Qual è il miglior soffitto in cucina?

La cucina è una stanza dove non solo cucina, ma passa anche la maggior parte del tempo a parlare con la famiglia e gli amici davanti a una tazza di tè.. Ecco perché è così importante creare non solo un ambiente confortevole per cucinare e mangiare, ma anche confortevole per essere presenti. Inoltre, non dimenticare che, tuttavia, in questa stanza c’è un ambiente aggressivo, che consiste in vari tipi di vapori e, di conseguenza, una maggiore umidità ambientale. E per la scelta dei materiali di finitura, in particolare quelli utilizzati sul soffitto, devono essere presentati requisiti appropriati.

Requisiti materiali

Ci sono molti materiali per la finitura del soffitto. Ma non tutti sono adatti per l’uso in cucina.. Elevata umidità, alte temperature, fuliggine in cucina con una stufa a gas: tutto ciò influisce negativamente sui rivestimenti del soffitto, di conseguenza l’intero aspetto della cucina si deteriora.. Per evitare che ciò accada, quando si sceglie, è necessario considerare quanto segue:

  • Scegliamo materiali impermeabili per il soffitto della cucina, con la possibilità di lavarli, poiché, secondo le leggi della fisica, con i flussi di aria calda della stufa, tutto l’inquinamento sale immediatamente al soffitto;
  • A causa del fatto che dovranno essere lavati spesso, è meglio fare una scelta verso materiali resistenti all’umidità e all’usura;
  • Come in qualsiasi altra stanza, il soffitto della cucina dovrebbe nascondere tutte le irregolarità, se presenti;
  • Il soffitto dovrebbe apparire esteticamente gradevole, adattandosi allo stile generale della cucina.

È difficile trovare un rivestimento del soffitto che soddisfi tutti i requisiti, ma è comunque necessario avvicinarsi in qualche modo all’ideale.

Tipi di finitura

In epoca sovietica, in “Krusciov” la decorazione più popolare del soffitto in cucina era la sua pittura con smalto. Ciò ha enfatizzato tutte le irregolarità dei soffitti, conferendo così un aspetto terribile all’intera cucina nel suo insieme. Quindi i soffitti hanno iniziato a essere livellati, lo smalto è stato sostituito con vernice a base d’acqua in diversi colori e l’aspetto della cucina è cambiato in meglio..

Ma il tempo passa, la moda cambia, vengono introdotte nuove tecnologie e nella realtà moderna un tale rivestimento passa in secondo piano, rendendo possibile l’utilizzo di materiali più moderni con parametri migliori all’interno della cucina..

Che tipo di rivestimento dovrebbe essere nella tua cucina sarà richiesto non solo dall’interno, ma anche dal portafoglio, perché a volte il budget per l’uso di questo o quel materiale per la finitura della cucina è diverso..

Imbiancatura o pittura

L’imbiancatura dei controsoffitti, sia in cucina che in qualsiasi altra stanza, è stata a lungo fuori questione. Al posto della calce e del gesso sono arrivati ​​nuovi materiali tecnologicamente più avanzati. Ciò è dovuto al fatto che, in primo luogo, la calce non tollerava l’ambiente aggressivo della cucina, in secondo luogo, non poteva essere lavata e il rivestimento ingiallito doveva essere sbiancato e, in terzo luogo, la calce iniziò rapidamente a rompersi e sgretolarsi . Ma c’erano alcuni vantaggi nell’usare la calce. Ha nascosto bene le irregolarità del soffitto, è stato facile fare il lavoro da soli, un’opzione economica.

L’imbiancatura è stata sostituita dalla pittura con vernice a base d’acqua. Ciò ha reso il rivestimento del soffitto più resistente all’umidità e alle temperature estreme. Ora puoi lavarlo. Allo stesso tempo, dipingere i pannelli del controsoffitto con la vernice non è più difficile dello sbiancamento. Ma anche gli svantaggi sono preservati. Anche il rivestimento di vernice inizia a rompersi dopo poco tempo. Nel tempo, il colore bianco si perde. In caso di elevata umidità o in caso di allagamento, la vernice si stacca dal soffitto. La riparazione parziale di un tale soffitto non funzionerà. Se si verificano screpolature o desquamazioni, dovrai ridipingere completamente.

