Miscelatore da cucina monocomando

Scegliere un rubinetto da cucina – il compito a volte non è facile, poiché deve essere durevole, affidabile e in armonia con il colore e la consistenza del lavabo o del piano di lavoro. Il rubinetto da cucina monocomando è sempre più preferito dalla maggior parte degli acquirenti. In questo articolo cercheremo di svelare il segreto della sua popolarità..

10 foto

Vantaggi

  • Innanzitutto, in termini di affidabilità, un tale modello è superiore a una valvola a due valvole: l’assenza di una guarnizione interna morbida, che spesso si usura, rende la valvola a leva singola più resistente;
  • In secondo luogo, è molto facile da usare: una leggera rotazione della leva fornirà istantaneamente l’approvvigionamento idrico alla temperatura richiesta;
  • In terzo luogo, si formano meno scale nella struttura interna di un tale accessorio, il che aumenta significativamente la sua durata;
  • In quarto luogo, se una cartuccia è rotta all’interno di un tale miscelatore, non è affatto necessario acquistare un nuovo rubinetto, è sufficiente installare da soli una cartuccia sostituibile;
  • In quinto luogo, la varietà di modelli ti consente di scegliere l’accessorio giusto da qualsiasi produttore: tedesco, russo, cinese, finlandese, italiano e molti altri per ogni gusto e portafoglio..

10 foto

Materiale

Come materiale principale per la fabbricazione di un miscelatore di questo tipo, vari leghe metalliche – inossidabile acciaio, ottone con aggiunta di cromo e bronzo. I prodotti in metallo hanno una lunga durata. Sono igienici, hanno un aspetto attraente, sono forti e durevoli. Il rivestimento esterno si può presentare come superficie opaca o lucida, rivestimento ad imitazione di una pietra, verniciatura in vari colori, silicone.

Un miscelatore in ceramica è simile nelle sue qualità di base a uno in metallo: è ecologico e affidabile. Esternamente, è, ovviamente, più attraente, ha una superficie piana e liscia. In termini di resistenza, le parti in ceramica sono inferiori alle leghe metalliche. Inoltre, sotto l’influenza delle variazioni di temperatura, la ceramica può rompersi..

10 foto

L’uso della plastica nella produzione di miscelatori presenta numerosi vantaggi e svantaggi. Da un lato, il basso costo e la leggerezza del design del prodotto sono un vantaggio significativo, dall’altro, le basse prestazioni e la dubbia resistenza non aggiungono popolarità al miscelatore di polimeri.

Organizzazione interna

Il meccanismo dei miscelatori monocomando di diversi modelli non presenta differenze fondamentali. Fondamentalmente ci sono:

  • Una maniglia con la quale puoi controllare facilmente il flusso dell’acqua;
  • Cassa con copertura speciale realizzata in vari materiali: acciaio inossidabile, ottone, cromo, pietra artificiale, plastica o ceramica;
  • Becco;
  • I tubi sono generalmente in acciaio flessibile per la fornitura di acqua calda e fredda;
  • Staffa di montaggio (per modelli a parete);
  • L’elemento principale è una cartuccia sostituibile.

Tipi di cartucce

Le cartucce sono disponibili in sfera di alluminio e ceramica. Considera i principali pro e contro di ciascuno dei modelli.

Sfera. Il nome della parte principale in questo caso parla da solo: è una palla con tre fori. La miscelazione dell’acqua avviene all’interno della palla al momento della sua rotazione. Va notato che il rischio di depositi di calcare in una tale cartuccia è maggiore che in una ceramica.

Ceramica. Questi modelli sono riconosciuti come migliori delle controparti a sfera in termini di durata. Lo spazio tra le sottili lastre di ceramica che costituiscono la sua base è più piccolo delle molecole d’acqua, quindi sulla superficie della ceramica non si forma alcuna placca. Il costo relativamente basso di tali parti aumenta la loro popolarità. L’unico inconveniente di questo tipo di cartuccia è la sua sensibilità alle particelle fini come la sabbia. L’uso di cartucce ceramiche in combinazione con filtri per acqua grossolana può risolvere completamente questo problema..

Visualizzazioni

Secondo il metodo di installazione, tutti i miscelatori monocomando sono divisi in a parete, che sono installati sopra il lavandino sulla parete, e quelli che sono montati in un foro nel lavandino o nel piano di lavoro..

Inoltre, i rubinetti differiscono anche per l’altezza della bocca. L’altezza è selezionata soggettivamente e dipende dalle preferenze personali e dalle dimensioni del lavandino. Quindi per un lavello rotondo e profondo, è meglio selezionare un modello con un beccuccio alto, che è molto comodo non solo per lavare i piatti, ma anche per riempire d’acqua in vari contenitori. Non dimenticare i parametri della tua crescita: un beccuccio troppo alto contribuirà all’intorpidimento dei muscoli delle braccia e del collo. L’altezza ottimale è di 15 cm..

Come accennato in precedenza, in caso di guasto di un miscelatore monocomando, è possibile sostituire la parte danneggiata senza sostituire l’accessorio stesso. Quali sono le cause popolari di guasto?

Gravi malfunzionamenti

Fondamentalmente, le ragioni del guasto di questo tipo di mixer sono sempre le stesse:

  • La guarnizione nella valvola a sfera può usurarsi e perdere: dovrai smontare il rubinetto della cucina e sostituire la parte danneggiata. Nel caso in cui compaia una crepa sulla cartuccia a sfera stessa, dovrà essere sostituita con una nuova;
  • Una cartuccia in ceramica più resistente può rompersi a causa di un granello di sabbia intrappolato tra le sue piastre: dovrai sostituire la parte con una simile utile;

  • I tubi possono anche perdere nel tempo: in questo caso, è necessario stringere maggiormente i giunti;
  • Se compaiono microfessure sul corpo della valvola, la sua superficie può essere trattata con un sigillante per protezione. Se questa azione non aiuta, purtroppo, non resta altro che cambiare il mixer con un nuovo modello..

Smontaggio del mixer

Come smontare un miscelatore monocomando per sostituire la cartuccia?

Il primo passo è chiudere l’acqua. Successivamente, svitiamo ed estraiamo il tappo di plastica, che è l’indicatore di acqua fredda e calda sulla maniglia del rubinetto. Successivamente, allentiamo la maniglia del mixer e la svitiamo. Il prossimo passo è svitare il coperchio della custodia. Quindi, utilizzando una chiave regolabile, svitare il dado che tiene la cartuccia nel corpo del prodotto. Tiriamo fuori la valvola sostituibile e la sostituiamo con una nuova. Resta solo da assemblare l’accessorio nell’ordine inverso. La tecnologia di sostituzione delle cartucce è un processo semplice e richiede solo pochi minuti.

Vedi sotto per ulteriori dettagli.

Pertanto, durata, facilità d’uso, una varietà di modelli e riparazioni rapide rendono i rubinetti monocomando i più popolari di tutti i moderni tipi di rubinetti da cucina..