Armadio scorrevole fai-da-te: disegni e descrizione

In qualsiasi appartamento, soprattutto se piccolo, è molto importante avere un posto dove poter appendere i vestiti, mettere scatole di scarpe e sistemare tante altre cose, senza creare l’effetto di ingombrare lo spazio. L’armadio a muro ti aiuterà in questo. Ora un numero molto elevato di aziende offre servizi per l’assemblaggio e l’installazione di tali armadietti, ma, di regola, non sono economici. Un’alternativa è leggere il nostro articolo e assemblare un guardaroba con le tue mani.

7foto

Scelta della posizione e delle dimensioni

È fantastico se c’è una nicchia nella stanza in cui è prevista l’installazione dell’armadio: in questo caso, dovrai montare solo il “riempimento” dell’armadio, attaccare i ripiani e appenderli alle pareti dell’armadio nicchia, oltre all’installazione di porte scorrevoli; le pareti posteriori e laterali mancheranno. Se non ce n’è, puoi costruire un armadio ad angolo o semplicemente attaccarlo al muro selezionato. Si prega di notare che dopo il montaggio, questa struttura sarà immobile e non sarà possibile spostarla; quindi, scegli con attenzione la posizione del tuo armadio.

Quindi, inizia a progettare. Inizia misurando il futuro armadio usando un metro a nastro. Misurare e annotare più volte l’altezza, la lunghezza e la larghezza desiderate del mobile. Queste informazioni saranno utili per l’acquisto di materiali. Disegna un disegno in scala, segna su di esso eventuali aggiunte necessarie che prevedi di inserire nel tuo armadio. Questi possono essere scaffali, cassetti, cestini, soppalchi, appendiabiti, ecc. Non è così difficile progettare un guardaroba da soli, l’importante è avvicinarsi coscienziosamente alle sue misure, prendere in considerazione la scala quando si fa un disegno, prestare attenzione a ogni piccola cosa.

La lunghezza dell’armadio non deve superare i 3 metri, il massimo è di 5 metri. La lunghezza di ogni porta non supera il metro. Questo è direttamente correlato al carico sulle “rotaie” dell’armadio e sulla struttura nel suo insieme..

Fai un calcolo completo dei materiali richiesti per il tuo progetto individuale. Controlla e conta più volte. Ricorda la “regola d’oro”: misura sette volte, taglia una volta. Sarà molto spiacevole se devi rifare qualcosa durante la fase di costruzione.

Disegni e dettagli

Se hai le capacità e le abilità, progetta in modo indipendente il tuo guardaroba in uno speciale programma per computer. Ciò ti consentirà di elaborarlo in modo più dettagliato e chiaro. Se ciò non è possibile, disegna gli schizzi a mano, tenendo conto di tutti i calcoli effettuati in precedenza. Questo si chiama dettagliare, cioè elaborare il gabinetto in dettaglio. Assicurati di indicare sul diagramma lo spessore, la larghezza e la profondità dei ripiani e delle pareti divisorie, la lunghezza delle aste e l’altezza della loro posizione, ecc. Inserisci tutte le informazioni nella tabella, così ti sarà più comodo organizzarle.

In generale, sia che progettiamo il nostro guardaroba al computer o disegniamo uno schema a mano, prendiamo con cura le misure, le sistemiamo e iniziamo ad acquistare i materiali e gli strumenti necessari per la costruzione..

Materiali e strumenti

Per creare un guardaroba con le tue mani, avrai bisogno dei seguenti materiali:

  • Fogli di truciolare pretagliati. È meglio ordinare la segatura da artigiani esperti, fornendo loro il diagramma dettagliato dell’armadio con tutte le misure;
  • Tasselli, viti autofilettanti;
  • Angoli per mobili in plastica;
  • Travi in ​​legno da un bar;
  • Guide, ruote;
  • È meglio acquistare ante scorrevoli già pronte per l’armadio, in questo caso sarà possibile scegliere porte con uno specchio o un’incisione interessante;
  • Appendiabiti, barra di metallo.

8foto

Eseguire lavori sull’installazione del tuo guardaroba aiuterà strumenti come:

  • Trapano, trapano a percussione, cacciavite;
  • Matita semplice, righello del metro, livello dell’edificio, metro a nastro;
  • Trapani per cemento e legno;
  • puzzle;
  • Esagono.

Per realizzare correttamente l’armadio, prendi in considerazione tutte le caratteristiche del tuo appartamento: pareti irregolari, pavimento e soffitto storti. Misura attentamente in diversi punti. Forse, già durante il processo di installazione, dovrai archiviare qualcosa, correggerlo. Per facilitare il tuo lavoro, prova a scegliere un design più o meno standard, soprattutto se non hai esperienza nel montaggio di mobili..

