Insonorizzazione del soffitto dell’appartamento

Insonorizzazione del soffitto dell'appartamento

Pochi fortunati non affrontano il problema dei vicini rumorosi al piano di sopra. O vivono all’ultimo piano o hanno un appartamento in un edificio con soffitti di cinque metri e muri spessi, oppure sono solo fortunati e i vicini vivono molto tranquilli. Di tanto in tanto, gli altri devono chiedersi quali mobili stanno spostando i vicini, perché hanno portato un cavallo nell’appartamento e perché hanno bisogno di suonare il violino la mattina del giorno libero.

Ma il problema si può risolvere. L’isolamento acustico del soffitto dell’appartamento contribuirà a creare silenzio e comfort in casa..

Peculiarità

Prima di buttare via i tappi per le orecchie salvavita, vale la pena studiare le complessità e le caratteristiche del processo di insonorizzazione. Sebbene la sua installazione non richieda sforzi colossali, dovrebbe essere eseguita dopo la preparazione e tenendo conto di tutte le possibili sfumature del lavoro..

Il vantaggio principale dell’isolamento acustico è che i rumori dal piano superiore non interferiranno più con una vita tranquilla. Il secondo vantaggio ovvio è che la superficie del soffitto risulterà liscia e bella. Allo stesso tempo, puoi fare il lavoro da solo. Questa tecnologia è abbastanza semplice che una persona che non l’ha mai fatto in vita sua potrebbe dotare l’insonorizzazione.. Inoltre, tra i vantaggi, vale la pena notare che il lavoro si svolge praticamente senza polvere e sporco..

I principali svantaggi dell’utilizzo di materiali fonoassorbenti sono il tempo e le risorse finanziarie che devono essere spese per i lavori di installazione. Oltre al materiale isolante stesso, dovrai installare il tornio e il soffitto teso, e questa è già una quantità significativa e la necessità di assumere specialisti per installare il soffitto teso. Se la bellezza del tornio e dell’insonorizzazione non interessa a nessuno e puoi farlo da solo, poiché si tratta di uno strato ruvido, la tela tesa del soffitto è un elemento decorativo. Deve essere assemblato da professionisti.

Un grave svantaggio dell’isolamento acustico è che si “nasconde” esclusivamente nel sistema di un soffitto teso o controsoffitto. Se per gli appartamenti dove la sua altezza è normale o media passerà impercettibilmente, allora in piccoli appartamenti con soffitti bassi un’altezza extra di 10 cm, che verrà portata via dall’isolamento acustico, è un lusso insostenibile..

Se l’acqua arriva dall’appartamento dei vicini sopra il sigillante, il soffitto sarà danneggiato. Il materiale si gonfierà e perderà le sue proprietà e la tela tesa si abbasserà. La riparazione costerà non meno dell’installazione.

Possono essere utilizzati materiali che non assorbono l’umidità. Ad esempio, schiuma di poliuretano estruso. Ma, con il suo grande spessore, non è tra i più efficaci nella lotta ai rumori estranei. Al contrario, se installato in modo errato, aggrava solo la situazione..

Inoltre, quando si decide di installare la protezione acustica, è necessario tenere conto dei tipi di rumore presenti in casa. Di per sé, i suoni estranei sono ugualmente fastidiosi e fastidiosi. Ma è importante conoscere il loro tipo predominante, poiché è necessario materiale con proprietà diverse per eliminare determinati suoni. Alcuni rifletteranno i suoni, altri assorbiranno.

I rumori sono:

  • Acustico. Questo è un’eco o un riflesso del suono dalle pareti della stanza. Questo problema è tipico di appartamenti spaziosi, stanze con soffitti a volta e soffitti alti. Questa è una rarità in una moderna casa a pannelli. Ma se un vicino suona male uno strumento musicale o ascolta qualche tipo di musica, sarà ascoltato senza una volta ad arco..
  • Aria. Il tipo di rumore più silenzioso in quanto è causato dalle vibrazioni nell’aria. Sono suoni di porte che si aprono e si chiudono, voci, passi. Penetrano da un appartamento vicino in modo difficile: attraverso crepe nel pavimento e nelle pareti, prese, pozzi di ventilazione.
  • Batteria. Riparazioni continue dai vicini, il suono di un martello, il calpestio: questi sono tipi di rumore da impatto. La loro fonte è l’impatto meccanico sul pavimento o sulle pareti dell’appartamento al piano superiore.
  • Strutturale. Sono suoni che si propagano attraverso le parti strutturali dell’edificio: pavimenti, soffitto, pareti, ventilazione.

Importante è anche il materiale con cui è stato costruito il grattacielo. Uno può essere più denso e meno permeabile al suono (questo vale per una struttura in cemento con soffitti spessi), l’altro è fatto di materiali porosi attraverso i quali qualsiasi rumore passa liberamente (blocchi) e il terzo è una via di mezzo (mattoni).

In una moderna casa a pannelli, la qualità del materiale può essere diversa. In un caso il rumore è quasi impercettibile, nell’altro può sembrare che le pareti e il soffitto siano letteralmente fatti di cartone, quindi l’isolamento acustico è così basso. Il mattone pieno si distingue per un buon indicatore di isolamento acustico. Non necessita di una struttura complessa e di uno spesso strato di isolamento aggiuntivo.

