Piastrelle in stile marocchino: opzioni di design

Le piastrelle in stile marocchino sono un accento luminoso all’interno che può trasformare qualsiasi stanza, riempiendola di calore e allegria. Il rivestimento in questo stile si distingue per un pittoresco colore succoso e l’interno con una tale piastrella è ricordato per la sua insolita e suggerisce che l’estetica orientale non è estranea ai proprietari della casa..

Le principali caratteristiche dello stile

Il Marocco è un caratteristico paese orientale. Certo, uno stato con una storia molto antica deve semplicemente avere il suo stile. Lo stile marocchino appartiene al gruppo etnico, si caratterizza per l’uso di oggetti antichi all’interno e l’esclusione di elementi decorativi moderni. Forse questo è sia un vantaggio che uno svantaggio di questa direzione..

Quando si decora una casa in un tale stile, può essere difficile scegliere mobili, decidere il design di finestre, pareti e soffitti, perché in tutto ciò che serve per aderire all’unità. In primo luogo in un tale interno c’è il lusso dell’Oriente, e solo dopo – funzionalità e praticità..

La combinazione di colori degli interni marocchini non conosce confini. Qui puoi tranquillamente combinare tonalità calde con toni freddi, alternare motivi fantasiosi con linee rette e rigorose, utilizzare vari materiali: vetro, legno, pelle, ceramica.

È la ceramica il segno distintivo di questo stile. È implementato con maggior successo nei rivestimenti piastrellati.. Nello stile marocchino, le piastrelle non sono solo appropriate, sono quasi l’attributo principale della decorazione dello spazio.. Allo stesso tempo, si abbina bene ad altri materiali di rivestimento, inclusa la carta da parati..

Questo stile è caratterizzato dall’utilizzo di piccole piastrelle di 4×4, 3×3 e 2×2 cm.

È lei il suo tratto distintivo e riconoscibile in tutto il mondo. Il rivestimento ha necessariamente una decorazione strutturata con tutti i tipi di ornamenti orientali ed è disposto con motivi caratteristici.

Le piastrelle in questo stile sono utilizzate per rivestire pareti, pavimenti, soffitti, sia interi che in frammenti..

Il rivestimento in ceramica in stile marocchino è chiamato zullage o zelidge, come dicono gli europei. Questi sono piccoli elementi sotto forma di quadrati, rombi, stelle, rettangoli. I veri artigiani realizzano a mano vere piastrelle marocchine, applicando alla fine uno speciale smalto brillante. Da tali frammenti, puoi creare un ornamento a mosaico davvero unico, scegliendo elementi di vari colori, forme e dimensioni.. Non ci sono canoni all’interno dello stile stesso, ognuno può creare decorazioni a propria discrezione.

Un po’ di storia

Lo stile marocchino ha incorporato tutto il sapore dell’Oriente. Un tale interno è combinato con l’aroma di spezie orientali, vero caffè e tabacco aspro. Un ruolo importante in questo stile è giocato dalle piastrelle, che stupiscono per la loro unicità, l’aspetto unico e l’estetica sorprendente. Sin dai tempi antichi, le sale delle ricche case d’Oriente erano allestite con tale materiale, quindi queste tendenze furono adottate dagli aristocratici europei..

Veri intenditori di arte orientale piastrellati con tali piastrelle non solo i bagni, ma anche altre stanze, indipendentemente dal loro scopo..

E oggi, lavorando con tali ceramiche, gli artigiani sono guidati da antiche tecnologie di produzione. È interessante notare che i primi creatori di piastrelle hanno studiato questa difficile attività fino a 8 anni, imparando a combinare correttamente gli elementi del mosaico e dipingendo a mano. Il lavoro è stato lungo e impegnativo, quindi la piastrella è stata molto apprezzata e considerata esclusiva. Solo le persone molto ricche potevano permetterselo..

In passato, le piastrelle marocchine venivano prodotte esclusivamente in pezzi singoli, poiché erano dipinte a mano e semplicemente non esistevano analoghi. Per la creazione sono state utilizzate argilla speciale e smalto naturale colorato. Gli artigiani realizzavano piastrelle di tutti i tipi di forme e dimensioni su richiesta di clienti facoltosi.

La creazione di piastrelle marocchine consisteva in diverse fasi.

  1. Prima di iniziare il lavoro, il maestro ha realizzato diversi pezzi di argilla.
  2. Successivamente, ha applicato loro varie sfumature e colori sotto forma di ornamenti bizzarri..
  3. Quindi la piastrella è stata ricoperta di smalto e è stata lasciata per un po ‘per fissare lo strato superiore..
  4. Alla fine, al prodotto è stata data la forma desiderata, tagliando le parti in eccesso.

