Pavimento autolivellante “Prospector”: caratteristiche e utilizzo

Pavimento autolivellante

I pavimenti autolivellanti “Prospectors” sono un marchio riconoscibile e sono piuttosto popolari nel mercato interno dei materiali da costruzione e di finitura. Sono destinati al livellamento di un sottofondo esistente o alla sua formazione iniziale. Sono prodotti sotto forma di miscele secche con dettagliate istruzioni per l’uso. Ciò consente di utilizzare i prodotti “Prospectors” per lavori esterni e interni indipendenti.

Peculiarità

I pavimenti autolivellanti del marchio “Prospector” sono facili da usare e sono molto richiesti. La richiesta del materiale è dovuta alle seguenti caratteristiche e vantaggi:

  • redditività. Per formare uno strato di rivestimento di centimetro su un’area di 1 mq. cm occorrono 15 kg di impasto;
  • molta forza. I pavimenti autolivellanti si distinguono per un alto grado di adesione alla superficie principale, resistenza agli urti, capacità di resistere a pesi elevati, assenza di deformazione e restringimento, nonché resistenza all’umidità e assenza di cuciture;
  • i pavimenti si asciugano e si induriscono rapidamente. È possibile camminare su un pavimento appena gettato dopo 4-48 ore, a seconda del tipo di impasto e dello spessore dello strato formato;

  • elevata resistenza al calore di alcuni tipi. Il rivestimento è in grado di resistere a differenze di temperatura con un’ampiezza da -30 a 70 gradi ed è progettato per almeno 35 cicli di congelamento e scongelamento. Questa proprietà consente l’uso di miscele “Prospector” in magazzini e locali industriali non riscaldati, cottage estivi e terrazze aperte;
  • la sicurezza ambientale del materiale è dovuta all’uso di componenti innocui, che ne consente un uso diffuso in locali residenziali e pubblici;
  • l’eccellente plasticità della malta garantisce la creazione di una superficie assolutamente liscia ed elimina la necessità di livellamento e carteggiatura dopo l’essiccazione.

Visualizzazioni

Le miscele per pavimenti autolivellanti “Prospectors” sono prodotte in diverse modifiche, che consentono di creare sia un pavimento spesso ruvido che uno strato di prefinitura, sopra il quale viene posizionato un rivestimento decorativo per pavimenti.

Indurimento rapido

Il più comune e acquistato è un pavimento autolivellante a indurimento rapido. È un materiale versatile ad alta resistenza che può essere utilizzato sia come massetto per la posa di riscaldamento a pavimento, sia come rasante per un sottofondo esistente..

In questo caso, il suo spessore può essere compreso tra 5-15 mm, che è un indicatore sufficiente per livellare piccoli difetti, scheggiature e crepe..

La miscela viene spesso utilizzata per formare un sottofondo completo con uno spessore da 20 a 100 mm..

Lo svantaggio di questo modello è bassa resistenza al gelo, che rende impossibile l’utilizzo della soluzione in condizioni di temperature negative.

Puoi calpestare un pavimento del genere dopo quattro ore con uno strato di centimetro e la posa di moquette, laminato, linoleum e parquet dovrebbe essere eseguita in una settimana. Si consiglia di posare piastrelle o gres porcellanato tre giorni dopo la colata. La forza del rivestimento è di 15 MPa al mese dopo l’installazione. Ciò consente di posizionare mobili o attrezzature pesanti sui pavimenti.. Il carico consentito è di 150 kg per mq. cm.

Il pavimento autolivellante a rapido indurimento ha un alto grado di adesione: l’adesione alla base è di 0,6 MPa, che è diverse volte superiore a quella di un pavimento spesso. Questo valore indica che è necessaria una forza equivalente a 600 kg per spostare un’area di 100 centimetri quadrati. Il consumo di miscela secca è di 17 chilogrammi per 1 m2 con uno strato di centimetro. Ciò significa che 25 kg sono sufficienti per versare 1,5 mq. mq di pavimento. Acqua richiesta 6 litri per sacco.

La temperatura ambiente ottimale dovrebbe essere non superiore a 30 e non inferiore a 5 gradi. Quando si versa, utilizzare una rete rinforzata per aumentare la resistenza e ridurre la deformazione del pavimento sotto carichi pesanti..

Il tempo di presa è di circa 40 minuti, quindi il lavoro va fatto velocemente, diluire solo la quantità della miscela che verrà utilizzata durante questo tempo.

Magro

Questo tipo di soluzione viene utilizzata per superfici relativamente piane con un dislivello non superiore a tre centimetri. Una caratteristica distintiva è possibilità di installazione in ambienti con elevata umidità, che non pregiudica l’essiccazione e l’indurimento dello strato di riempimento.