La situazione è più complicata con le case a struttura monolitica, dove vengono utilizzati mattoni forati e blocchi porosi per le partizioni interne. Passano molti suoni. Qui dovrai cercare di assicurarti che l’insonorizzazione del soffitto dia l’effetto desiderato..

Caso problematico – nuove case del pannello. Hanno un gran numero di fessure attraverso le quali tutti i suoni filtrano dall’alto e dai vicini di lato e di sotto..

L’insonorizzazione del soffitto in una casa del genere è indispensabile. Si consiglia di prendersi cura sia delle pareti che di un massetto di alta qualità..

Una conversazione separata è l’isolamento acustico in una casa privata. Di norma, è necessario ridurre il livello di rumore al piano terra o nelle stanze sotto un attico residenziale. Qui, i materiali possono essere cemento, mattoni o legno..

Con i pavimenti in legno, contrariamente alle credenze di molti, ci sono già abbastanza problemi. Innanzitutto, il legno è un buon conduttore del suono. In secondo luogo, se il pavimento è mal installato, il suono filtra attraverso numerose crepe. Nel tempo, i pavimenti in legno inizieranno a scricchiolare, e peggio di questo suono è difficile da trovare..

Con un’altezza del soffitto alta (4,5-5 metri), non ci sono praticamente problemi con l’isolamento acustico. Tali soffitti si trovano solitamente nelle case della vecchia fondazione, e in esse tutte le pareti e i soffitti sono così spessi che il suono dall’altra parte non è in grado di superarli..

Un’altra cosa è l’imitazione moderna di tali edifici. In essi, il problema del rumore è rilevante e una delle situazioni comuni è il rumore acustico. Ciò non pregiudica la scelta del materiale isolante. Con soffitti di cinque metri, puoi permetterti di montare uno strato di qualsiasi spessore. Le caratteristiche del lavoro di installazione sono più importanti qui.. È già pericoloso eseguirli da soli e, per raggiungere il soffitto, dovrai erigere impalcature.

Le stanze con un’altezza di circa 3 metri sono considerate l’opzione migliore. A questa altezza, puoi eseguire tu stesso i lavori di installazione e 10-20 cm tolti dall’altezza non influiranno in modo significativo sull’interno.

Il caso più difficile – “Krusciov” e stanze con un’altezza del soffitto non superiore a 2,2 m. Sembrano tozzi anche senza una tela elasticizzata e limitano le possibilità di design. Quando vengono tolti alcuni centimetri da una tale altezza, il soffitto inizia a “premere” visivamente dall’alto.

Per risolvere questo problema, si consiglia di selezionare i materiali con uno spessore minimo. Inoltre, questi dovrebbero essere proprio materiali fonoassorbenti e non isolanti. L’opzione di montaggio è meglio scegliere senza cornice.

L’opzione più efficace (ma meno probabile) è negoziare con i vicini e, a proprie spese, stendere un sottile strato di materiale fonoassorbente sul loro pavimento. Questo è molto più affidabile che proteggersi dal rumore solo dalla propria parte..

Tipi di materiali e loro caratteristiche

I moderni materiali fonoassorbenti sono praticamente identici all’isolamento di pareti e soffitti. Tutti gli stessi materiali in fogli, lastre e spray sono utilizzati come mezzo di protezione contro i rumori estranei nell’appartamento. Diffuso è l’uso di gommapiuma, lana di varia origine: lana minerale arrotolata, ecowool, basalto o lana di roccia, a base di fibra di vetro.

Materiali spesso utilizzati come la schiuma e le sue modifiche sotto forma di schiuma e schiuma di poliuretano (schiuma di poliuretano). Sono lastre che possono essere comodamente tagliate in pezzi della lunghezza e larghezza desiderate. Questi materiali tendono ad essere più spessi di altri perché sono grossolani e porosi. L’eccezione è la schiuma di poliuretano spruzzata, ma è usata raramente nella disposizione dell’isolamento acustico del soffitto..

Il vetro può anche essere schiumato. Disponibile in fogli e in bombolette spray.

7foto

I prodotti insonorizzanti a base di materie prime vegetali e naturali stanno guadagnando popolarità: cellulosa, cotone, bambù e fibra di cocco. Se l’ecowool è ancora rischioso da usare sotto un soffitto teso, poiché esiste il rischio di polvere, il bambù e la fibra di cocco con le loro proprietà uniche possono competere con cotone idrofilo e schiuma. Letteralmente salutare (antibatterico, repellente allo sporco, biostabile), ma costoso. Allo stesso tempo, l’isolamento acustico non è il più efficace..

Inoltre, non il materiale più efficace, ma adatto per appartamenti in case di mattoni e cottage privati, sono le lastre di sughero. L’isolamento risulta essere sottile e salva nei casi non più deplorevoli.

Lo strato di cartongesso migliora la qualità del materiale di sughero, ma in questo caso si perde la sua dignità – un piccolo spessore.

