Come scegliere un pavimento caldo?

Come scegliere un pavimento caldo?

Ognuno capisce a modo suo le componenti del comfort in una casa. Ma esiste un elenco di base delle condizioni che rendono accogliente una casa e il riscaldamento a pavimento è tra i primi di questo elenco. Questo utile accorgimento è necessario affinché il pavimento sia piacevole da camminare a piedi nudi in qualsiasi periodo dell’anno, la temperatura dell’aria nella stanza rimanga confortevole e il rischio di raffreddori sia ridotto. Ciò è particolarmente vero nelle stanze dove è impossibile posare i tappeti a causa di allergie e nelle case dove ci sono bambini piccoli, perché la maggior parte dei loro giochi si svolge sul pavimento..

Sorge una domanda naturale: come scegliere un pavimento caldo? Non è difficile farlo studiando tutte le caratteristiche, i pro e i contro dei diversi tipi di sistemi di riscaldamento a pavimento..

Peculiarità

Il riscaldamento a pavimento è una novità relativa nel mercato domestico. Oggi non è più un lusso, ma un mezzo per rendere la propria casa più confortevole e piacevole da vivere, utilizzando le moderne tecnologie. Ma anche pochi decenni fa, a causa dell’alto costo delle attrezzature e dell’installazione, era considerato conveniente solo per gli alloggi di classe d’élite. Quindi, il consumatore di oggi ha così tante domande su come funziona, che è meglio scegliere un pavimento caldo e se è sicuro usarlo..

Diversi tipi di sistemi di riscaldamento a pavimento hanno caratteristiche prestazionali diverse. Il loro principio di funzionamento, i metodi di installazione, le caratteristiche tecniche differiscono. La fascia di prezzo del sistema e il lavoro sulla sua installazione sono diversi. Ma tutti i tipi di riscaldamento a pavimento uniscono una serie di caratteristiche intrinseche:

  • Metodo di riscaldamento della stanza. Confrontando il profilo termico di un riscaldamento centralizzato (radiatori, batterie di un appartamento o di una casa) con il profilo di un riscaldamento a pavimento di qualsiasi tipo, è facile notare la differenza nel modo in cui l’aria viene riscaldata nell’ambiente. Nel caso del riscaldamento a radiatori, si ha una perdita di calore a distanza dalla sua fonte. La differenza di temperatura in una stanza vicino al radiatore e all’estremità opposta della stanza può essere di 7-10 gradi. Più lontano dal radiatore, più freddo.

    Il riscaldamento a pavimento emette energia in modo uniforme, riscaldando la superficie del rivestimento del pavimento. Il riscaldamento a pavimento garantisce così la corretta distribuzione del calore in modo ottimale per il corpo: è più caldo ai piedi che a livello della testa..

  • La capacità di regolare il microclima nella stanza. Gli impianti di riscaldamento a pavimento sono dotati di unità di controllo. Un sensore di calore, un regolatore, un servoazionamento sono componenti utili del sistema, che consentono di utilizzare un pavimento caldo in qualsiasi momento dell’anno. Non è necessario attendere la stagione di riscaldamento: se il clima è fresco al di fuori della stagione, è possibile utilizzare il sistema quando necessario. È inoltre possibile impostare indipendentemente la temperatura desiderata alla quale il sistema deve riscaldare la superficie del pavimento. La maggior parte dei modelli prevede l’accensione e lo spegnimento automatici del sistema, che riscalda la temperatura a un parametro predeterminato, quindi si spegne quando lo raggiunge e il ciclo si ripete dall’inizio..
  • Investimento corretto e remunerativo. Poche persone non cercano di risparmiare il budget familiare e il riscaldamento a pavimento, soprattutto di ultima generazione, è progettato in modo tale da fornire la massima efficienza energetica del sistema per 1 m2 di stanza. Sì, il sistema stesso e la sua installazione possono essere costosi, ma si ripagano molto rapidamente..
  • Caratteristiche di progettazione del sistema. Se confrontiamo smartphone o laptop di due generazioni consecutive, il rappresentante di quest’ultimo risulterà più compatto. Questa è la tendenza per tutti gli elettrodomestici intelligenti, compresi i sistemi di riscaldamento a pavimento. Se dieci anni fa, per installarlo, era necessario montare una struttura alta fino a 20-30 centimetri, il pavimento caldo di ultima generazione non richiede più di 5 millimetri dall’altezza della stanza..

Ciò si ottiene modificando la struttura interna del sistema: gli elementi riscaldanti e conduttivi diventano più compatti, gli strati protettivi e riflettenti si assottigliano.

Vantaggi e svantaggi

Il riscaldamento a pavimento, soprattutto negli appartamenti al piano terra e nelle case private, è popolare grazie al suo impressionante elenco di vantaggi. Per ogni tipo di riscaldamento a pavimento, sono leggermente diversi dagli altri, ma sono comuni i vantaggi di tutte le varietà sono i seguenti:

  • Il riscaldamento a pavimento contribuisce a una distribuzione più uniforme del calore nell’ambiente, senza seccare l’aria.
  • Può sostituire tutti i riscaldatori e i ventilatori di calore che creano la convezione dei flussi di calore nella stanza, che porta anche a soffocamento e riscaldamento irregolare degli strati d’aria.
  • Nessuna elettricità statica generata.
  • Ti permette di camminare a piedi nudi. Questo fatto è già di per sé piacevole, ma è attuale il beneficio risiede negli effetti benefici della camminata a piedi nudi sul corpo:
  1. Prevenzione del piede piatto, del piede torto e dei difetti dello sviluppo del piede nei bambini e negli adulti. Corretta formazione di ossa, muscoli e legamenti dei piedi;
  2. Il rischio di funghi, desquamazione, calli e calli è ridotto, poiché la pelle, alleviata dalla sudorazione in pantofole e calze, rimane in uno stato sano;
  3. Viene stimolata la circolazione sanguigna e quindi aumenta il tono del corpo e il background emotivo;
  4. Le piacevoli sensazioni tattili aiutano a sviluppare il sistema nervoso;

  • La capacità di controllare la temperatura nella stanza con una precisione di un grado.
  • Funzionamento semplice e diretto di moderni sistemi automatizzati.
  • Pavimento caldo: un luogo confortevole in cui i bambini possono giocare, fare esercizio e fare esercizio.
  • Il sistema può essere abbinato a diversi tipi di finitura;
  • Se ci sono persone allergiche in casa, un pavimento riscaldato ti salverà dall’eterno dilemma: un tappeto sintetico che non provoca reazioni allergiche e non ha altri vantaggi, o dannoso, ma naturale di alta qualità.
  • Il riscaldamento a pavimento può essere installato in qualsiasi tipo di stanza, dalla camera dei bambini al bagno.
  • Alcuni tipi (ad esempio, pavimento con pellicola a infrarossi) possono essere montati non solo sotto il pavimento, ma anche su pareti e soffitti.
  • Il riscaldamento a pavimento elimina un problema comune negli appartamenti al piano terra: il freddo che sale dal basso. Il pavimento di tutti i piani superiori è molto più caldo, poiché questo è il soffitto dell’appartamento vicino, ma al primo piano è il più vicino possibile al suolo e alle fondamenta ed è la principale fonte di freddo in inverno.
  • Garanzia del produttore per quasi tutti i sistemi – da 10 anni.

