Porte interne a due ante

Porte interne a due ante

Le porte interne a doppia anta hanno un bell’aspetto e trasformano una stanza normale in una sofisticata sala o soggiorno. La loro installazione non richiede costi speciali e i vantaggi del loro utilizzo sono compensati dalle poche difficoltà che sorgono nel processo di selezione e installazione..

Cos’è?

Nella progettazione di tali porte, ci sono due ante in un telaio della porta. Questa opzione è conveniente per le porte, la cui larghezza è superiore a un metro, e quindi è impossibile chiuderle con un’unica anta. Molto spesso, tali aperture interne vengono lasciate per l’ingresso alla sala o al soggiorno per enfatizzare lo scopo cerimoniale della stanza, pertanto le porte a due ante richiedono un’attrattiva speciale e il pieno rispetto della soluzione di stile generale degli interni..

Le porte a due ante hanno un altro nome. Sono chiamati bifacciali per il fatto che nelle strutture scorrevoli, ad esempio nelle porte dei vani, non ci sono ante nel senso comune della parola, si aprono a causa dello scorrimento in guide fissate al pavimento.

Un fatto interessante è che quasi tutte le ante possono essere installate come doppie.

In questo caso, le opzioni di combinazione possono essere molto diverse:

  • Tele doppie della stessa dimensione e motivo simmetrico;
  • Tele identiche nelle dimensioni, ma asimmetriche, realizzate nella stessa combinazione di colori;
  • Pannelli delle porte rispecchiati nel motivo;
  • Una delle tele può essere molto più larga dell’altra, il rapporto è 1 a 4, mentre entrambe le foglie sono identiche nel disegno e nel colore.

Nel caso di utilizzo di tele di diversa larghezza, una di esse (solitamente quella più stretta) viene solitamente fissata nell’apertura, aprendosi solo se necessario. Ciò è dovuto alle traverse, che non consentono all’anta stretta di aprirsi quando viene aperta la metà larga della porta..

Visualizzazioni

Le porte a due ante possono essere suddivise in diverse tipologie a seconda del tipo di apertura:

  • Porte a battente, che necessitano di molto spazio libero per aprirsi. Tali porte sembrano molto pompose, decorando l’ingresso di una grande stanza. Tra questi, si distinguono le porte ad arco, che richiedono soffitti alti e sono particolarmente aristocratiche..
  • Scorrevole, aprendo il passaggio orizzontalmente grazie allo scorrimento. Tali progetti sono ideali per appartamenti di piccole dimensioni, senza utilizzare lo spazio vicino e muovendosi solo lungo il binario di supporto, che è simile a un binario con scanalature. Esistono porte scorrevoli, il cui movimento avviene lungo la superficie delle pareti, e porte a cassetta, dette anche porte a scomparti, che una volta aperte si “nascondono” all’interno della parete divisoria. Recentemente sono diventate popolari le porte Shoji, che sono la variante giapponese delle porte scorrevoli..

  • Porte a pendolo, che può aprirsi in entrambe le direzioni: verso l’interno della stanza e verso l’esterno. Molto spesso sono installati in uffici o locali commerciali che hanno una quantità significativa di spazio necessaria per la libera circolazione di tali strutture..
  • Porte a soffietto o a soffietto, che sono due coppie di strette tele ad un’anta collegate tra loro per mezzo di cerniere. Sono fissati al telaio della porta su cerniere, quando si apre una coppia di porte si muovono in direzioni opposte.

  • Un altro tipo popolare di porta a due ante è porte del patio. Si tratta di due porte scorrevoli ad un piano in vetro, di cui una installata su rulli paralleli ad un pannello fisso della stessa forma. Tali strutture sono installate come uscita su una terrazza o una loggia..
  • Porte “compatte” sono anche bivalvi. Questa è una versione italiana, che sta diventando popolare grazie alla facilità di apertura: una volta aperte, le ante si piegano su un lato e premono contro la superficie del muro, senza assolutamente occupare spazio extra.

Spesso vengono combinati installando un set e mezzo in una grande porta: una porta “compatta” e una piccola oscillazione.

Dimensioni (modifica)

Le porte a due ante sono completate da tele disponibili nei saloni.

La maggior parte delle aziende manifatturiere sono guidate dalle dimensioni standard per le porte stabilite da GOST, ma se lo desideri, puoi trovare una fabbrica che produce ante per porte su ordinazione. Alcune aziende possono eseguire lavori simili e secondo il progetto individuale dell’acquirente..

