Decorare la loggia con le tue mani

Sicuramente non tutti sanno qual è la differenza tra un balcone e una loggia. Un balcone è una struttura che si estende oltre il muro e di solito si trova sulla facciata di un edificio. Ha tre lati rivolti verso l’esterno e un guardrail. La loggia ha un lato aperto, e gli altri tre sono chiusi e sono dettagli della stanza.

Il quadrato di un appartamento con balcone viene moltiplicato per un fattore 0,3 e aggiunto al quadrato totale dell’appartamento. Nel caso di una loggia, questo coefficiente è già 0,5. È necessario tenere conto di questo punto importante, soprattutto ora che il prezzo al metro quadrato di un appartamento cresce ogni anno..

Il balcone è più difficile da migliorare sotto molti aspetti, questo vale per i vetri, l’isolamento termico e la decorazione. Pertanto, finire la loggia con le tue mani richiederà meno sforzo da parte dei proprietari dell’appartamento..

Finitura

Perché dovremmo trasformare la loggia? Durante il giorno guardiamo o entriamo in questa stanza più di una volta e osserviamo una vista noiosa e trascurata – un’esperienza non molto piacevole. Un’altra cosa è una loggia rinnovata e rifinita che si adatta al design generale dell’appartamento o della stanza adiacente. Può esserci un angolo serra, un luogo di solitudine per un amante del caffè, per uno scolaro con un libro, per una mamma con una rivista di moda tra le mani. Anche il capofamiglia esaminerà l’idillio familiare.

Vedi sotto per ulteriori dettagli.

Per decorare la loggia all’interno, è necessario prepararsi sia finanziariamente che teoricamente e padroneggiare almeno un minimo di conoscenza prima di iniziare il lavoro. Quando si decorano le pareti interne, è necessario prendere in considerazione diversi parametri:

  1. quello che vogliamo nel risultato finale
  2. sarà isolato o rimarrà freddo?
  3. costi finanziari (a volte viene prima)

Se hai identificato correttamente il design futuro e selezionato materiale di alta qualità e preferibilmente poco costoso, dopo aver terminato la loggia diventerà un luogo accogliente e permanente per familiari e ospiti..

Materiali (modifica)

La fodera è il materiale più popolare per i lavori interni. Trattasi di una tavola in legno di varie essenze con profilo scanalato a spina, spessore 1,5 cm, larghezza 9 cm.Altre misure e tipologie di rivestimento possono essere realizzate su ordinazione (eurolining, fortino sotto tronco).Il rivestimento ha buone qualità lavorative e aspetto. Il materiale ecologico con bassa conducibilità termica è adatto per molti tipi di lavori e finiture.

Ma va notato anche gli svantaggi:

  1. è obbligatorio applicare composti protettivi
  2. puoi lavorare solo con balconi vetrati, umidità e sbalzi di temperatura danneggiano il materiale
  3. potrebbe bruciare al sole
  4. non economico

C’è anche un rivestimento in plastica – raccordo. Sostituisce con successo il legno sia nella decorazione interna che esterna. Il rivestimento può essere di diversi colori e sfumature, la decorazione con il suo utilizzo non dipende dalla vetratura della loggia, non sbiadisce al sole. Il suo costo è inferiore al rivestimento in legno.

Pannelli in PVC

Il lavoro di finitura con questi pannelli è facile come con i rivestimenti. Le unità larghe (25-30 cm) coprono l’area di lavoro più velocemente. Sono durevoli, resistenti alle influenze esterne, quindi sono adatti sia per logge calde che fredde. I colori e le sfumature sono diversi, il costo è basso, adatto a qualsiasi opzione.

Pannelli MDF

Si tratta di tavole realizzate con fibre di legno compresse, ricoperte da un film in PVC nel colore del legno. Sono durevoli, buoni isolanti termici e acustici, esteticamente gradevoli, facili da installare e poco costosi. Ma hanno una bassa resistenza meccanica, instabilità all’umidità. La loggia dovrebbe essere vetrata e coibentata.

Cartongesso

L’uso del muro a secco accelera notevolmente tutti i lavori a causa delle grandi dimensioni dei fogli. Se la loggia è vetrata e isolata, questo materiale aiuterà a rifinire i locali in modo rapido ed efficiente. I fogli di finitura possono richiedere pittura, tappezzeria, intonaco decorativo. Di solito usano cartongesso resistente all’umidità. Spessore lamiera GKL – 9,5 mm o 12 mm.

Intonaco decorativo

Decorare con il suo utilizzo realizza idee interessanti, dona effetti insolitamente luminosi..