Sfondo

Il soffitto della cucina può anche essere coperto con carta da parati. Ma questo è un rivestimento di breve durata, anche con l’uso di lavabili.

Gli svantaggi di incollare la carta da parati sul soffitto della cucina sono i seguenti:

  • a causa dell’elevata umidità alle giunture, la carta da parati potrebbe deformarsi e strisciare;
  • un processo che richiede molto tempo: incollare la carta da parati sul soffitto;
  • se sei allagato dai vicini, dovrai cambiare completamente il soffitto.

I vantaggi sono che:

  • è possibile lavarli se hanno la consistenza adeguata;
  • piuttosto un’opzione economica;
  • non è richiesto il livellamento della superficie;
  • puoi finirlo da solo.

Se tuttavia decidi di incollare il soffitto in cucina con la carta da parati, è meglio sceglierli dal vinile. Tali sfondi nasconderanno perfettamente tutte le irregolarità, mentre sono facili da lavare con acqua e sapone..

Al giorno d’oggi, la finitura del soffitto della cucina con carta da parati liquida sta guadagnando popolarità. Sono più resistenti di quelli convenzionali, possono essere riparati se necessario.

Una vasta selezione di sfumature ti aiuterà a scegliere questo tipo di carta da parati per qualsiasi interno e la placca e l’ingiallimento saranno quasi invisibili.

Pannelli del controsoffitto

È molto popolare come opzione economica. Non richiede una preparazione preliminare, le piastrelle sono semplicemente incollate al soffitto. Questo è un rivestimento resistente e, se scegli piastrelle beige, non vedrai fioriture gialle su di esse..

Cartongesso

Un controsoffitto in cartongesso resistente all’umidità avrà un bell’aspetto. Aiuterà non solo ad allineare il soffitto, ma anche a delimitare lo spazio tra la cucina e la sala da pranzo. Con l’aiuto di un tale soffitto, puoi implementare quasi tutti i progetti di design, giocare con l’illuminazione e l’arredamento.

Vantaggi:

  • questo rivestimento è durevole;
  • sotto di esso puoi nascondere non solo irregolarità, ma anche comunicazioni ingegneristiche;
  • la finitura può essere eseguita con materiali diversi a seconda del design degli interni previsto.

Gli svantaggi includono il fatto che durante l’installazione di questo soffitto, l’altezza della cucina viene ridotta in media di 10-20 cm, inoltre la finitura dovrà essere periodicamente aggiornata. Inoltre, possono formarsi spazi vuoti alle giunture dei fogli di cartongesso a causa dell’umidità costante. Per evitare ciò, è necessario utilizzare un sistema a soffitto mobile CD, ma non è molto economico. E in condizioni di allagamento, anche il muro a secco resistente all’umidità si deteriorerà e l’intero soffitto dovrà essere completamente rifatto.

Un controsoffitto dovrebbe essere ordinato solo da specialisti, poiché durante la sua installazione sono necessari alcuni calcoli. Se fatto in modo errato, l’intera struttura del muro a secco può crollare..

Plastica

Il soffitto in pannelli di plastica è molto popolare per la sua praticità e durata. Non ha nemmeno paura delle inondazioni. Se uno dei pannelli diventa inutilizzabile, è facile sostituirlo. I pannelli di plastica non richiedono finiture aggiuntive. Per completare la finitura, avrai bisogno di guide, i pannelli stessi e un sigillante con cui rivestirai le giunture. È un materiale relativamente economico per la finitura dei soffitti della cucina..

Ma non tutto è così sereno nell’uso dei pannelli di plastica. I modelli economici possono emettere sostanze nocive, soprattutto se riscaldati leggermente. Inoltre, i materiali in PVC tendono a ingiallire se esposti alla luce solare. La superficie dei pannelli deve essere lavata frequentemente, poiché se il grasso si asciuga, sarà difficile lavarlo via, soprattutto perché le sostanze abrasive possono graffiare la superficie.

