Lavelli da cucina in pietra artificiale

Qualsiasi casalinga vuole che la sua cucina sia perfetta. E questo vale per ogni dettaglio, compreso quello apparentemente insignificante come il lavandino. Quando si pensa alla cucina ideale, poche persone ricorderanno il lavello, ma invano, perché questo dettaglio è molto importante: ogni giorno passa un’enorme quantità di piatti non solo (anche se in casa c’è una lavastoviglie), ma anche prodotti con cui la lavastoviglie chiaramente non è in alcun modo in grado di gestirla. Certo, una cosa così importante dovrebbe essere elegante e adattarsi agli interni, e molti si perdono quando si sceglie. I modelli in pietra artificiale aiuteranno a rispettare entrambe queste condizioni..

7foto

Visualizzazioni

I lavelli in pietra sono estremamente rari, ma sembrano molto belli, quindi i lavelli in pietra artificiale sono diventati una buona alternativa a loro. Questo materiale è costituito da scaglie di pietra e resine polimeriche che legano tutto in un unico insieme, il rapporto ideale tra scaglie e legante è rispettivamente dell’80% e del 20%. Naturalmente, l’impianto idraulico in pietra artificiale è diverso e ha un aspetto diverso, motivo per cui è importante iniziare con una vista. Tali gusci sono generalmente costituiti da:

  1. Agglomerato. Materiale buono e durevole, che contiene dal 70 al 90% di trucioli di granito, e tutto il resto è una resina legante.
  2. Gres porcellanato. Con un corretto funzionamento, un tale lavandino durerà per molti anni, ma è necessario trattarlo con cura, in particolare, non far cadere oggetti pesanti, poiché se ciò accade, solo un maestro può ripararlo.
  3. Granito. Possiamo tranquillamente affermare che questo tipo è persino migliore della pietra naturale e, in termini di resistenza e prestazioni, i lavelli in granito sono i migliori di tutte le opzioni elencate. L’unico inconveniente è il prezzo elevato..
  4. Marmo. Rispetto al granito, si può individuare un chiaro vantaggio di questa opzione: la relativa economicità. Ma se la forza e la durata sono prima di tutto importanti, è meglio non soffermarsi su questo tipo, poiché è più fragile, gli sbalzi di temperatura lo influenzano peggio e nel tempo svaniscono..
  5. Pietra acrilica o composita. Come materiale per un lavandino, questo tipo è molto popolare grazie alle sue buone prestazioni e al basso costo. Tuttavia, quando si acquista un lavandino del genere, bisogna stare attenti: non dovrebbero essere troppo economici e il produttore deve essere verificato, altrimenti c’è il rischio che si tratti di un prodotto di bassa qualità che si deformi, collassi, ecc. dopo il primo contatto con qualcosa di caldo.

12 foto

Vantaggi e svantaggi

I lavelli da cucina in pietra artificiale hanno una serie di innegabili vantaggi, ovviamente ci sono anche degli svantaggi, ma possono essere facilmente compensati da un’attenta selezione, dalla possibilità di pagare un po’ di più per una buona qualità e un funzionamento semplice. I vantaggi di questo materiale sono:

  1. Versatilità e bellezza. Un tale lavandino sarà sempre bello e costoso e, grazie a un numero enorme di colori e design, si adatterà a qualsiasi interno. Sarà sempre possibile senza problemi scegliere esattamente il modello che starà meglio in un particolare interno..
  2. Facilità d’uso. Se dicono che anche con il minimo contatto con qualcosa di caldo o sporco, ci sono macchie che non possono essere lavate in seguito, molto probabilmente le persone hanno semplicemente acquistato merci con materiale di bassa qualità. Un buon autolavaggio di alta qualità non lascerà mai tracce che non possono essere lavate via. È molto facile prendersene cura, basta pulirlo con un normale detergente. Per ottenere l’effetto migliore, puoi risciacquarlo ogni volta che lavi i piatti, così il lavello sembrerà sempre come nuovo..
  3. Igiene. Un altro indicatore molto importante. A causa della tenuta e della non porosità del materiale, i microrganismi e i funghi dannosi non possono crescere in esso e alcuni produttori, per aumentare questo indicatore, trattano inoltre i loro prodotti con agenti antibatterici, quindi nel lavandino non apparirà un odore sgradevole , e non puoi preoccuparti della pulizia in esso.
  4. Insonorizzazione. Molte persone sono infastidite dal rumore dell’acqua che batte sul lavandino e, se è realizzato in acciaio inossidabile, un tale problema deve essere riscontrato molto spesso. Ma con un lavandino in pietra artificiale, tali problemi non si presenteranno, assorbe perfettamente il suono.
  5. Forza. Anche in questo caso, se dicono che al primo contatto con qualcosa che graffia, i difetti rimarranno necessariamente sul lavandino, significa che si tratta semplicemente del prodotto sbagliato. Un lavandino davvero di alta qualità in pietra artificiale non è così facile da rompere, da rompere per graffiarlo. Certo, non dovresti lanciarle specificamente pentole, ma le cadute accidentali di oggetti pesanti non le fanno paura..
  6. Resistenza al calore. Il granito artificiale (se, ovviamente, è di alta qualità), infatti, può resistere a temperature molto elevate e allo stesso tempo non si deforma in alcun modo.