È impossibile ignorare gli svantaggi inerenti alla maggior parte dei tipi di riscaldamento a pavimento:

  • I requisiti per le condizioni del sottofondo, su cui verrà installato il riscaldamento, sono molto elevati, così come i requisiti per la qualità del materiale per la finitura del pavimento. È importante tenere conto sia del suo spessore e della sua composizione, sia della presenza di una marcatura speciale e di tutte le caratteristiche prestazionali..
  • Passando dalla categoria di prodotti premium, il riscaldamento a pavimento è ancora un piacere costoso. C’è anche uno svantaggio concomitante: un gran numero di contraffazioni e produttori senza scrupoli.

    Un sistema di bassa qualità costerà molte volte meno, ma la sicurezza del suo utilizzo è una grande domanda. Inoltre, la durata di un tale sistema è molto limitata..

  • Resta ambigua la questione se un riscaldamento a pavimento possa sostituire il riscaldamento centralizzato o se possa funzionare solo come fonte di calore aggiuntiva. Molti produttori affermano di essere capaci, anche se in realtà non è così..

    Le uniche eccezioni sono alcune opzioni. Il primo è l’uso del riscaldamento a pavimento come principale fonte di calore all’interno delle regioni calde del paese, dove prevalgono un clima mite e “l’inverno europeo”. Il secondo è quello di posare sotto il pavimento prodotti che tengano conto delle caratteristiche climatiche delle regioni fredde e funzionino a potenza maggiore.

  • I sistemi di riscaldamento elettrico, anche i più moderni e intelligenti, non possono garantire una protezione al 100% contro il fuoco..
  • Non tutti i tipi di riscaldamento a pavimento possono essere utilizzati in un appartamento.
  • Un pavimento elettrico non può essere riparato in caso di guasto.
  • Lo smontaggio del rivestimento del pavimento in caso di malfunzionamento del sistema è un processo lungo, disordinato e finanziariamente costoso.
  • Le reti elettriche nei vecchi edifici potrebbero non sopportare il carico aggiuntivo.
  • Le interruzioni di corrente influiscono sulle prestazioni del sistema.

varietà

Esistono circa una dozzina di tipi di riscaldamento a pavimento, che possono essere combinati in due grandi gruppi: pavimento ad acqua ed elettrico.

Acqua

È un sistema di riscaldamento per il riscaldamento dell’aria interna tramite pavimento, basato su un sistema di tubazioni in cui circola un liquido caldo (acqua o glicole etilenico).

È consuetudine distinguere due tipi di pavimento ad acqua: un sistema con un cavo scaldante all’interno dei tubi (elettricamente conduttivo) e un sistema che viene azionato da un boiler elettrico..

  • Primo tipo non necessita di collegamento ad una caldaia di riscaldamento, poiché l’elemento riscaldante è già installato all’interno del tubo per tutta la sua lunghezza. Anche il liquido all’interno dei tubi è già lì quando acquisti un kit di montaggio già pronto. È sufficiente collegarli a una fonte di alimentazione 220V utilizzando un termostato con un sistema di controllo automatico della temperatura ambiente.
  • Il secondo tipo non ha un elemento riscaldante all’interno. Lui funziona a spese di una caldaia a gas, riscaldamento del liquido di raffreddamento – liquido (di solito acqua), un sensore di temperatura e un termostato. L’acqua circola nei tubi, si raffredda durante il percorso e ritorna in caldaia già fresca per riscaldarsi alla temperatura desiderata.

Anche il dispositivo del sistema di riscaldamento stesso che utilizza tubi e liquidi ad alte temperature ha diverse varietà:

  • Calcestruzzo. Gli elementi riscaldanti sono montati all’interno di un massetto monolitico cemento-sabbia. Viene posato un film riflettente e viene posato un sottile foglio di fibra di legno, truciolato, sughero o altro materiale, che protegge il rivestimento del pavimento dal surriscaldamento.

    L’installazione di un sistema in calcestruzzo richiede molto tempo, ma è affidabile, quindi è considerata una delle più richieste.

Il lavoro “a umido” sulla posa di un massetto di cemento-sabbia, tenendo conto del tempo per la completa asciugatura di questo massetto, può richiedere 20-30 giorni.

  • Appartamento. A causa del fatto che tutti gli strati del sistema sono rivestiti con materiali già pronti, il lavoro è più veloce, più pulito e più facile, ma un tale sistema è più costoso. Esistono diversi tipi di tecnologia di assemblaggio del sistema a pavimento:
  1. Sistema a pavimento in polistirolo. Non c’è massetto di cemento in esso
  2. Sistema a pavimento in legno basato su doghe.
  3. Sistema di pavimentazione modulare in legno.

Per i condomini, la cui condizione è valutata come buona o eccellente, è possibile scegliere qualsiasi opzione. Ma per vecchi edifici e case con cattive condizioni operative, i “costruttori” a pignone e cremagliera e i sistemi modulari integrati sono più adatti.

Vantaggi di un pavimento d’acqua:

  • Gli elementi del sistema possono essere installati sotto qualsiasi tipo di pavimento, sia esso piastrelle, laminato o linoleum;
  • Il costo totale dell’intera struttura è più economico dell’impianto elettrico;
  • Aiuta a risparmiare sui costi energetici fino al 40%, il che riduce significativamente l’importo nella ricevuta per il pagamento dell’elettricità;
  • Il sistema di controllo autonomo non risente in alcun modo di interruzioni di corrente;
  • È più probabile che l’acqua a pavimento sostituisca il teleriscaldamento;
  • Lunga durata. L’installazione di alta qualità del sistema garantisce il suo funzionamento ininterrotto fino a mezzo secolo, mentre la limitazione dell’impianto elettrico è di 20 anni.
  • Il pavimento ad acqua sostituisce con successo tutti i riscaldatori, i convettori mobili, i ventilatori e altri sistemi di riscaldamento aggiuntivo dell’ambiente durante la stagione fredda. I convettori asciugano l’aria, la riscaldano in modo non uniforme, come il riscaldamento centralizzato, e non sono ignifughi. E da un punto di vista estetico, non sono sempre appropriati all’interno. Il fondo dell’acqua non è visibile ad occhio nudo, non crea afa ed effetto serra ed è il più sicuro possibile in relazione agli incendi in caso di guasto.

Non affrettarti a trarre conclusioni e contrassegna per te un pavimento riscaldato ad acqua come l’opzione migliore, perché Ci sono ancora più svantaggi di questo tipo di sistema di riscaldamento che vantaggi:

  • È vietato utilizzare un pavimento riscaldato ad acqua in un condominio. La sua installazione richiede una valutazione esperta delle condizioni di un edificio residenziale, l’approvazione obbligatoria dell’installazione in tutte le autorità necessarie e un circuito di riscaldamento o caldaia separato con una pompa e un termostato;
  • Sotto il pavimento, con il riscaldamento costante e l’abbassamento della temperatura del liquido nei tubi, può formarsi condensa e, di conseguenza, un odore sgradevole, un fungo o una muffa;
  • Se il sistema si guasta, l’acqua calda potrebbe fuoriuscire;
  • Il sistema non può essere ripristinato;
  • Non è consigliabile installare in stanze in cui l’altezza del soffitto è inferiore a 3 metri. Il sistema di tubazioni occupa uno spazio abbastanza ampio sotto il pavimento (15-20 cm) e assorbe i centimetri in più necessari nella stanza;
  • L’area dei locali è desiderabile da 20 mq. metri. Il fatto è che i tubi sono molto difficili da piegare con un piccolo passo per riscaldare il pavimento nel modo più uniforme possibile. Ciò è facilitato da un cavo elettrico flessibile per qualsiasi manipolazione nell’impianto di riscaldamento a pavimento;
  • L’acqua del riscaldamento a pavimento è più difficile da regolare. Ciò è dovuto al fatto che l’acqua si riscalda e si raffredda in più di un secondo, ha bisogno di tempo. Di conseguenza, anche il sistema di riscaldamento non è in grado di riscaldare istantaneamente i tubi freddi in modo che si scaldino e raffreddino il liquido caldo al loro interno..

