Caratteristiche delle visiere per condizionatori d’aria

Acquistando un condizionatore d’aria, una persona pensa al proprio comfort. Immagina come si godrà la fresca atmosfera interna in una calda giornata estiva. Non sarà tormentato dal soffocamento e dall’aria calda densa. Qui ci sono solo poche persone che pensavano che una tale unità avesse bisogno di protezione individuale. Naturalmente, nei pensieri di persone estremamente parsimoniose, sono sorte domande sulla sicurezza dell’unità esterna, ma non appena il dispositivo acquistato è apparso davanti ai loro occhi, tali pensieri sono scomparsi..

In linea di principio, questo è comprensibile, non ha senso rubare l’unità esterna del condizionatore d’aria. Ogni sistema split è progettato per una marca specifica di condizionatore d’aria. E rimuovere il blocco in realtà non è così facile. E se i vandali tentano di attaccarlo, è molto probabile che falliranno. Ma se ci pensate, le unità esterne non sono solo minacciate da piccoli sporchi scherzi. Banali ghiaccioli che si accumulano sui bordi dei tetti delle case, dopo essere stati strappati, possono causare danni irreparabili al sistema diviso.

Che cos’è e perché siamo necessari?

La maggior parte delle persone è sicura che un sistema split o un blocco compressore sia originariamente progettato per l’installazione dall’esterno dell’edificio. Di conseguenza, il corpo è realizzato in metallo resistente, la cui superficie è rivestita con composti speciali che proteggono il riempimento interno dell’apparato da vari cataclismi. In linea di principio, questo giudizio è corretto, ma tale protezione non aiuta in tutte le situazioni..

I fenomeni atmosferici rappresentano un enorme pericolo per i sistemi split esterni dei condizionatori d’aria.. Anche la scatola metallica del blocco compressore può perforare un grande ghiacciolo che vola dall’alto verso il basso. I residenti di nuovi edifici non sono preoccupati per questo, le cui società di gestione in inverno inviano regolarmente i lavoratori ad abbattere i ghiaccioli in crescita, cosa che non si può dire delle vecchie case.

In tali situazioni, il case, in linea di principio, può resistere, ma i tubi di comunicazione non possono resistere agli effetti del ghiaccio accumulato.

Dovremo eseguire lavori di restauro, oltre a riempire il condizionatore d’aria con refrigerante. Sfortunatamente, tali riparazioni spesso comportano una quantità molto elevata.. Inoltre, si propone di familiarizzare con le cause comuni di danni all’unità esterna del condizionatore d’aria..

  • Rami spezzati che cadono dagli alberi che crescono vicino alla casa.
  • Cadono oggetti massicci dai piani superiori. Molto spesso ciò accade per caso, nella maggior parte dei casi durante la riparazione delle aperture delle finestre..
  • Svolgimento scorretto delle funzioni proprie della società di gestione. In questo caso, la domanda riguarda la riparazione del tetto. Spesso i lavoratori negligenti, invece di abbassare con cura i fogli di metallo o di ardesia sostituiti, li gettano a terra. Durante il volo, una superficie variabile del tetto può causare danni irreparabili a qualsiasi cosa che sporga oltre le pareti degli appartamenti..
  • Ghiaccioli che si raccolgono ai bordi del tetto.

Le persone che vivono al 1 ° piano installano spesso condizionatori d’aria split appena sopra il livello del suolo. Da un lato, è conveniente per l’installazione. Ma con l’operazione successiva, possono sorgere molte difficoltà. Prima di tutto, questi sono vandali che possono invadere la proprietà di altre persone..

La seconda sfumatura è bambini curiosi. Durante il funzionamento del climatizzatore, all’interno del sistema split, ruota una ventola.

I bambini, per loro stessa ignoranza, possono infilare un ramoscello o un filo all’interno del blocco attraverso i fori esistenti. Di conseguenza, le pale del ventilatore vengono fermate. Il motore, non capendo quale sia il motivo dello spegnimento del sistema, aumenta la potenza per riavviarsi. Se in questo momento la ventola non si muove, il motore si esaurirà semplicemente. In questo caso, anche l’alimentazione potrebbe interrompersi, causando danni allo scambiatore di calore. Di conseguenza, l’intero sistema di condizionamento dell’aria sarà danneggiato..

Per proteggere l’unità esterna di un condizionatore installato dal 2° piano in su è preferibile utilizzare apposite visiere. Possono essere acquistati presso il punto vendita di impianti di condizionamento o ordinati presso un’officina, fornendo agli specialisti le dimensioni necessarie. Naturalmente, questa protezione richiederà un investimento in contanti. Tuttavia, rispetto al condizionatore stesso, l’importo speso sembrerà trascurabile..

La cosa più interessante è che anche i maestri coinvolti nell’installazione di impianti di condizionamento hanno opinioni diverse sulla necessità di installare visiere. Alcuni richiedono l’installazione di visiere protettive per i sistemi split, mentre altri sostengono che la loro installazione non è affatto necessaria..

Allo stesso tempo, chiedono informazioni sulle carenze delle strutture protettive.

Assicurano che lo sporco si accumuli sotto la visiera, compromettendo il funzionamento del sistema split. Inoltre, se la striscia protettiva è installata in modo errato, esiste un’alta probabilità che la potenza del flusso d’aria che entra nello scambiatore di calore venga notevolmente ridotta. Ebbene, la cosa più spiacevole per gli artigiani è la difficoltà di sostituire e riparare l’unità esterna del condizionatore.

Cosa sono?

Quando una persona sente la parola “visiera”, rappresenta una struttura senza pretese situata sopra l’ingresso della scala di un edificio residenziale o di altri edifici. La visiera utilizzata come protezione dell’unità esterna del condizionatore praticamente non differisce nelle caratteristiche. In entrambi i casi, la funzione principale è quella di proteggere.

