Metodi e caratteristiche dell’isolamento del sottotetto

Ci sono molte persone che si sforzano di creare un attico di alta qualità e confortevole. Ma è impossibile realizzare questo compito senza un isolamento affidabile. E quindi, varie opzioni per i materiali isolanti, le peculiarità del loro utilizzo, dovrebbero ricevere un’attenzione particolare..

Peculiarità

Alla dacia e nella casa di campagna, cercano sempre di offrire il massimo comfort e convenienza. Pertanto, molto spesso, le stanze per la vita invernale sono attrezzate nel piano attico, che originariamente non era affatto destinato alla vita umana. E questo crea una serie di differenze rispetto a una normale casa di legno con una soffitta fredda..

A differenza di qualsiasi altro locale in una casa di legno privata, l’attico si riscalda molto in estate e si rinfresca in inverno. Non una singola stanza, anche con un’ampia superficie vetrata, ha un tale problema. La geometria delle pareti duplica i contorni esterni del tetto dell’attico con tutte le sue pendenze e quindi dovrai abbandonare l’uso di qualsiasi isolamento sfuso. E anche le opzioni di rollio morbido, soggette a rotolamento rapido, non sono adatte.. È molto importante utilizzare il materiale isolante più efficace in modo che uno strato relativamente sottile e leggero svolga il suo compito senza premere eccessivamente sulle travi e sulle pareti..

Nel caso di una stanza non riscaldata, ci sono ulteriori sfumature. Il pavimento ruvido è attaccato ai tronchi dal basso e dovrai essere d’accordo con questa circostanza – dopotutto, la superficie anteriore del pavimento sarà fissata sopra. Segue la barriera al vapore e, di fatto, il materiale isolante. Se posare l’impermeabilizzazione, anche gli esperti non possono finalmente arrivare a un consenso. Le assi del pavimento più sottili di 4 cm semplicemente non hanno senso, anche sotto le persone più magre e leggere si piegheranno.

Come scegliere l’isolamento?

C’è un’enorme varietà di riscaldatori sul mercato e, se non tutti sono adatti per proteggere le pareti dell’attico dall’interno, allora quasi tutti possono essere messi nella “torta” del pavimento. Ma è necessario tenere conto delle proprietà di una particolare sostanza e delle strutture create da essa, prima di tutto il livello di protezione termica.

La scelta dell’isolamento per l’attico è molto difficile e, se hai la minima difficoltà, dovresti consultare i professionisti. Tuttavia, date le note proprietà, i pro e i contro di ciascuna opzione, puoi prendere una decisione nella maggior parte dei casi e in modo indipendente.

Per molti decenni, sono stati ampiamente utilizzati per isolare varie strutture con schiuma.. In condizioni normali, questo componente:

  • non satura l’aria con sostanze tossiche;
  • esclude la contaminazione da microrganismi e la loro degradazione biologica;
  • svolge contemporaneamente la funzione di barriera al vapore nella stanza;
  • ha un peso molto contenuto;
  • differisce nel costo accessibile e serve tanto quanto gli edifici isolati.

Ma non si può non menzionare i punti deboli di tale protezione termica. Quindi, la bassa densità si trasforma in una resistenza meccanica insufficiente. Se la vernice nitro viene a contatto con la superficie della schiuma, collassa rapidamente. Questo materiale non è ventilato, il che può creare una serie di problemi in soffitta. E anche topi o altri roditori possono iniziare in esso; solo uno strato esterno affidabile aiuta a resistere alla loro invasione, ma appesantisce la struttura e la rende più spessa.

Un’ampia percentuale di persone utilizza la schiuma di poliuretano (PPU), che è migliore della schiuma convenzionale in diversi modi. Ma l’uso di questo isolamento sarà corretto solo se verranno abbandonati numerosi miti dannosi. L’esperienza del suo utilizzo in questa veste va avanti da più di mezzo secolo e durante tutto questo tempo i residenti di case con isolamento in poliuretano non hanno motivo di arrabbiarsi. Qualsiasi persona, a meno che non abbia una corporatura estremamente grande, camminerà con calma sul pavimento, isolata con PPU. La cosa principale è che le scarpe sono morbide e non hanno spilli appuntiti e altri elementi sporgenti..

