Lampada intelligente

Non tutti saranno immediatamente in grado di capire cos’è una lampada “intelligente”. Il primo, forse, orienterà coloro che sanno cos’è una casa “intelligente”: una stanza il cui spazio è controllato in modalità wireless. Il riscaldamento è autoregolante, le finestre sono autoventilanti, il microonde si comanda da smartphone e la luce si accende da sola su richiesta del proprietario. Le lampade intelligenti sono progettate con l’utente può cambiare non solo lo spettro di illuminazione, ma anche il suo intero colore, e tutto questo in modalità wireless. Inoltre, le lampade intelligenti includono dispositivi da tavolo e da pavimento con un tipo di controllo touch..

Cos’è?

Una lampada intelligente è un elemento di illuminazione che può essere programmato in anticipo o controllato in tempo reale tramite telecomando. Attualmente, i produttori più famosi di questi dispositivi sono i coreani. Lg, Philips, leader della tecnologia wireless – cinese TP-Link, e compagnia Controllo della vita.

Un tale dispositivo “intelligente” è costituito da una base / zoccolo standard, un alloggiamento in alluminio, una copertura in plexiglass, LED e un controller che controlla tutti i processi di illuminazione. A seconda del tipo di lampada, una macchina fotografica o una videocamera, al suo interno può essere installato un microfono. I modelli più economici reagiscono solo al movimento nella stanza (il sensore è integrato nella lampada stessa e non è acquistato separatamente), quelli più avanzati consentono simulare la presenza di una persona nella stanza, riproducendo il suo modo di vivere.

La lampada controllata da Bluetooth ha di serie uno spettro di luce bianca calda. Per utilizzare tutte le funzioni del dispositivo, è necessario uno smartphone e un’app su di esso. Il controllo è limitato alla regolazione della luminosità, al cambio dei colori (blu, giallo, rosso, verde, ecc.), alla modalità operativa (pulsazione, respirazione, strobo, trasfusione arcobaleno da un colore all’altro) e alla velocità di cambio modalità.

La lampadina controllata dal Wi-Fi ha il proprio indirizzo IP sulla rete domestica wireless ed è riconosciuta dalla rete come un dispositivo separato.

Perché abbiamo bisogno??

Questa lampadina ha molti vantaggi. Uno di questi è la modalità di simulazione della presenza di una persona in una stanza. Questo è un ottimo modo per fuorviare coloro che vogliono invadere la tua proprietà quando te ne vai.. Le lampade di simulazione vengono addestrate per una settimana. Durante questo periodo, il “cervello” all’interno del dispositivo ricorda la tua solita routine durante il giorno: lavoro e fine settimana. Dopo aver attivato la modalità, simulerà accuratamente la tua presenza. Per coloro che temono che i costi dell’elettricità superino la norma, ci sono informazioni che la luce si accenderà solo a metà della sua normale potenza. Dall’esterno non si noterà, ma i costi saranno comunque ridotti.

Inoltre, una lampada intelligente può svegliarti al mattino a un’ora prestabilita, attenuare automaticamente il bagliore quando accendi la TV e persino lampeggiare per avvisarti che è arrivato un nuovo messaggio sul tuo telefono o che è apparsa una chiamata persa..

Vantaggi e svantaggi

Gli aspetti positivi di tali dispositivi includono:

  • notevole risparmio energetico (dovuto ai sensori integrati che accendono la luce solo quando l’illuminazione nella stanza scende a un certo livello e c’è una persona in questa stanza);
  • la possibilità di accendere e spegnere la luce in qualsiasi punto della casa senza alzarsi dal divano (adatto a genitori di bambini piccoli che hanno paura di stare al buio);
  • la possibilità di utilizzare una lampada, cambiando il colore del suo diodo;

  • puoi scegliere una lampada con altoparlanti integrati e ascoltare musica da qualsiasi dispositivo remoto connesso alla rete domestica. È vero, la potenza dell’altoparlante è bassa: solo 6 W;
  • una telecamera e un registratore vocale nella lampada ti permettono di registrare ciò che accade in casa durante la tua assenza, una sorta di trucco da spia;
  • una lampada con rilevatore di fumo incorporato può prevenire un incendio informando tempestivamente il proprietario del fumo.

I contro sono che:

  • Un dispositivo intelligente è più suscettibile agli attacchi degli hacker. Attraverso una tale lampadina, un ladro esperto può hackerare l’intero sistema di una casa “intelligente” e causare danni significativi alla proprietà, inclusa la sua rimozione completa fuori casa;
  • prezzo elevato e costosa manutenzione;
  • la necessità di utilizzare dispositivi aggiuntivi (smartphone, tablet) per controllare l’illuminazione.

Visualizzazioni

I dispositivi di illuminazione sono divisi in due tipi: lampade avvitate in una presa convenzionale e dispositivi da tavolo.