Sistemi rack

L’uso di doghe è un’altra opzione per rifinire il soffitto in cucina. A seconda del design scelto, questo materiale può essere utilizzato nei colori bianco, beige o metallizzato. Il soffitto a doghe può essere in plastica o alluminio, quest’ultima opzione è preferibile per la cucina, ma è anche più costosa.

Di solito, in cucina usano questo sistema di disposizione con cuciture chiuse. Ciò è dovuto al fatto che grasso e fumi si accumuleranno nelle cuciture aperte ed è molto problematico lavarli via da lì..

Puoi assemblare questo tipo di soffitto da solo. È realizzato sotto forma di un costruttore.

Soffitto teso

I soffitti tesi stanno guadagnando sempre più popolarità giorno dopo giorno, anche in cucina. Ma l’installazione di questa struttura può essere eseguita solo da uno specialista che utilizza determinate apparecchiature..

Come risultato dell’installazione di un soffitto teso, otteniamo un rivestimento che soddisfa i seguenti requisiti:

  • Durata. Questa copertura del soffitto durerà più di un anno;
  • Resistente all’umidità. I vapori in cucina non lo temono;
  • Superficie perfettamente liscia, nasconderà tutti i difetti del soffitto;
  • C’è la possibilità di abbinamento con altri tipi di finiture. Attraente in termini di design;
  • Anche grandi inondazioni possono essere facilmente tollerate. Per riparare, devi solo chiamare il master per scaricare l’acqua dal soffitto.

Ma ci sono anche degli svantaggi qui:

  • Alto prezzo;
  • Richiamo della procedura guidata per l’installazione;
  • Riduce l’altezza della stanza.

Quando si installano i soffitti tesi, è necessario contattare solo noti specialisti che hanno un’esperienza positiva nell’esecuzione di questo tipo di lavoro, poiché l’installazione viene eseguita utilizzando bombole di gas e spesso si verificano casi di esplosioni.

Se decidi di installare soffitti tesi nella tua cucina, ti verranno offerte molte opzioni in diversi colori e trame..

Ma la domanda principale è quale superficie scegliere per la cucina, lucida o opaca.

Dipende dalle tue preferenze. Il soffitto opaco assomiglierà a un rivestimento di vernice a base d’acqua. Un tale soffitto si adatterà a qualsiasi interno, senza distogliere l’attenzione dagli accenti principali. Nessuna polvere sarà visibile sul soffitto opaco.

Il soffitto lucido nello spazio della cucina è ora al culmine della moda. Può fungere da accento principale all’interno, ma è improbabile che sia possibile inserirlo in tutte le opzioni di design..

Caratteristiche di scelta

Dovresti scegliere un soffitto per la cucina dopo aver valutato tutti i pro ei contro. Secondo le recensioni, la maggioranza vota per l’uso di un rivestimento elasticizzato. Ciò è dovuto al fatto che, a differenza degli altri, è molto più pratico, è possibile sceglierlo per qualsiasi cucina. Ma puoi usare anche altre opzioni. Dipende solo dalle tue preferenze personali..

Colore

Puoi anche sperimentare con il colore in cucina..

Il bianco classico è adatto a tutte le opzioni interne. Ma un accento luminoso su questo spazio può anche essere disposto sul soffitto. Gli audaci amanti dell’hi-tech possono persino rifinire il soffitto in nero. È vero, questo è adatto solo per grandi cucine in case private..

Per i soffitti di un piccolo appartamento, una finitura lucida bianca è perfetta. Ciò contribuirà ad allungare visivamente la stanza..

Esempi di scelta intelligente

Soffitto dipinto all’interno della cucina moderna.

Doghe Reiki in interni high-tech.

Soffitto piastrellato in stile classico

Soffitto teso lucido in una piccola cucina.

Soffitto con pannelli in PVC in una piccola cucina.

Combinazione di vari rivestimenti per soffitti.

Separare le zone in cucina con un soffitto.

Soffitto di carta in una cucina rustica.

Soffitto nero high-tech.