Sottigliezze dell’isolamento della soffitta in una casa con un tetto freddo

Sottigliezze dell'isolamento della soffitta in una casa con un tetto freddo

Lo spazio sotto la mansarda è una delle zone più energivore della casa. Isolare l’attico aiuterà non solo a mantenere il comfort in casa, ma anche a risparmiare energia che deve essere spesa per riscaldare lo spazio domestico. Questo processo aiuterà anche a prolungare significativamente la vita dell’intero edificio..

Peculiarità

L’isolamento di un attico in una casa con un tetto freddo è particolarmente necessario, poiché secondo le statistiche, la perdita di calore qui è di circa il 20%, che è quasi un quinto del budget di una famiglia media. Ciò è dovuto al fatto che, secondo le leggi della fisica, l’aria calda scorre sempre verso l’alto, il che significa che è semplicemente necessario l’isolamento termico di varie pareti, crepe e giunti, nonché delle superfici. Questo porta alla domanda su come implementare una tale idea..

Molto tempo fa, le persone hanno fatto del loro meglio per costare case private, che potrebbero resistere per cento anni. Vivere in loro era abbastanza comodo e il telaio, fatto di buon legno, veniva costantemente mantenuto asciutto. Molto spesso, i tetti di tali case erano realizzati a capanna e avevano un piccolo angolo di inclinazione. Ciò può essere spiegato dal fatto che nella stagione fredda la neve doveva essere tenuta sul tetto, poiché, stranamente, svolgeva la funzione di un isolamento naturale. Nella parte superiore è stata realizzata una finestra, che è stata chiusa per l’inverno, in modo che l’aria in soffitta svolgesse il ruolo di isolante termico.

Durante i mesi più caldi la finestra veniva leggermente aperta di notte per abbassare la temperatura in mansarda. Quando faceva caldo, le finestre erano chiuse e la temperatura dell’aria non aumentava, il che ha permesso di regolarla.

Sottigliezze di costruzione

Prima di iniziare a lavorare sulla preparazione dell’isolamento dello spazio sottotetto, è necessario capire esattamente come dovrebbe essere azionato per scegliere la giusta serie di azioni che consentiranno di mantenere il livello richiesto di umidità e temperatura.

Ci possono essere tre casi d’uso:

  • Mansarda non riscaldata. In questo caso, a causa dell’isolamento termico eseguito correttamente, la temperatura dovrebbe essere mantenuta nella regione di 5-50 gradi..

  • Mansarda calda. Questo tipo di ambiente può essere riscaldato grazie ai tubi di ventilazione degli alloggi. È attraverso di loro che l’aria calda entrerà in soffitta. In genere, tali stanze sono tipiche per edifici di più piani..
  • Mansarda riscaldata. In questo caso, l’attico sarà un normale spazio abitativo con riscaldamento. Per isolare una stanza del genere, sono necessari molto meno calore e impermeabilità. In questo caso, non è possibile utilizzare uno strato di barriera al vapore, ma allo stesso tempo è semplicemente necessario sigillare i giunti e gli spazi vuoti con alta qualità..

Quando si tratta di edilizia privata, la prima e la terza opzione saranno un’ottima soluzione..

Materiali (modifica)

Oggi sul mercato è possibile trovare un gran numero di materiali che i venditori posizionano come ottime soluzioni per isolare i sottotetti. Può essere difficile per un normale acquirente comprendere questo mare di opzioni e soluzioni..

Affinché la scelta sia il più corretta ed efficace possibile, è necessario tenere conto delle condizioni in cui verrà utilizzato tale materiale:

  1. È meglio dare la preferenza a prodotti resistenti all’umidità.
  2. Se è presente un cablaggio nella stanza, è meglio utilizzare materiali resistenti al fuoco per evitare incendi durante il cortocircuito.
  3. In nessun caso l’isolamento deve essere incrostato. In caso contrario, potrebbe portare alla perdita delle sue funzioni principali..
  4. Le sue proprietà dovrebbero essere mantenute nell’intervallo di temperatura da +25 a -35 gradi. Allo stesso tempo, in caso di gelate più intense, l’isolamento non dovrebbe congelarsi e, in caso di calore estremo, dovrebbe rilasciare nell’aria sostanze dannose per la salute e l’ambiente..

Prima di isolare il solaio è necessario considerare di che materiale sono fatti i solai. Se si utilizzano travi in ​​legno, è necessario utilizzare uno dei tre tipi di isolamento:

  • massa;
  • piastrellato;
  • Rotolo.