La larghezza standard è 400 mm, 550 mm, 600 mm, 700 mm, 800 mm, 900 mm, 1100 mm. Ci sono produttori, ad esempio “Dverona”, “Zodchiy”, che producono porte di qualsiasi larghezza con una differenza di 10 mm.

L’altezza può essere di 2000 mm, che è comune per la maggior parte degli appartamenti, e di 2300 mm, che è conveniente per appartamenti in acciaio o case con soffitti alti. Per strutture ad arco o porte con sopraluce si può realizzare un’anta di altezza fuori standard con passo 10 mm o 50 mm.

Le opzioni di installazione asimmetrica vengono generalmente selezionate in base alle dimensioni della scatola e ai desideri dell’acquirente. Tali porte possono essere costituite da un’anta principale e mezza e da un’anta aggiuntiva, la cui dimensione può essere, ad esempio, da 800 mm a 400 mm..

Materiali (modifica)

Le porte a due ante che esistono oggi hanno una differenza significativa nei materiali di fabbricazione. Può essere un legno naturale chiamato legno massello o suoi sostituti. Producono anche modelli in plastica e vetro. Per le porte d’ingresso si utilizzano telai in metallo, nobilitati con riporti in legno, inserti in vetro temperato o plastica.

Legna

Le porte interne sono realizzate con pannelli sottili e travi di diverse categorie di prezzo:

  • conifere: pino, larice o cedro;
  • legno duro: rovere, faggio, olmo, noce o teak;
  • Varietà di legno esotiche: mogano, wengé, palissandro o betulla della Carelia.

Tali prodotti sono chiamati porte in legno massello, sono pesanti e molto resistenti, forniscono un buon isolamento acustico e privacy, rispettivamente, il costo di tali porte è molto alto.

Il trattamento superficiale delle porte in legno viene effettuato in più fasi:

  • Inizialmente viene applicato un primer, solitamente in almeno due mani per ottenere la tonalità del legno desiderata;
  • Una vernice bicomponente, che ha funzioni protettive e decorative, fissa il dipinto.

Molto spesso, per ridurre il costo di un prodotto, le parti in legno vengono combinate con materiali leggeri: MDF, fibra di legno o truciolare. In questo caso, il telaio della porta è costituito da una trave giuntata, su cui è fissato uno strato di MDF o altro materiale. Per aumentare la durata, le porte combinate sono laminate. Questo processo consiste nell’applicazione di uno strato di pellicola in PVC per proteggere le superfici porose dall’umidità e dallo sporco..

In genere, tali strutture sono leggere, perché sono vuote all’interno o riempite con vari tipi di riempitivo:

  • Cartone ondulato con struttura a nido d’ape;
  • Barre di legno;
  • truciolare.

Per rendere più attraente l’aspetto dell’anta abbinata, la superficie è rivestita con un materiale come l’impiallacciatura naturale, che è un taglio sottile (2-3 mm) di legno naturale pregiato. L’impiallacciatura ha tutte le caratteristiche del legno naturale, la struttura e il colore corrispondenti, indistinguibile dal legno massello. Viene fissato alla superficie dell’anta con colla per legno..

Quando si creano pannelli per porte, di recente vengono spesso utilizzati pannelli di plastica, chiamati eco-impiallacciature, con cui vengono affrontate basi in legno relativamente economico. Allo stesso tempo, la superficie frontale di tali pannelli è realizzata con l’imitazione della struttura del legno, inoltre, per migliorare l’effetto, è ricoperta da una pellicola di polipropilene del modello corrispondente. Questo rivestimento si chiama Cilplex, oltre alle funzioni estetiche, aumenta la durata dell’anta e ne facilita la manutenzione..

Plastica

Le porte a due ante possono essere realizzate anche con materiali moderni come il PVC. Le ante in plastica non temono l’aumento dell’umidità. Per questa loro proprietà vengono utilizzati per piscine, uscite su balconi e bagni, dove spesso c’è un’elevata umidità e c’è rischio di condensa sulla superficie della porta. Le strutture in PVC sono molto resistenti, la durata dei singoli articoli può raggiungere i quaranta anni.

Per le transizioni verso le stanze fresche, vengono realizzate speciali porte in plastica coibentate.

Le tele di plastica economiche possono essere realizzate con pannelli, in questo caso sono realizzate con l’imitazione di pannelli per creare un aspetto più interessante o con inserti in vetro in policarbonato. Le opzioni più costose hanno veri e propri inserti a pannello, in cui di solito vengono inseriti vari bicchieri come decorazione. Può essere triplex opaco, trasparente opaco o vetro colorato multicolore.

