Come scegliere un portello della soffitta?

Come scegliere un portello della soffitta?

Lo spazio mansardato è un elemento comodo e necessario di qualsiasi casa privata. È un luogo eccellente per riporre strumenti di lavoro, vari materiali da costruzione e per la casa, cibo per la conservazione a lungo termine, nonché uno spazio per organizzare un accogliente soggiorno..

Se c’è una soffitta, allora deve esserci un portello della soffitta. La sua costruzione è una questione che richiede investimenti e una certa conoscenza..

Peculiarità

Il design di un portello per soffitta deve essere affidabile, semplice e sicuro da usare. Quando si installa un portello, è importante tenere conto di una serie di importanti sfumature: pendenza del tetto, posizione di soffitti e travi, giunti delle lastre di cemento del soffitto.

È meglio installare il portello all’interno dello spazio abitativo.. È più economico e più sicuro, poiché questa opzione non richiede la costruzione di una grande scala capitale, che può essere utilizzata da persone non autorizzate quando si tenta di entrare nel territorio della casa dal lato della strada. È anche un elemento di sicurezza, perché il portello di servizio svolge anche il ruolo di portello antincendio..

Il portello della soffitta dovrebbe fornire una barriera al vapore per gli alloggi (la proprietà di proteggere gli elementi strutturali della casa e del tetto dall’umidità e prevenire la condensa, sotto forma di vapore acqueo all’interno dell’isolamento) e la protezione della zona giorno dalla penetrazione di roditori, grossi insetti e altri abitanti delle soffitte. Anche la scala che porta dalla mansarda dovrebbe andare nello spazio libero del soggiorno di casa, senza bloccare il passaggio all’interno.

Se l’attico non è riscaldato, l’isolamento termico sembra essere una questione completamente utile. Separatamente, è necessario designare le funzioni antincendio: la capacità di prevenire la diffusione di fuoco e fumo dai piani inferiori della casa in caso di incendio. E infine, l’ultimo dettaglio importante a cui prestare attenzione è il design dell’esterno..

Visualizzazioni

I portelli della soffitta si differenziano per il materiale di fabbricazione e per il tipo di apertura (superiore e inferiore). I principali materiali utilizzati nella fabbricazione dei portelli sono il legno e il metallo. I portelli metallici sono affidabili e durevoli, ma richiedono un isolamento termico aggiuntivo e sono abbastanza pesanti, il che li rende potenzialmente più traumatici quando vengono aperti o chiusi..

Legno – leggero, buona ritenzione di calore e attraente da un punto di vista estetico. Inoltre, i portelli in legno sono più facili da produrre..

Pertanto, è preferibile utilizzare un albero..

Quando si pianifica il design del portello, anche la scelta del tipo di scala assume un ruolo importante..

Le scale sono dei seguenti tipi:

  • Allegata – questi sono i più semplici ed economici;
  • retrattile le scale sono piegate come una fisarmonica;

  • pieghevole – presentato sotto forma di libro;
  • telescopico – sono i più compatti ed ergonomici, i loro elementi strutturali tendono a ripiegarsi l’uno nell’altro (come una “scala a pioli”).

In preparazione per l’installazione e il montaggio degli elementi del portello della soffitta si tenga presente che il peso della scala deve essere sostenuto dalla porta del solaio. Altrimenti, è pieno di guasti e lesioni. Inoltre, una scala da soffitta di alta qualità dovrebbe essere dotata di un dispositivo di inquadratura che funge da supporto aggiuntivo, riducendo la probabilità di cadute accidentali e lesioni gravi. Il tettuccio scorrevole può essere facilmente montato su una superficie in cartongesso..

Le scale pieghevoli da soffitta sono composte da più elementi o sezioni. Una volta piegata, la scala sembra un’unità compatta integrata nella porta del portello. Le scale devono essere dotate di cuscinetti o rientranze antiscivolo, progettati per garantire la sicurezza durante l’uso. È meglio scegliere un portello per soffitta sollevabile isolato a filo.

Per un’uscita sul soffitto, l’opzione fredda non funzionerà, poiché si perderà molto calore.

Materiali e strumenti

Un tombino attico è costituito da due parti principali: una scatola (scatola) e una porta (coperchio). L’elemento portante principale è la scatola. È realizzato con i tipi di legno più resistenti: quercia, betulla, larice, pioppo tremolo.