Istruzioni passo passo per la produzione e il montaggio

La prima fase è il markup:

  • per iniziare, prendi un righello o un metro a nastro e misura l’intera lunghezza dell’armadio nel punto in cui lo installerai. Il modo più semplice per farlo è dall’angolo della stanza, quindi una delle pareti laterali sarà la parete d’angolo dell’appartamento;
  • dal punto risultante, traccia una linea verticale dall’alto verso il basso per indicare il bordo dell’armadio. Per rendere la linea più liscia, devi effettuare diverse misurazioni dall’angolo a diversi livelli di altezza e segnare con una matita, che poi si collegano con una linea;
  • quindi è necessario misurare e disegnare un’altra linea verticale: il confine tra la sezione con ripiani e la sezione con un gancio. Lungo questa linea sarà installato un palo di legno che separerà questi reparti;
  • ora segna sulle linee risultanti l’altezza dei ripiani, facendo dei segni su entrambi i lati con una matita.

La seconda fase: montiamo i supporti:

  • prendi gli elementi di fissaggio, attaccali alle linee risultanti e segna i punti in cui è necessario praticare dei fori nel muro;
  • in ogni foro ottenuto è necessario martellare un chiodo-tassello;
  • fissiamo gli elementi di fissaggio al muro con viti autofilettanti.

La terza fase è l’installazione del riempimento interno dell’armadio:

  • per fissare il supporto divisorio, fissarlo ai supporti e avvitare ad essi con le viti;
  • per installare il soppalco, prima di tutto tracciare una linea orizzontale usando una livella e una matita. Inoltre, sulla linea risultante, eseguiamo fori per elementi di fissaggio: due in ogni scomparto e su ciascun lato; i tasselli sono inseriti in essi e gli elementi di fissaggio sono fissati al muro. Fissare il soppalco su di essi con viti autofilettanti;
  • per montare la parete laterale del mobile, misurare l’altezza della stanza il più accuratamente possibile e cercare di adattare la parete al risultato. Installalo e fissalo con viti autofilettanti agli elementi di fissaggio esistenti;
  • montiamo i ripiani: segniamo i punti della loro installazione sul lato del muro e sul rack divisorio, installiamo due elementi di fissaggio su ciascun lato e mettiamo su di essi i ripiani già pronti. Fissiamo con viti autofilettanti;
  • la seconda sezione dell’armadio è riservata alle cose appese, quindi è necessario montare un tubo metallico lì. Acquistare elementi di fissaggio rotondi in base al diametro del tubo, fissarli con viti autofilettanti alla parete e al palo divisorio centrale, se necessario, tagliare il tubo preparato, inserirlo negli elementi di fissaggio e fissare.

La quarta fase è l’installazione di falsi pannelli:

  • i falsi pannelli sono installati nella parte inferiore, superiore, laterale e vicino al muro. Ciascuno di essi viene forato in più punti, sostituito dove è prevista l’installazione e segnato con una matita dove è necessario praticare dei fori nel muro;
  • i tasselli sono inseriti in questi fori, i falsi pannelli sono fissati ad essi con viti autofilettanti.

La quinta fase (finale) – installazione di porte e guide:

  • per installare le guide, è necessario misurare la lunghezza desiderata, regolare le dimensioni. Quindi, con l’aiuto di viti autofilettanti, vengono fissati sui falsi pannelli – sopra e sotto;
  • l’installazione delle porte richiede una certa abilità e precisione. Attacca i binari a loro, ma non è necessario stringerli troppo per una maggiore libertà di movimento dei rulli. La porta viene inserita prima nella guida dall’alto, poi nella guida dal basso. Impostali per muoversi liberamente sui binari. Si consiglia di incollare un pelo morbido sul lato della porta per evitare rumori da impatto e per evitare danni alla porta;
  • controllare accuratamente la qualità dell’installazione di tutte le parti, il funzionamento delle porte. Se tutto è in ordine, il lavoro è finito.!

Esempi di buon design

Ora resta solo da capire come possiamo decorare la facciata dell’armadio finito. Naturalmente, non dimenticare che il suo aspetto dovrebbe essere in armonia con il resto dei mobili e il design generale dell’appartamento..

Molto spesso, per decorare la parte anteriore dell’armadio viene utilizzata una combinazione di due o tre colori di truciolato, ad esempio la combinazione “wenge + rovere” o “wenge + faggio” sembra molto bella, cioè una combinazione di chiaro e scuro colori.

Se sei un fan dei materiali naturali e il design del tuo appartamento è realizzato in uno stile ecologico, presta attenzione agli inserti di bambù, rattan e legno.

Le ante dell’armadio, decorate con specchi, vetrate e inserti in vetro, sembrano molto moderne ed eleganti..

Per i vecchi interni pretenziosi, è adatto un armadio in stile mercantile, decorato con lesene e dorature..

Se sei il proprietario di un set di mobili in pelle, potrebbero piacerti inserti in pelle sulle ante dell’armadio. Questo insieme sembra molto costoso ed elegante.

In alternativa è possibile incollare le ante con pellicola autoadesiva con stampa fotografica. Se scegli una stampa adatta, un guardaroba del genere non sarà in alcun modo inferiore a un guardaroba realizzato su ordinazione da professionisti..

7foto