Bicchiere

Per modifiche come porte finestre o porte interne scorrevoli classiche, vengono utilizzati vari tipi di vetro antiurto:

  • Stemalite, vetro colorato, che viene prima tinto e poi riscaldato, grazie al quale il materiale riceve ulteriore resistenza e i colori diventano più luminosi;
  • Raso, anch’esso in vetro temperato, ha anch’esso una sfumatura opaca, molto spesso decorata con disegni in tecnica di sabbiatura;
  • Attivare, che è un vetro particolarmente resistente, trasparente, poiché subisce una procedura di sbiancamento;
  • Triplex, detto vetro stratificato perché ha una pellicola racchiusa tra due strati di vetro, grazie alla quale tale vetro, anche se rotto, non cade mai in pezzi.

A volte le porte in vetro sono pannelli luminosi, in cui la retroilluminazione a LED integrata, montata in fase di produzione, crea un fascino speciale. Questa illuminazione trasforma la porta in un’opera d’arte che arreda la stanza e stupisce gli ospiti..

Per il tipo di fissaggio, le porte in vetro bifacciale possono essere:

  • Senza cornice, che si fissano grazie ad un sistema di cavi e raccordi. Tali disegni sembrano particolarmente ariosi e attraenti;
  • ancorato in un telaio della porta in legno o in un telaio metallico in alluminio leggero con varie spruzzature.

In alcuni casi, l’anta può essere fatta di uno specchio, tuttavia, questo è abbastanza raro quando si decorano le porte interne a causa della bassa resistenza del rivestimento dello specchio.

Soluzioni di colore

Esiste una regola di progettazione non detta, secondo la quale il colore dell’anta è abbinato al design della stanza e non viceversa. Cioè, vengono selezionati prima il pavimento, i mobili e il rivestimento delle pareti e solo dopo le porte. L’unica eccezione a questa regola sono le porte in vetro colorato a causa della loro combinazione di colori unica..

Una sfumatura interessante è il fatto che l’anta di solito delimita due stanze e deve “adattarsi” all’interno di entrambe. L’opzione classica in questo caso è una combinazione di colore della porta e rivestimento del pavimento..

Poiché il laminato, il linoleum o il parquet sono realizzati in legno o nel colore del legno, il rivestimento delle porte di varie tonalità è il più comune tra le porte per interni..

I più popolari sono i seguenti colori:

  • Quercia, che si presenta in numerose modifiche:
  • rovere bianco avorio;
  • quercia di palude di colore brunastro-terroso, con un’ombra un po ‘tetro, ma molto nobile;

  • rovere di palude con una patina di latte cotto, con venature longitudinali di una tonalità crema, rinfrescante la tavolozza;
  • rovere “patina bianca” con una sfumatura di grigio;
  • rovere fumé, che mostra in particolare rilievo il disegno del legno su uno sfondo grigio scuro;
  • rovere meling, che ha una tinta grigiastra-cenere;
  • rovere wengé, detto anche cioccolato per la tonalità predominante del cioccolato fondente;
  • rovere naturale dal colore miele dorato.

  • Noce, che ha anche molte sfumature popolari:
  • Noce milanese, che ha il consueto colore dorato chiaro;
  • noce chiaro, nella cui ombra ci sono toni rossastri;
  • noce scuro, il cui colore si avvicina al tradizionale marrone;
  • torrone, o fondente, che sembra ambra;
  • noce oro, marrone chiaro con linee dorate.

  • Wenge, tradizionale color cioccolato fondente con venature nere e melange wengè, che presenta un fondo leggermente schiarito con un disegno più chiaro;
  • Cenere, rappresentato da tali varietà:
  • cenere tradizionale, che ha una tonalità marrone chiaro;
  • Frassino di Sherwood, oliva dorata;
  • cappuccino di cenere, che ricorda il colore dell’omonima bevanda al caffè;
  • cenere grigia o cenere;
  • perla o frassino sbiancato.

  • Palissandro, il cui colore varia dal bruno rosato al rosso brunastro;
  • ciliegia, che si presenta in un tradizionale colore rosso-marrone;
  • albero rosso, che include varietà di alberi come il mogano, il sandalo rosso e il paduk, che hanno legno di nobili toni rosso-marroni;
  • Sapele, il cui colore è vicino alle varietà di mogano, ma una tonalità viola più pronunciata.

Nei casi in cui le porte interne sono realizzate in plastica, il loro colore è spesso bianco..

I pannelli delle porte in vetro possono essere in vetro colorato o lisci. Quando si utilizzano vetrate, che si tratti di una classica vetrata in stile Tiffany, fusione o sabbiatura con colorazione lacca, i colori della porta sono coerenti con lo stile generale della stanza. Di solito le porte in vetro colorato fungono da assolo all’interno, che viene selezionato tenendo conto con precisione del colore e del motivo del vetro..