Elettrico

Questo è un sistema di riscaldamento a pavimento, il cui lavoro si basa sulla conversione dell’energia elettrica in calore..

Il pavimento elettrico è apparso più tardi di quello ad acqua, ma si sta sviluppando a un ritmo più veloce, e oggi ci sono tre tipi principali di questo sistema: cavo, tappetino termico, pavimento in pellicola.

I loro vantaggi e svantaggi differiscono in alcuni aspetti.. In generale, un impianto di riscaldamento a pavimento elettrico presenta i seguenti vantaggi:

  • Non crea correnti convettive, riscaldando uniformemente l’aria dal basso verso l’alto;
  • È possibile installare più sistemi indipendenti in una stanza e le aree possono essere riscaldate secondo necessità. La stessa autonomia funziona in stanze diverse, quindi il livello di calore può essere regolato entro un grado;
  • Il sistema di controllo intelligente consente di impostare i timer di avvio automatico, impedisce il surriscaldamento del sistema e garantisce la sicurezza;
  • Il sistema si trova sotto la finitura a pavimento e non è visibile ad occhio nudo;
  • Si combina con diversi tipi di materiali di finitura;
  • Quando il livello di calore viene alzato o abbassato manualmente, il sistema si adegua rapidamente ai nuovi parametri. La superficie del pavimento si riscalda e si raffredda molto rapidamente.

Contro del pavimento elettrico:

  • Un sistema costoso e servizi di installazione professionali. È possibile eseguire l’installazione da soli, ma non è consigliabile, poiché si tratta di un lavoro con una corrente elettrica, può essere pericoloso per la vita e la salute;
  • Elevato livello di consumo di elettricità e, di conseguenza, un numero crescente di ricevute di pagamento. I produttori stanno lavorando per eliminare questo inconveniente, ma finora solo il pavimento a infrarossi è relativamente economico da utilizzare;
  • Il rivestimento del pavimento senza segni speciali che consentano la posa su un pavimento caldo può rompersi nel tempo;
  • Il sistema ha paura dell’acqua. Se viene allagato in caso di emergenza, si brucerà e non potrà essere ripristinato;
  • Con tutte le precauzioni prese, il pavimento elettrico non può essere definito assolutamente sicuro;
  • Il vecchio cablaggio deve essere sostituito prima dell’installazione.

Cavo

Un pavimento per cavi elettrici è considerato l’opzione più comune, sebbene non la più ottimale. Il suo dispositivo è molto semplice: un elemento riscaldante (il cavo stesso), un termostato, un sensore, un massetto. Separatamente, è necessario acquistare una pellicola riflettente, che viene posizionata sotto il sistema in modo che il calore salga e non scenda fino al soffitto dei vicini..

Si consiglia inoltre di proteggere il sistema dall’alto con una pellicola in modo che l’acqua non penetri nel sistema durante la pulizia a umido..

Esistono cavi a pavimento unipolari (solo elemento riscaldante) e bipolari (elemento riscaldante e recuperatore di calore). Questi ultimi sono più moderni e pratici, poiché la loro temperatura varia con la temperatura ambiente e non si surriscaldano. Funzionano meglio durante il funzionamento, ma sono più costosi..

Un cavo con uno spessore fino a 3 mm è montato direttamente nella colla, da 3 a 6 – è riempito di cemento (viene realizzato un massetto).

I vantaggi di questo tipo di riscaldamento a pavimento:

  • Il cavo può essere posato anche in luoghi dove ci sono mobili. Il surriscaldamento non lo minaccia;
  • La flessibilità del cavo consente di posarlo, piegandolo nella giusta direzione ad ogni passo – da 1 cm a 1 m.
  • Riscalda rapidamente l’ambiente, come tutti gli impianti elettrici;
  • Adatto alla combinazione con diversi tipi di finitura;
  • Anche il sistema di cablaggio più semplice dispone di un sistema di controllo della temperatura intelligente;
  • Alta efficienza: fino al 97% della corrente elettrica viene convertita in energia termica.

Svantaggi:

  • Elevati requisiti per le condizioni e la qualità del sottofondo. La sua superficie deve essere asciutta e uniforme con uno scostamento di livello massimo di 1 mm;
  • Consumo energetico serio: la metà va a un massetto spesso;
  • Il materiale per la finitura del pavimento deve avere conduttività termica;
  • Livellando il sottofondo, lo spessore del cavo, lo spessore del massetto (circa 3 cm), tutti i supporti e la pavimentazione protettiva, più lo spessore della finitura, “mangiano” almeno 5 centimetri dell’altezza totale della stanza ;
  • Il pavimento del cavo elettrico emette onde elettromagnetiche. Il danno di un tale pavimento al corpo umano non è stato dimostrato, ma è difficile chiamare utile neanche la radiazione elettromagnetica;
  • Non può sostituire il riscaldamento centralizzato.

Tappetini riscaldanti

Le piastre riscaldanti industriali per la creazione di riscaldamento locale nelle imprese agricole sono servite come base per la creazione di tappetini riscaldanti universali..

Dopo aver subito cambiamenti significativi nel suo dispositivo, le macchine per la stuoia termica sono apparse sul mercato delle costruzioni: tappetini riscaldanti per un pavimento caldo. Sono utilizzati in un appartamento, in una casa di campagna e per strada, poiché questo è uno dei tipi di riscaldamento più convenienti e adatti a diverse condizioni atmosferiche..

La base dei tappetini è un cavo scaldante incorporato in una robusta rete in fibra. Come il pavimento in cavo, sono unipolari (per locali non residenziali, aree comuni, balconi, logge e strade, ad esempio un portico, in modo che non ci sia formazione di ghiaccio) e bipolare – con un basso livello di elettromagnetismo radiazione energetica (per soggiorni, camere da letto, asili nido).

La larghezza del tappeto raramente supera i 50-60 cm, la lunghezza può essere qualsiasi. La distanza del passo alla quale si formano gli “zigzag” del cavo è di 5-7 cm.

È importante tenere conto del fatto che i tappetini unipolari sono disposti in modo più primitivo e sono disposti in modo tale da finire nel punto da cui sono partiti, o dovrai tirare un filo freddo aggiuntivo. Con due core, questo problema non si pone, puoi finire di metterlo ovunque.

I cavi a due conduttori sono in grado di far fronte al riscaldamento di un’intera stanza senza riscaldamento centralizzato, ma questo metodo comporterà costi finanziari significativi. Di solito viene utilizzato come fonte di calore aggiuntiva..

Sono necessari diversi tipi di tappetini per stanze diverse. Per corridoi e corridoi sono sufficienti 120 W per 1 metro quadrato, i bagni e una cucina necessitano di una potenza di circa 150-160 W per metro quadrato. m, e soggiorni – in una potenza di 200-220 W.

I teplomat hanno molti vantaggi:

  • Installazione semplice. Sono completamente pronti per la posa su sottofondo, hanno tutti gli strati necessari per riflettere l’energia termica, proteggere l’impianto e la sua sicurezza;
  • È facile calcolare la quantità di materiale richiesta;
  • L’assenza di uno spesso massetto in calcestruzzo consente di dimezzare il consumo energetico;
  • Il ridotto spessore del tappetino non richiede un sollevamento eccessivo del pavimento. Il cambio di livello sarà insignificante – 1-2 centimetri;
  • Alta velocità di lavoro;
  • Efficienza – fino al 98%;
  • Sistema di controllo intelligente, presenza di funzioni aggiuntive (riscaldamento entro un certo tempo, mantenimento della temperatura desiderata, spegnimento di emergenza).