Vedi sotto per ulteriori dettagli.

Bene, come accennato in precedenza, tali lavandini hanno i loro svantaggi:

  1. Alto prezzo. Questo è uno svantaggio davvero significativo, tutti i vantaggi sopra elencati si possono osservare solo in un lavandino costoso, quindi se la qualità del lavandino è davvero importante, dovrai spendere molti soldi. Ciò può essere giustificato solo dal fatto che questo acquisto durerà a lungo e non richiederà il costo di riparazione o sostituzione..
  2. Gravità. Tali accessori da cucina, oltre al prezzo, hanno un peso significativo, sono piuttosto difficili da installare e, per portarli a destinazione, avrai sicuramente bisogno di un trasporto.
  3. contraffazioni. I lavelli in pietra artificiale dovrebbero essere soggetti ad un’attenta ispezione e ad una selezione scrupolosa prima dell’acquisto. Ci sono molti falsi e prodotti di bassa qualità a un prezzo gonfiato sul mercato ora, e sarai in grado di capirlo quando sarà già troppo tardi. Pertanto, prima di acquistare, è meglio leggere le recensioni dei clienti e concentrarsi su marchi noti e comprovati..

12 foto

Come scegliere il modello giusto

Quando si sceglie il tipo di lavello, è necessario concentrarsi su diversi fattori: le dimensioni della cucina, le dimensioni dei mobili della cucina e i propri desideri. Alla fine, tutto, ovviamente, dipende da ciò che piace di più alla padrona di casa. Esistono i seguenti tipi di lavelli:

  • Lavello integrato o da incasso. Un’opzione molto bella e liscia, non ci sono giunture, il che dà l’impressione dell’integrità del piano di lavoro e del lavandino. Se allo stesso tempo il piano di lavoro stesso è realizzato in pietra artificiale della stessa tonalità, viene creata un’atmosfera quasi naturale. Tuttavia, molte persone scelgono specificamente un lavandino in modo che differisca nel colore dal piano di lavoro, giocando così in contrasto. La sua forma può essere qualsiasi: rotonda, quadrata, rettangolare, ecc. Un altro vantaggio di questa opzione è che garantisce un’igiene ancora maggiore grazie all’assenza di cuciture e giunti, dove i batteri nocivi non possono accumularsi..

  • Lavandino sopraelevato. Questa opzione è adatta a coloro che apprezzano il tempo, poiché viene montato in un tempo estremamente breve, viene semplicemente praticato un foro nel piano di lavoro in anticipo, in cui viene inserito il lavandino. Lo stesso vale in caso di guasto, tutto può essere sostituito in pochi minuti. Inoltre, un tale lavandino è spesso dotato di un'”ala”. Le opzioni classiche hanno forme rettangolari.Grazie a un numero enorme di colori, sembrerà elegante in qualsiasi interno.

  • Una ciotola. Un’opzione classica che si adatta a qualsiasi cucina, ma soprattutto in una piccola stanza. Sembra invariabilmente bello ed è destinato a coloro che hanno bisogno di un lavandino ordinario senza particolari campane e fischietti, semplicemente facendo il loro dovere diretto.

  • Due ciotole. L’opzione non è solo elegante, ma anche funzionale. Tale guscio è convenzionalmente diviso in due da una piccola partizione, mentre una ciotola può essere più profonda dell’altra e le loro dimensioni possono essere completamente diverse. La doppia opzione sarà davvero comoda, ad esempio in una ciotola più grande puoi lavare i piatti e in una più piccola puoi scongelare o lavare il cibo. Allo stesso tempo, non devi entrare in contatto con piatti sporchi e c’è sempre spazio libero.