È possibile utilizzare tre diversi intonaci decorativi per ottenere l’effetto desiderato:

  1. Strutturale
  2. strutturato
  3. veneziano

Tutti sono venduti già pronti, ma se lo desideri, puoi preparare tu stesso le composizioni. Soffermiamoci sull’intonaco trasparente “alla veneziana”. Si tratta di un impasto con farina di marmo, una massa viscosa apparentemente trasparente in contenitori da 7-25 kg. Si applica su superfici perfettamente piane in più strati, può essere colorato in qualsiasi colore. La tecnologia applicativa non è complicata, ma piuttosto voluminosa, consente di ottenere l’effetto di un rivestimento in marmo di un’ampia varietà di superfici e sfumature. Tale intonaco è impermeabile, ecologico, inodore, resistente all’usura, può asciugarsi rapidamente.

Se vengono selezionati il ​​materiale e il design generale, il lavoro può iniziare. Assumeremo che la vetratura sia già stata eseguita, ma è auspicabile che i vetri e le finestre con doppi vetri vengano rimossi dai telai delle finestre per evitare problemi. I lavori di finitura del pavimento vengono eseguiti dopo il completamento dei lavori sul soffitto e sulle pareti.

Quindi, abbiamo telai per finestre, un telaio per appendere materiali intermedi o di finitura. Iniziamo direttamente a finire.

Istruzioni passo passo

Il lavoro di rivestimento in assicelle non è difficile, ma richiede attenzione e pazienza..

Determiniamo la quantità richiesta di materiale in metri quadrati. Moltiplichiamo l’altezza di ciascuna sezione per la larghezza, sommiamo e aumentiamo l’area risultante del 15%. Scegliamo conifere con un contenuto di umidità non superiore al 12%. Abbiamo anche bisogno di doghe, angoli, battiscopa, film impermeabilizzante, sigillante e elementi di fissaggio. Strumenti: seghetto, trapano, martelli, cacciaviti, anche elettrici, e livelle, semplici o laser.

Se necessario, coprire la parete con un film impermeabilizzante e realizzare una cassa di profili in legno o metallo. Mantenendo una distanza di circa 50 cm tra le doghe, le fissiamo al muro. Riempi gli spazi vuoti con l’isolamento.

Iniziamo il fasciame dall’angolo, allineiamo la prima tavola al livello e la fissiamo con una scanalatura all’angolo. Inseriamo un cleaimer e lo fissiamo alla cassa. La tavola successiva dovrebbe connettersi strettamente con la cresta della prima con una scanalatura e fissata con una fibbia inchiodata alla cassa. La posizione di ogni tavola è controllata dal livello. È molto comodo avere una livella laser, che consente di controllare rapidamente la posizione della tavola.

Alla fine del fissaggio di tutte le tavole, riempire gli spazi vuoti con sigillante, chiudere i giunti angolari con gli angoli. Successivamente, trattiamo con una soluzione protettiva del tipo “Autotex”, che non solo protegge da marciume e insetti, ma conferisce alla superficie della guaina un aspetto estetico.

Pannellatura in PVC

Questo lavoro non richiede alcun addestramento speciale. Le pareti non hanno bisogno di essere livellate, il montaggio stesso è abbastanza veloce. Lo smontaggio non sarà difficile se necessario.

Misuriamo la lunghezza, la larghezza. Determiniamo la quantità di materiale richiesta e la aumentiamo del 15% al ​​momento dell’ordine. Compriamo:

  1. Pannelli da parete in PVC
  2. binari di montaggio
  3. elementi di collegamento e dispositivi di fissaggio
  4. trapano, cacciavite (meglio chiave elettrica), sega, viti autofilettanti

Fissiamo le doghe al muro a intervalli di 50 cm, tagliando l’eccesso con una sega. Proviamo, controlliamo la verticalità e fissiamo il profilo angolare con clip sul binario. Il pannello è fissato al profilo angolare, controllato al laser e fissato con clip. Tutti i pannelli seguenti sono fissati allo stesso modo..

I posti alle aperture sono chiusi con angoli di plastica. È importante sapere che abbiamo considerato i casi di fissaggio senza isolare la loggia. Se c’è isolamento, le lamelle sono attaccate sopra la protezione termica. Di solito la recinzione della loggia fa parte del muro con un’apertura a finestra e non è necessaria alcuna decorazione esterna. Nel caso di recinzioni a forma di recinzione metallica, vengono eseguiti lavori per chiudere la recinzione dall’esterno con scudi impenetrabili e rivestimento con pannelli in PVC. Questi lavori richiedono misure di sicurezza speciali..

7foto