Quando crei una scatola da solo, il modo più semplice è usare una trave di legno. Lavorare con lui non richiede un alto livello di abilità dell’esecutore e l’uso di strumenti complessi. Ma anche per la fabbricazione del telaio, sono adatte tavole con una dimensione di 25-30 mm. È questo spessore che può essere considerato ottimale per garantire la resistenza richiesta.

La dimensione standard della scatola è 120×60 cm. Disponibile in design quadrato. In generale, la scelta delle forme e delle dimensioni geometriche viene effettuata in base alle preferenze individuali dei proprietari della casa..

La scatola è composta da quattro parti, fissate insieme ad un angolo di 90 gradi con colla per legno, viti o chiodi autofilettanti.

Alcuni esperti consigliano di fare una tacca nella parte superiore della trave per adattare la copertura, mentre altri indicano l’opportunità di installare schede di supporto aggiuntive.

La scelta spetta al contraente.

Norme simili si applicano alla fabbricazione della porta. Il modello più semplice della struttura di copertura del boccaporto è un telaio, rivestito con assi e costituito da una barra con una sezione di 20×40 mm, con un materiale termoisolante situato all’interno. La copertura assemblata è rinforzata con una traversa, e poi rivestito con compensato o fibra di legno sul retro. Un film barriera al vapore con polistirene espanso può essere utilizzato come riscaldatore o lana minerale.

Inoltre, è possibile installare una maniglia per porta e un dispositivo di chiusura. Il coperchio è fissato alla scatola tramite le più comuni cerniere e viti autofilettanti, e alla giunzione tra porta e scatola viene incollato del materiale di tenuta in gomma su tutto il perimetro.

L’elenco degli strumenti di base necessari include quanto segue:

  • rottame;
  • mazza;
  • perforatore;
  • trapano elettrico;
  • smerigliatrice angolare (smerigliatrice);

  • set di cacciaviti;
  • seghetto per legno;
  • strumenti di misura (righello da costruzione, metro a nastro).

Come farlo da soli?

Qualsiasi lavoro di costruzione inizia con disegni e misurazioni accurate. Il passaggio successivo consiste nel selezionare il sito di installazione. Le regole per la posizione del portello della soffitta nelle strutture in legno e cemento sono diverse.

In una casa di legno, viene praticata un’apertura tra le travi, in una casa di cemento – all’incrocio delle lastre.

La disposizione di un’apertura in una casa di cemento è più difficile e in più fasi:

  • Innanzitutto, viene disegnato un diagramma sul pavimento, nel punto in cui dovrebbe essere posizionato il portello (è importante tenere conto che la dimensione dell’apertura deve superare le dimensioni del portello di una distanza di almeno 5 cm ).
  • I fori passanti vengono praticati negli angoli di un quadrato o un rettangolo delineato con un punzone.
  • Successivamente, una smerigliatrice angolare fa fette lungo il perimetro segnato.

  • Quindi, a una distanza di 15-20 cm l’uno dall’altro, vengono praticati fori aggiuntivi nei punti di taglio.
  • A colpi di mazza, cemento e armatura vengono rimossi con la pulizia obbligatoria delle superfici irregolari e la perforazione nella parte finale dell’apertura dei fori tecnologici (per fissare la scatola).
  • Il processo di installazione del portello della soffitta inizia con l’installazione e il fissaggio della scatola. Il fissaggio viene effettuato con ancoraggi drop-in. In una casa in legno l’uso di tasselli è facoltativo, invece si possono usare viti o chiodi grandi.

  • Dopo aver installato la scatola, vengono installate le cerniere della porta. Di tutti i tipi noti, quando si installano porte pesanti e massicce, vengono utilizzate cerniere aeree dritte: queste sono le più affidabili ed economiche di tutte. Il processo di installazione è lo stesso delle porte convenzionali. La scelta del lato di fissaggio della cerniera è privata..
  • La fase finale è la più semplice: è l’installazione del coperchio del portello, che viene eseguita utilizzando viti autofilettanti.

Una menzione particolare merita la necessità di posare materiali barriera al vapore. Questo tipo di lavoro è necessario se l’attico non è riscaldato. Questo è molto importante, poiché se la differenza di temperatura tra la zona giorno e quella sottotetto supera i 5 gradi, tutta l’umidità contenuta nell’aria calda e esplosa cadrà sotto forma di condensa, accumulandosi sulle pareti interne dei locali interni e materiali isolanti. oltretutto, l’uso di riscaldatori e isolatori di vapore contribuisce ad aumentare le proprietà di isolamento acustico della stanza.

