Disegni del tatuaggio Maori – Pensa prima di inchiostrare

io'sono sempre stato affascinato dai disegni dei tatuaggi dei Maori, i loro dettagli intricati e la loro bellezza sono uno spettacolo da vedere.

La voglia di decorare e adornare i nostri corpi è la natura umana, ma per alcune culture la loro body art è più di una semplice decorazione e per i Maori i loro Mokos (come sono conosciuti i Maori Tattoo Designs) hanno significati potenti.

disegni-tatuaggio-maori-pensa-prima-di-inchiostro Per gentile concessione di KarenHitwak Flickr.com

Per gentile concessione di KarenHitwak Flickr.com

Per gentile concessione di Quinn Dombrowski su Flickr.com

Per gentile concessione di Quinn Dombrowski su Flickr.com

I disegni del tatuaggio Maori che sono tra i tatuaggi più caratteristici della società moderna hanno le loro origini nell’antica tradizione dell’arte del corpo praticata dal popolo Maori della Nuova Zelanda. Il principale fattore distintivo dei disegni del tatuaggio Maori è che si basano sulla spirale e sono curvilinei rispetto ai disegni geometrici lineari di altri tatuaggi polinesiani.

I riferimenti ai disegni del tatuaggio Maori sono stati registrati fin dal 1800 nei diari degli europei che si stabilirono in Nuova Zelanda. In questi tempi i tatuaggi non avevano solo scopi decorativi, ma più che altro per ritrarre l’identità legale dell’individuo. Poiché i Maori erano analfabeti, erano soliti disegnare l’intero disegno del viso quando firmavano i documenti legali. Ciò significava che ciascuno dei disegni del tatuaggio Maori doveva essere unico poiché erano in effetti l’unico modo in cui i Maori potevano scrivere il loro nome.

Per i Maori, questi tatuaggi simboleggiano rituali spirituali legati a eventi specifici in una persona's vita. Gli uomini Maori potevano ricevere il loro primo tatuaggio solo dopo aver raggiunto l’adolescenza. (Nella fotografia di Maori Warriors sopra, l’uomo più giovane ha solo il suo primo tatuaggio, mentre il guerriero più anziano ha tatuato l’intera faccia.) Solo gli eventi significativi che richiedevano celebrazioni sarebbero stati premiati con ulteriori aggiunte al moko originale. Prima di ricevere un tatuaggio Maori, la persona dovrebbe digiunare. L’intero lwi sarebbe stato presente alla cerimonia stessa, e questa sarebbe stata celebrata con musica e danze. Gli unici uomini che non erano tatuati erano cittadini comuni e schiavi. Tutti i membri della tribù avevano almeno un tatuaggio sul viso e molti avevano tatuaggi anche su altre parti del corpo. Gli uomini credevano che il moko li rendesse sia attraenti per le donne che feroci guerrieri.

Anche le donne Maori erano tatuate, ma invariabilmente si limitavano a delineare e colorare le labbra e alcune linee o spirali sul mento, sulle guance o sulla fronte.

disegni-tatuaggio-maori-pensa-prima-di-inchiostro

I disegni del tatuaggio Maori hanno lo scopo di migliorare le caratteristiche del viso e le espressioni dell’individuo e quindi seguire i contorni naturali del viso o del corpo. I disegni del tatuaggio per le gambe e i glutei sono simili ai tatuaggi per il viso, tranne per il fatto che le curve e le spirali sono più distinte e più audaci dei tatuaggi sul viso.

I disegni del tatuaggio Maori seguivano tradizionalmente regole fisse che spesso avevano variazioni uniche a seconda della posizione degli individui. Le variazioni erano dovute principalmente alle complessità culturali dei numerosi lwi e clan originari della Nuova Zelanda. Sebbene le regole che regolano i disegni del tatuaggio Maori fossero ben note e praticate, i disegni rimanevano specifici per individui, famiglie, clan e tribù.