Design moderno

Le doppie porte sono utilizzate in varie stanze, molto spesso le cosiddette porte “d’ingresso”, progettate per entrare nel soggiorno. Un’altra applicazione è il loro uso come partizioni interne. Tale suddivisione in zone della stanza introduce una certa eleganza e crea vantaggi funzionali, poiché consente di aprire solo una delle partizioni per l’uso quotidiano..

Le doppie porte interne possono essere realizzate con una varietà di materiali, la cui scelta dipende principalmente dal proprietario della casa e dal tipo di materiale preferibile per una determinata opzione interna. L’aspetto di una tale porta di solito dipende dalle sue caratteristiche di design, per le quali è già selezionato il design della tela stessa. In generale, la varietà di design delle ante spazia dalle idee di design tradizionali a quelle ultramoderne..

Le porte a battente sono le più comode per adattarsi agli interni tradizionali. Sembrano familiari e quindi si adattano particolarmente bene alle opzioni classiche per il design delle finestre, la disposizione dei mobili e la scelta delle lampade. Nella maggior parte dei casi, sono installate due metà della porta, con uno schema e una dimensione completamente simmetrici. In stanze particolarmente pompose, ad esempio, decorate negli stili dell’Art Nouveau, del Barocco, del Classicismo vittoriano, vengono installate strutture in legno massello a due ante con motivi sovrapposti o inserti in vetro.

Il vetro colorato è spesso usato come inserti, raffinato e lussuoso. Per migliorare l’impressione, un arco semicircolare decorato con gli stessi elementi in vetro è montato sopra il telaio della porta. Molto spesso, il colore dell’anta e dei raccordi riprende le sfumature presenti nei mobili..

Negli interni decorati in stile Art Nouveau, Vintage o Classicismo, è possibile installare pannelli delle porte della stessa dimensione e tonalità, con inserti in vetro astratti asimmetrici o pannelli delle porte con una disposizione a specchio del motivo. Le porte laterali in legno massello o MDF sembrano interessanti in tali stanze, avendo come decorazione sottili strisce di vetro incastonate tra inserti in legno. Le cosiddette porte compatte “italiane” appariranno anche eleganti e fresche, che risparmieranno anche spazio grazie alle peculiarità del loro design.

Le porte scorrevoli si adattano perfettamente a qualsiasi stile moderno: tecno. hi-tech, loft o gotico. Allo stesso tempo, occupano molto meno spazio durante l’apertura, anche se, è vero, non consentono l’installazione di mobili vicino alle pareti, vicino alle quali si muovono le ante. L’eccezione sono le porte a cassetta, che, una volta aperte, “entrano” nel muro e sono le più pratiche per i moderni appartamenti di piccole dimensioni..

Nel caso in cui il proprietario del locale desideri eseguire la zonizzazione senza perdere la luce naturale, è possibile utilizzare una struttura della porta in vetro realizzata in triplex antiurto o vetro colorato.

Le porte in vetro sospese senza telaio miglioreranno il senso di spazio libero che è caratteristico dei moderni design d’interni. Mobili con gambe in metallo e lampade di forme futuristiche saranno in grado di enfatizzare tali porte..

Le porte del patio, che sono porte scorrevoli in vetro, funzionano particolarmente bene anche in interni moderni ed eleganti. Di solito sono posizionati come uscita su una terrazza, una loggia o un balcone, che in questo caso sembrano una continuazione del soggiorno a causa della trasparenza della struttura della porta..

Gli schermi delle porte, chiamati “shoji”, completano armoniosamente gli interni nel design giapponese o cinese. Essendo essenzialmente una variante delle porte dei vani, si nascondono all’interno del muro, risparmiando spazio all’interno di piccoli alloggi. Il materiale utilizzato come inserti o, nei disegni autentici, carta giapponese speciale, è combinato organicamente con tende e schermi in stili tradizionali orientali.

Come scegliere il giusto??

La scelta delle porte a due ante non è così difficile come potrebbe sembrare a prima vista. Vengono selezionati nella fase finale della ristrutturazione, quando la stanza è già stata concettualmente decorata e resta da dare il tocco finale all’immagine..