Se il pavimento è un’intera lastra di cemento, è meglio utilizzare una lastra densa o isolanti termici sfusi con una grande massa. Grazie al loro utilizzo è possibile realizzare massetti cementizi.

Se parliamo direttamente di materiali, vengono prodotti sotto forma di lastre o tappetini:

  • polistirolo;
  • penoplex;
  • lana minerale;
  • schiuma poliuretanica;
  • cannuccia;
  • penoizolo;
  • alga marina;
  • calcestruzzo espanso.

Se parliamo di opzioni di rollio, allora sono:

  • biancheria;
  • lana di vetro;
  • lana di roccia;
  • alga marina.

    Per quanto riguarda i materiali sfusi per l’isolamento del sottotetto, stiamo parlando di prodotti come:

    • scorie;
    • cannuccia;
    • argilla espansa;
    • canna;
    • eco-lana;
    • granuli di schiuma;
    • tyrsa di grano saraceno;
    • segatura.

    È meglio isolare i pavimenti con materiali ecocompatibili. Ad esempio, l’isolamento della ventilazione può essere realizzato con ecowool o materiale simile..

    Se parliamo di segatura, il loro principale vantaggio è un prezzo accessibile.. Allo stesso tempo, va notato che prima dell’uso, dovrebbero essere asciugati e trattati con un antisettico, o dovrebbe essere usata calce spenta, che dovrebbe essere miscelata con carburo prima. La segatura colpita dal fungo non dovrebbe mai essere usata.

    Un altro buon materiale naturale che può essere utilizzato nel processo descritto è canne. Ha poca conduttività termica. Solo piante mature possono essere utilizzate come isolante.

    Se parliamo di penoizolo, allora questo materiale è una schiuma leggermente modificata. Viene applicato sotto forma di schiuma che si indurisce per diversi giorni. Non è influenzato da fattori biologici, non teme l’umidità e non è soggetto a combustione. Allo stesso tempo, se parliamo delle sue carenze, quando lo si utilizza, è necessario utilizzare attrezzature speciali e avere determinate conoscenze.

    Argilla espansa – un altro materiale su cui vorrei concentrare la mia attenzione. È assolutamente ecologico e ignifugo. È vero, il suo svantaggio è la sua elevata conduttività termica. Affinché possa svolgere le sue funzioni qualitativamente, è necessario riempirlo con uno strato di circa 20 cm.

    Lana minerale – anche materiale abbastanza popolare con bassa conduttività termica. Più spesso venduti come tappetini o rotoli. Il suo principale svantaggio è il prezzo elevato. Ma recentemente, molti hanno fatto ricorso all’uso dell’ecowool, che non ha le peggiori caratteristiche, ma è molto più economico..

    In generale, si può notare che la scelta dell’isolamento dipende dalle preferenze personali del proprietario della casa, nonché da ogni specifica soffitta.

    Preparazione della superficie

    La prima azione che deve essere eseguita nell’ambito dei lavori preparatori è quella di pulire la soffitta da cose e detriti vari, perché in quasi il 90% dei casi la soffitta viene utilizzata come deposito per le cose. Se c’è già stato un tentativo di isolare l’attico, allora dovresti eliminare completamente tutte le tracce di questo processo.

    Dovresti anche eseguire l’isolamento idrico e termico dello spazio della soffitta..

    Se l’isolamento precedente rimane, è necessario verificare in che condizioni si trova, poiché alcune aree sono particolarmente suscettibili alla comparsa di marciume e funghi. Dovrebbero essere rimossi e trattati con agenti antimicotici..

    Successivamente, è necessario assicurarsi che non vi siano crepe o spazi vuoti nel pavimento in legno o nei soffitti del tetto, nei frontoni, nelle travi e in altri elementi. Se vengono trovati durante l’ispezione, devono essere eliminati applicando stucco o sostituendo elementi danneggiati.

    Se parliamo specificamente della pavimentazione, allora deve essere attentamente ispezionata per irregolarità.. Se sono presenti, devono essere eliminati. Successivamente, immergi le travi con un antisettico. Quindi devi raccogliere il rotolo del pavimento: le assi sono inchiodate alle travi dal lato della casa.

    Tecnologia di lavoro

    Dopo che i lavori preparatori sono stati completati, puoi procedere con l’isolamento dell’attico con le tue mani. La tecnologia, a seconda del tipo di isolamento selezionato, può differire.

