Piante da interno all’interno dell’appartamento: interessanti opzioni di design

Piante da interno all'interno dell'appartamento: interessanti opzioni di design

Indipendentemente dallo stile in cui è decorata la stanza, ci sarà sempre un posto per una pianta vivente. Questo è l’elemento che animerà anche una stanza buia e gli darà un’atmosfera speciale. È vero, le piante, come altri dettagli decorativi, devono essere selezionate con saggezza, tenendo conto delle peculiarità dello stile con cui stai lavorando..

Peculiarità

Le piante richiedono cure, ma per questo ti ringraziano per il loro aspetto fiorito. Sono usati per decorare la stanza e dargli un aspetto naturale. E come bonus, i residenti ricevono aria pulita e ossigenata.

Con l’aiuto di piante e fiori viventi, non solo puoi decorare la stanza, ma anche dividerla in più zone..

Fortunatamente, questo non è difficile da fare, dal momento che i semi di piante diverse e tutto il necessario per coltivarli è venduto in negozi specializzati, quindi devi solo decidere la composizione desiderata, selezionare le parti necessarie per crearlo e piantarlo in scatole/vasi..

Anche la manutenzione della tua oasi verde non è così difficile come sembra a prima vista..

Alcune piante sono completamente poco impegnative da curare, quindi se non hai tempo per il giardinaggio o sei costantemente in viaggio, puoi sceglierle..

Altre specie sono un po’ più difficili da affrontare, ma con la pratica imparerai a coltivare anche i fiori più esotici in casa..

Tipi e caratteristiche

Tutte le piante da interno possono essere suddivise in tre gruppi principali:

  • il primo di questi è foglia decorativa. Il principale dettaglio attraente in queste piante sono le foglie. Possono essere larghe e verdi, come una felce, o colorate. Questi sono centenari tra le piante da appartamento viventi. Amano il fresco e rimangono verdi tutto l’anno senza appassire o perdere foglie. Tra le piante di questo gruppo si trovano anche esemplari rampicanti;
  • il secondo gruppo – piante da fiore ornamentali, che vivono nei vasi. Questi includono orchidee, spathiphyllum, rose o fiori di foamiran, per esempio. Tali esemplari buttano via il germoglio solo per un breve periodo. Per il resto dei mesi, assomigliano a una semplice pianta a foglia. Ci sono anche fiori che deliziano l’occhio solo una volta alla volta. Di norma, vengono coltivati ​​per una data speciale e poi gettati via;

  • il terzo gruppo è cactus. I fiori freschi spesso sembrano artificiali. Sono amati dai giardinieri inesperti per la loro senza pretese. I cactus sono in grado di sopravvivere senza acqua per quasi un mese, senza cambiare esteriormente. Possono essere diverse: ricoperte di spine o piumino, basse o alte, fiorite o sempreverdi;
  • vale la pena evidenziare alberi ornamentali e fiori secchi. Alberi di bambù ornamentali, palme da interno o fiori di cotone vengono coltivati ​​in casa un po’ meno spesso, quindi questo gruppo non ha un nome specifico. Sembrano attraenti tutto l’anno, ma di regola richiedono cure speciali: una certa temperatura, irrigazione o fertilizzazione regolari..

In varie stanze

Ogni proprietario cerca lui stesso un posto per i suoi “amici verdi”. Ma ci sono alcune regole non scritte che aiutano a determinare quale fiore mettere in quale stanza.

In cucina

Le piante sono poste in cucina, che occupano poco spazio. I fiori ordinati in vaso, come le violette, hanno un aspetto migliore all’interno della cucina. Puoi scegliere diverse piante per il davanzale della finestra, oppure puoi appendere i fiori in appositi cestini.

Nel soggiorno

Il soggiorno, di regola, è una delle stanze più spaziose dell’appartamento, il che significa che gli amanti delle piante ornamentali hanno un posto dove vagare qui. Puoi piantare bonsai in casse o piantare rigogliosi cespugli di latifoglie.

Se la stanza non è molto luminosa, i fiori che amano l’ombra ti andranno bene e in una stanza con grandi finestre è meglio posizionare piante che muoiono senza luce. I germogli vivi in ​​vasche e vasi possono essere combinati con artificiali.

Le piante in vaso disposte in fila possono sostituire la tua partizione, dividendo la stanza in zone. Questa è la tecnica principale per utilizzare con profitto le piante ornamentali..

Nella camera da letto

Nella camera da letto, fiori e altre piante viventi possono anche fungere da purificatore d’aria naturale. Scegli piante adatte a questo scopo, come cactus, Kalanchoe o aloe.

