Come realizzare un arco in cartongesso?

Un grazioso arco è un elemento architettonico che può rendere raffinato e unico qualsiasi interno. Un design ad arco scelto correttamente gli consentirà di diventare il punto dominante all’interno e di raccogliere l’intero spazio dell’appartamento in un unico insieme. Questo articolo ti spiegherà come realizzare un arco in cartongesso senza l’aiuto di costruttori professionisti e investimenti non necessari..

Peculiarità

Le aperture ad arco sono apparse in Oriente. A poco a poco, l’abitudine di sostituire le porte con archi decorativi migrò in Europa. Questo metodo di decorare i passaggi interni risolve non solo il problema di aumentare lo spazio dei locali a causa dell’assenza di porte in essi, ma lo decora, conferendo eleganza e stile alla casa, rinfresca l’interno noioso, introducendo un tocco originale in esso.

Avendo preso la decisione di fare un arco da soli, dovresti prestare attenzione al muro a secco, poiché questo tipo di materiale è il più facile da installare (dopotutto, sono necessarie conoscenze ed esperienza serie per formare un’apertura ad arco da gesso o gesso), è disponibile sul mercato ed è poco costoso.

I principali vantaggi degli archi in cartongesso sono:

  • leggerezza del materiale (gli archi possono essere installati sia su pareti portanti che su partizioni non molto resistenti, senza timore per l’affidabilità della struttura);
  • installazione facile e veloce;
  • la qualità del materiale: il materiale morbido ma resistente ti consente di sperimentare quando crei uno stile unico di spazio e ritaglia qualsiasi forma fantasiosa della struttura;
  • proprietà di mascheramento. Le strutture in cartongesso sotto forma di archi consentono di nascondere unità tecniche e comunicazioni nella stanza;
  • la capacità di separare le parti funzionali di una stanza;
  • funzionalità (le aperture del muro a secco possono avere nicchie per libri o nicchie per piante da interno).

Visualizzazioni

Un classico arco in cartongesso è una struttura installata tra stanze adiacenti e sostenuta ai lati da colonne. Bypassando la solita opzione del muro a secco, puoi creare un’originale forma asimmetrica che enfatizza la modernità degli interni..

In base alla forma dell’arco, le strutture ad arco sono classificate nei seguenti tipi principali:

  • Romano. Il tipo più comune di arch. La sua volta semicircolare sarà appropriata in qualsiasi interno;
  • piazza o portale. Evidenziano ampie aperture;
  • trapezoidale. Spesso utilizzato anche nella progettazione di ampie aperture;
  • ellissoidale. Questa vista è simile al design classico, ma con un ampio raggio di curvatura agli angoli;

  • Gotico. Presenta un arco ovoidale con apice appuntito;
  • Turco. Design pretenzioso in stile orientale;
  • Britannico. Questo tipo è caratterizzato da forme rigorose. Enfatizzare la raffinatezza di ogni stanza;
  • tailandese o semi-arco. Volta asimmetrica: da un lato è un arco classico, dall’altro – un arco a forma di portale.

I designer moderni, sfruttando l’eccellente proprietà del materiale, realizzano soluzioni completamente originali. Gli archi interni sono completati da illuminazione originale e lampade a LED. Questi elementi spesso svolgono non solo un ruolo decorativo, ma creano anche un’ulteriore illuminazione locale nell’appartamento..

Oltre alle lampade, esiste un’altra tecnica progettuale che aggiunge proprietà utili alla consueta apertura ad arco: il disegno di mensole e nicchie sia all’interno della struttura che sui suoi lati esterni. Questa idea aiuta a creare ulteriore intimità, perché i souvenir e le foto di famiglia possono essere perfettamente collocati su piccoli scaffali..

Per vari locali

Gli archi in cartongesso in un interno moderno non sono rari. Questo elemento architettonico ti consente di abbandonare le solite porte, creando al contempo un aspetto finito della porta..

Nei piccoli appartamenti, spesso non c’è abbastanza spazio per le porte aperte. Per questo motivo, al posto di una porta, nell’apertura è montato un arco bellissimo e laconico. Tali archi fungono da sorta di confine tra stanze adiacenti, dove un tempo si trovava la porta, e di fatto espandono lo spazio libero..

