Come isolare la porta d’ingresso: caratteristiche e consigli

Come isolare la porta d'ingresso: caratteristiche e consigli

La porta d’ingresso è una sorta di barriera tra la strada e la casa. Ci protegge da ospiti indesiderati e da rumori inutili. Può anche fungere da ottimo isolamento termico. Ma questa funzione potrebbe non essere completamente eseguita se la porta non viene isolata in modo tempestivo..

Cosa serve?

Per farti sentire caldo e accogliente a casa nelle serate fredde, è indispensabile isolare la tua casa per l’inverno. Ma non basta sostituire le finestre con finestre con doppi vetri e sigillare le pareti. Tuttavia, la principale perdita di calore avviene attraverso la porta. Quindi deve essere prima di tutto isolato. Solo tu devi farlo in anticipo, e non con l’arrivo del primo gelo.

Isolare un blocco porta non è solo un ottimo modo per stare al caldo e proteggere dalle correnti d’aria, ma anche un buon isolamento acustico, nonché protezione contro la condensa e gli odori estranei..

Materiali necessari

La gamma di materiali isolanti è piuttosto varia. Differiscono tutti per densità e durata. Attualmente vengono utilizzati i seguenti riscaldatori per porte:

  • Cartone – il materiale più economico. Ha una bassa proprietà di isolamento termico. E anche il suo nome eufonico “cartone ondulato” non lo salva, sebbene la struttura piegata dovrebbe disporre a questo nel miglior modo possibile;
  • Gommapiuma – un pioniere tra i riscaldatori. Flessibile, mantiene bene la sua forma e resiste allo stress. È facile da lavorare. L’unico aspetto negativo è che assorbe l’umidità, si bagna e si decompone, motivo per cui è considerato un materiale di breve durata;
  • Izolon – un analogo della sostanza precedente, ma ha proprietà idrorepellenti più elevate. Ci sono un gran numero di specie, diverse per spessore e densità. Dovresti prestare attenzione al suo aspetto, coperto con un foglio. Ha un alto isolamento termico, durevole ed elastico;
  • polistirolo – una buona opzione per riscaldare l’anta. Possiede un buon isolamento acustico, trattiene perfettamente il calore. È facile da usare: non è richiesta assistenza specializzata per la sua installazione, tutto può essere fatto a mano. Inoltre, ti delizierà con il suo prezzo. Lo svantaggio è la sua rapida infiammabilità e rilascio di tossine durante la combustione;

  • Il cotone idrofilo può essere minerale e basalto. Questo è il materiale più ecologico, ma, sfortunatamente, non il più adatto per l’isolamento delle porte. Il cotone idrofilo ha una maggiore igroscopicità, cioè assorbe rapidamente l’acqua, si bagna e si trasforma in grumi, e per questo perde le sue proprietà. Se, tuttavia, decidi di utilizzare questo particolare materiale come riscaldatore, devi proteggerlo da un film di plastica. Fornirà permeabilità all’aria, ma tratterrà acqua e vapore;
  • Guarnizioni in gomma utilizzato come sigillante per fessure fino a 12 mm di diametro. Sono resistenti alle alte e basse temperature (fino a -40°);
  • Dermantin usato come decorazione, che viene applicato sopra l’isolante;
  • battuta – materiale naturale. Struttura ecologica, anallergica, ariosa. Evapora bene l’umidità, ha permeabilità all’aria. Isolando la porta con ovatta, ti garantirai un isolamento termico e acustico.

Come puoi vedere, ci sono davvero molte opzioni per riscaldare l’anta. Ma non perderti. Classificandoli secondo diversi criteri, ne eliminerai immediatamente la maggior parte e non sorgerà la domanda su quale sia meglio usare..

Per cominciare, decidi una politica dei prezzi: se il materiale è più costoso per te o la tua priorità è isolare la tua casa su una base più economica. Un ruolo importante è svolto dal luogo di residenza: un appartamento o una casa privata. Se vivi in ​​un appartamento, tra la tua casa e la strada c’è, per così dire, uno spazio morto: un ingresso. È il primo ad affrontare il gelo e il vento. In questo caso, la versione già “indebolita” del freddo entra nell’appartamento. Di conseguenza, qui è possibile utilizzare un materiale più semplice e quindi più economico. Vivendo in una casa privata o rurale, sei lasciato solo con le condizioni meteorologiche. Pertanto, vale la pena isolarsi in modo più affidabile, senza dimenticare l’attico..