Svantaggi dei tappetini riscaldanti:

  • Costo elevato per metro di tappetino;
  • I tappetini con base a due fili sono più affidabili, ma anche più costosi;
  • Se l’acqua entra nel sistema, si brucerà e non potrà essere ripristinata;
  • Tempo di esposizione lungo prima dell’uso. Dopo l’installazione, deve trascorrere almeno un mese prima che il sistema possa essere avviato. Per tutto questo tempo dovrai rimandare la finitura, poiché il suo smantellamento in caso di malfunzionamento sarà un compito lungo e sovraccarico..

Film

Il pavimento a pellicola o infrarossi è il più perfetto e progressivo tra gli altri sistemi di riscaldamento..

Il suo lavoro si basa sull’interazione di elementi riscaldanti di origine organica (carbonio, grafite) con l’energia elettrica, che si trasforma in calore e riscalda direttamente il pavimento e non l’aria circostante.

Allo stesso tempo, gli elementi riscaldanti sono protetti in modo affidabile da un design unico, il cui spessore totale non supera i 5 millimetri..

La costruzione del pavimento del film include i seguenti elementi:

  1. Un film polimerico denso, che è sia una base che un elemento stabilizzante. Sopra di esso viene applicato un sottile strato di pellicola riflettente in fibre di Mylar ad alta resistenza, necessaria affinché il calore salga fino al pavimento. Lo strato è ignifugo: la temperatura di fusione di questi materiali è superiore a 250 gradi..
  2. Resistenza incorporata: nastri o fibre di carbonio, e nei modelli di ultima generazione una piastra in carbonio pieno.
  3. Sbarre metalliche per l’alimentazione di corrente agli elementi riscaldanti. Il metallo può essere diverso: rame, argento, miscela. A differenza dei cavi, sono piatti, motivo per cui il pavimento in lamina è così sottile (da 2 a 5 mm).
  4. Elemento di collegamento. Il suo ruolo, di regola, è svolto da una colla speciale resistente alle alte temperature e non contiene sostanze che rilasciano vapori nocivi quando vengono riscaldate..
  5. Strato superiore di pellicola in PVC. Crea protezione contro gli influssi esterni, la formazione di condensa, l’ingresso accidentale di liquidi sull’impianto di riscaldamento.

Esistono due tipi di pavimento IR: pellicola e asta.

Il pavimento principale è destinato principalmente a stanze in cui la finitura è realizzata sulla base di adesivi – piastrelle, piastrelle, gres porcellanato. Il suo spessore è superiore a pochi millimetri, non è ricoperto da una pellicola che può essere corrosa dalla colla da costruzione..

Il pavimento centrale è costituito da una maglia stretta lunga fino a mezzo metro, sulla quale sono presenti tubi metallici con all’interno un elemento riscaldante organico. Sono collegati tra loro da cavi a due fili..

I nastri con tubi vengono posati su una pellicola termoriflettente su una base del telaio, fissati tra loro e ricoperti da una pellicola protettiva sulla parte superiore resistente alla fusione e agli effetti degli adesivi.

Il pavimento del film è un film di grande larghezza e piccolo spessore – fino a mezzo centimetro. All’interno del film sigillato è presente una piastra riscaldante e contatti per l’erogazione di corrente. Supera sotto tutti gli aspetti l’asta e altri tipi di pavimento elettrico per i suoi vantaggi:

  • Mobilità. Il pavimento in lamina non è colato con cemento e non si attacca in alcun modo al sottofondo. Può essere scollegato dalla fonte di alimentazione, arrotolato in rotoli e trasferito in una nuova posizione;
  • La possibilità di modificare le dimensioni dei piatti. Gli elementi riscaldanti sono suddivisi internamente in tante piccole sezioni, e si possono tagliare frammenti della dimensione desiderata lungo linee speciali;
  • L’autonomia delle sezioni l’una dall’altra offre un altro vantaggio: se una sezione è danneggiata, le altre continuano a funzionare e l’uniformità di distribuzione del calore rimane la stessa;
  • L’efficienza è del 98%. Con una distribuzione uniforme del calore, ciò consente di non sovrapporre il film con fogli su tutto il sottofondo. Tra di loro, puoi creare spazi di diverse decine di centimetri, il che ti consente di risparmiare materiale;
  • Facile da installare anche senza l’ausilio di professionisti;
  • Non aumenta l’altezza del pavimento grazie all’assenza di massetti, protezione aggiuntiva e il proprio piccolo spessore fino a 5 mm;
  • La distanza tra gli elementi riscaldanti è inferiore a 5 cm (passo cavo più piccolo possibile), il che significa che il calore viene trasferito al rivestimento del pavimento nel modo più uniforme possibile;
  • Il consumo energetico del sistema è inferiore con una maggiore efficienza;
  • Sostituisce riscaldatori e convettori;
  • La temperatura massima di riscaldamento che qualsiasi rivestimento del pavimento può sopportare è di 33 gradi. Questo è sufficiente per utilizzare il pavimento a pellicola IR come principale fonte di calore nella stanza in alcune regioni;
  • Possibilità di montaggio anche su superfici verticali.

Separatamente, vale la pena notare un’importante differenza tra il pavimento del film: funziona secondo il principio della radiazione infrarossa.

In natura, la sua fonte è il sole, quindi molte persone tendono a considerare il pavimento a infrarossi dannoso per la salute, poiché quando lo si utilizza, i raggi colpiscono direttamente il corpo. In effetti, in grandi quantità, le onde IR corte portano a uno stato doloroso, ma questo è preso in considerazione nella costruzione del pavimento del film, quindi fornisce radiazioni a onde lunghe. Rimanendo uniforme e costante, rafforza il sistema immunitario, innesca i meccanismi di rigenerazione dell’organismo e ha un effetto positivo sul background emotivo..

Ma anche un tale sistema presenta degli svantaggi:

  • Il sottofondo per il sistema a film deve essere in perfette condizioni, uniforme e asciutto;
  • La costruzione del pavimento in lamina implica diversi contatti per l’alimentazione di corrente elettrica. Idealmente, dovrebbero funzionare allo stesso modo, ma alcuni di loro fanno il lavoro peggio o non lo fanno affatto. Se commetti un errore con la scelta, dovrai ricollegare i contatti;
  • 220 Volt è una tensione potenzialmente pericolosa per il corpo umano. È necessario che l’impianto funzioni, ma anche la presenza della messa a terra e di un sistema automatico di emergenza non garantisce la sicurezza al 100% in caso di incidente o guasto;
  • Il set di base del pavimento del film include necessariamente sensori di calore e un sistema per la regolazione della modalità operativa e la durata di questi dispositivi è solitamente inferiore a quella del sistema stesso, di 10-15 anni;
  • Nonostante tutta la sua economia, il piano cinematografico è alimentato dall’elettricità, quindi il suo consumo aumenta. Più stanze sono dotate di riscaldamento a pavimento, più rifiuti sono;
  • La temperatura del pavimento è soggetta a interruzioni di corrente;
  • Le aree danneggiate non possono essere ripristinate;
  • I mobili non devono essere posizionati sul pavimento con il riscaldamento a lamina: si brucerà. Sono adatti solo i modelli con gambe che si alzano di 5 centimetri o più dal pavimento;
  • I pavimenti morbidi come moquette e linoleum devono essere inoltre isolati dall’impianto di riscaldamento con un supporto protettivo;
  • Se il pavimento è troppo spesso, il sistema non riscalderà bene la superficie del pavimento..