La scelta a favore di un arco interno viene effettuata anche quando è prevista una riqualificazione dell’appartamento. Così, ad esempio, l’uscita dalla cucina al balcone o dal soggiorno alla cucina può essere progettata sotto forma di un’elegante apertura ad arco. Allo stesso tempo, è possibile scegliere la forma dell’apertura che ti piace (semicerchio standard, trapezio o altra forma asimmetrica).

Quando si tratta di ampliare lo spazio, sarebbe utile pensare di sostituire le porte con un’apertura ad arco nel corridoio e nel corridoio. Queste stanze servono più per le stanze comunicanti che per una vita confortevole in esse, quindi qui non dovresti pensare a preservare lo spazio quando abbandoni le porte..

Spesso, al fine di preservare lo stile generale dell’appartamento, tutte le porte sono progettate sotto forma dello stesso tipo di archi. Questo non è sempre vero e talvolta sovraccarica anche l’interno. Ma un paio di aperture ad arco della stessa forma nella parte superiore, una delle quali è completata da un’interessante configurazione di cartongesso sul muro, è un approccio molto elegante..

Come scegliere?

In precedenza, gli archi erano decorati solo con palazzi e case di persone benestanti, ma oggi questo elemento può essere trovato in qualsiasi appartamento medio e anche in una moderna casa di legno (un arco di legno viene tagliato al momento di realizzare il telaio della casa stessa ).

Quando si sceglie un arco, è necessario concentrarsi sulla sua componente funzionale. Gli archi sono attivi e passivi. Quelli passivi si trovano spesso negli edifici residenziali e svolgono la funzione di una semplice transizione, collegando due stanze. Le loro forme sono semplici: ovali, portali o rettangoli standard e trapezi. Gli archi attivi suggeriscono forme più complesse e spesso includono elementi decorativi aggiuntivi (mensole, lampade).

Se si decide di sostituire una noiosa porta di metallo con un arco con una parte superiore arrotondata, gli esperti raccomandano di scegliere un modello già pronto, poiché in questo caso c’è una domanda sull’affidabilità della struttura.

Produzione

Per realizzare un arco classico con le tue mani, devi capirne la struttura, capire quali sono le sottigliezze della tecnologia per la costruzione di questa struttura.

Gli archi curvi formano il cosiddetto arco ad arco. Può avere un rivestimento uniforme o essere costituito da varie parti con spazi tra loro. Puoi far rivivere la versione con orlo liscio dell’arco dell’arco usando rilievi decorativi, placchette sui bordi dell’arco.

La sommità di un arco è chiamata il punto più alto del suo arco. Serve come elemento strutturale. Spesso la sommità è anche un frammento estetico (ad esempio nelle volte di tipo orientale). Abbassa le ali, le loro estremità si attestano contro le strutture di supporto – letti, che possono anche essere decorati in modo decorativo.

La campata della volta ad arco è la larghezza dell’arco formato dalle ali. L’altezza di questo arco dal centro della campata verso l’alto è chiamata freccia dell’arco. La volta ad arco poggia solitamente su semicolonne di lesene o si infila all’interno delle pareti, appoggiandosi alle spatole (in questo caso tale volta è detta pensile). Il portale è formato da una struttura posta al di sotto delle lesene e delle lame.

La parte superiore, la volta ad arco e il portale sono i principali componenti visibili della struttura. Sono chiamati traversi ad arco. Di solito un frammento è redatto in un unico concetto. La sezione aurea della struttura ad arco è determinata dal rapporto F = (A + B) / B, se B≥A. Questo rapporto in architettura si osserva quando A = 1/3 B. L’arco avrà il corretto rapporto aureo se la sua altezza è circa tre volte la larghezza dell’arco, altrimenti si può ottenere l’effetto di ridurre l’altezza della stanza e rovinare l’interno generale.

I calcoli dettagliati e l’assemblaggio sono descritti nelle sezioni seguenti. Ma oltre al lavoro di installazione, vale anche la pena concentrarsi sul lavoro di finitura: come organizzare e cosa è meglio rivestire l’arco per dargli un bell’aspetto.

Quanto segue può essere usato come materiale decorativo per decorare l’arco:

  • plastica, stampaggio: budget e opzioni semplici;
  • il poliuretano è un materiale flessibile utilizzato per formare modanature in stucco per frontoni, soffitti, cornicioni;
  • pietra decorativa – minerale naturale artificiale o naturale. Più spesso utilizzato per decorare archi in pareti portanti o strutture monolitiche.