La superficie essiccata non si screpola, non si restringe ed è molto resistente. Lo strato formato può avere uno spessore da 1 a 20 mm, il consumo della miscela è di 15 kg per m2 per uno strato di centimetro, la temperatura di installazione consentita è compresa tra 5 e 30 gradi. La resistenza alla compressione dopo 28 giorni è di 15 MPa, l’indice di adesione è di 0,6 MPa. Puoi camminare su un pavimento appena versato in 4-6 ore e il tempo per utilizzare la soluzione preparata è di 40 minuti.

Di spessore

Viene utilizzato come materiale di formatura per il riempimento del sottofondo e per il livellamento di pavimenti in calcestruzzo con grandi differenze di altezza e difetti. Viene spesso utilizzato come massetto per il sistema “pavimento caldo”. La malta è altamente resistente, non si restringe e non si screpola dopo l’essiccazione.

Puoi camminare sul pavimento allagato dopo 48 ore. Il consumo di miscela secca è di 17 kg per mq. metro con uno strato di centimetro, resistenza alla compressione – 20 MPa, tempo di lavorazione della durata della soluzione – 40 minuti. L’asciugatura completa del pavimento avviene dopo 28 giorni, resistenza al gelo – almeno 35 cicli gelo-disgelo.

Pratico

Viene utilizzato in ambienti con umidità normale, lo spessore del riempimento può variare da 5 a 70 mm. Viene utilizzato per livellare pavimenti in calcestruzzo con dislivelli fino a 7 cm.Può essere utilizzato come massetto per il sistema “pavimento caldo”. La superficie essiccata non si incrina, si sbuccia o si restringe. Si cammina sul pavimento dopo 6 ore, l’asciugatura completa dell’intero strato avviene dopo 28 giorni.

Il consumo di miscela secca è di 15 kg per mq. metro, la resistenza alla compressione è 12 MPa e l’adesione alla base in calcestruzzo è 0,6 MPa. La composizione preparata deve essere utilizzata entro 40 minuti..

Oltre alle tipologie principali, esistono anche miscele non particolarmente apprezzate:

  • “Autolivellante”. La soluzione è destinata al livellamento di alta qualità dei sottofondi ed è adatta a qualsiasi tipo di pavimento decorativo, dal linoleum al gres porcellanato. Lo spessore dello strato va da 30 a 100 mm, il consumo della miscela secca è di 17 kg per m2 dello strato di centimetro, la resistenza alla compressione è di 25 MPa. Grazie alla sua elevata resistenza all’umidità e al gelo, la malta autolivellante può essere utilizzata in magazzini e locali industriali, nonché in garage. La resistenza al gelo è di 35 cicli. Malta autolivellante adatta per l’applicazione a mano e a macchina.

Si sconsiglia il funzionamento di pavimenti senza rivestimento del pavimento finito.

  • “Accoppiatore C10” Viene utilizzato per formare il sottofondo principale e livellare le fondazioni già esistenti di composizioni in calcestruzzo e cemento-sabbia. Può essere utilizzato in ambienti con qualsiasi umidità. Grazie alla sua elevata resistenza all’umidità e al gelo, è eccellente per i lavori all’aperto. Viene utilizzato come massetto per il sistema “pavimento caldo”, la resistenza alla compressione è di 15 MPa, l’adesione alla base è di 0,2 MPa. Puoi camminare sulla soluzione riempita dopo 24 ore, il tempo per l’asciugatura completa è di 28 giorni. Il consumo della miscela secca è di 19 kg e il pot life della miscela preparata è di 90 minuti.

Composizione

Tutti i componenti delle miscele secche “Prospectors” sono rispettosi dell’ambiente e possono essere utilizzati in aree residenziali e pubbliche. La composizione di ogni modello ha le sue caratteristiche, che conferiscono alla miscela caratteristiche tecniche uniche inerenti solo a questa specie..

Il pavimento “a presa rapida” è costituito da sabbia fine, additivi polimerici e cemento speciale. In termini di composizione chimica, tale cemento non è molto diverso da quello tradizionale, ma a causa della sua piccola dimensione delle particelle ha proprietà fisiche diverse. Si fissa più velocemente e guadagna il 60% della sua forza originale in breve tempo. Ciò avviene entro 4 ore, che è molte volte più veloce dell’indurimento del cemento ordinario..

La miscela per pavimenti autolivellante “Thin” contiene riempitivi, additivi polimerici, un legante minerale complesso ed è una miscela di cemento e sabbia. La malta Tolsty è composta da cemento, cariche frazionarie e additivi polimerici. La composizione della miscela “Pratica” comprende componenti di gesso e cemento, nonché componenti di sabbia frazionata e additivi polimerici. “Autolivellante” contiene anche cemento, riempitivo frazionato e componenti polimerici.