Montaggio

Il processo di installazione di un pavimento caldo dipende dal suo tipo. Il processo che richiede più tempo è l’installazione di un pavimento idraulico o idrico. Si svolge in fasi:

  • Selezione di materiali e strumenti. Il design del sistema stesso comprende una caldaia, un serbatoio, prese per acqua calda e fredda, una pompa elettrica, un manometro e un collettore, tubi sotto il pavimento. Di conseguenza, per il montaggio, compresa la preparazione del sottofondo, sarà necessario un sistema di rinforzo, un substrato termoisolante, una caldaia per il riscaldamento dell’acqua con una pompa (non sempre inclusa nello stesso set, ma entrambi sono necessari), valvole a sfera per installazione in ingresso alla caldaia, tubi di distribuzione, un collettore-regolatore per la regolazione dell’impianto, tubi a pavimento in polipropilene, raccordi per la posa del percorso caldaia-tubo-collettore, clip e fascette di fissaggio su base adesiva.

    Una parte importante del design è una valvola a tre vie che regola la temperatura dell’acqua che entra nei tubi. Ad esempio, se è superiore al valore consentito, si apre una valvola con acqua fredda nel gruppo di miscelazione, i liquidi vengono miscelati, il livello di temperatura scende alla normalità.

    I tubi disposti sul pavimento devono avere un diametro da 15 a 30 millimetri, resistenza al calore – 90-100 gradi, pressione – 9-12 bar.

Un collettore è uno splitter necessario per collegare due o più circuiti di calore alla caldaia e per recuperare l’acqua raffreddata. Contiene anche tutte le valvole, i regolatori, le prese d’aria, i sistemi di servizio di emergenza e un controller..

Direttamente nel lavoro, hai bisogno di strumenti a portata di mano: un metro a nastro, accessori da disegno, strumenti per tagliare plastica e metallo (forbici tagliabulloni, un cutter, una smerigliatrice e altri), pinze, un set di cacciaviti, un fissatore, un nastro di montaggio, un cacciavite, regolabile e chiavi inglesi, una livella. Per il massetto, avrai bisogno di cemento o malta cementizia (è possibile acquistare già pronto), una betoniera, spatole e spatole.

  • Calcolo dei tubi, creazione di uno schema per la loro distribuzione sulla superficie del pavimento. Nonostante l’apparente semplicità, questa fase è molto più difficile dell’installazione stessa, poiché eventuali errori possono portare al non funzionamento del sistema. Per calcoli accurati, si consiglia di utilizzare programmi per computer speciali e, ancora meglio, i servizi di professionisti.

    Per eseguire i calcoli (lunghezza del tubo richiesta, fase di installazione, percorso di posa del tubo), è necessario fornire loro le seguenti informazioni:

  • Superficie della camera in metri quadrati;
  • Il tipo di materiali utilizzati nella costruzione di pavimenti, pareti e isolamento termico;
  • Tipo di isolamento sotto l’impianto di riscaldamento per il pavimento;
  • Tipo pianificato di finitura del pavimento;
  • Posizionamento pianificato dei mobili dell’armadio. Non è auspicabile posare un cavo nei luoghi della sua installazione;
  • Diametro del tubo;
  • Potenza caldaia.

Nel calcolo, gli esperti terranno conto di punti così importanti come il fatto che lungo le pareti esterne della stanza e delle finestre, la fase di installazione del tubo dovrebbe essere inferiore (non 30, ma 10-15 cm) e più lontana dalla caldaia, più bassa è la temperatura dell’acqua in loro.

  • Preparazione del sottofondo. Il pavimento dell’acqua ha bisogno della superficie più uniforme e isolata (in modo che l’acqua nei tubi non si congeli) del sottofondo.

    Per prepararlo è necessario smontare il vecchio massetto e l’impianto, se installato. Quindi livellare la superficie di lavoro se ci sono differenze di altezza di 1 centimetro o più. Successivamente, viene steso uno strato di materiale impermeabilizzante e sopra di esso un substrato termoriflettente. È necessario che il calore vada a terra e non a terra. A questo scopo sono adatti fogli, polistirene espanso o lastre di argilla espansa..

    L’ultima fase della preparazione del pavimento è la posa del massetto di rinforzo. Senza di esso, un massetto di alta qualità e uniforme non funzionerà, ed è ad esso che i tubi sono fissati con clip.

  • Installazione di una scatola collettore e collettore. La complessità del dispositivo dipende dai requisiti dell’impianto di riscaldamento. Il sistema più automatizzato con tutte le valvole e la protezione in caso di emergenza è parecchie volte superiore al costo del collettore più semplice. Il dispositivo è collocato in una cosiddetta scatola di raccolta.

    L’installazione inizia con l’installazione della scatola. Il montaggio viene eseguito secondo le istruzioni standard utilizzando strumenti e non causa difficoltà anche per un maestro non professionista.

  • Installazione caldaia. Il requisito principale per la caldaia è il rispetto della capacità del sistema e un margine del 15-20%. La caldaia viene inoltre installata secondo le istruzioni standard contemporaneamente alla pompa, la cui potenza corrisponde al carico sui tubi..
  • Installazione di tubi. Per mantenere l’uniformità del gradino, vengono utilizzati tasselli in plastica. Sono attaccati al pavimento, quindi i tubi stessi vengono inseriti nei nidi al loro interno e fissati alla rete di rinforzo con clip. Non serrare eccessivamente il tubo, l’anello dovrebbe rimanere un po’ allentato. Alle estremità dei tubi viene installato un isolamento in schiuma di polietilene, quindi vengono alimentati al collettore. Nei punti di connessione viene utilizzato il sistema di raccordo o Eurocono.
  • Controllo del sistema. Si effettua entro 24 ore in presenza di acqua nelle tubazioni e pressione di 6-7 bar. In assenza di perdite, difetti e dilatazioni nei tubi, è possibile procedere all’ultima fase: riempimento del massetto.
  • Riempimento del massetto. Questo è un processo complesso separato, composto da diverse fasi e che richiede la partecipazione di professionisti. È importante tenere conto del fatto che il massetto per piastrelle deve essere di almeno 30 mm e non più di 50 e per altri materiali di finitura (laminato, linoleum) – fino a 30 mm.

L’installazione di un pavimento elettrico è più semplice e richiede meno tempo, ma è irta di rischi per la salute se il lavoro non viene eseguito da un professionista.

Non tutti i tipi di riscaldamento a pavimento elettrico possono essere installati in modo indipendente. Il pavimento del cavo è un sistema che dovrebbe essere installato solo da un professionista. Ma durante i lavori di installazione, la presenza del cliente è importante per garantire il rispetto di tutte le norme e i regolamenti.. È importante prestare attenzione ai seguenti punti:

  • È possibile acquistare un cavo solo dopo accurati calcoli. Non si può tagliare, quindi possono sorgere due problemi: non sarà sufficiente e una delle sezioni rimarrà senza riscaldamento, oppure ce ne sarà troppa, quindi bisognerà smontare l’impianto e ricominciare da capo;
  • La distanza di posa consigliata per metro quadrato è indicata nel passaporto cavi. Quando aumenta, può apparire l’effetto di “zebra termica” e quando diminuisce, c’è il rischio che il sistema si bruci per surriscaldamento;
  • Non posare il cavo a una distanza inferiore a 50 mm dalla parete;
  • La posa non viene eseguita sotto mobili massicci che non reggono su gambe alte e non hanno spazio per la ventilazione sotto di esso: cuffie, pareti, armadi, divani.
  • Gli addetti all’installazione devono avere familiarità con i documenti ufficiali, che indicano la posizione delle comunicazioni (riscaldamento centralizzato). Neanche un cavo è posato accanto ad esso;
  • La superficie del sottofondo deve essere asciutta e piana e ricoperta da uno strato termoriflettente;