Il popolo Maori smise di usare tatuaggi moko facciali completi alla fine del 1800, ma la pratica del tatuaggio di altre parti del corpo fu continuata dai nativi. Il revival del tatuaggio in Nuova Zelanda negli ultimi decenni è così fortemente influenzato dal passato Maori moko che ora è riconosciuto come un genere a sé stante.

L’uso di linee audaci combinate con la ripetizione di specifici motivi di design contraddistingue i disegni del tatuaggio Maori. Ciò che rende Moko così unico è il fatto che non solo i volti sono stati tatuati, ma la pelle è stata tagliata per creare creste parallele e cicatrici scanalate.

Tatuaggi moderni

Per gentile concessione di SarahG su Flickr.com

Per gentile concessione di SarahG su Flickr.com

Ta Moko è l’arte della decorazione del viso ed è stata eseguita da un tohangu ta moko (specialisti del tatuaggio) che di solito erano uomini. Ta Moko è stato tradizionalmente eseguito utilizzando vari strumenti a forma di scalpello realizzati con osso di albatro, conchiglia o metallo. Queste "scalpelli" sono stati immersi nell’inchiostro, (di legno bruciato per i tatuaggi facciali) e poi colpiti con un martello. Questo doveva essere fatto con una ragionevole quantità di forza per garantire che le creste e le scanalature sfregiate sarebbero state realizzate, parte integrante del moko.

Nonostante il fatto che ciò provocasse un dolore intenso e un’eccessiva emorragia, agli uomini Maori era stato insegnato che era indignato sussultare o emettere un suono durante l’intero processo. A giudicare dal commento di Mana Maori in risposta a questo articolo, sembra che i Maori abbiano un’alta soglia del dolore poiché alcuni negano che il tatuaggio sia stato intensamente doloroso.

Esistono due diversi tipi di motivi moko uno in cui le linee del motivo sono pigmentate e l’altro in cui lo sfondo è pigmentato o scurito e le linee del motivo in pelle chiara contrastano con la pelle pigmentata. Questo tipo di tatuaggio è conosciuto come il puhoro.

Esempi di disegni di tatuaggi Maori

Ho letto uno slogan da qualche parte che diceva: "Pensa prima di inchiostrare." Questo è particolarmente applicabile ai disegni del tatuaggio Maori, e si dovrebbe studiare la cultura Maori prima di decidere su un particolare tatuaggio Maori.

La bellezza originale dei tatuaggi Maori non è sempre evidente nei nuovi design Maori Tattoo adattati. I Maori hanno scelto i disegni che più si adattavano ai contorni dell’individuo's caratteristiche facciali qualcosa che il tatuatore moderno a volte non riesce a fare.

Molte persone scelgono un design basato esclusivamente sul valore estetico del design, senza considerare i contorni unici del viso. Se desideri onorare e rispettare le culture tribali dietro questi tatuaggi squisitamente progettati, allora dovresti almeno dedicare del tempo alla ricerca delle vite e dell’arte dietro questi tatuaggi. Una volta compresa la loro cultura, seleziona un design con cui puoi relazionarti e capire.

Nessuno dovrebbe prendere in considerazione l’idea di farsi un tatuaggio facciale Maori senza comprendere veramente l’origine e la storia del design.

La vera arte dei disegni del tatuaggio Maori è la vera arte del tatuaggio e solo un tatuatore esperto dovrebbe essere utilizzato per garantire che il risultato finale sia della massima qualità.

Ricorda che qualunque cosa permetti a qualcuno di mettere sulla tua pelle d’ora in poi sarà il tuo volto che presenterai al mondo.

I moderni disegni del tatuaggio Maori sono più comunemente posizionati sul corpo e non sul viso come era tradizione delle tribù Maori. Le braccia e le gambe sono ora adornate con i lunghi disegni a spirale che originariamente erano posizionati vicino all’orecchio e alle guance.

Molte persone preferiscono non usare repliche esatte dei disegni Maori originali come segno di rispetto per la cultura Maori. La tendenza è quella di utilizzare disegni ispirati e influenzati dall’arte Maori, ma invece di usare graziose spirali arrotondate le persone scelgono di utilizzare una variazione quadrata della spirale e portare nuvole, onde, fuoco o vento nei loro disegni del tatuaggio Maori.

