trama, il giardino fiorito originale può essere con una fontana, da un tipo di piante, con un passo d’oca, piantato sul lato ombreggiato. Sembra interessante inglese, prato, da piante perenni, nonché da un gran numero di livelli, da pennisetum e persino da una collezione.

Quindi, seguendo i consigli di questo articolo, puoi vedere che creare il tuo mixborder fiorito chic non è così difficile. La cosa più importante è, prima di tutto, preparare, cioè elaborare un piano mixborder, prendere in considerazione le caratteristiche di fioritura e cura, selezionare un assortimento e quindi ulteriori lavori porteranno solo gioia.

Per tutte le complessità della creazione di aiuole, un mixborder e altri suggerimenti dei paesaggisti, guarda il prossimo video.