Vernici termoisolanti: caratteristiche di scelta

La vernice termoisolante è un prodotto relativamente nuovo, per il quale viene spesso chiamata nano-vernice. Tuttavia, i suoi indiscutibili vantaggi sono già stati apprezzati da un gran numero di consumatori. Il vantaggio principale dell’isolamento della casa con l’aiuto di tale materiale è la conservazione del calore nella stanza, che riduce significativamente il costo dell’elettricità o del carburante.

Composizione

La vernice termoisolante comprende i seguenti elementi:

  • acqua;
  • dispersione acrilica;
  • vari additivi (vetro espanso, palline di silicone, fibra di vetro e altri).

È dal volume degli additivi nella composizione della vernice che dipendono le sue proprietà termiche.. Una volta applicato, questo prodotto per pittura e vernice forma uno strato denso con uno spessore di circa 2-4 millimetri: è in grado di sostituire una maggiore quantità di isolamento tradizionale. La vernice viene applicata in uno strato uniforme e ben distribuita su tutta la superficie da trattare. È possibile utilizzarlo su oggetti difficili da raggiungere con rivestimenti diversi.

Esternamente, la vernice termoisolante sembra una pasta grigia o bianca. Per facilità di applicazione, si consiglia di utilizzare una pistola a spruzzo, in questo caso il trattamento superficiale avverrà in modo più uniforme e il rivestimento apparirà liscio e uniforme.

La durata della miscela di vernice e vernice, dichiarata dai produttori, è di 12-40 anni. Dipende direttamente dalle condizioni esterne che influenzano il materiale. La vernice termica è resistente all’umidità, non perde le sue proprietà e può essere utilizzata con un intervallo di temperatura da -50 a +250 gradi Celsius.

Ambito di applicazione

Le vernici a caldo hanno una gamma abbastanza ampia di applicazioni. Possono essere utilizzati sia per l’isolamento di facciate che per la decorazione di interni di locali e l’isolamento termico di scantinati. L’applicazione su tubi, tubi dell’acqua, gasdotti e caldaie per riscaldamento riduce significativamente la perdita di calore.

Le vernici possono essere utilizzate per elaborare vari contenitori, strutture metalliche, sono utilizzate per isolare le auto. Efficace nella produzione agricola e industriale.

A causa dell’ampio campo di applicazione, le vernici termoisolanti potrebbero diventare un’alternativa all’isolamento standard.

Caratteristiche distintive

Le funzioni di isolamento termico dipendono direttamente dalla quantità di riempitivi nella vernice. Uno dei vantaggi di una tale miscela di pitture e vernici è la capacità di applicarsi su qualsiasi superficie.. La maggior parte dei produttori consiglia 3 mani di vernice.

È molto importante asciugare completamente ogni mano precedente prima di applicarne una nuova. La forza dell’effetto di isolamento termico dipende dallo spessore dello strato di materiale applicato..

Vantaggi e svantaggi

A cosa dare la preferenza – vernice a caldo o riscaldatori standard – può essere deciso considerando i principali vantaggi e svantaggi della miscela di vernice e vernice in base alle recensioni dei consumatori.

La vernice termoisolante presenta i seguenti vantaggi:

  • facile da usare, non sono richieste abilità speciali per lavorarci;
  • applicato uniformemente, nasconde i difetti del rivestimento;
  • i costi di riscaldamento ed elettricità grazie alle sue proprietà possono essere notevolmente ridotti;
  • ipoallergenico, non tossico, non contiene impurità nocive;
  • reagisce costantemente alle radiazioni ultraviolette;
  • interagisce con calma con un ambiente aggressivo, è in grado di resistere a varie temperature e sollecitazioni meccaniche;
  • differisce nella resistenza al fuoco;
  • la durata di un tale materiale è piuttosto lunga, mentre le proprietà di risparmio di calore vengono mantenute per l’intero periodo di funzionamento;
  • l’applicazione di una miscela termoisolante aiuta a prevenire la comparsa di muffe e funghi, nonché a evitare la corrosione sulle superfici metalliche;
  • protegge le facciate dalla distruzione;
  • nessuna condensa alle basse temperature.