I moderni disegni del tatuaggio Maori sono generalmente più colorati e spesso includono rosso, blu, arancione o giallo se il disegno si presta a multicolori.

Lettura consigliata

Dubito che troverai un altro autore che abbia così tante intuizioni sulle tribù Maori. D. R. Simmons, è un esperto delle tribù Maori, dei loro costumi e delle loro origini. Ha scritto altri sei libri sui Maori e precisamente:

  • Whakairo: Arte Tribale Maori
  • Maori Auckland
  • Il grande mito della Nuova Zelanda: una scoperta dello studio e delle tradizioni di origine dei Maori
  • The Whare Runanga = La casa delle riunioni Maori
  • Iconografia della religione Maori della Nuova Zelanda
  • The Carved Pare: uno specchio maori dell’universo

Un eccellente documentario di Don Stafford, noto storico neozelandese che documenta le tradizioni Maori. Questo DVD contiene filmati unici delle tradizioni Maori tra cui la Danza della Guerra (l’Haka), Powhiri (Benvenuto Tradizionale Marae) oltre a canzoni e danze, rendendo questo video un disco senza tempo. Questo documentario ti riporterà indietro di migliaia di anni alla venuta dei Maori. Sarai in grado di vedere i progressi dei Maori attraverso i secoli e le lotte che incontrano nello sviluppo della terra e nello sviluppo della loro unica cultura isolata.

Questo contenuto è accurato e fedele al meglio delle conoscenze dell’autore e non intende sostituire la consulenza formale e personalizzata di un professionista qualificato.

© 2009 Laura du Toit

Commenti

craig nz il 13 marzo 2017:

Non è irrispettoso indossare ta moko solo se copi direttamente un tatuaggio indossato che è l’identità della storia di qualcuno… quindi crea il tuo non prendere stencil da un artista. il tizio messicano si sbaglia, è un paese libero ma ottieni la tua storia

kathleen pere il 01 maggio 2016:

ho 14 tatuaggi e molti altri che voglio, ma ne ho trovato uno che penso sia bello, ma il mio tatuatore mi ha consigliato che è un disegno maori, capisco che questi sono speciali per le persone maori, c’è una restrizione su me stesso averne uno io abbi tutto il rispetto per tutte le tribù e non vorrei mancare di rispetto a nessuno, quindi qualcuno potrebbe inviarmi una mail per consigliarmi molte grazie [email protected]

roger il 09 marzo 2012:

d’altra parte amo il design del tatuaggio maori sono di origine messicana e ho intenzione di farmi un tatuaggio maori sul mio avambraccio 🙂 tutti i commenti negativi le nostre opinioni, questo è un paese libero e abbiamo il diritto di fare come ci pare, adoro l’hub

Jeanne il 05 marzo 2012:

Sono una donna, 34 anni. Mi sono fatto tatuare la fronte sei anni fa. Lo adoro.

Se una donna Maori è considerata bella con il suo viso tatuato, perché non una donna occidentale??

Mi piace che c’è una tendenza a tatuare i volti tra le donne moderne.

Può essere molto attraente e sessualmente allettante.

Il mio ragazzo lo adora e stiamo progettando di tatuarmi di più sul viso.

Certo che provo una certa riluttanza, ma io'sono sicuro che lo farò nel prossimo futuro.

Permettere's hanno alcuni commenti positivi. Viva la donna tatuata !!

Jeanne.

Laura du Toit (autrice) dal Sudafrica il 15 febbraio 2012:

Questa è la tua opinione Lee. Comunque non sono d’accordo con te. Non riesco a vedere come ottenere un tatuaggio Maori possa essere classificato come irrispettoso. Passare commenti sprezzanti o ridere delle persone Maori a causa dei tatuaggi Maori ir perché non hai conoscenza o comprensione del tatuaggio Maori – questo è irrispettoso.

Lee il 12 febbraio 2012:

Se la tua eredità non è Maori, non farti tatuare Maori. È irrispettoso in ogni modo anche se non è destinato a esserlo.