In alternativa, i produttori hanno iniziato a produrre materiali autoadesivi combinati. Questo è il cosiddetto isolamento acustico a membrana. Fondamentalmente, i fogli di membrana sono incollati al soffitto come il linoleum al pavimento o una carta da parati molto spessa. Contiene feltro e materiali che riflettono il suono.

Dai mezzi moderni, l’isolamento liquido è degno di attenzione. Viene applicato alle superfici di lavoro con una pistola speciale, ma non viene utilizzato da solo, ma funge da “riempimento” nell’intercalare tra i fogli di cartongesso.

Gommapiuma

L’isolamento in schiuma è praticamente uguale all’isolamento in schiuma di poliuretano. Questo nome è diventato un nome familiare a causa del fatto che il principale fornitore di schiuma di poliuretano si chiamava “Porolon” durante l’era sovietica..

Naturalmente, il materiale isolante differisce radicalmente da quello spesso e sciolto collettore di polvere giallastro, che molte persone immaginano quando viene usata la parola “gommapiuma”. Anche il suo nome è appropriato: gommapiuma acustica.

Viene utilizzato attivamente per l’isolamento acustico in studi di registrazione, grandi uffici, ristoranti e altri luoghi in cui il silenzio è necessario per un lavoro produttivo e di alta qualità. Il materiale viene prodotto sotto forma di lastre di diverse dimensioni e forme, la sua superficie esterna è goffrata (ondulata o “frastagliata”).

I vantaggi della gommapiuma sono che è facile da installare (autoadesiva o su una soluzione di colla), dà un buon risultato, elastico e flessibile, che ne consente l’utilizzo su un soffitto con angoli arrotondati. Facile da tagliare, non raccoglie polvere.

La gommapiuma acustica isola non solo i suoni provenienti dall’esterno, ma anche quelli provenienti dalla stanza. I vicini saranno grati per tale isolamento. Gli svantaggi sono che richiede un’attenta manipolazione ed è soggetto a bruciature. Nel processo, emette fumo tossico e perde le sue proprietà sotto l’influenza delle radiazioni ultraviolette.

Lana minerale

Spesso questo materiale viene scelto per realizzare contemporaneamente isolamento acustico e isolamento termico. Tuttavia, è più destinato all’isolamento che al raggiungimento degli standard di decibel raccomandati da SNiPs.

Il cotone idrofilo riduce il rumore grazie alla sua struttura di fibre, tra le quali vi sono intercapedini d’aria, e diversi spessori delle fibre stesse.

Per ottenere il massimo effetto, si consiglia di posizionare fogli di cartongesso sopra le lastre di cotone idrofilo e sotto di esse..

Esistono tre tipi di lana: lana minerale, di roccia e di vetro. Ogni varietà ha le sue caratteristiche, dimensione della fibra, specifiche.

Tutti i tipi possono essere utilizzati per l’isolamento acustico, ma è necessario tenere conto della densità del materiale. Più è alto, più affidabile sarà l’isolamento. Ad esempio, il cotone idrofilo contrassegnato P-75 sarà di scarsa utilità e PPZh-200 è in grado di risolvere problemi di isolamento acustico per diversi tipi di rumore..

La lana di roccia ha la densità più alta. Con un aumento della densità, aumenta anche il prezzo, ma l’isolamento acustico non è il caso quando vale la pena accettare mezze misure per motivi di economia.

I vantaggi del materiale sono che soddisfa tutti i codici di costruzione, serve a lungo, non accumula polvere, non emette tossine ed è resistente alla deformazione e al restringimento.

Gli svantaggi includono uno spesso strato dell’intera struttura nel suo insieme, l’instabilità del cotone idrofilo all’umidità, la necessità di utilizzare l’impermeabilizzazione. Senza protezione dall’acqua che può penetrare nell’ovatta quando l’appartamento di un vicino viene allagato, il materiale si gonfia, diventa più pesante e perde fino al 70% delle sue proprietà. Asciugarlo o sostituirlo sarà un problema separato.. La lana minerale si restringe nel tempo.

Polistirene espanso

Il materiale è noto come polistirene estruso (espanso). Il suo predecessore è il polistirolo, che tutti hanno visto almeno una volta nella vita..

Il polistirolo può essere utilizzato anche come materiale fonoisolante, ma il risultato dell’uso del polistirolo e dei suoi derivati ​​non può essere definito impressionante. Con uno spessore della lastra di 40-100 mm, necessita comunque di materiali ausiliari che assorbano e riflettano il rumore.

Il polistirene espanso presenta alcuni vantaggi. Ad esempio, è adatto per l’isolamento di ambienti in cui il problema del rumore non è così acuto come negli edifici con pannelli a parete sottile. È leggero e non carica il controsoffitto.

In alcuni casi è possibile fare a meno di montare il telaio. Costa anche molto meno della lana minerale o della gommapiuma acustica ed è idrofobo. Se l’acqua scorre dai vicini dall’alto, il materiale non soffrirà e non perderà le sue proprietà. Per questi motivi, il soffitto è isolato con schiuma.

Penofol è usato come elemento ausiliario. Penofol è un sottile materiale riflettente a base di schiuma di polietilene..

Tale stratificazione praticamente non dà risultati in termini di isolamento acustico. Tutti i materiali sono più focalizzati sul mantenere la stanza calda.