Tuttavia, ci sono anche degli svantaggi che fanno sì che alcuni consumatori si rifiutino di utilizzare questo tipo di rivestimento. Prima di tutto, questo è un prezzo piuttosto alto per i materiali. oltretutto, ottenere l’effetto migliore richiede l’uso di un grande volume di vernice.

Sarà inoltre inopportuno isolare i locali con questo tipo di materiale come principale.

Caratteristiche funzionali

La caratteristica principale e principale della vernice è il risparmio di calore. Ciò consente di risparmiare sui costi di riscaldamento ed elettricità..

Va notato la funzione protettiva della vernice. La stanza è protetta dal freddo e dalle dispersioni di calore. La corrosione degli oggetti metallici lavorati è esclusa, la loro superficie è protetta dall’aspetto di funghi e muffe. La funzione di rinforzo si esprime nell’allungare la vita utile della superficie trattata.

La compatibilità ambientale della vernice a caldo consente di utilizzarla per vari tipi di lavoro. La miscela non è tossica e non provoca alcun danno alla salute.

Tipi di vernici calde

Le pitture termoisolanti possono essere classificate in base alla loro composizione. La miscela a base acquosa viene utilizzata principalmente per l’isolamento termico delle tubazioni. La vernice a base acrilica può essere applicata su qualsiasi superficie, è considerata universale.

Anche le pitture e le vernici sono suddivise in base agli oggetti di applicazione. Le viste versatili vengono utilizzate per lavorare con pareti, soffitti e pavimenti interni ed esterni. Le facciate sono utilizzate esclusivamente per lavori all’aperto, resistenti alla temperatura e all’umidità. Le vernici isolanti vengono utilizzate per rivestire elementi metallici, ventilazione, gasdotti e tubi dell’acqua.

Criteri di scelta

Quando si sceglie una vernice termoisolante, è necessario tenere conto delle sue caratteristiche e dei tipi di lavoro proposto. Molto dipende dall’oggetto di utilizzo e dalla sua posizione, nonché dal tipo di superficie. Sarà utile studiare i produttori più frequentemente offerti sul mercato e conoscere l’opinione degli acquirenti sui loro prodotti..

Ad esempio, per i lavori eseguiti all’esterno dei locali, è necessario prestare particolare attenzione agli indicatori di resistenza all’acqua e alla capacità della miscela di non perdere le sue proprietà sia con il freddo che con il caldo. Per i lavori di finitura interna è necessaria una vernice che non emetta sostanze nocive. Per la verniciatura dei tubi vengono utilizzati materiali termici con la massima resistenza al calore..

È inoltre necessario calcolare la quantità più accurata di miscela che sarà necessaria per il lavoro. Prima di tutto, dipende dall’area su cui è prevista l’applicazione della vernice termica. La superficie dell’oggetto gioca un ruolo importante. I sovraccarichi quando si lavora con legno, cemento e mattoni possono arrivare fino al 10%, con prodotti in metallo – fino al 6%.

Se ci sono difetti sul rivestimento, ciò può aumentare significativamente il consumo di vernice e miscela di calore della vernice. Con crepe, sporgenze e altre caratteristiche, verrà consumato molto più materiale. I superamenti possono crescere fino al 30-40 percento.

È necessario tenere conto dello spessore della vernice che verrà applicato e del numero di strati. Per vari materiali, i produttori consigliano di utilizzare uno spessore dello strato diverso, ad esempio 1,5 millimetri della miscela sono sufficienti per il calcestruzzo, 2 millimetri per il legno, ma mattoni, metallo, calcestruzzo in argilla espansa devono essere coperti con uno strato di 2,5 millimetri.

Tecnologia applicativa

Le vernici termoisolanti sono considerate un prodotto abbastanza nuovo sul mercato, quindi al momento non sono ampiamente utilizzate. Inoltre, sono più costosi delle pitture e delle vernici convenzionali. L’uso di miscele termiche può essere equiparato a lavori di verniciatura. Se possibile, è meglio contattare artigiani professionisti.

La tecnologia per l’applicazione delle vernici termiche è simile a quelle convenzionali. Non dobbiamo dimenticarlo ogni strato deve essere completamente asciugato prima di applicarne uno nuovo. L’effetto dell’isolamento termico dipende direttamente dal numero di strati. Ciò è dovuto alla particolare struttura delle miscele.