    Posa lana minerale

    Se si desidera isolare i pavimenti con lana minerale, viene prima posato uno strato di barriera al vapore sul pavimento e sui travetti. Di norma, è possibile utilizzare un foglio, un polietilene o una membrana speciale per creare tale strato. Viene posato con una sovrapposizione e le giunture vengono unte con la colla, dopo di che vengono posati i rotoli di isolamento. Inoltre, la lana minerale viene posizionata tra le travi..

    Se guardi dal lato della cornice, il materiale viene posato orizzontalmente, posizionandolo su un lato, il che consente di creare una barriera alla penetrazione del vento. Se c’è un soffio della stanza, viene applicato un isolamento aggiuntivo a tutta questa struttura, che tende a far passare il vapore. Di norma, in questo caso è meglio utilizzare isospan. L’implementazione di un tale schema per creare una sorta di “torta” migliorerà significativamente le caratteristiche di isolamento termico di un attico non residenziale.

    Isolamento in schiuma

    Se la scelta è caduta sul polistirene, il suo utilizzo consentirà di ottenere un rivestimento di tipo isolante monolitico. Per cominciare, tale isolamento viene posato solo su una superficie piana, il che significa che tutte le irregolarità sul pavimento devono essere prima rimosse. Successivamente, sulla base viene posato uno strato di barriera al vapore..

    Ora le piastre isolanti sono sfalsate e le giunture sono ricoperte di schiuma di poliuretano. Quando si indurisce, è necessario realizzare una malta cementizia e un massetto. È importante sapere che lo strato di questa soluzione deve avere uno spessore di almeno 5 cm.Questa tecnologia è considerata abbastanza efficace..

    Segatura e paglia

    Se si decide di scegliere la segatura, anche questa non è l’opzione peggiore. Le case sono state isolate con questo vecchio metodo per più di una dozzina di anni..

    Innanzitutto, dovresti rimuovere tutti gli spazi vuoti esistenti con l’argilla. Successivamente, è necessario posizionare una piccola quantità di sabbia sul pavimento in modo che riempia gli eventuali spazi vuoti nel pavimento. Quindi la base viene cosparsa di una composizione di carburo e calce spenta, che eviterà la possibile comparsa di roditori..

    Successivamente, puoi aggiungere segatura. Lo spessore dello strato dovrebbe essere fino a 20 cm Poiché la segatura è un materiale combustibile, dovrebbero essere cosparsi di scorie. Questo sarà il passaggio finale poiché nessun materiale viene più posizionato sopra la segatura..

    Puoi anche isolare il piano attico con la paglia. Per questo, la base dell’attico è ricoperta da uno strato di argilla di circa 5 mm, dopo di che viene posata la paglia. Il suo spessore può variare da 20 a 45 cm. In questo caso, tutto dipenderà dal clima..

    Per prevenire la possibilità di roditori, come nei casi precedenti, dovrebbe essere utilizzata calce spenta con aggiunta di carburo. Ma si possono usare anche altre sostanze. Successivamente, sulla paglia viene applicato uno strato di argilla di 2 cm di spessore, che impedirà l’accensione dell’isolamento termico in una situazione di pericolo di incendio.

    Polistirene espanso

    È anche possibile coibentare il sottotetto con polistirolo espanso. Di solito è usato nelle vecchie case dove i pavimenti sono in legno. Trattiene bene il calore e non forma alcun carico sulle strutture portanti. Inoltre, il polistirene espanso è facile da tagliare e installare. Vale anche la pena notare che non assorbe affatto l’acqua ed è un materiale ecologico..

    Per isolare il luogo sotto il tetto e il pavimento utilizzare lastre di 12-14 cm di spessore. Sono posati in 2 strati. Il primo è fissato tra i ritardi e il secondo su di essi. Successivamente, l’intera struttura viene rinforzata con doghe, sulle quali viene quindi posata una barriera al vapore. Il tocco finale sarà il rivestimento in compensato o il rivestimento con fodera.

    Ma dovresti sapere che tale isolamento termico dovrebbe essere utilizzato in soffitta solo quando questa stanza avrà un focus tecnico o fungerà da ripostiglio..

    Se si decide di utilizzare l’attico in qualche altro modo, è meglio non utilizzare questo materiale perché non protegge dal rumore ed è poco resistente agli effetti di vari prodotti chimici. Inoltre, pochi tipi di polistirene espanso sono resistenti al fuoco..