Non confondere la schiuma di poliuretano, posata nelle “torte” dei rivestimenti per pavimenti, con la schiuma di poliuretano. La loro composizione chimica è vicina, ma è qui che finiscono le somiglianze. Quando il materiale rigido polimerizza, si formano celle chiuse, che consentono di ottenere un livello di isolamento termico straordinariamente elevato. Fornire lo stesso con materiali improvvisati o anche con altri prodotti di fabbrica non funzionerà.. Esistono però dei fattori per cui la schiuma poliuretanica non ha ancora sostituito (e non sostituirà mai) altri tipi di isolamento:

  • non deve essere posizionato dove può agire la luce ultravioletta;
  • è inaccettabile utilizzare anche le migliori varietà di schiuma poliuretanica a contatto con superfici molto calde o vicino a fiamme libere;
  • le perdite di calore promesse dai produttori si riferiscono a un prodotto ideale della più alta densità (e questo è molto difficile da creare);
  • nel tempo, l’efficacia della protezione termica dovuta alla sostituzione del bocchettone del gas con l’aria diminuisce;
  • è garantita la massima adesione, ma non per superfici assolutamente non preparate.

Per l’attico vengono spesso utilizzati altri riscaldatori. Se la schiuma di poliuretano è il risultato del progresso, il riscaldamento della segatura è stato praticato per molti secoli. Gli ovvi vantaggi di questo metodo sono la sua disponibilità per le persone, l’economicità del materiale e la capacità di controllare in modo indipendente la qualità dello strato finito..

Per migliorare la qualità del materiale, viene trattato con acido borico o una soluzione di solfato di rame, mescolato con calce, gesso e cemento. Quindi nessun animale dannoso inizierà all’interno e il rischio di incendio sarà escluso..

L’origine naturale dei riscaldatori a segatura ci consente di considerarli sicuri come il “progenitore” – il legno. È necessaria un’esposizione preliminare per 12 mesi e un’asciugatura completa del materiale. Se il cablaggio passa attraverso pareti, pavimenti o soffitti isolati, viene posizionato in gusci ignifughi. Il grosso problema è che anche la segatura ben lavorata si sbriciolerà nel tempo. Pertanto, non sono molto adatti per l’isolamento di pareti e altre superfici verticali..

L’uso della lana minerale per un attico residenziale è già attraente perché questo metodo di protezione termica riduce contemporaneamente la penetrazione di suoni estranei dall’esterno. Tale isolamento non brucia, non cambia la sua configurazione quando la temperatura cambia bruscamente. La lana minerale non tende a essere distrutta da sostanze caustiche, animali e batteri non la mangiano..

Quando l’isolamento entra in contatto con i metalli, non si verifica corrosione. È relativamente facile lavorare il materiale, ma se si forma della condensa, tutto cadrà nello strato isolante.

Ecowool compete anche con la lana minerale (basalto). È prodotto da scarti dell’industria della cellulosa e materie prime secondarie, quindi, in base alle caratteristiche ambientali, questo metodo di protezione termica è abbastanza accettabile. L’ecowool fresco mantiene bene il calore, ma dopo poco tempo la sua qualità si deteriora. Ciò è causato da assestamenti meccanici del materiale, pertanto si consiglia di posarlo in eccesso. La schiuma di polistirene estruso è completamente priva di tale inconveniente..

Nella stragrande maggioranza dei casi, è combinato con un rivestimento in cartongesso.. All’esterno, questo materiale è protetto applicando:

  • raccordo;
  • mattone;
  • profili in alluminio o acciaio;
  • piastrelle di ceramica posate a giunto.

Usa il polistirolo con cautela: può facilmente prendere fuoco a contatto con una fiamma libera o ad alte temperature. È consigliabile scegliere quelle opzioni che vengono elaborate in produzione con componenti speciali che sopprimono efficacemente l’accensione. Ma quando si utilizza penoplex, come promesso dal produttore, l’assorbimento d’acqua è escluso, garantendo il mantenimento di condizioni confortevoli nella stanza..