Come materiale barriera al vapore, vengono utilizzati film convenzionali in polietilene o polipropilene. Dopo la posa, il materiale viene fissato (con strisce o “sede” sulla colla) su entrambi i lati del corpo del chiusino – inferiore e superiore.

I materiali di isolamento termico più comuni sono la lana minerale e il polistirene espanso..

La lana minerale è costituita da fibre ottenute a seguito di lavorazioni profonde di rocce fuse e rifiuti metallurgici. È un isolante di alta qualità con buone proprietà di isolamento termico..

Inoltre, un vantaggio molto importante è la sua resistenza al fuoco. La lana minerale non brucia, poiché è composta da leghe non combustibili. Roditori, funghi e insetti non iniziano in esso. Le sue fibre non sono soggette a deformazione, nel tempo non diminuisce di volume. La lana minerale non accumula umidità, il grado di assorbimento non supera lo 0,5%. È caratterizzato da buone proprietà fonoassorbenti, non provoca distruzione chimica dei metalli (corrosione).

La lana minerale è trasportabile ed ecologica, ha una lunga durata.

Il polistirene espanso o lana minerale viene sempre posato sopra la pellicola barriera al vapore (anche su entrambi i lati). Nel processo di lavoro con materiali isolanti, è necessario utilizzare respiratori per evitare l’ingestione delle più piccole particelle di materiale nel tratto respiratorio.. La sovrapposizione dovrebbe essere con isolamento. Durante l’apertura del portello, anche l’aria calda non dovrebbe uscire.

Le “rifiniture” comprendono l’installazione degli allestimenti, ovvero:

  • maniglie;
  • meccanismo di chiusura (scrocchi, scrocchi, catenacci, serrature, scrocco);
  • dispositivo di guida (idraulico, dotato di cilindri idraulici o contrappeso), progettato per l’apertura e la chiusura agevole e agevole della porta del portello e dell’ingresso.

Questa finitura deve essere di alta qualità. In alternativa le maniglie delle porte possono essere sostituite con un sistema di apertura a fune. È molto comodo da usare per le persone con disabilità, così come per i bambini e le donne. La fune deve essere fissata saldamente con l’anello a muro, assicurandosi che la porta del portello sia in una posizione fissa.

Suggerimenti e trucchi

La costruzione di una botola per soffitta, in linea di principio, non è un tipo di lavoro di costruzione difficile. Ma per risparmiare tempo e fatica, oltre che per le persone lontane dal mondo delle costruzioni, è più opportuno acquistare prodotti finiti, affidando la qualità dell’assemblaggio a professionisti.

L’installazione di portelli finiti non richiede alcuna abilità speciale. Inoltre, i prodotti di fabbrica sono più precisi nelle parti di montaggio e negli elementi strutturali e sono anche più attraenti (rispetto a molti campioni fatti in casa).

Gli esperti consigliano di attenersi alle seguenti raccomandazioni:

  • la garanzia del produttore tutela da spese impreviste;
  • tra tutte le varietà di legno disponibili, il larice ha le migliori caratteristiche di resistenza;
  • quando si costruisce la copertura del portello della soffitta, è più conveniente utilizzare i resti del materiale rimasto dalla segatura dell’apertura, il che aiuterà a risparmiare denaro;
  • nel processo di scelta del sito di installazione dell’apertura, è importante contare in modo che in futuro, quando si sale al piano di sopra, non sbattere la testa sugli elementi interni del tetto;

  • quando si lavora in una stanza di cemento, l’apertura deve essere rinforzata con angoli metallici;
  • il trattamento delle strutture in legno con un antisettico (agente anti-decomposizione) aumenta la durata del portello della soffitta;
  • se il portello della soffitta funge da portello antincendio, è più opportuno posizionare le cerniere sul lato posteriore in modo che il coperchio si apra verso l’alto;

  • i portelli antincendio, di regola, sono realizzati in metallo ad alta resistenza, a cui sono imposti determinati requisiti. Si può utilizzare anche il legno, ma con il successivo trattamento superficiale obbligatorio con vernici ignifughe (biopirene e antisettici);
  • una botola da soffitta ignifuga, che ha un azionamento elettrico, deve avere un numero minimo di fessure e tutte quelle esistenti devono essere riempite con materiali refrattari.

Puoi scoprire come realizzare un portello della soffitta con le tue mani guardando il video qui sotto..