  • È importante un fissaggio di alta qualità del cavo alla rete di rinforzo. Prima della solidificazione, il massetto è una soluzione liquida, in cui un cavo mal fissato può “galleggiare”;
  • Il cavo non si piega ad angolo retto;
  • È vietato applicarlo in più strati;
  • Se si prevede di combinare il rivestimento di finitura nella stanza con materiali diversi (ad esempio piastrelle e laminato), è necessario posare sotto di essi due diversi sistemi di riscaldamento;
  • I fari per gettare il massetto devono essere installati nel modo più accurato possibile, senza intonaco sul cavo (ha scarsa conduttività termica);
  • Il sensore di temperatura è un componente del termostato, non il cavo, quindi non dovrebbe mai toccare il cavo. Misura la temperatura nell’aria, non nell’impianto;
  • Prima del riempimento del massetto è necessario verificare le prestazioni dell’impianto e la resistenza tra le anime dei cavi. Deve corrispondere agli indicatori nel passaporto del sistema;
  • È necessario trasferire lo schema del pavimento posato sul passaporto, annotando su di esso tutti gli accoppiamenti, i legami, la posizione del tubo e del sensore;
  • In ambienti con elevata umidità, deve essere installato un RCD;
  • Il massetto ideale è 30-50 mm senza cavità all’interno. Nei luoghi in cui sono presenti pavimenti in legno e non è possibile realizzare un tale spessore del massetto, viene utilizzata schiuma o polistirene espanso;
  • Asciugatura completa del massetto – 4 settimane o un mese. È vietato accendere il sistema prima della scadenza di questo periodo.

Teplomatov

La modifica del pavimento del cavo in tappetini finiti ha notevolmente semplificato il processo di installazione. Un tale sistema può essere assemblato con le tue mani, senza avere molta esperienza nel lavoro di installazione..

L’installazione viene eseguita passo dopo passo:

  1. Calcolo della lunghezza richiesta dei tappetini e del loro numero, tenendo conto dei mobili nella stanza. È anche importante tenere conto della posizione di altre fonti di calore nella stanza e mantenere una distanza di almeno 50 mm tra queste e il tappetino. Nella stessa fase, viene redatto un disegno dello schema in base al quale verranno posati i tappetini. Il disegno dovrebbe riflettere la posizione di radiatori, sensori, giunti e prese per il collegamento dei tappetini alla rete elettrica.
  2. Scelta del luogo in cui installare il termostato e il pannello di controllo del sistema. Sono montati a parete a una profondità di diversi centimetri. Quando viene selezionata la posizione ottimale, uno strobo viene tagliato attraverso la parete e il pavimento per collegare un cavo di collegamento con un termostato.
  3. Preparazione del sottofondo. Come ogni sistema, viene posato su una superficie asciutta, al massimo piano e rivestita con materiale termoriflettente..
  4. I termosifoni sono impilati. Possono essere tagliati lungo linee speciali per aggirare i luoghi in cui verranno installati mobili che non si alzano dal pavimento..
  5. Nello strobo sono posizionati un termostato e un tubo corrugato con all’interno un sensore di temperatura. L’estremità del tubo è chiusa con un tappo che impedisce l’ingresso di fanghi di cemento nel sensore.
  6. Dopo aver collegato il sistema, viene effettuato un controllo per l’operatività e la conformità degli indicatori con i dati nel passaporto del sistema.
  7. L’ultimo strato prima della finitura è uno strato di colla per piastrelle (fino a 5 mm) o primer livellante (10-15 mm).
  8. Riaccendere il sistema dopo che lo strato superiore si è completamente asciugato è possibile dopo 7-8 giorni.

Film

Di tutti i sistemi di riscaldamento a pavimento esistenti oggi, questo è il più semplice da installare. Per completarlo in autonomia, è necessario seguire la sequenza di passaggi:

  • Selezione di un set da pavimento per film (infrarossi) adatto alle caratteristiche tecniche.
  • Determinazione dell’area su cui verrà posato il pavimento in lamina e configurazione della disposizione dei fogli. Si consiglia di inserirlo nel diagramma nel passaporto dell’impianto di riscaldamento, riflettendo i giunti del film con il filo freddo, il posizionamento di giunti e sensori.

    Esistono due tipi di utilizzo del pavimento del film: comodo e di base. Nel primo caso, dal 40 al 60% dell’area utilizzabile della stanza è chiuso e nel secondo dal 70 al 90%. La stessa regola vale per il montaggio a parete..

  • Preparazione del piano di lavoro. Il pavimento del film non tollera i difetti e l’umidità. Quando si tratta di installazione in una stanza con elevata umidità, si dovrebbe dare la preferenza al pavimento con asta a infrarossi. La sua installazione è quasi la stessa dell’installazione di un film.

    Il sottofondo deve essere livellato con un composto cementizio o primer se ci sono differenze di altezza superiori a 5-10 mm. Quindi, dopo che la soluzione si è completamente asciugata (circa una settimana), viene posato il materiale termoriflettente. Di norma è arrotolato e ha una larghezza fino a 1 metro, quindi i fogli sono collegati tra loro con nastro adesivo (costruzione o pittura).

È importante tenere in considerazione che per una distribuzione uniforme del calore, la pellicola riflettente viene posata su tutta la superficie del pavimento, anche se in alcune zone non sarà presente l’elemento riscaldante..

  • Posa del film. I frammenti sono collegati tra loro con morsetti. I punti per il taglio e il fissaggio delle clip sono segnati sulla pellicola e sul passaporto.
  • Installazione del termostato. Simile al dispositivo per tappetini termici, vicino alle prese.
  • Installazione di cavi per il collegamento del pavimento alla rete. È importante identificare correttamente la posizione per la sverniciatura e lavorare con guanti di gomma. L’elettricità deve essere spenta.

    I fili sono disposti lungo il muro o il battiscopa. Per un’installazione chiusa, è necessario perforare uno strobo e quindi chiuderlo; per aprire, viene utilizzata una speciale scatola decorativa.

  • Collegamento del film al filo. Per fare ciò, rimuovere con cura l’isolamento dall’estremità del filo e premerlo sul contatto con una pinza..
  • Collegamento dei cavi al termostato.
  • Collegamento del sensore di temperatura al regolatore.
  • Collegamento del regolatore alla rete. Questo è un momento responsabile e pericoloso, che si consiglia di eseguire da un installatore professionista o dopo uno studio approfondito delle precauzioni di sicurezza con la stretta osservanza di esso..
  • Test di integrità del sistema. Se funziona correttamente, puoi montare il pavimento.

Principio di funzionamento

I pavimenti caldi sono diversi, ma tutte le sue varietà hanno una cosa in comune: emettono calore e lo trasferiscono direttamente al rivestimento del pavimento e non all’aria circostante, grazie alla quale la stanza viene riscaldata uniformemente senza aria secca. Tuttavia, ogni specie ha le sue caratteristiche. Possono essere suddivisi condizionatamente in tre gruppi: acqua, campi elettromagnetici e infrarossi..

Il sistema del pavimento ad acqua è alimentato da energia elettrica, ma non influisce direttamente sulla superficie del pavimento. L’elettricità è necessaria per il funzionamento della caldaia di riscaldamento e di tutti i sistemi che regolano la temperatura dell’acqua e la forniscono ai tubi, sia esso un serbatoio di miscelazione o un controller. L’acqua calda scorre attraverso i tubi nel massetto, riscalda il massetto, che a sua volta trasferisce energia termica alla pavimentazione. Maggiore è la conduttività termica del materiale di finitura, più calda è la superficie del pavimento.