Tempo di asciugatura

A causa della composizione unica della miscela per pavimenti autolivellanti, il marchio “Starateli” si confronta favorevolmente con composizioni simili in un breve tempo di asciugatura. La presa delle soluzioni avviene entro 4-6 ore, e si può calpestare il pavimento dopo 4 – 48 ore, a seconda della modifica dell’impasto e dello spessore dello strato applicato. Ciò consente di non interrompere i lavori di riparazione e continuare a rifinire la stanza senza attendere che lo strato ruvido o il massetto si asciughino completamente..

La soluzione “Prospectors” è considerata completamente asciutta 28 giorni dopo il completamento dell’installazione e da quel momento corrisponde agli indicatori di resistenza a compressione e valori di adesione.

Il rivestimento decorativo può essere posato in un periodo da 3 a 28 giorni, a seconda del materiale di riempimento..

Come scegliere?

Prima di procedere alla selezione di una miscela secca per pavimenti autolivellanti del marchio “Prospector”, è necessario determinare la modifica desiderata. Per fare ciò, dovresti familiarizzare con le caratteristiche tecniche di tutti i modelli e scegliere la composizione in base al volume imminente e alla complessità del lavoro. Per il livellamento di piccoli difetti del sottofondo e come opzione di prefinitura, sono indicati “Fast Hardening” e “Thin”, e per la formazione di un massetto, composti cementizi gravi come “Thick” e “Screed S-10″. ” dovrebbe essere usato.

Successivamente, è necessario decidere il numero richiesto di borse. Per fare ciò, dovresti studiare attentamente il consumo di materiale, tenendo conto dello spessore previsto dello strato che si sta formando. Il produttore indica il consumo in base allo strato di centimetro per un’area metropolitana quadrata. Per calcolare la quantità di materiale richiesta, dovresti l’area viene moltiplicata per il consumo e lo spessore stimato in centimetri, quindi divisa per 25 kg.

Al momento dell’acquisto del materiale, si consiglia di verificare la presenza di certificati di conformità e altra documentazione di accompagnamento. Questo ti aiuterà a proteggerti dai falsi e ad acquistare materiale di qualità..

Come usare?

Per la corretta preparazione della soluzione per pavimenti autolivellanti, è necessario seguire rigorosamente le istruzioni per l’uso. L’acqua purificata viene versata in un contenitore preparato di volume sufficiente. Il riempimento dell’impasto va effettuato gradualmente con continua agitazione. Per una dissoluzione uniforme, utilizzare un miscelatore da costruzione o uno speciale attacco a paletta per un trapano elettrico. La soluzione risultante viene lasciata per cinque minuti, dopodiché viene rimescolata..

La superficie da versare viene pre-pulita dai detriti, depolverata con un aspirapolvere e innescata. Grandi crepe e scheggiature sono inumidite e stuccate. Lungo il perimetro della stanza e attorno alle colonne viene posato un nastro di smorzamento, che svolge un ruolo compensatorio nell’espansione della composizione di essiccazione. Quindi dovresti preparare un tergipavimento, scarpe per la vernice dell’ago e un rullo dell’ago.

Inizia a versare dall’angolo più lontano e andare verso l’uscita. Innanzitutto, è necessario installare fari, il cui ruolo può essere svolto da colonne di alabastro o cemento. Se la stanza ha una superficie superiore a 20 mq. metri, deve essere diviso in sezioni quadrate, che vengono versate secondo uno schema a scacchiera. Quando si utilizza uno strato di separazione, lo spessore del massetto deve essere di almeno 3 cm La miscela versata deve essere livellata con una spatola larga e, nel caso di soluzioni di gesso, con un rullo ad aghi, che aiuterà a eliminare le bolle d’aria nella soluzione. Ciò impedirà la formazione di cavità dopo l’essiccazione..

Dopo il completamento dei lavori di installazione, è necessario garantire un regime di temperatura stabile nella stanza e proteggere la superficie del pavimento dalle correnti d’aria. Il massetto spesso necessita di idratazione regolare per 3-5 giorni.

Dovresti anche proteggere la superficie dalla luce solare diretta, che può causare un’essiccazione non uniforme della superficie e, di conseguenza, screpolature e bolle..

Recensioni

I pavimenti autolivellanti del marchio Prospector hanno molte recensioni positive. I consumatori notano la presenza di varie modifiche nella gamma di modelli, che consente di risolvere il problema di una base ruvida, massetto sottopavimento e finitura, utilizzando materiali di un produttore. Si nota la facilità d’uso e la possibilità di autoinstallazione di miscele autolivellanti. Si richiama inoltre l’attenzione sulla convenienza del prezzo e sull’elevata qualità dei prodotti. I vantaggi includono il consumo economico e la presenza di miscele resistenti al gelo.

dei contro – presa troppo rapida della malta e breve pot life dell’impasto preparato.

Imparerai di più sulla tecnica di applicazione del pavimento autolivellante “Prospectors” nel seguente video.