    Ecowool

    Un’altra buona opzione per isolare una soffitta è usare l’ecowool. Questo tipo di isolamento viene installato utilizzando una soffiatrice. Il vantaggio di questo metodo è che non è necessario preparare la base.. Tuttavia, tale strato sarà omogeneo senza spazi vuoti..

    Lo spessore dell’ecowool dovrebbe essere di circa 25 cm affinché possa svolgere perfettamente le sue funzioni. Tuttavia, dovresti essere consapevole che durante il funzionamento, la quantità di isolamento diminuirà. Per questo motivo lo strato di ecowool deve essere aumentato di un quarto. Dopo aver applicato lo strato, dovrebbe apparire una cosiddetta crosta protettiva in 1-3 settimane, che sarà la prova del completamento del processo di isolamento.

    Isoliamo le comunicazioni

    Ma la questione non si limita all’isolamento del pavimento. Se non si suppone che si realizzi un attico, è imperativo isolare i condotti di ventilazione, così come tutti i tipi di tubi disponibili, poiché le comunicazioni ingegneristiche in soffitta richiedono l’isolamento senza fallo.

    Questo può essere fatto con lana minerale, semplicemente avvolgendola attorno ai tubi, quindi coprendoli con materiale di copertura e fissandoli con filo. Oppure puoi acquistare gusci già pronti per le comunicazioni, compresi gli imbuti, realizzati in schiuma di poliuretano, schiuma o altri materiali. Per ripararli, devi solo fare clic sul tubo e avvolgere con nastro isolante. A proposito, il prezzo di tali isolanti è basso..

    isoliamo il freddo sottotetto

    Questo metodo può essere utilizzato se l’accesso all’attico per qualche motivo è impossibile o estremamente limitato. Ha un certo svantaggio: l’altezza dei soffitti in un cottage estivo o in un altro edificio diventerà più piccola. L’isolamento termico in questo caso consiste negli stessi passaggi della creazione dell’isolamento termico. Ma dovrebbero essere eseguiti nell’ordine inverso: prima di tutto è necessario posare un film barriera al vapore, quindi un riscaldatore, che deve anche essere coperto con uno strato barriera al vapore.

    Il soffitto è isolato come segue:

    • Innanzitutto, la membrana viene fissata alla superficie con un adesivo sigillante.
    • Una cassa viene creata da assi di legno. Il passo dovrebbe essere di circa 0,5 m.
    • L’isolamento è inserito nello spazio interframe.
    • Quindi la membrana a tenuta di vapore viene fissata con la stessa colla..
    • Resta da aspettare che la colla si asciughi.

    Suggerimenti e trucchi

    Questo processo ha molte caratteristiche e sottigliezze, il che significa che dovrebbe essere eseguito immediatamente e in modo complesso:

    • Se parliamo di suggerimenti e trucchi, allora, prima di tutto, dovresti rispondere alla domanda: per quali scopi verrà utilizzata la mansarda della casa. Ciò consentirà di capire quale complesso di misure deve essere eseguito per l’isolamento di alta qualità dell’attico..
    • Un altro consiglio importante è è necessario studiare le revisioni dei materiali. Il fatto è che è impossibile provare tutti i materiali isolanti nella tua casa, ma è facile capire quale sia il più efficace, perché qualcuno isola la sua soffitta con penoizol o schiuma di poliuretano e qualcuno con penoplex. Grazie alle recensioni, puoi capire esattamente quale materiale deve essere utilizzato in casa..

    • Il prossimo punto importante è non dovresti risparmiare sui materiali di isolamento termico. Meglio spendere un po’ di più, ma imballare tutto ben stretto dall’interno della stanza in soffitta. Ciò ti consentirà di ottenere il massimo effetto dall’isolamento termico, che dovrebbe essere non solo interno, ma anche esterno..
    • Realizzazione dell’isolamento termico del sottotetto – questo è un business estremamente responsabile e richiede la massima concentrazione e comprensione dell’intera essenza delle azioni. Dopotutto, se l’isolamento termico non viene eseguito secondo la tecnologia, l’effetto da esso sarà estremamente ridotto. Per questo motivo, è necessario disporre della massima base teorica per affrontare questo compito in modo rapido e semplice..

    Per informazioni su come isolare un solaio sottotetto con lana minerale, guarda questo video.