La resistenza e l’uniformità del rivestimento gli consentono di non sgretolarsi o collassare anche sotto forti sollecitazioni meccaniche. I costruttori possono dimenticare l’uso di maschere e guanti protettivi (impensabile quando si lavora con la stessa lana di vetro).

Tornando ancora dagli ultimi progressi tecnologici ai materiali tradizionali, non si può che parlare di isolamento in argilla espansa. Secondo la sua composizione, è rappresentato da granuli di forma ovale ottenuti da argilla cotta o sabbia di argilla espansa. A seconda della tecnologia di produzione, è possibile ottenere argilla espansa con una densità di 250-600 kg per 1 metro cubo. m. Mantiene perfettamente il calore e, inoltre, impedisce lo sviluppo di microrganismi, i roditori si depositano.

I tappetini cuciti a forma di U sono realizzati principalmente sulla base di lana di roccia. Ereditano le sue proprietà positive: zero rischio di incendio, resistenza alle sostanze nocive, eccellente ritenzione del calore e resistenza al calore intenso. A causa dell’adattamento al tipo di superficie, questo materiale in rotolo è perfettamente combinato con le tegole. Anche la lana di vetro non è in grado di trattenere la stessa quantità di aria per unità di volume dei tappetini trapuntati. La sua affidabilità è dimostrata dall’uso almeno costante nelle centrali nucleari..

Continuando la recensione, non si può non menzionare i diversi tipi di isolamento in lamina. Molto spesso, in pratica, puoi incontrare polietilene espanso: questo rivestimento autoadesivo aiuterà a proteggere i camini, i camini e i tubi di ventilazione in soffitta dalla dispersione di calore. La lana minerale è talvolta combinata con un foglio, è anche progettata per isolare canali da fumo e tetti.

Se un tale guscio viene utilizzato per il polistirene espanso (necessariamente a doppia faccia), sarà in grado di resistere al riscaldamento fino a 170 gradi. Principalmente è progettato per ridurre la perdita di calore nei pavimenti caldi..

        Un altro tipo di isolamento in lamina è il penofol. Può facilmente fermare la perdita di calore attraverso pavimenti, pareti e tetti. L’isolamento riflettente funziona efficacemente solo quando lo spazio libero è riservato e devono essere presenti almeno cinque strati d’aria. Ma dovresti stare attento a usare polynor. Questo materiale essenzialmente non differisce dalla schiuma di poliuretano, sebbene alcuni produttori affermino che corrisponda alla qualità delle opzioni di pellicola..

        Le sue proprietà di barriera al vapore e impermeabilità sono nulle.. Va tenuto presente che i suoi pannelli non devono muoversi sotto il proprio peso o sotto l’influenza di altri fattori, pertanto la protezione termica dovrà essere installata con molta attenzione.

        Se torniamo ai materiali rivestiti con lamina, è difficile passare per l’isolamento in lamina. Permette di lasciare all’interno il 95% del calore, non si gela d’inverno e non tende ad asciugarsi d’estate. Se l’installazione viene eseguita correttamente, la durata del materiale è molto lunga..

        La selezione dell’isolamento per piastrelle metalliche ha le sue caratteristiche. Per risolvere questo problema, sono ampiamente utilizzati:

        • lana minerale;
        • polistirolo;
        • lana di vetro.

        Si consiglia di lavorare solo al momento della costruzione del tetto. Dopotutto, devi riempire e attaccare il materiale dall’interno. Un’alternativa ai tre mezzi elencati è un pannello isolante, è anche un pannello di fibra morbida. Questo rivestimento fornirà un isolamento acustico affidabile (oltre alla funzione principale). L’aria rappresenta fino a 4/5 del volume totale di protezione termica.

        Come calcolare?