Per quanto riguarda la plastica, qui è tutto semplice. Puoi acquistare profili già pronti in un negozio, scegliere il colore desiderato o dipingerli e metterli sulla colla senza troppe difficoltà..

È piuttosto difficile realizzare da soli decorazioni in poliuretano, quindi spesso ricorrono all’acquisto di elementi decorativi già pronti. Il rivestimento in pietra è un’opzione costosa ma sofisticata. Lo scisto bituminoso o shell rock più comunemente usato. Le piastrelle in pietra artificiale acrilica sono più leggere e possono essere utilizzate anche per pareti divisorie in cartongesso. Per quanto riguarda la trama, qui, a seconda dell’interno della stanza e delle preferenze personali, è possibile utilizzare superfici grezze e opzioni di specchi lucidati per piastrelle..

Come calcolare?

Quando il compito è realizzare un arco in modo indipendente, dopo aver selezionato la forma e le dimensioni, il master deve prima calcolare il prodotto futuro per determinare le dimensioni esatte delle parti da montare. Non allarmarti, poiché i calcoli di questo progetto si basano su semplici formule scolastiche. Quando si eseguono calcoli, si consiglia di disegnare in parallelo uno schizzo del prodotto futuro su carta millimetrata, dopodiché il progetto viene ridimensionato alle dimensioni specificate del prodotto. Come stencil, puoi usare cartone spesso o un foglio di profilo in fibra di legno. Attaccando il modello alla superficie dell’erezione di una volta curva, è possibile valutare più realisticamente l’accuratezza dei calcoli eseguiti in precedenza e, se necessario, correggerla in tempo..

Questo articolo prenderà in considerazione un calcolo approssimativo di una volta ad arco a tutto sesto standard per una porta dritta..

I 3 parametri principali che dovrebbero essere noti al master sono la larghezza dell’apertura, l’altezza dell’arco futuro e la profondità del muro. Esistono due metodi principali di calcolo: empirico e matematico. Il maestro decide da solo quale di loro sarà più conveniente per lui. Il calcolo e il disegno della circonferenza dell’arco devono essere eseguiti su carta in scala, il 30% in meno del reale.

Con un calcolo empirico, devi prima misurare l’apertura della porta e trasferirla su un foglio di carta. Viene disegnato l’asse di simmetria della porta. Quindi prendono un compasso, mettono la sua gamba sul punto dell’asse e fanno diversi cerchi. Viene scelto quello più adatto e gli altri vengono rimossi con l’aiuto di un elastico..

Quando si calcola matematicamente il raggio dell’arco, viene utilizzato il teorema di Pitagora:

R = L2 + (R2 – H2)

R = L2 + (R – H) 2

Trasformando la formula, ottengono la seguente forma:

R2 = L2 + R2 – 2HR + H2

Sottraendo R si ottiene:

L2 + H2 – 2HR = 0

Dopo la successiva trasformazione si ottiene:

2RH = L2 + H2

Raggio R alla fine:

R = (L2 + H2) / 2H

Dove R è il raggio del cerchio, L è la metà della corda dell’arco (la dimensione di questa corda è uguale alla lunghezza dello spazio dell’arco). H – altezza di sollevamento.

A causa del fatto che l’arco in produzione includerà molti frammenti (ai fini della loro formazione, dovrebbe essere presa una tavola con determinate dimensioni), è necessario prima calcolare le dimensioni di un elemento realizzato con una tavola con le dimensioni selezionate . Il calcolo viene eseguito dall’opposto. È necessario calcolare la lunghezza massima della parte, che sarà realizzata dalla tavola esistente con una certa larghezza, tenendo conto del raggio già noto. Utilizzando le formule precedenti, dove tutte le relazioni sono già note, è necessario derivare la seguente uguaglianza:

L2 = 2UR – H2

FC – H2

Dopo che il calcolo è stato eseguito completamente e il progetto è stato delineato, sarà possibile immaginare visivamente come apparirà la struttura. Se necessario, puoi rimisurare i parametri dell’apertura e correggere facilmente i calcoli, modificare il disegno finché il suo aspetto non si adatta completamente alla procedura guidata.

Come tagliare?

Quando il progetto è pronto, iniziano a ridimensionare il prodotto sul muro a secco. Mantenendo le proporzioni del prodotto, il layout dell’arco viene disegnato nei parametri specificati. Taglia un pezzo di cartongesso della dimensione desiderata. Per fare questo, usa un coltello speciale lungo la linea tracciata e rompi i pezzi di cartongesso in eccesso con le mani..