Tuttavia, il tipo di porta gioca un ruolo decisivo nella scelta della fibra isolante. Molto spesso, una porta di metallo viene utilizzata come porta d’ingresso. Quasi tutti i materiali di cui sopra sono adatti per il suo isolamento. Ma un’attenzione particolare dovrebbe essere prestata a un prodotto come il poliuretano espanso o la schiuma di poliuretano. È un prodotto sintetico che ha un buon isolamento termico, resistenza al fuoco ed è facile da usare. È importante notare che la schiuma viene rilasciata in forma liquida, grazie alla quale riempie l’intera superficie, compresi i punti difficili da raggiungere..

Per rafforzare l’isolamento termico di una porta in legno, vengono utilizzati gommapiuma, isolon, polistirene, ovatta, lana minerale. I materiali termoriflettenti a base di polietilene espanso con pellicola sono particolarmente adatti a questo scopo. È in grado di trattenere fino al 70% del calore.

Se stai cercando un modo per isolare una porta di plastica, prima devi capire il motivo del passaggio del freddo:

  • forse il meccanismo è allentato, quindi è sufficiente regolarlo semplicemente;
  • se il freddo arriva da sotto il fondo della porta è colpa degli installatori. Per eliminare questo problema, posare la schiuma dal basso e riempirla con schiuma poliuretanica;
  • gommapiuma, lana minerale, polistirolo espanso sono adatti per riscaldare l’intera tela.

Metodi applicati

Prima di fornire protezione dal calore alla tua porta, determina dove è più debole in questo senso. Potrebbe trattarsi di una tenuta insufficiente o di una densità insufficiente del nastro stesso. Sulla base di questo, utilizzare uno dei metodi di isolamento termico della porta.

Lungo il perimetro dell’apertura

Per questo, viene utilizzato un sigillante. Questo è un materiale a nastro che viene incollato alla base utilizzando un sigillante o uno strato adesivo. Il materiale sigillante viene utilizzato come mezzo per sigillare le fessure nel telaio della porta..

Ne esistono di diversi tipi:

  • a base di gommapiuma sono i meno resistenti. Sono sufficienti per una stagione;
  • gomma sono incollati allo strato di gomma. Materiale abbastanza affidabile;
  • gomma rinforzata con fibra di vetro. Ci sono vari colori di questo materiale. È elastico e resistente al gelo;
  • Il PVC può resistere sia alle alte che alle basse temperature. È disponibile in diverse forme a seconda della larghezza della fessura. Per montare il nastro in PVC sulla porta, è necessario creare una scanalatura e inserire la guarnizione con un cacciavite.

Va notato che più elastica è la guarnizione, più densamente riempirà lo spazio e garantirà la tenuta al vento della porta. Prima di acquistare un sigillo, misura la porta lungo il perimetro, andando da un angolo all’altro. Non dimenticare di prendere in considerazione la larghezza delle fessure e del portico. Per scoprire la sua larghezza richiesta, devi prendere la plastilina, metterla in un sacchetto e adagiarla in una delle fessure che devi sigillare. Quindi chiudi la porta. L’intera configurazione dello spazio verrà stampata sulla plastilina e diventerà chiaro quale larghezza deve essere scelta la guarnizione..

Ora scopriamo come incollare correttamente il nastro:

  • se stai usando un prodotto autoadesivo, assicurati di sgrassare il telaio della porta prima del lavoro. Successivamente, rimuovere la pellicola protettiva dallo strato adesivo e applicare il sigillo, partendo dal basso;
  • il materiale non adesivo deve essere applicato con unghie in silicone o liquido.

Tappezzeria

Un altro modo per isolare una porta stradale è isolare l’anta stessa. Ciò è particolarmente vero per le porte in metallo, poiché sono in grado di formare ponti freddi attraverso i quali l’aria entra nell’appartamento..

Per isolare un’anta in metallo, è necessario:

  1. Sfilare la porta dai cardini, sganciarla dalla serratura e dalle maniglie.
  2. Se è composto da 2 fogli, separali.
  3. Posare l’isolante tra i fogli. Riempi le crepe con schiuma di poliuretano.
  4. Fissare la tela.
  5. Riporta la porta indietro.

Se la porta è in legno o metallo, ma non separabile, l’isolamento è fissato sopra la tela.