  • Lavandino con un’ala. Un tale lavello può aumentare significativamente la funzionalità della cucina grazie al fatto che l’ala può essere utilizzata come piano di lavoro aggiuntivo, superficie per tagliare le verdure o per asciugarle..

  • Mortasare. Questo tipo di lavello è molto simile a un lavello sopraelevato, ma si differenzia per il fatto che viene montato esclusivamente nel piano di lavoro, mentre per un lavello sopraelevato non è necessario e non ha l’ala. Un tale lavandino si adatterà facilmente a qualsiasi armadio realizzato con qualsiasi materiale e inoltre, a differenza del modello sopraelevato, fornirà una tenuta più affidabile..

  • Angolo. Tutti i suddetti tipi di lavelli possono essere eseguiti in questo stile, inoltre, può essere di qualsiasi forma. La sua essenza risiede solo in un uso più ergonomico dello spazio dovuto al fatto che c’è sempre un angolo libero, ma raramente viene utilizzato per qualcosa di utile.

Va notato che tutti i tipi di lavelli elencati sono realizzati in pietra o acciaio inossidabile, quindi se la pietra per qualche motivo non ti soddisfa, puoi sempre scegliere un modello simile in acciaio.

Come non sbagliare quando si acquista

La scelta di un lavello da cucina è una questione individuale, ma ci sono diverse regole di base da cui dovresti essere guidato quando scegli:

  • Interni. Naturalmente, questo è uno dei criteri più importanti e praticamente tutti i parametri di lavaggio dipenderanno da questo. Se, ad esempio, la cucina è realizzata in stile ecologico, sarebbe meglio installare un lavello da incasso della stessa tonalità con il piano di lavoro..
  • Funzionale. Devi chiederti subito a cosa serve il lavandino. Se lavi solo i piatti, non ha senso spendere soldi per opzioni più costose, grandi e funzionali, ma se è importante che il lavandino possa essere utilizzato con il maggior beneficio possibile, devi decidere quali funzioni sono preferibili e poi confrontali con l’elemento successivo.
  • Dimensioni della cucina. Anche il tipo di lavello dipenderà in gran parte da questo, perché è importante che si mescoli armoniosamente con l’aspetto generale della cucina. Quindi, se la cucina è piccola, un lavello con un’enorme ala o un grande lavello con due vasche non solo sembrerà fuori posto, ma occuperà anche molto spazio, mentre una versione rotonda con una vasca o un angolo funzionale uno completerà bene l’interno.
  • Qualità. La quantità di scaglie di pietra deve essere almeno dell’80%, altrimenti è irta di scaglie e rapido deterioramento. È importante determinare immediatamente la percentuale di pietrisco e resina.

7foto

Principali produttori

Per non affrontare dilemmi difficili quando si sceglie un lavello e non si sa quale produttore è meglio scegliere, di seguito saranno riportate alcune aziende che producono, compresi i lavelli, nonché le recensioni dei clienti.

I produttori più popolari sul mercato dei lavelli nel nostro paese sono:

  • Lavabi Blanco. Questo è il marchio più popolare e conosciuto, probabilmente anche chi non è molto interessato a cucine e lavelli ne ha sentito parlare. La fascia di prezzo qui è molto ampia, così come i prodotti e la loro tavolozza di colori. Nonostante l’alto costo della maggior parte dei modelli, ripaga grazie alla loro qualità e varietà. L’impianto idraulico di questa azienda soddisfa tutte le qualità che un buon lavello dovrebbe avere: resistenza agli urti, resistenza agli sbalzi di temperatura, ecc. Gli acquirenti notano la buona qualità di questo prodotto, una vasta gamma, facilità di installazione e funzionamento. Tra le carenze, si distingue un prezzo molto alto..

  • Lavelli GranFest. Questi lavelli realizzati in Russia possono essere chiamati condizionalmente l’opposto della società precedente. Sono meno resistenti, più suscettibili ai danni meccanici, ma il loro prezzo è davvero molto ragionevole e la qualità offerta per tali soldi è abbastanza accettabile. Molto spesso, i consumatori scrivono che si tratta di lavelli molto belli ed eleganti che sembrano più costosi dei loro soldi e sono molto facili da pulire. Tuttavia, non richiedono una manipolazione molto attenta, poiché spesso dopo diversi anni di funzionamento possono diventare inutilizzabili..