Le piastrelle finite sono state disposte sul pavimento e sulle pareti secondo uno schema precedentemente inventato. Il materiale è stato fissato alla superficie mediante malta d’argilla.

Oggi sul mercato ci sono sia piastrelle artigianali che moderne opzioni industriali. Le moderne piastrelle marocchine combinano non solo forme, trame e sfumature, ma anche vari intrecci etnici: il patrimonio culturale degli antenati africani, arabi e berberi. Anche gli europei hanno svolto un ruolo importante nella comprensione moderna di questo stile. Essendosi innamorati di questa direzione interiore luminosa e satura, hanno apportato una certa moderazione e concisione..

Varietà di colori

Lo stile marocchino è caratterizzato dall’uso di colori non standard che non possono essere visti in altre direzioni di design. Questo stile è caratterizzato da una miscela di tonalità calde e fredde, che è completata da macchie blu oltremare e smeraldo. Allo stesso tempo, sia il rosso intenso che il nero profondo possono diventare accenti..

La regola di base è creare un gioco di colori unico che richieda azione e attività.. Le piastrelle in questo stile conferiscono agli interni un carattere impulsivo, tipico dei paesi orientali..

Di norma, viene presa come base una tavolozza neutra: bianco, marrone, tutte le sfumature di giallo, bronzo, terra d’ombra. Per i punti di accento vengono utilizzati toni brillanti di blu e smeraldo, oltre a viola, viola, scarlatto e nero..

È interessante notare che con un tale tripudio di colori, la percezione visiva non è mai sovraccaricata. L’interno non stanca l’occhio, ma crea semplicemente l’impressione di uno spazio positivo e piacevole con colori intensi. Oggi, le più popolari sono le collezioni portoghesi o spagnole..

Idee di design

Le piastrelle in stile marocchino sono una delle più riconoscibili nelle arti decorative. Motivi floreali, motivi pretenziosi, astrazioni irreali, quasi cosmiche, ornamenti colorati, forme geometriche: tutto ciò crea un certo stato d’animo e tono per questa direzione orientale nel campo dell’interior design.

Strutture a mosaico di piccole dimensioni portano l’effetto della prospettiva all’interno e la combinazione di geometria rigorosa e ornamenti decorati è un’opzione vincente per decorare un appartamento che necessita di un’espansione visiva dei locali..

Per non sovraccaricare lo spazio, puoi utilizzare piastrelle dal design esotico e come imitazione di un “paradiso”, evidenziando zone separate.

Cucina

Di norma, in cucina, le piastrelle in questo stile sono piastrellate sul pavimento e sul grembiule dell’area di lavoro.. Il requisito principale per il materiale è che deve avere resistenza all’usura e resistenza.. Non usare colori troppo chiari nella decorazione, sono poco pratici. Le piastrelle marocchine di colore nero e blu intenso sembrano insolite e interessanti all’interno della cucina, dai cui elementi creano un mosaico con l’aggiunta di frammenti di luce.

Questo design sembra particolarmente buono nell’area di lavoro sopra la stufa..

Bagno

In bagno, questo materiale è idealmente combinato con grandi specchi. In tali stanze vengono spesso posate tessere quadrate molto piccole, creando un tipico motivo a mosaico orientale dai singoli frammenti. Buoni posti per usare una piastrella del genere nel bagno sono le aree vicino al lavandino, sulla parete di fronte alla porta d’ingresso, sul pavimento, attorno al perimetro.

All’interno del bagno in stile marocchino, un arco è un attributo importante. Gli spazi ad arco sono resi a forma di ferro di cavallo, appuntiti, stretti o, al contrario, larghi. Puoi creare un arco visivo in un bagno privo di spazio libero piastrellando le piastrelle in modo appropriato.

Camera da letto e soggiorno

Il pavimento piastrellato in una camera da letto o in un soggiorno non è la soluzione più popolare; questo rende un tale design ancora più insolito. Nelle stanze, frammenti del muro possono essere decorati con piastrelle marocchine, suddividendo lo spazio in zone. Ad esempio, puoi separare l’area salotto dalla zona pranzo..

Inoltre, a volte le piastrelle marocchine vengono utilizzate per affrontare un balcone o una loggia..

Per sapere come vengono realizzate le piastrelle in Marocco, guarda il video qui sotto..