Ma i fiori con un aroma pronunciato sono meglio evitati in camera da letto.. Anche se ti piace il loro profumo, quando è concentrato, ti farà venire il mal di testa. Questi fiori “negativi” includono tutti i tipi di gigli. Inoltre, non mettere una vasca di felci in camera da letto. Questa pianta diventerà la tua concorrente nella lotta per l’aria pulita, perché, a differenza dei cactus, emette anidride carbonica cactus, assorbendo ossigeno.

Sul balcone

Se hai un balcone, può anche essere trasformato in una vera serra domestica. Gli spazi vetrati possono fungere da casa per le piante tutto l’anno, ma su un balcone aperto il posizionamento dei fiori è limitato alla stagione calda. Con il cambio di stagione, dovrai cercare un posto per loro nell’appartamento..

Tutte le piante amanti della luce possono essere esposte sul balcone. Mettili in vasche, scatole o cesti di vimini sospesi al soffitto. Quindi, avrai un ottimo posto dove stare in città..

Come scegliere?

Quando si scelgono le piante, è necessario considerare se si adattano allo stile in cui è decorata la stanza. Una palma in una stanza stilizzata come una capanna russa sembrerà ridicola, ma in uno studio moderno o in un soggiorno in stile art deco prenderà il posto d’onore.

Esotico

Se nella vita di tutti i giorni non hai abbastanza colori vivaci e sogni paesi lontani, puoi decorare la tua casa in uno stile esotico. In ciò animali verdi come yucca, dracaena o palme ti aiuteranno. Un cespuglio a foglia larga di aloe o sanseviria con squisite foglie allungate ti aiuterà a immergerti nell’atmosfera dei deserti del sud..

E nell’appartamento ficus, aceri in miniatura o conifere a bassa crescita sembreranno organici in stile giapponese. Puoi anche optare per un delicato fiore di ciliegio o un bonsai sempreverde. E dai piccoli germogli che decoreranno uno scaffale o un tavolo, puoi notare azalee, orchidee o crisantemi rachitici. Inoltre, puoi decorare la tua casa con un piccolo albero, deliziandoti con deliziosi frutti: limone o arancia..

Classico

Trovare la pianta perfetta è più difficile per un interno classico. Una stanza decorata in questo stile dovrebbe essere pensata nei minimi dettagli. Il cespuglio decorativo scelto non dovrebbe ridurre il costo degli interni. Le piante con fogliame decorativo, come i monstera, sono adatte a te. Si inserirà in una stanza con un design classico e asparagi o nefrolepis.

Puoi enfatizzare il buon gusto e l’amore per le cose belle decorando la tua casa con una rosa decorativa o un’azalea. I ramoscelli di orchidea sembrano altrettanto lussuosi in un tale interno..

Stile scandinavo

Questo stile è caratterizzato dall’uso di fiori freschi. Ma questo non significa che devi trasformare il tuo appartamento in una serra o in una serra.. Non dovrebbero esserci troppi fiori. Bastano uno o due animali grandi o tre o quattro piccoli per arredare anche una stanza spaziosa.

Eleganti orchidee con rami sottili e fiori chiari stanno bene in un interno così minimalista. Inoltre, puoi scegliere qualche fiore insolito, ad esempio mirto, guzmania o livestone.

retrò

In una stanza dallo stile retrò, c’è anche un posto per i fiori. Ma dovrebbero essere luminosi e evidenti. Per questo motivo, per un tale interno vengono spesso scelte piante singole giganti o cespugli con un gran numero di foglie. Una stanza in stile retrò sarà decorata con Kalanchoe, Hovea o Cyperus.

Parere di esperti

L’inverdimento della tua casa o del tuo appartamento deve essere affrontato in modo responsabile. Non solo la pianta dovrebbe piacerti, ma dovresti anche compiacerla. Fornisci al fiore le giuste condizioni di vita e rimarrà bello il più a lungo possibile. La scelta del posto giusto dove posizionare un animale domestico verde è aiutata dai consigli di specialisti che sanno esattamente quali condizioni sono necessarie per una particolare pianta..

Leggero

Per la normale esistenza e sviluppo, le piante hanno bisogno di luce. Allo stesso tempo, non dovrebbe essercene troppo. La luce solare diretta danneggerà solo la pianta. Tuttavia, ci sono eccezioni. Ad esempio, aloe, fucsie brillanti e azalee o gelsomino. Questi fiori non hanno paura del sole, quindi possono essere tranquillamente visualizzati sul davanzale della finestra. Anche le piante esotiche come cactus e piante grasse amano il sole..

È meglio non posizionare il resto degli esemplari alla luce diretta del sole.. Quindi, ad esempio, le viole, sebbene siano considerate fiori amanti della luce, non dureranno a lungo sul davanzale di una finestra in una stanza esposta a sud. Lo stesso vale per le stelle di Natale o le begonie. E nelle stanze buie, dove c’è poca luce naturale, saranno collocate comodamente piante o fiori del nord senza pretese che possono facilmente sopportare condizioni così dure..