È necessario preparare due fogli identici. Uno di questi è posizionato su una superficie piana, viene tracciata una linea attraverso il centro. 2-3 cm sopra il fondo del foglio, fare un segno e fissare un bullone o una vite autofilettante. Una corda viene messa sul bullone, la cui parte libera viene stretta in un anello e viene inserita una matita. Questo sistema (simile a un compasso) ti consentirà di tracciare una linea di piegatura uniforme del raggio dell’arco. Dopo aver determinato il raggio desiderato, tirare la corda e tracciare una linea di piegatura con una matita.

Successivamente, sul secondo foglio di cartongesso, ripeti i segni allo stesso modo. È possibile, per evitare azioni inutili, ritagliare lo spazio vuoto del prodotto su un foglio, metterlo su un altro foglio e disegnare una matita attorno al contorno del prodotto. Quindi, ottieni due spazi vuoti identici. È meglio tagliare i prodotti usando speciali forbici metalliche, tagliando con cura tutto ciò che non è necessario.

Installazione

Per eseguire l’installazione di un arco in cartongesso sulla porta, avrai bisogno di:

  • spazi vuoti ad arco per cartongesso;
  • profili metallici;
  • Perni;
  • viti autofilettanti di due tipi: 3,5 × 25 mm; 4,2 x 13 mm;
  • forbici per metallo;
  • pinze;
  • Cacciavite;
  • perforatore;

  • rullo con aghi;
  • nastro da costruzione o livello;
  • matita semplice;
  • stucco di gesso;
  • carta abrasiva;
  • angoli delle pareti;
  • primer;
  • materiale di rivestimento (opzionale).

Prima di mettere il telaio della struttura, dovresti preparare la porta. Per prima cosa è necessario rimuovere il telaio della porta e perforare l’apertura verso l’alto e ai lati per aumentare lo spazio per l’arco. Le superfici dell’apertura risultante vengono accuratamente pulite, levigando le irregolarità ruvide, rimuovendo polvere e sporco.

È necessario seguire le istruzioni di installazione passo passo, quindi la struttura dell’arco verrà installata in modo sicuro e fissata nell’apertura. Innanzitutto, nella parte superiore dell’apertura, le guide del profilo metallico sono fissate con tasselli. Guide simili sono installate anche lungo le pareti dell’apertura (fino al livello in cui terminano le parti curve dell’arco).

Successivamente, un prodotto a forma di arco è formato da un profilo metallico. I tagli equidistanti vengono eseguiti lungo i bordi del profilo con speciali forbici metalliche e piegano il prodotto, concentrandosi su modelli di cartongesso già pronti. Allo stesso modo, due di tali profili curvi sono formati per ciascuno dei lati..

È necessario installare il profilo curvo come segue: fissare il profilo verticalmente alle guide con tasselli e fissarlo al muro a secco utilizzando viti autofilettanti. Per assemblare il telaio in modo più affidabile, vengono inseriti diversi pezzi di profilo tra gli archi all’interno dell’arco.

Come piegare?

Il prossimo passo nell’installazione dell’arco è quello di fissare la parte arcuata all’interno della struttura. Per fare questo, prendi un foglio di cartongesso. Tagliare con cura una striscia in base alla larghezza dello spazio interno dell’arco, più lunga della sua superficie interna. Quando si misura la lunghezza, non sarà superfluo lasciare un margine di circa 10-15 cm.

Puoi piegare il muro a secco usando acqua semplice. Per fare ciò, inumidire la parte inferiore della striscia di cartongesso e forarla con gli aghi del rullo. Successivamente, devi piegare e attaccare questo elemento all’interno dell’arco. Questo viene fatto con del nastro adesivo e lasciato asciugare per un po’. Il telaio ad arco fatto in casa è pronto.

Come stuccare correttamente??

Dopo aver assemblato il telaio dell’arco, tutti gli elementi sono fissati saldamente e l’interno è completamente asciutto, è possibile iniziare l’elaborazione e la progettazione esterna della struttura..

Per cominciare, l’intera superficie dell’arco viene levigata con carta speciale, tutte le irregolarità vengono eliminate, la polvere dalla carta vetrata viene rimossa. La superficie dell’arco dovrebbe essere liscia. I giunti rimanenti dall’installazione devono essere sigillati con stucco. Prima di riempire i giunti, è necessario installare i profili angolari preparati (danno rigidità agli angoli dell’arco e protezione dalla deformazione).