Joanne1225 dalla Pennsylvania centrale il 30 dicembre 2011:

Un viaggio in un argomento che ho trovato affascinante! Complimenti a te per il tuo ottimo lavoro. Mi è piaciuto immensamente.

Laura du Toit (autrice) dal Sudafrica il 25 agosto 2011:

Grazie per il tuo feedback positivo Eaglekiwi. Il fatto che tu faccia parte Maori rende il tuo feedback positivo sul mio hub ancora più speciale!

Eaglekiwi dall’Oceania il 25 agosto 2011:

Grande hub ed essendo parte Maori ho assaporato i ricordi e mi sono piaciute le foto su questo hub!

Plaudo al rispetto mostrato al poster Mana Maori sui fatti che ha evidenziato anche lui.

Ora devo scegliere il mio tatuaggio. Mia nipote ne ha uno carino sul lato della gamba. Sembra molto elegante. Forse.

maxiep da Perth, Australia occidentale il 21 agosto 2011:

I disegni sono davvero spettacolari e'è incredibile come si siano diffusi così ampiamente nel Pacifico prima che ci fossero gli aeroplani o qualsiasi altro modo semplice per spostarsi tra le isole

http://www.facebook.com/TattooDesignIdeas

ladyeagle_cdc da San Juan City, Filippine, il 26 giugno 2011:

apprezzo l’arte ma non sulla mia faccia… bel hub!

scrittore83 da Cyber ​​Space il 27 febbraio 2011:

grande hub !

Mohan Kumar dal Regno Unito il 03 gennaio 2011:

È fantastico, ho imparato così tanto sui disegni del tatuaggio Maori e sul loro significato. Hub molto interessante e molto ben studiato e scritto.

dobo700 dall’Australia il 18 ottobre 2010:

Fantastico hub: è bello vedere parte della mia eredità neozelandese?

Laura du Toit (autrice) dal Sudafrica il 06 ottobre 2010:

Grazie per essere passato da Elayne. Culture diverse possono insegnarci molto sull’umanità e molto spesso su noi stessi!

Elayne dalle Montagne Rocciose del 05 ottobre 2010:

Vivo alle Hawaii e anche qui abbiamo molte persone Maori. Sono stato anche in Nuova Zelanda e mi piace la cultura Maori. Grazie per un hub interessante.

michelle l’8 luglio 2010:

non sono fantastici, ne prenderò uno presto?

monetalavey il 25 maggio 2010:

oh scatto!

Laura du Toit (autrice) dal Sud Africa il 01 maggio 2010:

Grazie per il tuo commento e la tua conoscenza della tradizione Maori. Tutte le informazioni scritte in questo hub sono state adeguatamente ricercate e non intendono in alcun modo sminuire il popolo Maori. Ho rimosso tutti i riferimenti a Maoris e l’ho sostituito con "Maori" Per il bene di tutti i lettori che non hanno familiarità con il riferimento neozelandese a lwi rispetto alle tribù, non ho rimosso tutti i riferimenti a "tribù".

Poiché le informazioni nell’hub non si basano sulla mia percezione personale, ma piuttosto su informazioni raccolte da persone che hanno studiato il Maori, non ho rimosso le affermazioni con cui sei in disaccordo, ma suggerisco ai miei lettori di fare riferimento al tuo commento per ulteriori approfondimenti e altro opinioni.

Grazie mille per aver illuminato sia me che i miei lettori.

BTW "se" sarebbe la parola più appropriata da usare nel tuo commento al contrario di "tempo metereologico". 🙂

Mana Maori il 01 maggio 2010:

Mentre posso vedere dal tuo articolo che stai cercando di essere culturalmente sensibile, sfortunatamente stai aiutando a perpetuare i miti sulla nostra cultura e a sminuirla, ad esempio: "Come i Maori erano analfabeti…"

ma come dice su www.maori.org.nz (che in realtà è scritto da Maori che conoscono la loro cultura) nella sezione whakairo: "Sebbene i Maori non abbiano sviluppato un tipo alfabetico di lettura e scrittura fino all’arrivo dell’uomo bianco, avevano uno stile di lettura e scrittura molto sviluppato…"

Un altro commento che perpetua il mito degli stereotipi: "Nonostante il fatto che ciò abbia causato dolore intenso e sanguinamento eccessivo…" Non secondo i miei nonni che in realtà avevano il ta moko integrale fatto in modo tradizionale nel 1800'S

"Questo tipo di tatuaggio è conosciuto come il puhoro…" Puhoro è un design specifico con il suo simbolismo e significato.

