Progettazione di un monolocale di medie dimensioni

Anche un piccolo monolocale può essere trasformato in uno spazio multifunzionale grazie al giusto design. Per fare questo, puoi contattare uno specialista e, se hai un grande desiderio e opportunità, vale senza dubbio la pena di fare da solo l’interno di un monolocale..

Cos’è uno studio?

Per creare un design originale ed evidenziare le aree di lavoro, dovresti familiarizzare con le regole importanti in anticipo e scegliere un interno adatto. Un tale compito è piuttosto difficile e il lavoro è laborioso, anche se a prima vista sembra che tutto sia facile. Dopotutto, è necessario combinare più aree abitative e lavorative in un monolocale di circa 35 metri quadrati.

Un monolocale è uno spazio abitativo che comprende un bagno e una stanza, con una dimensione media di 33-34 mq. oppure 31-32 mq. La stanza dovrebbe combinare un soggiorno, una cucina, una camera da letto, un’area per bambini e un’area di lavoro. A proposito, i monolocali sono abbastanza spesso richiesti tra le persone che apprezzano il comfort con un budget limitato..

Un fatto interessante è che inizialmente nei paesi europei, i monolocali erano destinati direttamente a giovani single o creativi. Oggi, tali spazi abitativi sono scelti anche dalle famiglie, per il prezzo accessibile e l’opportunità di mostrare la propria creatività durante la creazione di progetti..

Interni

All’inizio, prima di riparare, vale la pena decidere quali zone saranno presenti nell’appartamento. Tutto questo è individuale, perché qualcuno non ha bisogno di un posto di lavoro, e qualcuno non può immaginare la vita senza rifugiarsi in un angolo accogliente e leggere un libro. A proposito, oggi le moderne tecnologie informatiche consentono di distribuire correttamente i mobili in modo indipendente, calcolare le dimensioni delle zone e immaginare in anticipo la vista generale della stanza..

Parere di esperti

Un’opzione ideale per uno studio sarebbe mobili trasformatore. Ad esempio, un divano che di notte si trasforma in un posto letto, o un tavolo integrato nel mobile, un davanzale al posto di un tavolo da pranzo o da lavoro, un bancone da bar. In effetti, ci sono un numero enorme di opzioni, devi solo trovare un artigiano esperto e prepararti per una spesa piuttosto grande. Questo stile si chiama minimalismo ed è abbastanza comune tra i designer. Grazie a tali mobili, lo studio diventerà libero e confortevole..

I migliori divisori in un monolocale sono tessuti e tende ariosi, cartongesso, che funge anche da mensole per piccole cose, specchi e vetri temperati, mobili, oltre a evidenziare le aree di lavoro e di vita utilizzando carte da parati di diversi colori e trame. La cosa più importante da ricordare è che non dovrebbero esserci transizioni brusche. Ovunque c’è solo morbidezza e rotondità.

La luce gioca un ruolo enorme all’interno di un monolocale, soprattutto se la stanza ha una finestra. Il progetto dovrebbe essere creato in modo tale che l’illuminazione sia distribuita correttamente e correttamente. Ad esempio, soffitti multilivello e un gran numero di apparecchi in essi che possono essere controllati. La camera da letto e l’area ricreativa possono avere una luce soffusa e un numero minimo di lampade, e in cucina e nell’area di lavoro – illuminazione massima.

L’intera area dello studio, se possibile, dovrebbe essere realizzata in tonalità chiare. Questa tecnica espanderà visivamente lo spazio e renderà la cucina-soggiorno più spaziosa. Ma se vuoi ancora aggiungere colori scuri o luminosi all’interno, allora dovresti limitarti a una piccola quantità di questi materiali di finitura o accessori. Ad esempio, solo pavimenti scuri o cuscini luminosi del divano.

Un eccellente assistente in termini di mobili e risparmio di spazio libero è un armadio a muro o, in casi estremi, uno scomparto. Oggi quasi tutte le nuove case hanno un layout di 36 mq. prevede nicchie speciali in cui questi mobili possono adattarsi liberamente. Inoltre, l’armadio avrà un grande specchio, che ingrandirà anche visivamente lo studio. Lo stesso può essere consigliato con gli elettrodomestici, che è meglio acquistare già integrati nell’auricolare..

Le porte sono meglio equipaggiate con porte scorrevoli o pieghevoli. Inoltre, consente di risparmiare un po’ più di spazio rispetto alle tradizionali porte a battente..

Molte persone amano molto organizzare varie piccole cose, decorazioni inutili, decorazioni volumetriche non necessarie. In effetti, in un piccolo appartamento, è meglio abbandonare tali oggetti e considerare il minimalismo moderno e il laconicismo all’interno..

Se lo studio ha un balcone, può essere utilizzato come spazio abitativo aggiuntivo, ma per questo è necessario isolare la loggia con una batteria aggiuntiva o un pavimento caldo. Il balcone sarà un ottimo luogo per rilassarsi, lavorare o come estensione della stanza, con l’apertura completamente demolita. Se non è possibile attrezzare e isolare la loggia, lo spazio può essere utilizzato come spogliatoio o dispensa.