        Avendo scelto questo o quel materiale, è necessario calcolare lo spessore dello strato di isolamento termico. Gli standard per tale calcolo sono definiti in SNiP 23-02-2003. Il valore più piccolo della resistenza termica, stabilito per un’area specifica, viene ridotto del valore della resistenza termica del materiale. Puoi calcolarlo prendendo il coefficiente dalla tabella e lo spessore richiesto. Quando le pareti sono formate da diversi materiali, il tipo di isolamento termico dovrebbe essere calcolato sommando i loro indicatori.

        I modi

        L’isolamento senza cuciture prevede l’uso di materiali spruzzati. Molto spesso, in questa tecnica viene utilizzata la schiuma di poliuretano. È necessario combattere la comparsa di umidità. Spruzzare schiuma di poliuretano vicino a fiamme libere o fonti di calore può essere pericoloso per la vita! Questi svantaggi sono compensati dalla resistenza agli agenti chimici, al freddo estremo e alle sollecitazioni meccaniche. L’isolamento combinato del sottotetto può essere eseguito utilizzando sia materiali a spruzzo che in lamiera e rotoli.

        Il doppio isolamento aggiuntivo è una sorta di isolamento combinato, viene utilizzato se è necessario rafforzare la protezione contro la perdita di calore. Quindi il rivestimento esistente si trasforma in una base, dopo di che viene lasciata una fessura di ventilazione, quindi viene posizionata una membrana, un materiale isolante. Poi arriva il turno di nuove opzioni per la barriera al vapore e il rivestimento. In alternativa, puoi realizzare un pavimento con pellicola calda sotto la guaina..

        È importante verificare che la “torta” del tetto non abbia ponti freddi e altre deviazioni dalla norma.

        Come isolare?

        Per l’isolamento esterno dell’attico (rafforzando la protezione termica del suo tetto), è possibile utilizzare solo materiali densi con design a soletta. La maggior parte dei maestri consiglia di utilizzare penoplex in questo caso, poiché si manifesta molto bene in questa qualità. Inchiodando una tavola pari alla larghezza dell’isolante alle travi, puoi evitare che scivoli verso il basso. Le lastre devono essere disposte secondo uno schema a scacchiera. Le barre vengono utilizzate per creare la tornitura, il loro spessore non può essere inferiore a 4 cm.

        I riparatori esperti hanno da tempo sviluppato la tecnologia per isolare la soffitta dall’interno e la seguono rigorosamente. Per coprire la parte superiore dell’isolamento dall’umidità, è necessario aggirare tutte le travi di legno e attaccare un film speciale usando una cucitrice o delle lamelle dirette verticalmente. È posato a strati con una sovrapposizione, il fissaggio è realizzato con nastro speciale. Quindi viene creata una cassa, che è composta da binari larghi 80-100 mm imbottiti sulle travi parallele l’una all’altra.

        Durante il lavoro, si consiglia di monitorare se le travi non si abbassano sotto carico e se la superficie è piatta. Le deformazioni vengono rilevate durante i controlli con un livello di edificio e, se lo sono, è necessario prendere un aereo. Quando la cassa è pronta, puoi isolarla con le tue mani mettendo delle stuoie di basalto all’interno. La larghezza del singolo tappetino dovrebbe corrispondere allo spazio tra le travi e lo spessore alla loro larghezza. Se il materassino è molto spesso, l’isolamento termico è disposto in più strati..

        Segue il turno della barriera al vapore del soffitto: è fornita da film plastici, glassine o materiale di copertura. Quando si attaccano tali materiali alle travi, viene applicata la colla o le lamelle vengono riempite con incrementi di 0,4-0,5 m.

          Si consiglia di incollare ogni cucitura del film con nastro adesivo. Dove il clima è molto freddo sarà opportuno inserire una barriera al vapore nelle fughe dell’isolante stesso. Quando tutti questi lavori sono completati, è il turno dell’installazione di pannelli decorativi, che diventano la decorazione della parete frontale..

          A volte la cassa viene trascurata. In tali casi, va avvitato alle barre stesse o al profilo in acciaio riempito dall’interno sulle travi:

          • compensato;
          • raccordo;
          • cartongesso;
          • altro materiale selezionato.