Rivestimento in sughero

Molte persone scelgono l’isolamento in sughero perché il produttore promette serie cifre di riduzione del rumore (circa 20 dB). Ma se ci pensate, i numeri ingannano. E il punto non è che il sughero non sia in grado di ridurre il rumore di un tale numero di dB, ma che un tale livello di rumore non superi il suono di un sussurro umano o di un orologio che ticchetta. Questo non è niente quando si tratta di calpestare regolarmente dall’alto, riparazioni continue e altri suoni sgradevoli..

Ma la bassa efficienza non è poi così male. Il problema è che i materiali in sughero sono in grado di isolare dal rumore da impatto. Cioè, soffocano il suono solo quando l’isolamento è installato non sotto il soffitto teso, ma sul pavimento dei vicini rumorosi sopra.

In altri casi, l’effetto si ottiene solo a causa dell’autoipnosi e di un piccolo spazio d’aria tra il soffitto teso e le lastre di sughero. Se abbiamo già optato per l’isolamento in sughero, allora sarà corretto abbinarlo ad altri materiali. Ad esempio, rivestire con cartongesso. Ciò aumenterà la possibilità di trovare il silenzio desiderato in casa..

I vantaggi del materiale si riducono al fatto che è conveniente per i lavori di installazione. Il supporto in sughero è leggero, facile da tagliare, facile da attaccare. Gli svantaggi del materiale, oltre al fatto che è quasi inutile di per sé, includono la paura dell’umidità e la necessità di utilizzare l’impermeabilizzazione.

Membrane acustiche

Materiali di ultima generazione disponibili sul mercato sotto forma di lamiere sottili, lastre e nastri. I fogli possono essere sottili da record – solo 3 mm. Massimo – 15. I fogli sono posati sulla superficie del soffitto (pavimento, pareti) e tra i materiali. Aiutano a proteggere dal rumore da impatto. Idealmente, il materiale dovrebbe essere rivestito anche sul pavimento dell’appartamento in cui si trova la fonte del rumore..

I nastri isolano tali percorsi di suoni estranei nell’appartamento come tubi di ventilazione, scarichi, crepe, alzate. Hanno lo scopo di ridurre il rumore acustico e aereo. Le membrane sono prodotte da diverse aziende in Europa e Russia. Popolari sono Tecsound, Topsilent, Colla verde, Zvukoizol, Shumanet.

Ogni produttore ha il suo segreto. Molto spesso, il materiale è costituito da diversi strati sottili, ha un peso elevato e un’alta densità. Un sandwich acustico si ottiene combinando più strati di feltro espanso, poliuretano espanso o polistirolo. Può contenere anche componenti di gomma, eco-fibra, vetro espanso, lana di roccia, gomma, schiuma, plastificanti, componenti minerali e vegetali, materiali riflettenti.

Il vantaggio della membrana è che si tratta di un materiale in rotolo di piccolo spessore, che è incollato al soffitto o teso sotto di esso e non occupa molto spazio. Ciò consente di risolvere il problema con suoni estranei e di non perdere centimetri preziosi in una stanza piccola con soffitti bassi.

L’installazione di materiale in rotolo sottile è semplice e conveniente. Viene fornita una colla speciale, che viene diluita come la carta da parati. Alcune specie hanno un supporto autoadesivo. Gli svantaggi del materiale sono che con grandi differenze nell’altezza del soffitto, dovrà prima essere livellato. Se i rotoli sono inclinati, diventeranno meno efficienti a causa delle lacune nel nastro..

Inoltre, il materiale è pesante. L’installazione richiede almeno due paia di mani. Significa anche che la base del soffitto deve essere ben rifinita e innescata per aumentare l’adesione. Il prezzo per rotolo non è dei più piacevoli. Le membrane di produzione europea costano circa 8000-9000 rubli. 3 metri per rotolo.

Altre opzioni

Ci sono molte opzioni alternative per insonorizzare il soffitto. In questo caso vengono utilizzati sia materiali specializzati che adattati. Poiché è ancora chiuso dall’alto con un soffitto teso decorativo, è importante solo la qualità dell’isolamento e non il suo aspetto.

Materiali utilizzati per organizzare l’isolamento:

  • Plastica antirumore elastica granulare. Queste sono piccole palline di schiuma estrusa con aggiunta di gomma e un supporto acrilico. Tradizionalmente vengono utilizzati come isolante sotto il massetto “galleggiante”, ma quando vengono premuti, è conveniente utilizzarlo come materiale per lo strato tra il soffitto teso e il soffitto del piano superiore.
  • Sigillante acustico. Questa è una sostanza liquida che non copre l’intera area della superficie del problema, ma tratta le singole zone. Queste sono cuciture, giunture di piastre, crepe attraverso le quali suoni e vibrazioni estranei penetrano nella stanza. Il prodotto è a base di resine siliconiche e additivi minerali. Compatibile con qualsiasi materiale.