  • Lavelli fiorentini. Un altro marchio russo, ma più “euro-oriented”. Ora l’azienda ha circa 20 opzioni per modelli eleganti, molti dei quali sono stati sviluppati da designer europei. Allo stesso tempo, non devi pagare in eccesso per il marchio, come, ad esempio, nel caso di Blanco, quindi il prezzo non è troppo caro e non dipende dalle variazioni del tasso di cambio dovute alla produzione russa. Fondamentalmente, tutti i proprietari di tali lavelli notano la loro alta qualità a un prezzo accessibile..

  • Franke affonda. Questa azienda è meglio conosciuta per la produzione di lavelli in acciaio inossidabile, tuttavia si trovano anche lavelli in pietra. Un piacevole bonus è che l’azienda Franke ha una reputazione mondiale, ma allo stesso tempo i prezzi, che sono leggermente superiori a quelli del produttore russo, non sono ancora troppo alti. Il design si distingue per il laconicismo e la semplicità scandinavi e decorerà qualsiasi interno. Le persone che acquistano i lavelli da questa azienda notano la loro durata, così come la resistenza al calore e il fatto che è possibile inserire piatti molto caldi e scaricare l’acqua calda, il che non influirà in alcun modo sulla qualità. Alcuni notano il prezzo elevato come uno svantaggio, ma tra i prodotti di questa azienda ci sono molte opzioni abbastanza economiche e di alta qualità..

  • Lavelli Ulgran. Un altro produttore nazionale che vende lavelli a prezzi più che abbordabili. Tuttavia, le recensioni sono per lo più negative, gli acquirenti notano una serie di gravi carenze: un mixer della stessa azienda può costare molte volte di più, fragilità, instabilità alle alte temperature, breve durata.

Guida d’installazione

Poiché un lavandino in pietra artificiale è per lo più un piacere costoso, probabilmente ci sono molti acquirenti che vogliono installarlo con le proprie mani. Bene, poiché un lavandino sopraelevato è una delle opzioni più popolari e facili da installare, vale la pena concentrarsi su di esso. L’installazione procede come segue:

  1. In un piedistallo preselezionato e già installato, è necessario determinare dove posizionare le viti. Per fare ciò, la distanza alla quale il lavandino sporgerà dalla parte anteriore viene sottratta dalla larghezza del mobile..
  2. Successivamente, le viti vengono avvitate direttamente nella parte superiore del comodino, ma non è necessario stringerle fino alla fine, quando si installa il lavandino, dovrebbero scattare nella sua base.
  3. Successivamente, viene inserito il lavandino e, se tutto è corretto, le viti entrano nei fori. Per fissare le viti, il lavello deve essere spinto contro il muro..
  4. Successivamente, è necessario verificare se il lavandino è fissato saldamente, se nulla è allentato. Se non è fissato saldamente, è necessario rimuoverlo e serrare leggermente le viti e così via finché il lavandino non scatta in posizione..
  5. Quando il lavandino è abbastanza stretto, il processo di installazione è completo..

9foto

Caratteristiche di cura

Uno dei grandi vantaggi dei lavelli in finta pietra è che sono molto facili da mantenere. Ma se è difficile sporcarsi seriamente e lavarsi facilmente, questo non significa che dovresti essere pigro in questa materia. Per mantenere un aspetto presentabile del lavello e della cucina nel suo insieme, devi solo seguire semplici regole una volta al giorno:

  1. Rimuovere il cibo avanzato dal lavandino.
  2. Introdurre una spugna per piatti separata o un panno morbido che verrà utilizzato per lavare il lavandino.
  3. Pulisci la superficie con questo panno e sapone o con il detergente più semplice.
  4. Quindi sciacquare con acqua tiepida.

8foto

Con questi semplici passaggi, il lavello rimarrà pulito e grazioso. E affinché mantenga il suo aspetto originale per molti anni e non si ricopra di macchie persistenti, puoi anche aggiungere settimanalmente a tali procedure quotidiane:

  1. Fare una soluzione di acqua e candeggina.
  2. Riempi il lavandino per circa 20 minuti.
  3. Quindi sciacquare con acqua tiepida.
  4. E asciugare.

7foto

Questo è tutto, tali azioni richiedono un tempo minimo, ma ti consentono di prolungare la vita del lavandino..

15 foto