Le lampade da tavolo sono disponibili in una varietà di forme e dimensioni. Per esempio, Xiaomi MJTD01YL “Lampada da scrivania a LED intelligente” e una lampada da Philips sono due tubi sottili, uno dei quali è una gamba, il secondo, posto ad angolo retto, è la lampada stessa. Lampada da Ikea più tradizionale, ha una tonalità classica e una gamba arrotondata.

Ikea “Tradfri”

Un’azienda popolare non poteva ignorare un dispositivo per una casa “intelligente”, quindi ha rilasciato una versione pilota di una lampada intelligente chiamata “Trådfri”, che in traduzione significa “senza fili”. Il prototipo del dispositivo era una lampada Philips Hue”, che non funziona senza una singola base di rete. Cioè, se vuoi inserire una lampada in un normale dispositivo senza un controller, non funzionerà..

Il dispositivo è controllato tramite un’applicazione su uno smartphone e prevede il controllo della luminosità e della temperatura dello spettro luminoso. È vero, ci sono solo tre modalità disponibili per 2200, 2700 e 4000 kelvin. Ad alcuni, questo può sembrare poco, ma se ci pensi, è sufficiente apportare periodicamente modifiche alla retroilluminazione..

La luminosità può essere controllata non solo da uno smartphone, ma anche con l’aiuto di un controller meccanico, che, ruotando in cerchio (come la ruota di un vecchio iPod), attenua o attenua la luminosità. Dobbiamo elogiare l’azienda per una tale decisione, perché lo smartphone non è sempre a portata di mano e la lampada stessa e il suo interruttore sul comodino sono più vicini del dispositivo di controllo.

Il prezzo di emissione è di 83 dollari per un set composto da una coppia di lampade, un telecomando e un’unica base per il lavoro. È vero, la durata del dispositivo è di soli 3 anni..

Philips Hue”

Lampadine che hanno costituito la base di quasi tutti i dispositivi di illuminazione intelligenti. Questo è uno sviluppo personale da Philips, che è una lampada che riproduce l’intero spettro della luce calda/fredda e l’intero spettro dei colori. Un ulteriore vantaggio è la loro funzione di risparmio energetico: il consumo di energia è inferiore dell’80% rispetto a quello di una lampada standard. Le lampade sono collegate in rete utilizzando la tecnologia ZigBee e controllato da uno smartphone.

Caratteristica di una lampada standard: luminosità circa 50 W (600 lumen), accensione quasi istantanea – tempo di risposta 2 secondi, potenza richiesta per funzionare 8,5 W, tempo di funzionamento – oltre 10 anni di uso attivo quotidiano. La rete richiede un router, il sistema non funzionerà senza di esso.

Un pannello di controllo (controllore) può controllare 50 lampade e tali controllori possono essere installati in un numero illimitato. Pertanto, è possibile controllare l’illuminazione non solo di una “casa intelligente”, ma di un’intera sala da concerto “intelligente”. Se è presente una registrazione sul sito Web Philips, è possibile controllare la lampada anche dall’altra parte del mondo..

Il prezzo di un tale trattamento è di quasi $ 200 per una scatola con tre lampade e un controller..

A proposito, quando si acquistano queste lampadine, vale la pena considerare che hanno una base standard: un grande E27, ma la dimensione del dispositivo stesso è maggiore di quella di una lampada standard e il cappuccio è più largo. Pertanto, è meglio effettuare un acquisto con un paralume da un lampadario, per verificare nel negozio se la lampada si adatta alla tua lampada. Altrimenti, dare 200 dollari e scoprire sul posto che non c’è un posto dove avvitare l’acquisto non è molto piacevole.

Un altro punto: è necessaria la presenza di una buona fornitura di energia nell’appartamento. Le lampade devono essere costantemente collegate alla rete e se ci sono interruzioni con l’elettricità, il dispositivo si brucerà facilmente e questo non sarà un caso di garanzia..

Mipow BTL200

Una lampadina di un cinese amichevole, che, sebbene “intelligente”, non vale i soldi per cui vogliono venderla. Il primo inconveniente è la piccola potenza di illuminazione, equivalente a circa 25W (250 lumen), consumo energetico di 5W. Pertanto, la lampada è adatta solo per una luce notturna o per un’illuminazione di design, poiché anche per una lampada da tavolo è molto scarsa..

L’applicazione consigliata dal produttore per controllare il dispositivo su uno smartphone Android semplicemente non funziona: non si collega alla lampada o non la vede. Ma funziona bene su IOS.

I vantaggi del modello includono l’oscuramento wireless (con un gesto della mano), la possibilità di impostare una sveglia e un timer di accensione/spegnimento dell’illuminazione, nonché una risposta istantanea ai comandi e il lavoro tramite bluetooth (non è necessario collegare le lampade alla rete). È impossibile regolare la modalità di illuminazione della temperatura, ma puoi inserire un codice per controllare la lampada.

Di seguito puoi guardare una recensione video "accorto" lampadina xiaomi.