  • Pannelli e sottofondi, progettato per l’isolamento sotto la pavimentazione. Danno il massimo effetto se li metti nell’appartamento dei vicini dall’alto e poi li monti sotto il soffitto. Il silenzio sarà quasi biblioteca.
  • Nastro smorzatore. È un’alternativa economica ai nastri acustici per il trattamento di pozzi di ventilazione, giunti e crepe. Costa molte volte meno e in termini di efficienza non è quasi inferiore a loro. Inoltre, lo scopo principale del nastro dell’ammortizzatore nella riparazione è quello di prevenire la rottura del muro, di norma, dopo aver versato il massetto di cemento. E questo è un carico molto grande, che indica l’alta densità e resistenza del nastro..

  • Cartongesso. Non utilizzato da solo. Solitamente funge da componente intermedio o, al contrario, copre altri materiali su entrambi i lati. Solitamente combinato con materiali in fogli sottili o isolamento liquido.
  • Materiali in rotoli a base di bitume. Sono bitume di petrolio, fibra di cellulosa o feltro, modificatori. Sono utilizzati principalmente per l’isolamento del pavimento, ma sono adatti anche per i soffitti. A causa del loro piccolo spessore, ma di buona efficienza, è consigliabile utilizzarli in ambienti in cui è importante risparmiare spazio. Può essere combinato con altri materiali.

  • mastice per assorbire vibrazioni e suoni. Succede sulla base di siliconi, resine, bitume, acrilico. Si applica in forma liquida in più strati.
  • Isolamento in cellulosa a spruzzo. Isolamento ecologico ed efficace, ma presenta diversi inconvenienti significativi. Questo è l’alto costo del materiale e della procedura, la necessità di utilizzare attrezzature speciali, difficile smontaggio.

  • Schiuma PU spruzzata. Presenta gli stessi vantaggi e svantaggi della spruzzatura di cellulosa. Tutti i materiali applicati in questo modo richiedono un pretrattamento della superficie del soffitto, che migliorerà l’adesione..
  • Fibra di vetro spruzzata. La più costosa, ma anche la più efficace delle opzioni spruzzate. Se il problema finanziario non è acuto, dovresti dargli la preferenza..

  • Materiali in fibra di legno. Ce ne possono essere di diversi tipi. Il compensato è economico e allegro, ma non molto efficace, in contrasto con le lastre ecologiche di legno tenero. In situazioni difficili, quando il livello di rumore supera i 25 dB, ecoplates non sarà in grado di aiutare. Inoltre, non possono essere utilizzati in una stanza con un soffitto basso: toglieranno 10-14 cm di altezza. Ma le lastre hanno un vantaggio importante: hanno già una superficie decorativa sul lato anteriore. Nessun controsoffitto necessario.

Le lastre con diversi disegni all’esterno (imitazione della trama del legno in diversi colori) vengono inserite a scatto secondo il principio della scanalatura del tenone, come le assi del parquet. Ciò riduce i costi finanziari della finitura del soffitto e consente di risparmiare tempo..

  • Il terzo tipo è in fibra di legno morbida. Sono realizzati in fibra di legno grezza senza additivi. Il legno viene spaccato e poi “scaricato” come lana. È usato come materiale in feltro, ma ha un gran numero di proprietà positive. Tra questi ci sono le proprietà antibatteriche e la capacità di disinfettare l’aria interna. Tuttavia, gli aghi possono causare allergie..

Per chi soffre di allergie, sono più adatte le fibre di betulla o il materiale per tavole a base di materie prime di cocco, lino e bambù. Tali piastre possono essere montate da sole o sotto uno strato di cartongesso..

  • Ecopliti da materie prime vulcaniche e colla. Le particelle di origine vulcanica che hanno subito un trattamento speciale (argilla espansa, fibre di perlite e altri) vengono incollate tra loro utilizzando la colla più sicura – PVA. Questo isolamento acustico è consigliato per l’uso nelle stanze dei bambini..
  • Fibre di poliestere anallergiche. Il poliestere viene utilizzato anche nelle stanze dei bambini e nelle stanze in cui vivono persone con allergie o asma (il materiale non accumula polvere).
  • Cartone multistrato riempito con sabbia di quarzo. Un “blocco” di tale cartone pesa circa 10-15 kg, il che lo rende denso e la densità del materiale è la chiave della sua efficacia nella lotta contro il rumore.

Tecnologia di installazione

Insonorizzare il soffitto con le tue mani è un compito completamente fattibile. Ma questo non significa che non dovrai affrontare alcune difficoltà..

Ad esempio, l’installazione con una sola mano di materiali porosi leggeri richiede una superficie di lavoro piana e una preparazione. E l’installazione di materiali in rotoli pesanti come le membrane acustiche non può essere eseguita da sola. Nonostante abbiano uno spessore di 3-15 mm, pesano circa 30 kg. Sollevare un tale peso sulle braccia tese sopra di sé non è solo difficile, ma anche traumatico..

Un altro aspetto importante è che solo la finitura del soffitto con materiale isolante è considerata parziale. Un sistema efficace dovrebbe coprire tutte le superfici dell’area della stanza.

Poiché il suono tende a passare attraverso le crepe nei muri, nella ventilazione e nei soffitti e i vicini rumorosi possono vivere non solo al piano di sopra, è necessario isolare l’intera stanza nel suo insieme. Questo è molte volte più costoso, più lungo e più difficile della finitura del soffitto e influisce anche sul volume utile e visivo della stanza..