          Nei casi in cui le pareti dell’attico sono allo stesso tempo parti del suo tetto, non è necessario isolarle in modo particolare. La differenza tra l’isolamento delle pareti e il lavoro sul soffitto è la necessità di realizzare sempre una cassa. Lo schema di protezione termica della sovrapposizione del pavimento forma un’intera “torta”: nella parte inferiore c’è una barriera al vapore, sopra c’è un riscaldatore. In questo caso, non funzionerà senza impermeabilizzazione, c’è un isolamento sopra di esso, che occupa lo spazio tra le travi. Il fissaggio di pannelli truciolari o di alta qualità completa il lavoro.

          È necessario per proteggere il sottotetto dalla dispersione di calore, anche quando viene utilizzato solo durante i mesi più caldi. Poiché anche le strutture più affidabili possono fallire, è necessario occuparsi della selezione del materiale impermeabile. Quindi improvvisamente i frammenti che perdono del tetto cesseranno di essere un serio pericolo per la casa e le proprietà al suo interno. Non meno significativa circostanza è la resistenza al fuoco, soprattutto per i caloriferi nei solai riscaldati e in prossimità dei camini. Secondo gli esperti, la migliore soluzione per una mansarda calda è la lana di vetro..

          La plasticità gli consente di giacere negli spazi tra le travi, senza lasciare la minima area libera. Di conseguenza, i rivoli di aria fredda non si precipiteranno, privando gli abitanti della casa di un tanto meritato calore. Nella zona centrale della Federazione Russa, i materiali di ovatta devono essere posati con uno strato di 15 cm e le regole di costruzione nei climi freddi richiedono che questo valore venga raddoppiato. Qualsiasi tipo di “cotone” secondo l’ordine non ufficiale sviluppato tra gli sviluppatori dovrebbe essere installato solo insieme a una barriera al vapore.

          Il primo passo nel lavoro è stringere la membrana impermeabilizzante, che è fissata alle travi con doghe. Lo strappo dei film stirati e dei materiali di copertura è di almeno 30 mm; eventuali grinze e pieghe sulla membrana sono inaccettabili. Una menzione speciale dovrebbe essere fatta per l’installazione dell’isolamento termico per il frontone nell’attico mansardato. È desiderabile produrlo non all’interno, ma all’esterno. Con l’isolamento interno, il punto di rugiada verrà spostato nello spazio interno e l’intero significato del lavoro sarà perso: il muro si congelerà più profondamente e più forte di prima.

          La preparazione delle pareti dei timpani inizia passo dopo passo con la loro pulizia da polvere e sporco, quindi la base deve essere innescata. Uno speciale primer migliorerà l’adesione dell’adesivo alla superficie. Gli esperti consigliano di applicarlo in un paio di strati..

          È impossibile fare a meno di un controreticolo in qualsiasi attico residenziale: se i costruttori iniziano a dire che è possibile rifiutarlo, questo parla immediatamente negativamente della loro professionalità. Sia nei frontoni che nella parte principale del sottotetto, è necessario isolare le finestre, i loro punti di battuta con le pareti.

          Ogni proprietario di casa dovrebbe conoscere le caratteristiche di questo lavoro, perché così tanti artisti violano la sequenza di azioni e ottengono un cattivo risultato..

          Nelle pendenze (superiore e inferiore) c’è pochissimo spazio per la posa del materiale di isolamento termico. Si consiglia di ordinare finestre che scendano in profondità nel tetto. Molti esperti considerano la lana di roccia e altri riscaldatori con il più alto livello di protezione termica la soluzione migliore.. Indipendentemente dalla scelta specifica, è necessario installare l’impermeabilizzazione.

          Un’altra area problematica al secondo piano sono gli angoli. Agli angoli obliqui è fissato l’isolante termico, avendogli dato la forma necessaria in anticipo. A lavoro ultimato, la superficie da coibentare viene accuratamente controllata al fine di rilevare tempestivamente la comparsa di fessurazioni. Se vengono rilevati, una striscia di isolamento, più larga di 10 mm rispetto al difetto rilevato, dovrebbe essere posizionata nel sito del problema. L’isolamento termico tra il primo piano e il sottotetto con materiali sfusi significa riempire lo spazio libero tra le travi o le travi con esse fino alla sommità. Un film è installato sopra, attaccato agli elementi strutturali.

