Angolo cottura per una piccola cucina

Un angolo cucina è un gruppo pranzo composto da un divanetto o panca e tavolo, eventualmente completato da qualche sedia in più. Un auricolare del genere non è solo comodo, ma anche accogliente. È in grado di creare un’atmosfera domestica unica in cucina, soprattutto quando l’intera famiglia si riunisce a un tavolo comune la sera..

Ma molti si negano tali mobili a causa delle dimensioni della cucina. Sì, nella maggior parte dei nostri appartamenti, specialmente nei “Krusciov”, le cucine sono inammissibilmente piccole. Ma c’è una via d’uscita: un angolo per una piccola cucina.

Spesso le persone pensano che i divani angolari occupino troppo spazio. Ma questo è fondamentalmente sbagliato. Anche un angolo cottura standard può ospitare più persone rispetto alle sedie e in un’area più piccola..

Inoltre, l’angolo cottura ha una serie di vantaggi che potresti non notare immediatamente..

  1. L’angolo cucina aiuta a utilizzare lo spazio in modo razionale e armonioso. Tali mobili in cucina creano immediatamente una zona pranzo, indipendentemente dalle dimensioni e dalla posizione. Inoltre, questo tipo di mobili consente di utilizzare lo spazio nell’angolo in modo più efficiente..
  2. Un divanetto può ospitare più persone in uno spazio limitato. È più comodo e compatto delle sedie..
  3. La maggior parte dei divani è dotata di ampi cassetti, estraibili o nascosti sotto le sedute ribaltabili. Puoi facilmente posizionare utensili da cucina, spazi vuoti e solo lattine vuote lì. Non è necessario riagganciare o montare un armadietto aggiuntivo, ingombrando lo spazio. Tutto ciò di cui hai bisogno è perfettamente nascosto sotto il sedile e sarà sempre a portata di mano.
  4. Se la tua cucina è piccola, probabilmente le stanze non sono le più ampie. In questo caso, un divano pieghevole trasformabile è un posto letto aggiuntivo, anche per la tua famiglia, anche per gli ospiti in visita..
  5. Alcuni modelli hanno ripiani aperti. Su di essi puoi posizionare non solo utensili utili, ma anche figurine decorative, che ti permetteranno di dare alla tua cucina un aspetto completamente unico.

Dimensioni (modifica)

  • Il più piccolo dei modelli esistenti ha una dimensione di 1010 x 1010 mm. Nella maggior parte dei casi, questi modelli sono dotati di un tavolino rotondo o quadrato e di una coppia di sgabelli..

  • I modelli leggermente più grandi di solito hanno un lato leggermente più lungo dell’altro. Si tratta di strutture di 850*1500 mm, 1000×1300 o 1100*1600 mm. Un tavolo da pranzo standard è perfetto per un divano del genere..

  • Non solo la lunghezza e la larghezza del sedile possono essere diverse, ma anche la sua profondità. Ci sono sedili con una profondità di 420, 430, 450, 460 e persino 500 mm. Puoi facilmente trovare un auricolare compatto e conveniente per te.

  • L’opzione più conveniente e più costosa sono i mobili su misura. Qui le dimensioni sono praticamente illimitate. Otterrai un angolo unico che si adatta perfettamente allo spazio della tua cucina.

Configurazioni.

Gli angoli più popolari sono morbidi. Ma ci sono anche cuffie con panca o panca al posto del divano. Alcune persone li trovano più pratici. I modelli con sedili rigidi possono essere forniti con cuscini, che li rendono non solo pratici, ma anche accoglienti.

La forma più comune di divani angolari è la lettera “G”. Quando si sceglie questa configurazione, prestare particolare attenzione a quale lato si trova la parte più lunga. Cambiare questo sarà molto probabilmente impossibile..

Il design lineare è buono se hai una nicchia in cui puoi inserire un divano. Ciò consentirà un uso razionale dello spazio e completerà perfettamente qualsiasi interno..

La maggior parte degli angoli della cucina non sono separabili, ma ce ne sono anche di modulari. Questi modelli sono facili da organizzare nell’ordine desiderato e possono essere utilizzati anche singolarmente. Sono mobili, a differenza dei modelli non pieghevoli più ingombranti..

Per le cucine più piccole esistono modelli senza schienale, con cuscini che si fissano direttamente alla parete tramite nastro adesivo o corrimano..

Posizione

Tutti i mobili della cucina devono essere posizionati in modo tale da non bloccare i corridoi e da non interferire con la tua libertà di movimento durante la cottura. Se lo spazio è molto ridotto, è consigliabile scegliere mobili con angoli arrotondati per evitare urti. La distanza ottimale dall’angolo ai mobili della cucina è considerata di 90-100 cm..

Inoltre, dovrebbe essere comodo alzarsi e sedersi al tavolo, soprattutto per il design dei mobili angolari. Tra il divano e il tavolo deve essere lasciato uno spazio adeguato..