"Nessuno dovrebbe prendere in considerazione l’idea di farsi un tatuaggio facciale Maori senza comprendere veramente l’origine e la storia del design…" COMPLETAMENTE D’ACCORDO! 😀 Anche se devo ammettere che a volte è divertente leggere ciò che le persone hanno effettivamente scritto su se stesse! *LOL* (almeno io non sono analfabeta perché so leggere Ta Moko – hmm… chissà chi è veramente analfabeta?!? )

Le donne avevano e hanno tuttora Ta Moko

Iwi è la parola corretta, non tribù e Iwi è usata nell’inglese mainstream neozelandese – puoi anche sentire quella parola usata molto nei media mainstream neozelandesi – senza una traduzione come "tribù" è una parola dispregiativa con connotazioni primitive

Inoltre, non ci sono s in Maori, quindi non esiste una parola come Maoris – e la maggior parte delle persone in Nuova Zelanda sa che, indipendentemente dal tempo o meno, sono Maori o Pakeha. Anche i media mainstream non usano davvero il Maori con le s, e se lo fanno c’è sempre un putiferio.

Per favore rimuovi la s da Maori e cambia la tribù offensiva in Iwi e per quanto riguarda il tribesman, forse la persona? Non ho mai sentito il termine “tribù” usato per riferirsi a noi!

@ Esso'sono solo io – scioccante! Immagino che se io e il whanau venissimo in Alaska saremmo cacciati o avremmo una fedina penale! Ma sono contento che la tua Auka ti abbia trasmesso la conoscenza – e si spera che un giorno sarai in grado di reclamare legalmente la tua eredità e tradizioni – Kia kaha 🙂

Esso'sono solo io dall’Alaska l’11 marzo 2010:

Qui in Alaska è'è illegale tatuarti la faccia, credo che sia perché è così'è la nostra tradizione nativa di farlo. La mia Auka mi ha detto come scegliere i miei tatuaggi per quando tornerà legale.

Laura du Toit (autrice) dal Sudafrica il 12 febbraio 2010:

Sono contento che ti sia piaciuto l’hub TattooDesign

TattooDesign il 12 febbraio 2010:

Hub del tatuaggio molto interessante, ho imparato un sacco. Il tuo duro lavoro è molto apprezzato.

Laura du Toit (autrice) dal Sud Africa il 04 novembre 2009:

Grazie Joe

Felice che ti sia piaciuto leggere. Sento ognuno il suo ma sono contento che l’arte del viso non faccia parte della mia cultura.

tattoo_design il 04 novembre 2009:

Adoro dare un’occhiata a diversi stili e culture di body art. Personalmente traccio la linea sull’arte del viso, ma dove è più sottile penso che possa sembrare buona (al contrario della copertura completa del viso).

D’accordo anche se informazioni molto ben ricercate – grazie

Joe

Laura du Toit (autrice) dal Sudafrica il 20 ottobre 2009:

Grazie lorlie6

È stato interessante fare ricerche – penso che la ricerca sia ciò che mi è sempre piaciuto di più!

Laurel Rogers da Bishop, Ca il 20 ottobre 2009:

Questo hub è meravigliosamente ben studiato e cautelativo, ben fatto, Laura.

Laura du Toit (autrice) dal Sudafrica il 20 ottobre 2009:

Grazie – non per i deboli di cuore!

lynnechandler il 20 ottobre 2009:

Wow io'ho inchiostrato ma posso't immaginare l’inchiostrazione in quel modo non fa per me. Grazie per il grande hub.