Chiudiporta per mobili da cucina

I chiudiporta sono meccanismi speciali, la cui funzione è quella di prevenire l’impatto degli elementi mobili in movimento sul telaio principale della struttura. Ciò consente non solo di ridurre la probabilità di danni esterni, ma anche di prolungare significativamente la vita del set da cucina..

7foto

Principio operativo

I chiudiporta per mobili da cucina sono composti da un telaio speciale, una molla e un certo fluido che crea resistenza. I riempitivi di olio o silicone sono spesso usati come tali soluzioni..

Il processo del chiudiporta può essere descritto in diversi passaggi sequenziali:

  1. Il movimento delle porte o di altri elementi inizia con un certo impatto fisico, che spesso è una spinta..
  2. Durante questo processo, viene prodotta una certa pressione sul meccanismo di chiusura, che contribuisce al movimento del liquido nel manicotto della capsula..
  3. Successivamente, viene eseguita l’espansione di uno speciale elemento di regolazione, che porta a una diminuzione della velocità di movimento della porta o di un’altra struttura simile. Va notato che tali sistemi possono essere facilmente regolati modificando determinati parametri del prodotto stesso..

8foto

I chiudiporta a gas hanno un identico principio di azione, solo qui un certo volume di gas viene utilizzato come soluzione di controllo e il movimento rallenta solo quando viene raggiunta una certa distanza dal telaio.

Vantaggi e svantaggi

Prima di installare i chiudiporta nella tua cucina o altrove, dovresti studiare i loro principali parametri tecnici e comprendere il principio del loro lavoro. Va notato che ci sono diversi vantaggi piuttosto convincenti di tali sistemi:

  1. I chiudiporta prevengono danni ai mobili quando si chiude improvvisamente una porta, un armadio, ecc..
  2. Con questo meccanismo è possibile ottenere una chiusura completa, eliminando la necessità di un’ispezione visiva da parte di una persona..
  3. Malfunzionamenti più ravvicinati non influiscono in alcun modo sull’aspetto del mobile, poiché l’olio non fuoriesce e rimane all’interno del case.
  4. I sistemi sono abbastanza versatili, il che consente loro di essere installati per strutture di porte sia piccole che massicce..
  5. I chiudiporta sono abbastanza facili da installare e la loro durata è limitata solo dalla qualità dei materiali utilizzati per la loro fabbricazione..
  6. Sul mercato è possibile trovare molte varietà di tali sistemi che possono essere selezionati sia nella funzionalità che nel design per specifiche esigenze umane..

8foto

Ma sebbene i chiudiporta siano prodotti universali, presentano ancora alcuni svantaggi:

  1. L’installazione e la regolazione devono essere eseguite rigorosamente secondo le istruzioni del produttore, poiché la mancata osservanza può causare un rapido guasto del meccanismo.
  2. I chiudiporta non sempre si adattano armoniosamente all’interno, poiché hanno una struttura specifica.
  3. Le prestazioni dei prodotti a base di olio possono essere leggermente compromesse alle basse temperature, in quanto aumentano la viscosità di questa soluzione..

7foto

varietà

Tali design possono essere utilizzati con vari set di mobili, ma spesso le persone li usano per la cucina. I chiudiporta possono essere suddivisi in diversi sottotipi in base a determinati criteri:

  1. Secondo il principio di funzionamento, possono essere suddivisi in gas e petrolio. Una caratteristica distintiva di tali strutture è l’uso di un ambiente specifico, che consente di ottenere un movimento fluido del meccanismo.
  2. In base allo scopo previsto, i chiudiporta possono essere suddivisi in meccanismi per ante e cassetti. Differiscono principalmente nelle caratteristiche del design e nel principio di funzionamento..
  3. Con il metodo di installazione, le strutture possono essere suddivise in diverse categorie:
  • montaggio diretto su cerniere;
  • installazione sul corpo di mobili da cucina;
  • fissaggio tra le cerniere.

8foto

Facciamo autoassemblaggio

L’installazione di chiudiporta non è particolarmente difficile, ma richiede il rispetto delle raccomandazioni del produttore di un particolare prodotto. Pertanto, prima di procedere con tali operazioni, si consiglia di studiare la documentazione per questi prodotti. Il processo di installazione di tali strutture può essere descritto in diversi passaggi sequenziali:

  1. Prima di tutto, devi prendere o rimuovere una scatola di mobili specifica. È imperativo mettere questo elemento in modo tale da avere pieno accesso al luogo di fissazione del più vicino.
  2. Quindi viene fissata la parte di tenuta del meccanismo, che è leggermente più lunga degli altri elementi del corpo. Per il fissaggio vengono utilizzate cerniere speciali e viti autofilettanti, con le quali viene avvitato il telaio.
  3. In questa fase viene eseguita la marcatura del luogo della futura posizione del corpo più vicino. Per fare ciò, usa una matita normale, che segna i punti di attacco sulle porte..
  4. Successivamente, questa parte del più vicino viene avvitata al mobile con viti autofilettanti. Per semplificare questa operazione, molti specialisti pre-creano piccole fosse nelle posizioni degli elementi di fissaggio..

Impostazione del meccanismo

I chiudiporta sono relativamente semplici, ma consentono di regolare diversi parametri di base:

  • velocità di scorrimento;
  • velocità di chiusura della porta;
  • tenuta al telaio.

Tutte queste caratteristiche possono essere regolate tramite un’apposita vite, che deve essere presente direttamente sul corpo del chiudiporta. Per fare ciò, è sufficiente ruotarlo o svitarlo di alcuni giri. Allo stesso tempo, non cercare di eseguire tali operazioni alla massima velocità, poiché spesso è possibile ottenere un movimento ottimale ruotando la vite in una direzione o nell’altra per uno o due cerchi. Prima di eseguire tali operazioni, assicurarsi di consultare uno specialista o studiare attentamente le istruzioni.

Per prolungare la vita del chiudiporta, gli esperti consigliano di prendersene cura adeguatamente. Per fare ciò, è necessario seguire alcune semplici regole:

  1. In caso di cigolii, è indispensabile serrare tutte le viti di fissaggio sulle cerniere di ritegno..
  2. I raccordi e le guide vengono periodicamente puliti con acqua saponata e tovaglioli. Non è consigliabile utilizzare soda o altre miscele in cui è presente un composto granulare per tali scopi..
  3. Anche le cerniere sono periodicamente lubrificate.

Per prolungare il funzionamento di tali sistemi, non spingere deliberatamente le porte. Lascia che sia il design stesso a farlo, poiché altrimenti puoi interromperne la funzionalità, il che porterà alla sostituzione delle sue parti principali..

Produttori popolari

I chiudiporta sono elementi abbastanza comuni di un moderno set da cucina. Esistono oggi sul mercato alcune varietà di tali prodotti, tra cui si possono distinguere diversi produttori di alta qualità:

  1. L’azienda austriaca Blum produce uno dei prodotti di altissima qualità nel suo genere. Il costo di tali componenti può variare in un intervallo significativo, che dipende dallo scopo specifico del più vicino..
  2. Vauth Sagel. I prodotti tedeschi di questo tipo sono altamente affidabili e popolari, il che ha portato alla loro distribuzione in quasi tutto il mondo..

7foto

Esistono molti altri produttori di chiudiporta da cucina, che ti consentono di scegliere il miglior rapporto qualità-prezzo per risolvere problemi specifici. Se non sei sicuro di quali prodotti sia meglio dare la preferenza, affida la scelta a specialisti esperti..