          Le istruzioni per un efficace isolamento dell’attico consentono al proprietario della casa di montare tutti i materiali e le strutture necessari. Puoi lavorare all’aperto solo con tempo caldo e senza nuvole, perché la minima umidità che penetra sugli elementi del tetto e sulle parti della “torta” può portare a conseguenze spiacevoli. Se vengono scelti i materiali in rotolo, ha senso aspettare l’estate e iniziare le riparazioni. È molto scomodo e poco pratico montarli dal basso, il numero di errori inevitabilmente cresce.

          È categoricamente inaccettabile coprire le fessure dell’isolamento con schiuma di poliuretano, per questo è necessario utilizzare solo lo stesso materiale.

          Isolamento termico di strutture complesse

          L’isolamento termico di un tetto mansardato ha le sue caratteristiche. Il legno al 100% deve essere impregnato di speciali antisettici e ritardanti di fiamma. Ogni dettaglio posto sul lato strada deve essere lavorato solo con mescole per uso esterno. Ma queste miscele non sono adatte per impregnare il legno all’interno: se le usi, puoi combattere il cattivo odore per molti anni.. Lo spazio sotto il tetto deve essere dotato di fessure di ventilazione in modo che l’umidità non ristagni.

          In molti casi, l’impermeabilizzazione sotto i tetti rotti viene posata senza allungarsi fino a quando non è uniforme, ma al contrario, lasciandola cedere di 30-50 mm. La scelta tra tali approcci è una questione di professionisti che sanno quando fornirà il flusso d’acqua e quando no..

          Quando lavori in modo indipendente, devi fare tutto nel solito modo e non provare a inventare schemi originali. Prestare attenzione per garantire che tutti i materiali isolanti siano posati correttamente su più piani contemporaneamente..

          Errori frequenti

          Anche i costruttori qualificati non sono assicurati al 100% contro gli errori e se un determinato team ha solo recensioni positive, è comunque necessario monitorare attentamente il suo lavoro. Se, tuttavia, sono stati commessi errori, molto presto appariranno segni caratteristici di isolamento improprio dell’attico e il primo nemico di qualsiasi proprietario di casa è la condensa. È inaccettabile interrompere la linea di barriera al vapore su tutta la superficie esterna del sottotetto e ogni sezione dell’interfaccia dei suoi frammenti deve essere incollata con nastro adesivo. L’errore grossolano quando appare la condensa è sigillare tutte le crepe.

          Se lo fai, smetterà di gocciolare e inizierà a riversarsi in flussi a tutti gli effetti. È inutile affrontare il problema della fuoriuscita del tetto e dell’accumulo di liquidi, bloccando il percorso dell’acqua.

          È necessario chiedere aiuto ai professionisti e non solo consultare, ma chiamarli per ispezionare la soffitta, preferibilmente con una termocamera in mano. Se un tubo di ritorno dell’impianto di riscaldamento viene posato in un sottotetto non riscaldato, isolare e creare impermeabilizzazione, è necessaria una barriera al vapore allo stesso modo di uno spazio riscaldato.

          Consigli utili

          Il riscaldamento è un problema complesso. È ingenuo cercare di risolverlo semplicemente scegliendo gli isolatori “miracolosi” promessi dalla pubblicità. Anche se le loro proprietà sono reali, non sarà possibile eliminare gli svantaggi delle soluzioni ingegneristiche e dei materiali strutturali. Fin dai primi minuti di progettazione e costruzione, devi pensare a come fornire calore e comfort: solo allora otterrai il miglior risultato. In assenza di esperienza e conoscenza, è più corretto ordinare i servizi dei maestri, selezioneranno i materiali ottimali e in poche ore daranno vita alla tua idea.

          Bene, per coloro che hanno comunque deciso di isolare l’attico da soli, una serie di consigli e suggerimenti presentati nel prossimo video aiuterà.