Arredare le cucine con carta da parati e pietre decorative

Affinché la riparazione in cucina soddisfi a lungo i suoi proprietari con un aspetto piacevole, è necessario selezionare i giusti materiali di finitura. Se viene scelta la carta da parati per la decorazione della parete, è necessario prestare attenzione ai rivestimenti impermeabili..

Un’ottima opzione per decorare le pareti della cucina è la carta da parati duplex. Sono costituiti da più strati di carta e sono rivestiti con uno speciale composto che li rende resistenti allo sbiadimento e all’umidità. La carta da parati ha una diversa trama della superficie superiore non verniciata, che, dopo l’incollaggio, viene dipinta con vernice dispersa. La carta da parati duplex, a seconda della sua densità, resiste fino a 15 strati di vernice. Dopo la verniciatura, non perdono la loro traspirabilità. In termini di qualità, possono essere paragonati alla costosa carta da parati in vinile..

La decorazione murale solo con carta da parati non è più di moda oggi. È consuetudine combinarli con altri materiali. Molto spesso, le piastrelle di ceramica vengono scelte per l’area di lavoro. È pratico, ma non originale. Se vuoi rendere il design della tua cucina non solo pratico, ma anche alla moda, prova diverse combinazioni di pietra e carta da parati. Nella decorazione possono essere utilizzate lastre di minerali naturali e artificiali. La versione naturale è considerata più resistente e durevole e la pietra artificiale è più economica..

7foto

Vantaggi della finitura con pietra decorativa:

  • Le lastre di pietra sono molto resistenti a vari tipi di sollecitazioni meccaniche. Mantengono bene il colore e il motivo originali per un periodo piuttosto lungo, quindi possono essere utilizzati per stendere non solo un “grembiule da cucina”, ma anche aree vicino a telai di porte, prese e interruttori
  • La pietra si adatta facilmente a qualsiasi stile. Con esso, puoi creare assolutamente qualsiasi design: dal classico al più all’avanguardia..
  • Poiché la pietra decorativa non è un piacere economico, può essere combinata con carta da parati di qualsiasi trama..
  • Una pietra può diventare parte di una composizione su una carta da parati fotografica con una prospettiva – pavimentazione, finestra o arco del giardino – ci possono essere molte opzioni.
  • Una superficie ruvida sembra più vantaggiosa rispetto a una lucida. Può essere inserti a specchio, pannelli di plastica, piastrelle smaltate, ecc..
  • Le piastrelle decorative in pietra non sono né tossiche né pericolose per la salute, resistenti alla fiamma.
  • Il materiale non è suscettibile a grandi sbalzi di temperatura, il che consente di utilizzarlo nella zona vicino alla stufa, al radiatore e vicino alla finestra.
  • La pietra non è suscettibile alle infezioni da muffe e funghi.

Caratteristiche di finitura

  • Se l’area della cucina è piccola, non dovrebbero esserci troppe pietre nella decorazione. Questo riduce visivamente la stanza, la rende cupa e sembra un seminterrato. Anche in stanze grandi, è meglio usare piastrelle di pietra in frammenti – per concentrarsi sui dettagli o su una parete.
  • Tali piastrelle non devono essere incollate alle pareti divisorie del muro a secco: questo è un supporto troppo fragile per una tale finitura. Per un muro del genere, le piastrelle decorative in gesso che imitano la pietra sono adatte. Per progettazione, non sono in alcun modo inferiori a quelli reali e pesano molto meno.
  • Quando si decorano archi a tutto sesto, utilizzare anche piastrelle in gesso e cemento o lastre sottili..
  • Scegli la giusta illuminazione. Un colpo di luce diretto appiana le irregolarità del rilievo e i raggi di luce che illuminano la pietra dall’alto o dal basso, a causa del complesso gioco di ombre, possono darle volume aggiuntivo.
  • È possibile incollare piastrelle di gesso sotto una pietra sulla carta da parati solo in piccole aree – non più di 1-3 piastrelle. Se c’è una composizione su larga scala, è meglio appoggiarla sul muro..
  • Per rendere la composizione ordinata e avere un aspetto finito, quando si taglia la carta da parati, è necessario lasciare una leggera sovrapposizione sotto le piastrelle di pietra..