Questo è fatto in questo modo:

  1. Rimuovere la porta, liberarla dalle parti rimovibili.
  2. Successivamente, è necessario decidere su quale lato montare il materiale isolante: dall’esterno o dall’interno. Dipende dalla posizione delle cerniere e dal modo in cui viene aperto il posto esterno..
  3. Fissare il materiale isolante termico con una cucitrice per mobili ogni 15 cm.
  4. Puoi usare un altro metodo. Inchioda le doghe di legno al foglio della porta lungo i bordi, stendi la plastica espansa tra di loro. Dall’alto, tale struttura è chiusa con plastica o fibra di legno..
  5. Passiamo alla decorazione. Per questo, l’anta è ricoperta di materiale di rivestimento utilizzando chiodi decorativi. Il rivestimento può essere in pelle, pelle vinilica, plastica – schiuma, bologna. Puoi anche coprire la porta d’ingresso con similpelle. Il rivestimento viene fissato a partire dagli angoli superiori. Allungare in modo che non si formino onde. Lasciare 5 cm per l’orlo su tutta l’area..

Per le soglie

La soglia è un componente importante della porta d’ingresso. Può essere realizzato in vari materiali: legno, metallo, plastica, cemento. Il davanzale, oltre alle funzioni fonoassorbenti e portanti, svolge anche lo scarico della condensa e l’isolamento termico e chiude le fughe nella parte inferiore del posto esterno. Pertanto, è così importante isolare per l’inverno ed è.

Per la sua tenuta termica, puoi ricorrere a diversi metodi:

  1. La plastica può essere isolata con una guarnizione come la schiuma di poliuretano. Per fare ciò, rimuoverlo, rilasciare la giuntura di montaggio dai detriti e riempirla con diversi strati di schiuma. Dopodiché, la soglia viene riportata al suo posto.
  2. Un’altra opzione è uno smorzatore di calore. Qui dovrai anche smontare la soglia. Quindi al suo posto viene posato un cavo scaldante. Tra le sue cerniere c’è un sensore termico che legge le informazioni sulla sua temperatura. Viene fuori un termostato, che si spegne e accende il meccanismo. Alla fine del lavoro, non dimenticare di riportare la soglia al suo posto.

Installazione della seconda tela

Questo è un metodo molto affidabile per riscaldarsi in un appartamento. Tra le due porte è formato un cuscino d’aria, che resiste alla penetrazione dell’aria fredda proveniente dalla strada. Esistono diversi modi per montare una tela aggiuntiva:

  1. Alla scatola della prima porta. Questa opzione è buona se metti entrambe le porte contemporaneamente o se entrambi i fogli sono realizzati con gli stessi materiali. Grazie a questa tecnica si facilita il lavoro di coibentazione del vano porta, si aumenta l’affidabilità e si risparmiano i tempi di installazione..
  2. A parte. Viene utilizzato se è necessario aggiungere una tela a una esistente o se le ante sono realizzate con materiali diversi. Per montare la seconda porta d’ingresso in questo modo, è necessario assemblare la scatola, appendere la tela su di essa e inserire questa struttura nella porta a livello, sigillarla. Un prerequisito: le tele delle porte devono essere della stessa dimensione.

Soluzioni pronte

Se non vuoi scervellarti su quale materiale è meglio scegliere per isolare il tuo blocco porta, ricorrere all’utilizzo di kit già pronti..

Si tratta di kit standard che includono i componenti più essenziali:

  • isolamento (il più delle volte è gommapiuma);
  • un sigillo a forma di elastico;
  • tappezzeria – dermantin come opzione più economica e pratica;
  • unghie decorative.

Una buona soluzione chiavi in ​​mano sotto tutti i punti di vista è una porta a taglio termico. È costituito da due materiali termoisolanti, tra i quali viene posato un foglio isolante in poliammide a bassa conducibilità termica. Ciò riduce il trasferimento di calore tra materiali adiacenti. La perdita di calore è ridotta anche dal circuito chiuso in acciaio. Tali porte, grazie alla loro struttura a strati, attenuano le differenze di temperatura tra la stanza e la strada. Dei componenti di questi prodotti, è possibile utilizzare cotone idrofilo, plastica espansa, legno, PVC.

Affinché questo prodotto soddisfi pienamente lo scopo previsto, è necessario:

  • installare la tela correttamente, senza deformazioni;
  • dotarlo di maniglie a taglio termico;
  • metti un sigillo.

Suggerimenti e trucchi generali

Avendo deciso di isolare la tua porta d’ingresso, non perdere la minima sfumatura:

  1. Determina dove perde il calore.
  2. Una volta individuata la fonte della perdita, scegli un metodo di isolamento: tappezzeria o riempimento delle fessure. Meglio usare entrambi i metodi.
  3. Controlla la porta stessa. Potrebbe semplicemente essere necessario sostituirlo con un nuovo prodotto..
  4. Quando si isola l’anta stessa, non dimenticare gli altri componenti del blocco della porta.
  5. Se decidi di installare una seconda porta come isolante, assicurati che sia bella.

Guarda un video su come isolare la porta d’ingresso con le tue mani.