La posizione dell’angolo lontano dal lavello e dai fornelli, in una determinata zona pranzo, e anche lontano dalle porte di apertura, inclusa la porta del frigorifero, è considerata riuscita. L’opzione più comoda è considerata posizionata vicino alla finestra o in una nicchia esistente in cucina..

Sistemi di stoccaggio

Nei produttori moderni, puoi trovare modelli dotati di contenitori profondi, cassetti, ripiani incorporati o persino un minibar. In un piccolo design di un divano ad angolo, un posto letto può essere nascosto.

  • La scatola nascosta sotto il sedile è più profonda. Può adattarsi facilmente non solo alle banche, ma anche agli elettrodomestici. Tuttavia, a causa della mancanza di partizioni e profondità, può essere problematico mantenere la pulizia in una scatola del genere..

  • . I cassetti sono più convenienti. Hai una panoramica completa di tutto ciò che è contenuto nella scatola e un facile accesso anche agli angoli più remoti. Tuttavia, è necessario spazio per estrarre il cassetto. Oppure potresti anche dover spostare il tavolo per ottenere l’oggetto di cui hai bisogno. Non è molto conveniente, vero??

  • I piccoli ripiani nell’angolo del divano sono facili da posizionare piccoli oggetti essenziali come posate o spezie.

  • . Se c’è spazio tra il divano e il muro, l’opzione migliore è riempirlo con sezioni estraibili del tipo “carico”.

  • Gli angoli della cucina per dormire hanno una varietà di design, dai letti pieghevoli estraibili ai design a libro. Per qualsiasi dimensione della cucina e qualsiasi interno.

Materiali (modifica)

Il divano da cucina è composto da scocca e rivestimento.

Il caso più semplice è il truciolato laminato. Un tale modello sarà economico, ma non di altissima qualità. Un’opzione leggermente più duratura proviene da una serie di conifere (il più delle volte dal pino). Entrambi i modelli sono convenienti e disponibili in una varietà di colori..

I modelli in MDF sono migliori di un ordine di grandezza, ma anche significativamente più costosi. Vengono anche in una varietà di colori..

I modelli più costosi sono realizzati in massello di faggio, betulla o quercia. Tali angoli, di regola, sono realizzati solo su ordinazione, lasciando il colore naturale dell’albero..

I divani in metallo originali sono estremamente rari, ma sembrano molto interessanti. È ideale per cucine hi-tech. I modelli fusi o forgiati sembrano insolitamente impressionanti e possono essere completati da morbidi cuscini. Idealmente, tutti i mobili in una cucina del genere dovrebbero essere realizzati in metallo e vetro..

Il rivestimento è spesso realizzato in similpelle. Questo è un materiale economico, senza pretese e abbastanza conveniente. (Alcuni produttori la chiamano anche ecopelle o biopelle). Non raccoglie polvere, è facile da pulire e non teme le macchie. Ma ci sono anche altri modelli: in microfibra, floccato, velour, felpa, jacquard, ciniglia e persino vera pelle. Se preferisci un divano in tessuto morbido, opta per i tessuti sintetici. Per le cucine dove sono probabili macchie, i tessuti naturali e altamente assorbenti non sono la scelta più intelligente. Va bene se il rivestimento è in pelle o deantine.

Alcuni negozi offrono di scegliere la tappezzeria per il modello che ti piace tra diverse opzioni offerte. È estremamente comodo e ti aiuterà ad adattare il tuo divano a qualsiasi interno. Se lo desideri, puoi cucire tende, tovaglie o altri accessori con lo stesso tessuto per creare un unico insieme in cucina..

Un’opzione interessante e molto popolare ora è che i cuscini siano posizionati sul sedile rigido dell’angolo. Puoi fare il fai-da-te con alcune fodere per cuscini extra e cambiare l’interno della cucina ogni volta che vuoi..

Sotto il rivestimento dei modelli morbidi, il poliuretano o la normale gommapiuma sono spesso nascosti. Quest’ultimo è più economico, ma perde molto in qualità. I modelli in schiuma si deteriorano più velocemente e mantengono la loro forma molto peggio..

È consuetudine dividere il riempitivo interno in sei gruppi per durezza:

  1. Altamente elastico.
  2. Maggiore morbidezza.
  3. Morbido.
  4. Durezza normale.
  5. Duro.
  6. Iper-rigido.

Come scegliere

  1. Prima di tutto, determina e misura il luogo in cui prevedi di mettere l’angolo.
  2. Decidi subito se vuoi un modello mancino o destrorso.
  3. Ricorda che braccioli e cuscini visivamente sembrano più ingombranti e “mangiano” lo spazio..
  4. Decidi in anticipo se hai bisogno di un letto supplementare. Se sì, scegli un divano trasformabile.
  5. Inizia non solo dalle dimensioni della tua cucina, ma anche dagli interni, dallo stile scelto nella stanza. Puoi giocare in contrasto, ma sembra più armonioso quando il gruppo da pranzo è progettato nello stesso stile del resto dei mobili della cucina.
  6. Se ti piace la varietà, scegli modelli con fodere sfoderabili, cuscini e cuffie modulari.