Questi angoli possono essere fissati sopra lo stucco, ma poi è necessario applicare un altro strato di mastice sopra, allineando tutti i giunti. Dopo che lo stucco si asciuga, la superficie viene nuovamente levigata con carta vetrata. La polvere viene rimossa e l’intero spazio esterno dell’arco viene innescato. Quando il terreno è asciutto, eseguono lo stucco di finitura della struttura e levigano le irregolarità.

Come dipingere?

Quando tutto il lavoro sporco è finito, dovresti passare alla finitura decorativa..

Quando si sceglie un design, si dovrebbe tenere conto del concetto generale degli interni e del suo stile. Il metodo di finitura più veloce ed economico è dipingere la struttura con vernice a base d’acqua. Tale finitura è molto pratica, perché se il muro si sporca, può essere pulito con un panno umido, inoltre, l’arco sarà molto resistente ai graffi. Questo tipo di finitura è anche un bene perché, se lo desideri, puoi ridipingere rapidamente l’arco da solo..

Opzioni interne

Le volte ad arco occupano un posto speciale tra i dettagli architettonici durante la decorazione di una stanza. Le linee morbide porteranno un’atmosfera di intimità in ogni stanza e enfatizzeranno lo stile sofisticato. Se si sceglie di completare l’interno con un arco, è necessario scegliere un tale design in modo che la struttura a volta si inserisca organicamente nello spazio della stanza e funga da punto culminante all’interno..

Gli archi hanno un bell’aspetto nelle stanze con aperture delle finestre semicircolari. Strutture a volta completeranno l’interno in cui sono presenti porte con un piano semicircolare. Le aperture ad arco sono utilizzate non solo nei soggiorni e nei corridoi. Anche lo spazio della cucina è decorato con archi. Qui serviranno non solo come elemento decorativo, ma svolgeranno anche il loro ruolo funzionale (sistemi di archiviazione, nicchie sotto forma di archi).

Il design dell’arco, decorato con ripiani in vetro, sembra autentico di per sé. Se l’area della stanza lo consente, i ripiani in vetro senza peso possono essere sostituiti con quelli massicci in pietra o legno, compensato. Servono come un ottimo posto per souvenir e fotografie..

L’inquadratura leggera delle parti interna ed esterna dell’arco sembra interessante. Dove c’è una mancanza di luce, questo sarà particolarmente utile. Questo vale per la maggior parte dei corridoi e dei corridoi. I progettisti consigliano di utilizzare forme di lampade non standard per questo al fine di conferire alla stanza un’ulteriore raffinatezza. Quando decori le aperture ad arco con elementi leggeri, non limitarti, concentrandoti sul materiale dell’arco, perché la retroilluminazione sembrerà vantaggiosa sia con un arco in cartongesso che con una struttura in legno.

Il più armonioso è considerato un arco che ha una simmetria assoluta o addirittura linee morbide nel caso della scelta iniziale di una forma asimmetrica. Questo arco si adatta a qualsiasi interno. Se vale la pena scegliere la forma di un arco per un interno in stile art nouveau, vale la pena dare un’occhiata più da vicino agli archi curvi. Nel classico design degli interni, un tale arco non è adatto. Ma qui sarà opportuno guardare questo elemento con un sacco di decorazioni fatte di decorazioni in gesso sotto forma di colonne e intricati riccioli..

Acri a forma di ellisse o di ampio portale ha un aspetto rigoroso ma nobile. È semplice da eseguire, non richiede modifiche frequenti ed è adatto a qualsiasi spazio..

Tuttavia, l’arco all’interno di una stanza moderna è un elemento piuttosto controverso. Alcuni vedono la volta ad arco come una reliquia dei secoli passati. Altri lodano questo grazioso pezzo, sperando che non passi mai di moda..

E poiché non ci sono controversie sui gusti, non vale la pena abbandonare immediatamente questo design. Anche nel mondo moderno dei designer, un arco non è un frammento obsoleto e di cattivo gusto di una casa se combinato con lo stile generale dello spazio. L’arco è diventato a lungo un classico. E solo la sua applicazione senza successo può rovinare i classici..

Per informazioni su come realizzare un arco in cartongesso, guarda il prossimo video.