Ma l’isolamento acustico efficace spesso non è quello che viene eseguito nel tuo appartamento, ma quello che si trova nella stessa stanza con la fonte di rumore. Solo i vicini comprensivi accetteranno di posare i materiali isolanti sul pavimento del loro appartamento. Anche a spese di qualcun altro. Tutto ciò non significa che i tentativi di liberarsi dal rumore estraneo insonorizzando il soffitto non funzioneranno. Sono in grado di attenuare il rumore in media di 30 dB..

Per capire quale sarà il risultato – meno 30 dB di rumore – è necessario ascoltare il frigorifero che lavora in cucina, quindi spegnerlo per 5-10 minuti. La differenza si farà sentire subito.

Il successo dell’evento dipende da due cose: la scelta corretta del materiale isolante e un’installazione di alta qualità.. Il tipo di casa è considerato un criterio universale per la selezione. In alcuni casi, anche l’altezza del soffitto gioca un ruolo, ma qui la decisione deve essere presa individualmente: vale la pena sacrificare 10 cm dell’altezza della stanza o è meglio sopportare suoni estranei.

In una casa di mattoni, sono necessari materiali per isolare il rumore aereo (acustico). La costruzione di grattacieli in mattoni non è solida, quindi i suoni percussivi si estinguono quando l’appartamento si allontana dalla fonte di rumore. Il mattone stesso è peggio nel trasmettere i suoni. Ma hanno un problema più comune con il rumore aereo. Pertanto, è importante utilizzare strutture leggere ma multistrato..

Ad esempio, un isolamento acustico realizzato con materiali in cartongesso e sughero, alternando il muro a secco con blocchi di poliestere o pannelli in fibra di legno sarebbe una buona protezione. È adatto anche il cartongesso con schiuma di poliuretano, lana minerale, isolamento liquido..

In una casa a pannelli e in una casa monolitica, il problema è lo stesso: la propagazione dei rumori d’urto quasi in tutta la casa. Se i vicini dall’alto hanno iniziato le riparazioni, lo sapranno tutti. Ma i piani inferiori e superiori vengono prima. Ciò è dovuto al fatto che una casa monolitica (come è già chiaro dal nome) è una struttura monoblocco in cui tutte le partizioni e le pareti hanno lo stesso spessore. E se le lastre sono cave anche all’interno, questo è un doppio problema..

Quando si sceglie un materiale per l’isolamento acustico in un pannello e in una casa monolitica, è importante tenere conto dello spessore dei pavimenti. Se è inferiore a 220 cm (e questo è spesso un fenomeno, in “Krusciov” – circa 120 cm), prima devi eliminare questo svantaggio “aumentando” lo spessore. Qui sono adatti materiali leggeri e la creazione di strati “d’aria” tra il controsoffitto e la finitura del soffitto. E dopo aver eliminato i problemi con uno spessore insufficiente dei pavimenti, è necessario montare un materiale sottile ma molto denso..

La particolarità del materiale denso è il suo peso elevato. Sono adatte membrane acustiche, blocchi di cartone con riempimento di sabbia di quarzo, lana di basalto, lastre OSB..

È importante considerare che i materiali morbidi assorbono prevalentemente il suono, mentre i materiali duri riflettono. Nessuno dei materiali svolge queste funzioni contemporaneamente, quindi si consiglia di utilizzare la stratificazione. Rivestire prima il soffitto con materiali riflettenti, quindi montare quelli assorbenti e rinforzare il tutto con un cuscino d’aria tra il soffitto teso e l’isolante.

Dal punto di vista della tecnologia di installazione, l’isolamento acustico su qualsiasi superficie può essere frame e frameless.

Wireframe

Implica la costruzione di un telaio costituito da un profilo in acciaio (meno spesso – in legno), su cui vengono posati materiali fonoisolanti. I proprietari di appartamenti con un’altezza del soffitto di circa 3 metri possono permettersi questa tecnologia. Altrimenti, la struttura del telaio “mangerà” molta area utilizzabile della stanza.

L’installazione viene eseguita in più fasi.

Calcolo dei materiali

Questa è una fase difficile e responsabile che include diversi passaggi.

Fase uno: calcolo dell’indice di isolamento acustico. Può essere determinato dallo spessore delle pareti divisorie e dai materiali di finitura. È meglio consultare uno specialista, poiché è facile commettere errori. Per l’automisurazione, ci sono tali linee guida: di giorno, un livello di rumore accettabile (non significa “non fastidioso”) – fino a 40 dB, di notte – fino a 35.

Le sovrapposizioni tra appartamenti di 200-220 cm più un massetto dei vicini in alto sono in grado di isolare il rumore fino a 54 dB, purché realizzate in modo coscienzioso, nel rispetto delle norme edilizie.

Per confronto, il pianto di un adulto e il pianto di un bambino sono 70-75 dB. Nessuna partizione secondo SNiP proteggerà da loro. Ne consegue che per un efficace isolamento acustico è necessario “aumentare” lo spessore del soffitto almeno fino a una resistenza di 60 dB.

Per una sovrapposizione con uno spessore di 220 cm con un massetto di alta qualità, uno strato di sughero e cartongesso sarà sufficiente per i vicini in cima. In una casa a pannelli con pareti sottili, dovrai impegnarti di più..