Tra le diverse specie, vale la pena evidenziare la sassifraga, la felce e i monstera. E tra i fiori aggraziati, la passiflora si distingue per l’avversione per la luce..

Umidità

Inoltre, in modi diversi (come la mancanza di luce), le piante subiscono un’irrigazione irregolare. I fiori con ampie foglie decorative non possono sopravvivere a lungo senza acqua. Ad esempio, syngoneum, alocasia o pilea. Se il terreno si asciuga, iniziano a sbiadire rapidamente. Anche le piante con fiori delicati che non riescono ad accumulare abbastanza umidità hanno bisogno di acqua..

Ma cactus e piante grasse possono essere tranquillamente lasciati senza annaffiare per diversi giorni. Il liquido in eccesso li danneggerà solo. Sono anche in grado di accumulare acqua nelle foglie e vivono per un paio di giorni senza innaffiare dracaena, monstera o crassula.

Temperatura

L’ultimo punto da considerare quando si pianifica come posizionare i fiori è la capacità delle piante di sopravvivere in condizioni di basse e alte temperature. Non tutti i fiori preferiscono un clima caldo.. Per la maggior parte di loro, la temperatura ideale è di 25 gradi e inferiore..

Se hai intenzione di decorare una stanza in uno stile esotico e acquistare agrumi, palme o cactus giganti, allora dovresti creare le condizioni per loro in cui cresceranno, come nella fauna selvatica. Cioè, è necessario fornire loro il calore necessario. L’appartamento non dovrebbe avere sbalzi di temperatura, anche in inverno o in autunno..

Se prendi in considerazione tutti questi suggerimenti di base, le piante vivranno molto più a lungo e potrai ammirare la loro bellezza per anni..

Bellissimi esempi e buone opzioni

I fiori freschi sono la migliore decorazione d’interni. Puoi verificarlo guardando diversi esempi all’interno:

  • cesti appesi. Per risparmiare spazio in cucina, è meglio sostituire le piante in fioriere o semplici vasi con fiori in ceste appese. I vasi leggeri con elementi di fissaggio speciali possono essere fissati dove non interferiranno con te, ad esempio su un cesto di vimini, che occupa ancora spazio nel corridoio;
  • raffinatezza francese. Se ti piace lo stile francese moderno, ti piacerà anche questo semplice interno. Un soggiorno luminoso con morbidi cuscini rosa sembra vuoto se non si utilizzano elementi decorativi. Ma i fiori correttamente selezionati la fanno rivivere. Basta mettere tre grandi vasi di fiori nell’angolo vicino alla finestra e la stanza si trasformerà. E in modo che i vasi di diversi colori non rovinino l’aspetto della stanza, usa speciali coperture semplici;

  • squisito giardino orientale. Il Giappone, con la sua raffinatezza e la sua brama di minimalismo, ora attrae molti. Compresi i designer. Uno dei fiori più “giapponesi” è la graziosa orchidea. Se un’orchidea vivente non è abbastanza per te, puoi completare l’interno con carte da parati fotografiche a tutta parete, che rappresenteranno anche questo fiore..

In un tale interno, anche i dettagli dovrebbero essere abbinati alle caratteristiche del tuo fiore. Ad esempio, i piccoli cuscini si abbinano bene ai petali di orchidea rosa. Un tavolino giapponese basso e una statuina che lo decora contribuiscono a sottolineare l’esotismo dello stile..

  • Serra sul balcone. Se tutte le opzioni precedenti ti sembrano troppo noiose e vuoi circondarti di verde da tutti i lati, e non solo decorare la stanza con un fiore, puoi organizzare una mini serra sul balcone vetrato.

I fiori qui possono essere posizionati ovunque: sul muro, sui davanzali delle finestre, sul pavimento e persino sotto il soffitto. Non aver paura di mettere piante diverse nella stessa stanza. In questo monastero, le felci appariranno piuttosto organiche accanto a palme, cactus, edera e rose. Scegli tutti i fiori che ti piacciono. Sentiti libero di usarli per decorare il balcone.

E così ti senti a tuo agio osservando tutta questa bellezza, installa un comodo divano decorato con cuscini colorati sul balcone o metti un tavolo di vetro con bellissime sedie lì. Qui si può anche cenare con amici o persone care, godendosi la natura in città..

Sempre verdi, fiorite o addirittura prive di foglie e fiori: puoi usare qualsiasi pianta per decorare la tua casa. Non ci sono restrizioni e tendenze della moda in uscita: scegli quello che ti piace e sentiti libero di usarlo per la decorazione.

Nel prossimo video imparerai a conoscere i luoghi dell’appartamento, dove è meglio non mettere piante da interno..