Dopo la completa asciugatura, sulla superficie appare un film termico. La sua conduttività termica è inferiore a quella dei riscaldatori convenzionali. È molto sottile, per questo motivo sono necessari diversi strati di rivestimento. Il loro numero è individuale, in alcuni casi è consentito applicare fino a 10 strati di vernice termica.

Il composto isolante termico può essere applicato su oggetti di varie forme e dimensioni. È più comodo usare una pistola a spruzzo, ma non c’è nulla di cui preoccuparsi se si lavora con un normale pennello.. La cosa principale è che alla fine la vernice è distribuita uniformemente..

Quando si lavora in ambienti chiusi, si consiglia di utilizzare un respiratore per non inalare microparticelle di ceramica. Inoltre, la colorazione può richiedere molto tempo..

Principali produttori di vernici termiche

“corindone”

Le vernici per l’isolamento termico stanno diventando sempre più diffuse grazie alle loro caratteristiche positive, quindi sono in vendita in quasi tutti i negozi specializzati. Alcuni produttori sono ben consolidati e i loro prodotti vengono utilizzati abbastanza spesso. Considera il più famoso di loro.

La vernice termoisolante “Korund” rappresenta una vasta gamma di miscele di calore per varie aree. I prodotti sono utilizzati per il raffreddamento di caldaie, linee vapore e sistemi di riscaldamento. Per ridurre la perdita di calore, la miscela viene utilizzata per lavori all’aperto. All’interno, può svolgere due funzioni: sia termoisolante che decorativa. Viene spesso utilizzato per la decorazione d’interni di spazi pubblici. Adatto per lavori eseguiti nei bagni, in quanto grazie alle sue proprietà resiste a muffe e funghi, inoltre è resistente all’acqua.

Disponibile in 4 tipi.

  • “Korund Classico”. Viene utilizzato sia per lavori esterni che interni. Resiste a temperature da -60 a +250 gradi Celsius.
  • “Korund Antikor”. Viene utilizzato quando si lavora con prodotti in metallo. Protegge dalla corrosione.
  • “Corindone inverno”. Consente di applicare la vernice nella stagione invernale a temperature fino a -10 gradi. Utilizzato principalmente per lavori all’aperto.
  • “Facciata Korund”. Viene utilizzato per l’isolamento termico delle facciate. Protegge bene la superficie dall’umidità. Quando si applica, è necessario ricordare che lo spessore di ogni strato non deve essere inferiore a 1 millimetro..

“Astratek”

La vernice termoisolante “Astratek” è considerata ecologica, poiché non contiene solventi organici. Il suo strato protettivo ha uno spessore fino a 3 millimetri. La durata è di 15-30 anni. Adatto per l’isolamento termico di varie superfici, anche di difficile accesso, con temperature fino a 150 gradi.

Disponibile in 3 tipi.

  • “Astratek universale”. Viene utilizzato per lavori sia all’interno che all’esterno. Realizzato in bianco e grigio. Se necessario, la miscela può essere diluita con acqua. Resiste a temperature da -60 a +260 gradi.
  • “Metallo Astratek”. Vernice termica grigia con effetto anticorrosivo. Utilizzato quando si lavora con il metallo, adatto per lavori esterni e interni.
  • “Facciata Astratek”. Utilizzato quando si lavora con facciate di edifici. Ha un effetto idrorepellente. Colore bianco. Facile da applicare grazie alla sua viscosità.

“Armatura”

La vernice termoisolante “Bronya” è in realtà un rivestimento ceramico liquido. Viene utilizzato sia per lavori interni che di facciata. Ideale per isolare tubi e grandi serbatoi di liquidi. Utilizzato per macchine di verniciatura.

Disponibile in 4 tipi.

  • “Armatura classica”. Fornisce isolamento termico per tubazioni e sistemi di riscaldamento. Protegge perfettamente dalle influenze negative esterne.
  • “Bronya Antikor”. Viene utilizzato quando si lavora con prodotti in metallo. Protegge dalla ruggine.
  • “Armatura inverno”. Può essere utilizzato nella stagione fredda a temperature fino a -35 gradi. Resistente al gelo durante ulteriori operazioni.
  • “Facciata Bronya”. Fornisce isolamento termico per le facciate. Si applica in strati di almeno 1 millimetro di spessore. Protegge da muffe e funghi.

Esperimento di ritenzione del calore con la vernice vedi sotto.