Un modo semplice per calcolare la protezione di cui hai bisogno è ascoltare i suoni dell’appartamento vicino. Il suono dei passi – circa 30 dB, parlando – 45, urlando – 70.

Fase due: calcolo del coefficiente di assorbimento. Questa procedura è difficile per un laico. Si consiglia di selezionare materiali con un coefficiente di assorbimento acustico compreso tra 0 e 1.

Fase tre: calcolo della quantità di materiali. Qui non stiamo parlando dello spessore, ma della quantità totale di tutti i materiali. È calcolato in modo abbastanza semplice. È necessario misurare la larghezza, la lunghezza e le differenze di altezza del soffitto. Moltiplicando la larghezza per la lunghezza, ottieni l’area totale. Quindi questa cifra deve essere divisa per il metraggio per rotolo o la dimensione della lastra di materiale del pannello per calcolare quanti fogli o lastre sono necessari per il soffitto. Il numero risultante viene arrotondato per eccesso, più il 10% del materiale per lo stock.

La lunghezza del profilo per il montaggio del telaio deve tenere conto della lunghezza di una striscia e della larghezza del gradino. La larghezza del gradino attraverso il quale vengono montate le tavole dovrebbe essere pari a 30-40 cm più la gomma per le guarnizioni nei punti in cui la tavola è fissata al soffitto. Questo è un punto importante perché il metallo conduce il suono molto bene. Senza guarnizioni in gomma, il telaio aumenterà solo il problema del rumore..

Il calcolo degli elementi di fissaggio e della colla viene eseguito secondo le raccomandazioni del produttore del profilo e dei materiali.

Per i materiali idrofobici, deve essere prevista l’impermeabilizzazione. Questo materiale viene acquistato anche in base alla dimensione dell’area più il 25% per sovrapposizioni e quote di parete. Per il fissaggio a parete è necessario un nastro ammortizzatore.

Lavoro preparatorio

Questi includono la selezione di strumenti e materiali, il trattamento della superficie di lavoro.

Materiali richiesti: profili in acciaio, trapano a percussione, elementi di fissaggio, cacciavite, livella, metro a nastro, stucco, sigillante, materiali fibrosi fonoassorbenti (per fessure), guarnizioni in gomma elastica, forbici metalliche, materiale fonoassorbente e fonoriflettente. Saranno necessarie scale a pioli o strutture alte stabili.

Preparare il piano di lavoro significa rimuovere vecchia calce, vernice, materiali decorativi dal soffitto. È anche importante rendere la sua superficie il più piatta possibile per montare il telaio senza distorsioni..

Per il livellamento vengono utilizzate miscele già pronte. È importante tenere conto del fatto che prima del livellamento, il soffitto deve essere innescato in due strati per una migliore adesione alla sostanza, quindi lasciare asciugare bene ogni strato. Lo strato di livellamento stesso può asciugare da 1 a 3 settimane. È impossibile montare il telaio su un soffitto umido..

Elaborazione di crepe, alzate e giunti all’interfaccia soffitto-parete

Elaborazione di crepe, alzate e giunti all’interfaccia soffitto-parete.

Secondo i codici di costruzione per l’isolamento acustico di alta qualità, non dovrebbe esserci uno spazio di nemmeno pochi millimetri tra le lastre del pavimento. In caso contrario, crea un percorso senza ostacoli per la penetrazione del suono tra le stanze. In realtà, questa regola è spesso trascurata..

La situazione può essere risolta se tutte le crepe vengono pulite da detriti e polvere e riempite con un sigillante non indurente. L’acrilico andrà bene. Grandi spazi vuoti possono essere preriempiti con feltro o materiali in fibra di legno e quindi sigillati.

La situazione è invertita con i riser. Quando si costruisce una casa, dovrebbero essere isolati dalla sovrapposizione con un ugello speciale e le bretelle stesse dall’ugello – con un sigillante. Per risparmiare tempo e budget, la fase dell’ugello viene saltata in quasi tutte le strutture. A causa della differenza di temperatura all’interno, i tubi delle colonne montanti si espandono e si contraggono, tra le pareti dei tubi e la muratura compaiono spazi vuoti e crepe. Ciò riduce anche l’efficacia dell’insonorizzazione. Tali aree richiedono il riempimento con un sigillante non indurente. Sopra, le aree trattate con il sigillante devono essere stuccate.

Oltre a sigillare le crepe, ha senso elaborare le prese con schermature elettriche. Non hanno alcuna relazione diretta con il soffitto, ma sono anche fonti di trasmissione del rumore. È importante considerare due punti: l’elaborazione di spazi vuoti e crepe attorno alle prese viene eseguita solo dopo un’interruzione di corrente, i materiali devono essere non infiammabili.