9foto

Stili e direzioni

Provenza

Qui saranno appropriate piastrelle di grandi dimensioni in colori chiari, imitando piastrelle di mattoni ed elementi in legno. Completa il design della cucina con mobili in ferro battuto e applique nello stesso stile.

Patchwork

In precedenza, questo era il nome della tecnologia di cucitura dai lembi. Una composizione in questa direzione può essere realizzata indipendentemente dalle piastrelle decorative. Per fare ciò, puoi ritirare i resti di varie collezioni nei negozi. A volte sono venduti a prezzi scontati, il che aiuterà a risparmiare sui materiali. La regola principale quando si crea una composizione in stile patchwork è che le piastrelle devono essere uguali per dimensioni e spessore. Per quanto riguarda la combinazione di colori, non ci sono regole chiare qui e c’è completa libertà di immaginazione..

Stile antico

È una pietra dall’effetto antico, che ricorda gli elementi degli antichi affreschi. Colori: pastello, tutte le sfumature del marmo abbinate all’oro, il colore del verde giovane. Queste possono essere piastrelle in pietra che imitano archi, cordoli di balconi e cornicioni. Ora sono apparse sul mercato carte da parati con motivi in ​​rilievo in stile antico: frammenti di antiche statue romane, vecchie strade strette con pavimenti acciottolati e persino monumenti pomposi come il Colosseo. Tali sfondi si sposano molto bene con le piastrelle di pietra, che, per così dire, sono una continuazione del motivo sulla carta da parati..

Barocco

Questo è lo stile dei palazzi e delle fontane, regno dell’oro e del cristallo, abbondanza di affreschi e stucchi. Il calco in pietra barocca è pieno di ornamenti floreali e complessi motivi decorati. Lastre di onice e marmo o imitazione sotto di esse saranno appropriate qui. Barocco: lusso appariscente, lo stile delle persone che non tollerano i mezzitoni.

stile giapponese

Questo è uno stile senza fronzoli. Massima semplicità e completa assenza di cose inutili. Sono riconosciuti solo materiali naturali: legno, bambù, argilla, carta di riso. Nessun lusso e pompa. Ciò significa che le piastrelle dovrebbero essere di toni calmi, che ricordano i materiali naturali nella trama..

In Giappone, i colori scuri non sono molto apprezzati negli interni. A favore di olive, caffè, latte. Colori caramello. Per la finitura, dovresti dare la preferenza alle piastrelle in questi colori. Il nero è usato come contrasto negli interni giapponesi. A differenza delle piastrelle chiare, puoi scegliere uno sfondo con geroglifici e tende o persiane per abbinare lo sfondo.

High Tech

Le caratteristiche di questo stile sono linee chiare corrette, specificità ed efficienza, una completa mancanza di ornamenti. Tutto, comprese le piastrelle, dovrebbe essere liscio, uniforme e brillante. Il marmo freddo o altro minerale con una struttura liscia in combinazione con carta da parati semplice sarà appropriato qui. I produttori di piastrelle decorative si sforzano di ripetere esattamente tutte le inclusioni e le venature delle pietre naturali..

Classicismo

Per questo stile, l’interno è caratterizzato da linee arrotondate, leggerezza, ariosità in tutto. La combinazione della struttura della pietra naturale con la carta da parati simile alla pelle sarà utile qui. Anche le carte da parati arazzo e le carte da parati che imitano i murales saranno appropriate. Le regole principali di questo stile sono la rigorosa simmetria, la praticità di ogni accessorio e la ricchezza della decorazione..

8foto