Quando si sceglie, diversi punti sono importanti:

  • L’aspetto delle tele, che possono essere pannellate, pannelli o vetri. In tutti i casi, la prima cosa a cui prestare attenzione è se ai proprietari piace il design, perché dovranno utilizzare le porte acquistate per più di un anno.
  • Conformità con lo stile dei locali. Scegliendo le porte con i dettagli e il colore corretti, puoi combinare tutti gli elementi della stanza in un unico insieme. Al contrario, se le porte eleganti sembrano fuori posto all’interno, non dovresti sceglierle, anche se hanno un aspetto molto attraente..

  • La forza del materiale. È importante capire che se le porte sono realizzate in legno massello, sono resistenti e possono durare per più di una generazione. Le porte in vetro possono essere realizzate in vetro a doppia lastra, che aggiunge loro forza. Le porte in MDF e plastica non sono resistenti come il legno naturale, soprattutto se sono vuote all’interno.
  • Caratteristiche del consumatore: solidità del colore delle porte in legno naturale o rivestimento in pellicola per strutture in MDF e fibra di legno, suscettibilità all’umidità e periodi di garanzia per questo prodotto. Dovresti chiedere al venditore di questo, leggere la documentazione di accompagnamento e chiedere recensioni sulle porte di questo marchio su Internet..
  • Il rispetto delle dimensioni della porta è un importante punto di scelta. Se si scopre che per il modello di porta che ti piace dovrai espandere la porta, dovresti valutare attentamente i pro ei contro.

  • Naturalmente, l’acquirente decide di acquistare porte su misura o già pronte. L’ordine ti consente di installare un design non standard che trasforma le tue porte in un elemento unico degli interni, ma richiede tempo per la produzione e costi finanziari aggiuntivi. Le tele già pronte costano meno e possono essere installate subito dopo l’acquisto.
  • Vale anche la pena valutare in anticipo la difficoltà di installare alcune opzioni per le doppie porte. Questo vale principalmente per i modelli a cassetta o le porte con traversi..
  • Anche il costo della porta è importante. Se possibile, è meglio confrontare i prezzi nei vari saloni e negozi online, scegliendo un equilibrio tra prezzo e qualità.

Bellissimi esempi all’interno

Le porte non sono solo l’ingresso di una stanza, di solito creano la prima impressione e mostrano l’individualità della stanza..

Ad esempio, l’interno è sorprendente con la presenza di una doppia porta con finiture bianche e inserti in vetro temperato satinato. Questa porta offre un contrasto luminoso e accattivante con le pareti color marrone, ma si abbina anche agli ampi battiscopa bianchi, agli impianti elettrici e ai mobili con finiture bianche. Poiché anche il telaio della porta e la modanatura sopra di esso sono bianchi, combinano armoniosamente le porte e la superficie del soffitto..

Le eleganti porte in vetro massiccio, spesso chiamate “finestre”, sono ideali per le porte del patio, che fungono da uscita dalla casa alla veranda. Hanno una nobile tonalità di colore avorio, che si ripete nella decorazione delle insolite finestre tonde, battiscopa e delicati motivi floreali alle pareti. La presenza di inserti baguette traforati nell’anta crea una sensazione di ariosità e leggerezza del loro design, a testimonianza del gusto raffinato dei proprietari.

Le lussuose porte in palissandro sembrano particolarmente attraenti grazie alla disposizione rigorosamente a specchio del rivestimento in impiallacciatura. Portano intimità ed eleganza in una stanza decorata in uno stile semplice e minimalista. Per “adattare” le tonalità naturali del legno naturale allo stile tecno, il proprietario ha aggiunto un morbido tappeto con un pelo alto, il cui colore riecheggia i toni complessi del palissandro..

La porta scorrevole in vetro è molto elegante. Tuttavia, questo mobile elegante e moderno può anche offrire un po’ di privacy, quando è realizzato con un materiale dipinto in colori scuri. Tale porta sarà un’aggiunta eccellente a un ufficio a casa o in ufficio, i suoi toni discreti, che risuonano con il pavimento e la pittura murale, garantiranno la pulizia e la semplicità degli interni. A causa del fatto che l’altezza delle ante supera leggermente le dimensioni del vano della porta, le guide lungo le quali scorre la porta non sono visibili, il che è senza dubbio un ulteriore vantaggio.

Le porte a due ante su misura su misura possono trasformare una tipica stanza in una stanza del castello medievale. Un telaio della porta ad arco semicircolare, tele realizzate in legno massello naturale e dipinte con un effetto patinato, inserti in pannelli discreti: tutti gli elementi decorativi di questa porta miracolosa ricordano le antiche tradizioni del design. La tavolozza discreta della stanza è pienamente coerente con la finitura di colore neutro delle ante.

Per informazioni su come installare una porta del genere, vedere questo video..