Installazione di un telaio da profili

Eseguito passo dopo passo:

  • Installazione di materiale fonoassorbente. Ha uno spessore ridotto e un’alta densità e livella anche la superficie prima di installare il profilo.
  • Installazione di sospensioni antivibranti. Queste sono piccole parti su cui è fissato il profilo guida. O dovrebbe essere fornito un tappetino vibrante nella struttura di sospensione, oppure dovrebbero essere montati su una guarnizione in gomma elastica. Gradino – da 50 a 90 cm.
  • Installazione del profilo guida. Il profilo più vicino alla parete si trova ad un massimo di 15 cm dalla parete. Il passo è determinato indipendentemente – da 50 a 60 cm ed è fissato ai ganci con 4 viti per 1 gancio. Il profilo guida può essere esteso in lunghezza.

  • Installazione di un profilo ausiliario. Si adatta alle guide. Passo – 40-50 cm.La distanza esatta viene scelta in base al materiale del foglio, ad esempio cartongesso.
  • Riempimento del profilo con materiale fonoassorbente: cotone idrofilo, lastre, lenzuola.
  • Installazione del telaio. Fondamentalmente, viene eseguito dal muro a secco in 1-2 strati. Spessore lamiera – 10-12 mm. Se sono montati due strati di cartongesso, i giunti non dovrebbero coincidere. Per eseguire la separazione dei giunti, i fogli dello strato superiore vengono posati in una direzione diversa. I giunti sono sigillati con un sigillante a base acrilica. Chiudono anche la cucitura nei punti di contatto tra cartongesso e pareti..
  • Se la struttura tocca i montanti, i tubi devono essere incollati con nastro isolante o materiale autoadesivo simile..

Installazione di rivestimento decorativo sul soffitto

Per l’isolamento acustico senza l’installazione di un telaio in acciaio o legno, i materiali sono fissati direttamente alla superficie del soffitto. Per il fissaggio vengono utilizzati tasselli e viti, elementi di fissaggio speciali con teste larghe e gambe allungate, colla.

Tale isolamento viene utilizzato quando l’altezza del soffitto non consente di portare via diverse decine di centimetri dalla stanza, ad esempio in “Krusciov”. Il secondo caso è lo stato operativo della casa, che non consente di montare una struttura troppo pesante sul soffitto. Il terzo – quando materiali e tecnologie sono stati utilizzati in casa durante la costruzione per proteggere dal rumore proveniente dall’appartamento vicino, ma queste misure devono essere rafforzate con un isolamento aggiuntivo.

Senza cornice

Anche l’insonorizzazione frameless viene installata in più fasi:

  • La selezione e il calcolo dei materiali è simile al calcolo per una struttura su un telaio.. Se prevedi di posare fogli o lastre in due strati, la quantità di materiali sull’area del soffitto raddoppia. I tasselli per i pannelli di fissaggio sono utilizzati solo in plastica, poiché l’acciaio condurrà il suono e ridurrà l’efficienza della struttura.
  • Preparazione della superficie. Molti materiali sono incollati con colla o hanno un supporto autoadesivo, quindi è particolarmente importante trattare la superficie del soffitto per l’isolamento acustico senza cornice. Ma prima vengono eliminate tutte le differenze di altezza e le irregolarità. Tutta la preparazione comprende tre passaggi importanti: pulizia della superficie da vernice, polvere, rivestimento decorativo; espansione delle crepe, soffiando e riempiendole con un sigillante, applicando uno strato di livellamento. Dopo che lo strato di livellamento si è asciugato, la superficie deve essere adescata in due strati..

  • Materiale di montaggio. Diverse opzioni sono possibili qui. Può essere incollato su un supporto autoadesivo, incollato o fissato a tasselli con una testa a forma di fungo. È largo, piatto e con fori perforati e trattiene bene lastre cellulari o fibrose. L’opzione migliore è fissare i prodotti con la colla e, per un’assicurazione aggiuntiva, installare i tasselli con un passo di 90-100 cm.
  • Elaborazione congiunta. Piatti e fogli non aderiscono saldamente l’uno all’altro. Si consiglia di sigillare i giunti con nastro isolante o riempire con sigillante. Puoi stratificare i materiali in 2-3 strati.

Suggerimenti utili

I professionisti della riparazione consigliano di osservare alcune semplici regole che aumentano l’efficacia dell’isolamento acustico in un appartamento:

  • Pulire accuratamente intonaco, vernice e calce dalla superficie del soffitto. Migliore è la preparazione della superficie di lavoro, più forte sarà l’isolamento senza telaio.
  • Se l’altezza della stanza lo consente, scegli un telaio sospeso, piuttosto che un isolamento acustico senza telaio.
  • Il miglior isolamento, soprattutto per il primo piano, non è parziale (solo soffitto), ma completo (pareti, finestre, porte).
  • Evita i materiali economici. Una buona insonorizzazione costa bene. Il materiale di bilancio non dà il massimo effetto.

  • Quando si scelgono membrane acustiche già pronte, prestare attenzione alle recensioni e alla reputazione del produttore.
  • Dai priorità al peso e alla densità rispetto allo spessore del materiale. La schiuma da 20 cm è meno efficiente dei pannelli a base di legno da 4 cm.
  • Combina materiali per l’assorbimento del suono e la riflessione del suono.
  • Aumenta l’efficacia dell’isolamento acustico sigillando crepe, giunti, elaborando crepe attorno a prese, riser, scatole elettriche.

7foto

Per informazioni su come installare l’isolamento acustico senza cornice sul soffitto, vedere il prossimo video.