Il design delle tettoie progettate per coprire le unità esterne dei condizionatori è una lamiera fissata su angoli in acciaio. Chi ha esperienza con il metallo e la saldatura può realizzare la propria visiera. Se la conoscenza della saldatura e del taglio delle lamiere è solo teorica, si consiglia di acquistare un prodotto finito o ordinarlo in un’officina.

Se non vuoi pagare una grande somma, puoi andare nei garage più vicini, dove ci sono maestri autodidatti. Faranno le misurazioni da soli, prepareranno il disegno, taglieranno la base metallica, la copriranno con le miscele necessarie e poi effettueranno l’installazione. La protezione antivandalo è un progetto più complesso. In questo caso, la solita visiera non sarà sufficiente.. È necessario nascondere completamente il condizionatore split in un blocco di acciaio. Le sue pareti laterali dovrebbero essere reticolari e saldate alla base..

Nelle zone dove la situazione criminale lascia molto a desiderare, i proprietari di condizionatori installano scatole metalliche in cui è nascosto il sistema split. I fori di ventilazione sono realizzati sui lati della struttura protettiva. Tale scatola viene posizionata sopra l’unità di condensazione e fissata con speciali chiavistelli, completata da un lucchetto.. La versione classica della protezione antivandalo è una costruzione di aste metalliche. Ma poiché il sistema split ha comunque delle lacune, una visiera standard è installata sulla parte superiore del decoro.

Per quanto riguarda l’assetto della visiera.

Sicuramente tutti ricordano il rumore che accompagna il colpo delle gocce di pioggia sul metallo. Per alcuni, questo suono si calma, mentre per altri infastidisce.. L’opzione ideale è incollare la superficie della visiera con la gomma.. Questo materiale è il migliore per assorbire tali rumori. Come analogo, puoi usare nastro isolante o feltro per tetti. È preferibile utilizzare colla ai silicati per fissare questi materiali. Prima di applicare la massa di colla su una superficie metallica, deve essere sgrassata con alcool o acquaragia.

Per materiale

Il materiale principale utilizzato per realizzare pensiline in metallo, – Cink Steel. Ha un alto livello di resistenza e affidabilità. Come un analogo dell’acciaio zincato, puoi usare il cartone ondulato. Una buona soluzione sarebbero le visiere in policarbonato. Questo materiale è in grado di ridurre il rumore che si verifica quando colpiscono le gocce di pioggia, ma non sarà in grado di sopportare un carico pesante. Alcuni proprietari di impianti di condizionamento hanno installato pensiline in vetro triplex sopra le unità esterne. Questa variazione di design risulta essere molto efficace..

Per l’installazione della struttura vengono utilizzati angoli metallici in grado di sopportare le massime sollecitazioni meccaniche. Sono avvitati al muro con tasselli, e alla base della visiera con viti autofilettanti. In alcuni modelli di visiere, la base è saldata agli angoli, il che aumenta la resistenza della struttura. Per la realizzazione dei classici sistemi di protezione antivandalo vengono utilizzate aste metalliche con uno spessore massimo di 8 mm.

A misura

Non esiste un chiaro standard di dimensione per le visiere protettive dei sistemi split.. Le dimensioni della struttura dipendono dalla lunghezza e dalla larghezza dell’unità esterna. L’opzione migliore è la dimensione 1000×550 mm. In questo caso l’altezza dei supporti è di 25 cm con un’inclinazione di almeno 70 gradi. Per piccoli impianti split è preferibile installare pensiline con dimensioni 900×550 mm. In questo caso, l’altezza dei supporti non deve superare i 25-30 cm.

Ma il grado di inclinazione cambia in una direzione più ampia di quella della prima opzione presentata.

Come installare?

Può sembrare che l’installazione di una visiera protettiva per un sistema di aria condizionata split per esterni non sia difficile. Ma non è così. La superficie delle visiere, nonostante il peso minimo, ha la proprietà di deriva, che solo un professionista può gestire. Con raffiche di vento medie, la base della visiera può fuoriuscire dalle mani di un dilettante, a causa della quale il maestro stesso potrebbe ferirsi.

Per chi abita al 1° piano, sarà necessario rifornirsi di una scaletta e dell’aiuto di un amico, parente o vicino di casa. Due forze di lavoro o quattro mani ti permetteranno non solo di installare correttamente la visiera. In tali condizioni sarà possibile fornire protezione antivandalo. L’unica cosa con cui sarà difficile lavorare è l’accuratezza della marcatura per gli elementi di fissaggio.. E quando si avvitano le viti autofilettanti, è necessario che una seconda persona tenga la struttura. In questo modo sarà possibile mantenere l’uniformità della protezione installata.

E ora si propone di familiarizzare con la sequenza di azioni per l’installazione di visiere protettive per sistemi split.

  • È necessario fare il markup.
  • Usando un perforatore, i fori vengono realizzati secondo la marcatura preparata. I punti di ancoraggio devono essere della stessa profondità dei tirafondi. Per la massima resistenza, si consigliano ancoraggi con un diametro di 10 mm..
  • Gli ancoraggi vengono inseriti nei fori preparati. Inoltre, la struttura protettiva è dotata di fori per la filettatura degli elementi di fissaggio. Quindi i dadi sono serrati.

Affinché la struttura della visiera sia tenuta il più saldamente possibile, devono essere utilizzati almeno 6 punti di attacco. Altrimenti, in caso di forti raffiche di vento, c’è un’alta probabilità che la visiera venga strappata e voli via in una direzione sconosciuta..