La temperatura si regola sommando e diminuendo il grado di riscaldamento dell’acqua in caldaia. La temperatura consigliata è 28-30 °C. È importante tenere conto del fatto che passando completamente attraverso i tubi, l’acqua si raffredda gradualmente..

I sistemi con radiazione elettromagnetica includono un pavimento per cavi elettrici. Il principio del suo funzionamento si basa sulla trasformazione dell’energia elettrica in calore. Questo avviene all’interno del cavo, che, con un piccolo spessore, ha una struttura molto complessa: diversi tipi di anime per scopi diversi (conduttore, drenaggio, riscaldamento), fibre colorate di identificazione, foglio di alluminio schermante e un alloggiamento in fluoropolimero.

Insieme, trasferiscono calore alla superficie del pavimento fino a 30 gradi Celsius..

I riscaldatori a infrarossi sono progettati in modo diverso e l’energia elettrica viene convertita qui in radiazione infrarossa, che tende a riscaldare le superfici vicine.

L’essenza del processo di conversione di un tipo di energia in un altro è la seguente: all’interno di un film polimerico resistente al fuoco e all’umidità, una corrente passa attraverso pneumatici metallici (piastre di rame, argento, alluminio o una lega di questi metalli ). Passando attraverso elementi riscaldanti in materiale organico, si converte in radiazione infrarossa e riscalda la superficie del pavimento proprio come i raggi del sole riscaldano la superficie terrestre, utilizzando la radiazione delle onde. Ciò garantisce un riscaldamento a pavimento rapido e innocuo. Inoltre, i raggi infrarossi hanno proprietà disinfettanti e distruggono odori e batteri..

Termoregolazione

Qualsiasi sistema di riscaldamento a pavimento ha una propria soglia termica massima. Di solito è nell’intervallo di 30-35 gradi. Ma la temperatura massima è richiesta molto raramente, solo in caso di gelate molto forti, quando il rivestimento del pavimento funge da radiatore aggiuntivo in casa. Più spesso sono richiesti 24-25 gradi o meno.

Il modo per regolare il trasferimento di calore dipende dal tipo di pavimento e dalla complessità dell’attrezzatura. In base alle caratteristiche di progettazione del sistema esistono diversi modi per modificare le condizioni di temperatura:

  • Utilizzo di fonti di energia termica a bassa temperatura;
  • Installazione di varie unità e miscelatori;
  • Supporto modalità preimpostata;
  • Sensori e accessori.

In pratica, questi sono quattro modi semplici e diretti termoregolazione:

  • Manuale. Qui viene utilizzata una testina termica, che viene installata sul collettore. Funziona come un interruttore a levetta che cambia la temperatura in divisioni da più bassa a più alta e viceversa. Per modificare il livello di calore, sposta semplicemente il puntatore sulla divisione in avanti o indietro in un cerchio.
  • Automatico. Questo è un pannello di controllo più sofisticato che controlla il sistema tramite pulsanti. C’è un display sul pannello, che indica la designazione del calore in gradi. Non è il più preciso possibile, ma non è difficile impostare una temperatura confortevole.

  • Individuale. Questo è un sistema per impostare un microclima confortevole in una stanza separata..
  • Gruppo. Si tratta di un unico sistema che unisce tutti gli ambienti dotati di riscaldamento a pavimento. Il suo principale svantaggio è l’incapacità di regolare il livello di calore in una zona separata. E inoltre: puoi regolare il livello desiderato e il sistema stesso sceglierà il ritmo di lavoro per mantenerlo stabile.

A volte si distingue un quinto metodo: uno combinato. Ma al suo interno, è solo una combinazione intelligente di controllo individuale e di gruppo..

Gestione dei sistemi, anche il funzionamento a corrente elettrica è variabile, ma viene sempre utilizzato un regolatore di potenza o di temperatura a pavimento. Sono di tre tipi:

  1. Meccanico o elettromeccanico. Il modo più semplice per spiegare il principio del suo funzionamento è tracciare un’analogia con il regolatore di modalità su un ferro da stiro. Per modificare la temperatura del pavimento è sufficiente ruotare la manopola graduata. I suoi principali vantaggi sono semplicità, affidabilità e basso costo. Lo svantaggio principale è l’incapacità di regolare la temperatura della superficie del pavimento con una precisione di un grado.
  2. Elettronico o digitale. Può essere paragonato all’impostazione dell’ora su un orologio elettronico semplicemente premendo i pulsanti. E il risultato sarà visibile sul display. Questo metodo offre chiarezza e la possibilità di impostare la temperatura desiderata in gradi senza errori..
  3. Programmabile. Questo è il sistema più complesso e perfetto. È facile da usare (pulsanti o telecomando), ha un display che riflette tutte le funzioni e le letture e consente di impostare un livello di temperatura costante o avviare il sistema e spegnerlo a determinate ore. Ad esempio, il pavimento rimane fresco di notte e quando i proprietari si svegliano, il sistema si accende e lo riscalda. Lo svantaggio di un tale sistema è il costo elevato..

Che è migliore?

Quando si acquista un pavimento caldo, una delle domande urgenti è: quale pavimento è meglio scegliere? Non c’è una risposta certa. È necessario prendere in considerazione molti aspetti contemporaneamente:

  • Caratteristiche tecniche del sistema (consumo di energia, velocità e temperatura massima di riscaldamento, produttore, temperatura della superficie del pavimento, durata, che tipo di controllo viene utilizzato, di che tipo di termostato è dotato l’impianto, se può resistere all’umidità e al freddo);
  • Tipologia dei locali (abitazione privata, appartamento, non residenziale, locali con funzioni varie all’interno di un quartiere residenziale)
  • Dimensioni della stanza;
  • Lo stato operativo dei locali;
  • Tecnologia e condizioni di installazione;
  • Tipo di finitura del pavimento.

Insieme, questi fattori influiscono sul costo del sistema e della sua installazione, sicurezza d’uso, qualità e durata..

Il pavimento a infrarossi è universale e adatto a tutti i tipi di locali. Per la posa sotto le piastrelle, sotto la colla per piastrelle, per ambienti con elevata umidità, si consiglia di utilizzare un pavimento a infrarossi in tondino e per altri tipi di finitura in ambienti asciutti – un film.

Questo tipo di pavimento è il più sicuro possibile per la salute ed è dotato di sistemi automatici di emergenza, è facile da installare e serve a lungo. Può essere installato sia all’interno che all’esterno o in annessi. L’installazione è semplice e immediata.

Il prezzo al metro di un tale piano difficilmente può essere definito economico e il consumo di energia quando si attrezza l’intera casa e le grandi stanze è piuttosto elevato.

Quale riscaldamento è più affidabile?

I concetti migliori e più affidabili non sono identici quando si tratta di scegliere un sistema di riscaldamento a pavimento che durerà a lungo e senza interruzioni nel lavoro.