Arredamento

La regola più importante quando si ristruttura uno studio e si crea un interno è pensare a tutto il lavoro che ci aspetta, fin nei minimi dettagli. La scelta corretta e la disposizione dei mobili conferiranno all’appartamento intimità, comfort e praticità. Vale la pena notare che l’uso simultaneo di legno, vetro e metallo offre armonia, originalità e stile.

Zona pranzo e cucina. Invece di un normale tavolo, puoi acquistare un bancone da bar che dividerà lo studio e occuperà uno spazio minimo. Anche per questi scopi, puoi usare un davanzale se ha una larghezza sufficiente. Ma è consigliabile rimuovere tutti gli elettrodomestici lontano dalla zona di riposo e dalla zona notte. È importante ricordare che in un piccolo spazio è necessaria una cappa, che assorbirà gli odori sgradevoli e impedirà al grasso di depositarsi sui mobili..

Zona del sonno. L’opzione ideale sarebbe un divano che si espande e ha una nicchia speciale per la biancheria da letto. Ma se c’è un desiderio e un’opportunità, allora puoi comprare un letto e nasconderlo da occhi indiscreti con una bella tenda o qualche tipo di mobile.

Zona di riposo. Invece di divani e poltrone, si consiglia di acquistare pouf. Sono comode e non occupano molto spazio. Nei negozi ora puoi trovare tali pouf in cui puoi riporre varie piccole cose..

Zona di lavoro. Puoi anche usare un davanzale qui. Saranno utili piccole scatole con documenti e altri accessori da lavoro sotto il davanzale della finestra.

Figli

Non sempre i monolocali vengono acquistati da giovani o famiglie senza figli. Se la situazione è tale che un bambino vive in studio, allora dovresti pensare più attentamente al design..

Un prerequisito per creare un’area per bambini è che la parte più leggera e calda dello studio risalti. Questo è lo spazio più multifunzionale e unirà la camera da letto, la stanza dei giochi, l’area studio, oltre a essere utilizzato per riporre giocattoli e materiale didattico..

Se il bambino è in età cosciente, puoi chiedergli cosa vorrebbe vedere nella sua parte dell’appartamento. Ma se il bambino non capisce ancora bene cosa vuole, allora vale la pena considerare un tale interno in modo che non debba ricostruire tutto nei prossimi due o tre anni, quando il bambino cresce.

L’opzione ideale per un design minimalista sarebbe combinare un posto letto con un lavoratore in un auricolare..

Regole fondamentali

Per ammorbidire e aggiungere raffinatezza allo studio, si consiglia di utilizzare tonalità contrastanti e combinare materiali di diverse trame. Ad esempio, sulla parete principale, è possibile utilizzare la carta da parati per creare l’aspetto di mattoni bianchi e posare i pavimenti da una tavola scura..

Puoi acquistare un divano ad angolo nella zona soggiorno e recintare la cucina con esso. Pertanto, chi è seduto sul divano non sarà in grado di vedere cosa sta succedendo in sala da pranzo e in cucina..

Oltre al minimalismo, è senza dubbio lecito scegliere altri stili. I più adatti sono eclettici, scandinavi, moderni, realizzati in bianco, beige e altre tonalità chiare. Ma i classici, purtroppo, non sono adatti allo studio, dato che di solito tutti i mobili sono creati ingombranti.

È meglio eliminare completamente porte e pareti divisorie, aumentando così lo spazio in un piccolo appartamento. Naturalmente, non dovresti andare agli estremi e pulire le ante della porta nel bagno..

Stili

Vale la pena notare che in un monolocale è necessario creare solo uno stile e un’immagine. In nessun caso è consentita l’armonizzazione di più progetti, anche se le aree della stanza sono così separate..

Loft. Secondo la traduzione dall’inglese, questo stile si chiama "attico". È dovuto alla massima semplicità e concisione. Ad esempio, pareti con carta da parati in mattoni e pavimenti in legno. Lo stile loft è senza dubbio l’ideale per un monolocale.

Provenza. Un classico stile francese caratterizzato da semplicità e un tocco rustico. In Provenza ci sono spesso varie decorazioni con fiori, ricami, motivi, volant. Un meraviglioso stile romantico è più adatto per una ragazza che per una famiglia con un bambino..

High Tech. L’esatto contrario dello stile provenzale, poiché non ci sono dettagli, decorazioni e decorazioni inutili. Tutto dovrebbe essere conciso e chiaro. Per l’high-tech, è preferibile utilizzare materiali come legno, vetro, metallo, preferibilmente in bianco e nero.

Art Deco. Stile raffinato e originale, che comprende materiali costosi, forme geometriche, specchi, sfumature bianco e nero.

Fusione. Uno stile moderno e democratico in cui puoi metterti alla prova come designer e simulare un ambiente originale. Possiamo dire che questa è una combinazione di stili diversi, ma il caos è inaccettabile. Tutti i mobili, i materiali da costruzione e le decorazioni devono essere realizzati nella stessa direzione.

Creare un bellissimo interno per un piccolo monolocale è un compito molto difficile, ma se fai ogni sforzo e immaginazione, puoi trasformare la stanza in un angolo originale, accogliente e sofisticato che tutti apprezzeranno..