L’opzione migliore è un pavimento ad acqua se il gas è installato in casa. Ci sono diverse ragioni per questo:

  1. La durata di un pavimento ad acqua e dei relativi sistemi è più lunga di quella di uno elettrico – fino a 50 anni.
  2. Esistono sistemi che funzionano con l’elettricità, ma l’acqua non viene a contatto con essa direttamente sotto il rivestimento del pavimento, quindi, in caso di incidente, sono possibili solo perdite.
  3. Un pavimento dell’acqua non può essere installato in un edificio a più piani sopra il primo piano: questo è sia un vantaggio che un aspetto negativo, poiché i vicini non soffriranno di perdite. Non dovrai pagare i danni oltre ai costi finanziari di smantellamento del sistema.
  4. Il rischio di rottura è minimo.
  5. Il gas, come base per il funzionamento di una caldaia per riscaldamento, è molte volte più economico dell’elettricità.
  6. Il sistema del gas è indipendente dalle interruzioni di corrente.
  7. È più redditizio installare in locali di grandi dimensioni.

Lo svantaggio di questo sistema è che non è universale. Non può essere utilizzato in condomini, non può essere installato in stanze con un’area inferiore a 20 metri quadrati ed è difficile da regolare con una precisione di un grado. Inoltre, un tale sistema si riscalda più lentamente a causa del fatto che lo spessore del massetto è di almeno 30 mm.

Per stanze diverse

Dal tentativo di identificare il sistema migliore e più affidabile, è chiaro che questo status è in gran parte determinato dalla tipologia dei locali..

Per le case di campagna e i cottage privati, è più adatto un pavimento riscaldato ad acqua. Nei condomini, i sistemi di riscaldamento e i pavimenti a infrarossi sono più rilevanti. All’interno dell’abitazione sono presenti anche diverse zone il cui microclima è più o meno adatto a diversi impianti..

Gli esperti raccomandano di utilizzare sistemi diversi per diversi tipi di locali e talvolta di combinarne due in uno come segue:

  • Bagno, wc, wc, sauna. Per mantenere la pulizia e una lunga durata del rivestimento in ambienti con elevata umidità e basse temperature (senza riscaldamento aggiuntivo), vengono utilizzati materiali resistenti all’usura che non temono il contatto con acqua e prodotti chimici domestici. Questi sono vari tipi di piastrelle di ceramica e pietra artificiale. Tale rivestimento aderisce a colla o composti cementizi, quindi il riscaldamento a pavimento deve essere ben protetto e resistente ai componenti alcalini. L’opzione migliore è un piano centrale.

  • Cucina e zona pranzo. Anche i materiali resistenti ai danni meccanici e alla frequente pulizia a umido sono popolari qui. Si consiglia una finitura che non assorbe gli odori. Spesso, la zona cottura è rifinita con piastrelle e la zona pranzo utilizza il laminato. Questa stanza richiede un pavimento a infrarossi che elimini batteri e odori. Sotto la piastrella – nucleo, sotto il laminato – film.

Se questa è una cucina in una casa di campagna, allora andrà bene un pavimento ad acqua..

A volte il linoleum viene utilizzato in cucina. In questo caso, si può privilegiare un riscaldamento a pavimento centrale con l’uso obbligatorio di uno strato separatore solido fino a 15 mm di spessore tra esso e linoleum.

È possibile utilizzare un sistema di cavi e acqua con un massetto, ma ci sarà più perdita di calore..

  • Spazi abitativi. Questa categoria comprende camere da letto, camerette, aule studio, soggiorni. Spesso negli alloggi si preferisce una finitura piacevole al tatto e di bell’aspetto. Può essere laminato, parquet, tavola o moquette morbida – moquette (è richiesto un supporto per questo).

    I locali poco frequentati dovrebbero essere dotati di un pavimento in cavo o in tondino da 150-180 W. E ad esempio, per i bambini, dove il bambino trascorre tutto il tempo e parte di esso è sul pavimento, è meglio fornire un pavimento a infrarossi con una potenza di 200-220 W.

    Raramente, ma si trova ancora nei salotti pavimento autolivellante. Questo è un piacere costoso e più spesso viene versato lo strato, maggiore è il costo, quindi in questo caso è più adatto un pavimento con asta di 4 mm di spessore..

  • Celle frigorifere. Quando si tratta di balconi e logge, la scelta migliore è il cavo o il pavimento a infrarossi. Per una casa privata in cui è necessario isolare una veranda o una stanza di passaggio – acqua.

Produttori e recensioni

Di non poca importanza per la qualità e la durata è l’accessorio del pavimento caldo per l’uno o l’altro produttore. Sulla base delle recensioni dei proprietari, tenendo conto dei vantaggi e degli svantaggi, la top ten include:

  • Caleo. Questo marchio coreano è una sorta di fiore all’occhiello nella produzione di riscaldamento a pavimento e supera ogni secondo il rating nel mercato russo. Il segreto del successo è che la Corea ospita il miglior riscaldamento a pavimento per appartamenti: gli infrarossi. Numerose recensioni confermano l’ottima qualità del prodotto.

Tra gli aspetti positivi si segnala la possibilità di posare un pavimento a pellicola all’infrarosso sotto rivestimenti morbidi (moquette, linoleum) senza supporto intermedio..

  • Rehau. Questo marchio ha ottenuto il riconoscimento per la qualità tedesca costantemente elevata, il funzionamento semplice e intuitivo del sistema e la distribuzione più uniforme del calore sulla superficie del pavimento..

  • Energia. I prodotti del fornitore inglese sono spesso citati nelle recensioni positive come un sistema di ottima qualità ad un prezzo accessibile. La produzione utilizza materiali sicuri, tecnologie avanzate e componenti di fornitori fidati.

  • Spyheat. Il produttore nazionale è anche nell’elenco dei fornitori che hanno ricevuto recensioni positive. I sistemi Spyheat sono riscaldamenti elettrici a pavimento, completamente attrezzati e pronti per essere assemblati subito dopo aver lasciato la fabbrica..

Questo fatto è molto importante per chi vuole ridurre costi, fatica e tempo per l’acquisto e l’installazione..

  • Ensto. Il paese di origine di questi prodotti è la Finlandia. Le forti gelate, come sapete, sono una caratteristica del clima settentrionale, quindi tutti i tipi di riscaldamento a pavimento prodotti da questo marchio soddisfano le aspettative dei consumatori del 100%. Particolarmente amata in Russia è la linea con il nome “FinMat”, che è stata sviluppata tenendo conto delle peculiarità del clima nel nostro paese.

  • Electrolux. Denominato all’unanimità un prodotto di qualità e accettabile.

  • Warmstad. Secondo i proprietari è sinonimo di “economico e pratico”. Consuma meno energia degli altri.

  • Aura. Un altro esempio di prodotto tedesco, di alta qualità e affidabile, amato dai russi. Una caratteristica distintiva dell’azienda è che quando si acquistano pavimenti caldi, non è necessario preoccuparsi della sicurezza del rivestimento del pavimento, poiché per ogni tipo di materiale di rivestimento l’azienda ha la propria versione di un pavimento caldo.

  • Calore più. Il riscaldamento sicuro a base di materiali organici è la specialità di questo marchio coreano. E in Russia è stata molto apprezzata.

  • “Comfort nazionale”, “Lumaca”. Produttori nazionali che producono beni di qualità europea con particolare attenzione alle condizioni climatiche del nostro paese.

Esempi e opzioni di successo

Il riscaldamento a pavimento è un dispositivo utile per la casa. È comodo usarlo per riscaldare il soggiorno, la camera da letto, la cucina, il bagno freddo. Ma oltre all’applicazione standard, migliora anche le condizioni climatiche in luoghi come balconi e verande. Allo stesso tempo, in ambienti molto freddi, alcuni tipi di riscaldamento a pavimento possono essere trasformati in riscaldamento a parete. Questo sistema è molto importante per isolare un balcone e creare un’area ricreativa, un giardino botanico o uno spogliatoio..

Consigli per la scelta di un pavimento caldo, puoi scoprirlo dal video qui sotto.